Archivi categoria: Pasqua

PERLE DI TOSCANA: PISTOIA, LUCCA, le ville della Lucchesia, Giardino Garzoni e Parco di Pinocchio

PERLE DI TOSCANA: PISTOIA, LUCCA, le ville della Lucchesia, Giardino Garzoni e Parco di Pinocchio

2 GIORNI
21 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA21/04/2019 – PARTENZA / PISTOIA /GIARDINO GARZONI / PARCO DI PINOCCHIO /MONTECATINI TERME
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di Pistoia. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alla visita. PRANZO IN RISTORANTE PISTOIA è una città a misura d’uomo che potrete scoprire lasciandovi guidare dal ritmo della sua vita piacevolmente provinciale. La severa ed elegante piazza del Duomo, è il cuore antico di questa città. Nella piazza si potranno ammirare: la Cattedrale e la sua poderosa Torre campanaria, alta 67 metri; il Battistero ottagonale, il Palazzo Comunale, in stile gotico, e l’austero Palazzo Pretorio, ora del Tribunale. In piazza della Scala, luogo di incontro per eccellenza, sorge il rinascimentale Pozzo del Leoncino, dono dei Medici alla città. Da ammirare sono anche: l’ospedale del Ceppo, l’edificio famoso soprattutto per il portico arricchito dal fregio in terracotta smaltata realizzato in parte da Giovanni della Robbia; ecc.. Pomeriggio visita: GIARDINO GARZONI: lo Storico Giardino Garzoni, uno dei più belli d’Italia, rappresenta la felice sintesi fra la geometricità rinascimentale e la spettacolarità del nascente barocco. È un’esperienza assolutamente indimenticabile perdersi fra le meraviglie di questo luogo della fantasia: grotte, teatri ricavati da siepi di bosso, statue rappresentanti esseri mitologici, satiri, figure femminili, serre con i pavoni, foreste di bambù. Appena si entra nel giardino si incontrano bellissime aiuole fiorite, statue e due grandi vasche circolari. Camminando si arriva davanti alle due maestose scalinate a doppia rampa caratterizzate da un complesso sistema idraulico che alimenta i giochi d’acqua. A fianco del percorso principale del giardino, ci si può addentrare in moltissimi altri viali e vialetti laterali per scoprirne le meraviglie tra i profumi delle essenze, i giochi di ombre e luci dati dalle vegetazioni, il mistero dei labirinti, il fascino delle sculture. La Collodi Butterfly House è abitata da centinaia di farfalle originarie delle zone tropicali o equatoriali – dove le farfalle sono le più grandi e colorate – attorno al mondo. Sono vive e libere di volare in un giardino tropicale, lussureggiante di piante, fiori e frutti grazie alla perfetta ricostruzione dell’ambiente di origine. COLLODI – il PARCO DI PINOCCHIO: è un parco nato da un libro e per un libro: LE AVVENTURE DI PINOCCHIO. Camminando, giocando, rilassandosi circondati dall’arte, dall’architettura, dal verde si possono rivivere le emozioni e le vicende del libro italiano più amato e conosciuto nel mondo, ed è stato realizzato tra il 1956 e il 1987. Entrando nel parco di Pinocchio si ha la sensazione di percorrere realmente una fiaba. Da vedere: il gruppo bronzeo alto cinque metri che raffigura simbolicamente il cammino di Pinocchio da burattino a ragazzo; nella piazzetta sono invece presenti i mosaici che narrano i principali episodi delle avventure fantastiche del burattino; a sud del parco sorse nel 1972 Il Paese dei Balocchi, dove una piccola galleria introduce nel Villaggio di Pinocchio da dove inizia un sentiero in pietra popolato dalle statue che rappresentano i personaggi del romanzo. In serata sistemazione in Hotel (Montecatini Terme o immediate vicinanze), cena e pernottamento.

22/04/2019 – LUCCA / VILLE DELLA LUCCHESIA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Giornata dedicata alle visite con guida. LUCCA: bella città, tutta chiusa entro la sua caratteristica cerchia bastionata che vanta monumenti di notevole interesse. Si potranno ammirare: Piazza Napoleone, vasta e ombreggiata da platani, è ornata del neoclassico monumento a Maria Luigia di Borbone; il Duomo, massimo monumento religioso della città, eretto in forme romaniche con interno gotico, con al centro il celeberrimo monumento funebre di Ilaria del Carretto, capolavoro di Jacopo della Quercia; via Guinigi, tra le più tipiche e suggestive, di intatto sapore medioevale, dove si prospettano le case dei Guinigi; Piazza San Michele, animato e pittoresco centro della vita cittadina; San Michele in Foro, uno degli esempi più tipici di architettura pisano-lucchese; una passeggiata per Via Fillungo, elegante e pittoresca via di carattere medioevale fiancheggiata da antiche case e torri, fino a Piazza del Mercato, aperta nel 1830 nell’area dell’anfiteatro romano. VILLA REALE DI MARLIA: le origini della Villa Reale di Marlia sono molto antiche: fu interamente ricostruita nel secolo XVII insieme al giardi¬no e all’adiacente Palazzina dell’Orologio. Visita al giardino, caratterizzato dall’ampio piazzale posto davanti al palazzo, mantiene, dietro la villa, lo spettacolare e scenografico Teatro d’acqua, disposto attorno alla vasca semicircolare arricchita da vasi di fiori, da statue di divinità (Giove, Saturno, Adone, Pomona), da getti e cascate d’acqua. Due assi paralleli a quello d’ingresso conducono uno alla Palazzina dell’Orologio, l’altro al giardino dei limoni. Perpendicolare a quest’ultimo è l’asse che conduce al vestibolo e al teatro di verzura per la commedia: realizzato nel 1652, comprende anche un vestibolo di pianta circolare disposto intorno ad una fontana. I sedili di pietra e i palchetti per gli spettatori, disposti a semicerchio, le quinte e le suppellettili dello spazio scenico sono delimitati da siepi di tasso in alcune parti alte 5,50 metri. VILLA TORRIGIANI: La Villa Torrigiani, ottimo esempio di architettura barocca in Toscana, fu costruita nella seconda metà del 1500 dai Buonvisi, una importante famiglia che vi abitò fino alla prima metà del 1600, quando venne acquistata dal marchese Nicolao Santini, ambasciatore della Repubblica di Lucca, che la ampliò e la tra-sformo completamente. La villa divenne così più ricca e fu circondata da bellis¬simi giardini con grandi vasche. Nella parte di parco a destra della villa sono dislocati la grande peschiera, il segreto “Giardino di Flora”, e il bellissimo Ninfeo, arricchito da giochi d’acqua. All’interno della villa sono conservati gli affreschi di Pietro Scorzini. Al termine delle visite partenza per il rientro. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 225,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle con camere con servizi privati – Trattamento di pensione completa dal pranzo di Pasqua del 21/4 al pranzo del 22/4 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: La cena del 22/4 – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
QUOTA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medica, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

SPETTACOLI DI PUGLIA! La Salina di Margherita di Savoia, Le Grotte di Castellana, Il Parco-Zoo di Fasano , Alberobello, Polignano a mare, Bari

SPETTACOLI DI PUGLIA! La Salina di Margherita di Savoia, Le Grotte di Castellana, Il Parco-Zoo di Fasano , Alberobello, Polignano a mare, Bari

3 GIORNI
20 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA20/04/2019 – PARTENZA / MARGHERITA DI SAVOIA / GROTTE DI CASTELLANA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SANTA MARGHERITA DI SAVOIA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e visita. Le Saline di Margherita di Savoia sono un luogo solitario e selvaggio, scenario di singolare bellezza che vanta la più vasta distesa d’Europa per la produzione di sale (oltre 4000 ettari). La storia di Margherita di Savoia vive da sempre in perfetta simbiosi con la storia della sua salina fin dai primi insediamenti che risalgono al IV secolo a.C., quando gli Illiri ne favorirono il commercio con l’Oriente. Oggi le Saline sono costituite da una serie di bacini lungo la costa tra Margherita di Savoia e Zapponeta e si presentano come una vasta laguna in grado di produrre 5-7 milioni di quintali annui di sale. Su gran parte di questo territorio è stata istituita una Riserva statale e al sale è dedicato il Museo Storico della Salina. Trasferimento a CASTELLANA. Arrivo e visita alle GROTTE DI CASTELLANA. Le grotte sono di origine carsica, scavate dal corso di un fiume sotterraneo; formano il complesso speleologico più grandioso e bello oggi conosciuto in territorio italiano, del quale non si sa se più ammirare gli sviluppi delle gallerie e delle grotte o lo splendore delle concrezioni. In serata, sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento.

21/04/2019 – ZOO-SAFARI DI FASANO / ALBEROBELLO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Trasferimento a FASANO. Arrivo e mattinata dedicata alla visita, il più grande parco faunistico d’Italia. Il SAFARI è il primo ed il più grande settore del complesso, lungo diversi chilometri, e permette al visitatore di incontrare gli animali muovendosi con il proprio veicolo; le specie qui presenti sono tantissime e spaziano dalle tigri ai leoni, dagli orsi tibetani agli elefanti, dalle antilopi alle giraffe, dai bisonti ai cervi, dalle zebre ai cammelli, per finire con il laghetto dei fenicotteri rosa. All’interno visita al “villaggio delle scimmie” che si percorre con un apposito trenino. Partenza per ALBEROBELLO, incontro con la guida e visita. Alberobello rappresenta il cuore della Valle dei Trulli e fu fondata nel XV secolo dai conti Acquaviva; è un pittoresco centro agricolo e turistico formato in gran parte da trulli che gli conferiscono, oltre ad una vaga aria fiabesca, notevole interesse architettonico riconosciuto nel 1996 Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Nella sola Alberobello ci sono circa 1.500 trulli di vario tipo. Alberobello, città dei trulli, occupa un terreno ricco di rocce calcaree stratificate, che offrono il materiale di costruzione che rende unica non solo l’immagine della stessa cittadina, ma tutto il territorio prettamente limitrofo ad Alberobello. Il centro storico, è uno dei più interessanti della Puglia, soprattutto perché permette di osservare la struttura dei trulli. Tali edifici si concentrano oggi soprattutto nei rioni Aia Piccola e Monti che accoglie la chiesa di S. Antonio disegnata nel 1926 riprendendo le forme del trullo. Cena e pernottamento in Hotel

22/04/2019 – POLIGNANO A MARE / BARI / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per POLIGNANO A MARE. Visita con guida. Protesa su uno sperone di costa rocciosa si staglia in tutta la sua bellezza Polignano a Mare, la Perla dell’Adriatico. Le spiagge dall’acqua limpida, le grotte marine e il pittoresco borgo antico la rendono una cittadina piena di poesia, fonte di ispirazione per artisti e semplici turisti. Il centro storico della cittadina si sviluppa su un imponente costone roccioso ed è delimitato da antiche mura. Polignano a Mare era un centro conosciuto già in epoca romana, posto al passaggio della Via Traiana, di cui resta un antico ponte. Punto d’accesso al borgo antico è l’Arco Marchesale, una volta ponte levatoio, di cui restano soltanto le vecchie catene. Le casette bianche del centro fanno da contorno ad importanti monumenti come la Chiesa Matrice di Santa Maria Assunta. La Casa dell’Orologio, che in epoca medievale ospitava l’università; il funzionamento dell’orologio ancora oggi è assicurato manualmente dalla carica eseguita dalla proprietaria della casa. Da vedere poi il monumento dedicato alla più celebre personalità nata a Polignano a Mare: Modugno. La statua dedicata al grande cantante si trova a due passi dal mare. BARI, moderna città, metropoli del Mezzogiorno, consta della città Vecchia, di origine bizantina, è la terza città più importante del Sud Italia ed è un importante porto commerciale. Dal piccolo promontorio dove oggi sorge la Bari Vecchia, caratterizzata da stretti vicoli si gode si scorci mozzafiato sul mare. Si potranno ammirare: il Castello Normanno-Svevo, una delle più grandi costruzioni dell’intera regione, un tempo si affacciava sul mare; il Teatro Petruzzelli, deve il suo nome ai fratelli Petruzzelli, che lo progettarono; la Cattedrale (intitolata a San Savino) fu edificata tra il XII e il XIII secolo su ciò che restava dell’antico duomo bizantino ed è uno dei maggiori edifici romanici di tutta la Puglia; tra i più bei esempi di romanico pugliese, la basilica di San Nicola si presenta come un possente ma elegante edificio, con la semplice facciata coronata da bifore, l’interno è a tre navate separate da tre archi con colonne; ecc.. Ultimata la visita, partenza per il rientro. Cena libera lungo il percorso.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 320,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 20/4 al pranzo del 22/4 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – il pranzo del 20/4 e la cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 50,00
QUOTA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico,bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

 

La bellezza travolgente di TRIESTE e il castello di MIRAMARE. CIVIDALE DEL FRIULI, atmosfere longobarde. UDINE … fascino veneziano

La bellezza travolgente di TRIESTE e il castello di MIRAMARE. CIVIDALE DEL FRIULI, atmosfere longobarde. UDINE … fascino veneziano


2 GIORNI
21 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA21/04/2019 – PARTENZA / CASTELLO DI MIRAMARE / TRIESTE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MIRAMARE. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e visita al castello: sorge in una suggestiva posizione all’estremità di un promontorio e, per il patrimonio di mobili, dipinti, porcellane, avori, costituisce uno dei più notevoli esempi di residenza principesca della seconda metà dell’800. Trasferimento a TRIESTE. PRANZO IN RISTORANTE. Visita con guida. Moderna, animata città, adagiata ai piedi dello spalto carsico che recinge l’arco del suo bel golfo TRIESTE è grande emporio commerciale e centro industriale. Come attestano i monumenti, fu già prospera sotto Roma e nel Medioevo, ma il suo sviluppo data dalla fine del ‘700 come porto dell’impero austro-ungarico. Si potranno ammirare: Piazza dell’Unità d’Italia, vasta, aperta sul mare, centro della vita cittadina; la chiesa di San Giusto, sorge sull’alto del colle, è il monumento massimo ed il simbolo della città; lo spazioso e caratteristico lungomare ed il Porto; il Molo Audace, tradizionale passeggiata dei triestini; ecc.. La Risiera di San Sabba, tristemente nota per essere stata, durante l’occupazione nazista, dapprima a centro di smistamento verso i campi di concentramento, poi a campo di sterminio, ecc.. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento

22/04/2019 – CIVIDALE DEL FRIULI / UDINE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata. Partenza per CIVIDALE DEL FRIULI: fortunatamente quasi tutto risparmiato dal terremoto, è sito storico e artistico di forte carattere e rilievo, specie per le vestigia dell’epoca longobarda. Visite: il Tempietto Longobardo, edificato nei secoli VIII-IX d.C., è uno dei capolavori dell’arte longobarda e che conserva al suo interno importantissime opere d’arte, tra cui la bellissima decorazione a stucco rappresentante Sei Sante; il Duomo di santa Maria Assunta, eretto nel XVI secolo sui resti di un preesistente edificio religioso, che vanta tra i suoi tesori due pale d’altare di Palma il Giovane (XVI secolo) e la famosa Pala d’argento di Pellegrino II, capolavoro dell’oreficeria medievale; il Museo Cristiano, attiguo al Duomo, in cui è possibile ammirare opere come l’Altare del duca Rachis, un unico blocca di pietra d’Istria interamente scolpito in epoca longobarda; l’Ipogeo Celtico, interamente scavato nel sottosuolo, di cui però si ignora la funzione originaria; il Ponte del Diavolo, simbolo della città, che la tradizione vuole sia stato costruito in una sola notte dal Diavolo, il quale aveva fatto un patto con i cividalesi. UDINE: tranquilla città con alcuni pregevoli monumenti romanico-gotici e veneti. Si potranno ammirare: Piazza della Libertà, monumentale centro cittadino, cinta da un armonioso complesso di edifici; il Palazzo del Comune, detto “Loggia del Lionello”; il porticato di S. Giovanni, sormontato dalla torre dell’Orologio con il leone marciano; il Duomo, con notevoli dipinti del Tiepolo; il Castello, grandioso edificio cinquecentesco; ecc. Al termine delle visite, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo in sede.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 235,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa DAL PRANZO DI PASQUA del 21/4 al pranzo del 22/4 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

BENVENUTI AL SUD! Paestum e Castellabate, la Costiera Amalfitana, Vietri sul mare e Sorrento

BENVENUTI AL SUD! Paestum e Castellabate, la Costiera Amalfitana, Vietri sul mare e Sorrento


3 GIORNI
20 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA20/04/2019 – PARTENZA / PAESTUM / CASTELLABATE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PAESTUM. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida che seguirà il gruppo per l’intera giornata. Visita di PAESTUM.Centro archeologico tra i più importanti e suggestivi d’Italia, nella piana bonificata del Sele, in luminoso paesaggio tra le propaggini del M. Alburno e il golfo di Salerno. Visita ai Templi: la Basilica, è il più antico dei templi conservati di Pestum, risalendo alla metà del vi sec. a.C.; il Tempio di Nettuno, il più grande e il meglio conservato della città e forse il più bel tempio dorico del mondo greco; il Tempio di Cerere, dedicato ad Athena; le mura pentagonali, che delimitano il perimetro della città scomparsa, ecc.. Visita al Museo: è tra i più importanti musei archeologici italiani, dedicato ai reperti della zona degli Scavi, del territorio e, in particolare, al santuario di Hera; da questo provengono le celeberrime 33 metope arcaiche del “thesauros” I e le 6 del grande tempio, capolavori assoluti dell’arte della Magna Grecia. Un’apposita sala è dedicata alla “Tomba del Tuffatore”. Trasferimento a CASTELLABATE. il centro storico di Castellabate, compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, è riconosciuto dall’Unesco “Patrimonio dell’umanità”. Il borgo, conserva ancora la struttura urbana medievale: stradine, vicoletti, archi, brevi gradinate, palazzi, slarghi e case intercomunicanti dove domina la pietra grigia, si rincorrono senza soluzione di continuità, ora volgendo le spalle alla luce intensa ora spalancandosi sul verde del pendio che digrada verso il mare splendente, macchiato solo dai banchi delle posidonie, in uno degli angoli più suggestivi della costa del Cilento. È stato il set cinematografico del film “BENVENUTI AL SUD!”. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

21/04/2019 – COSTIERA AMALFITANA
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Partenza alla volta di SALERNO. Arrivo, incontro con la guida e partenza in battello per la navigazione lungo la COSTIERA AMALFITANA. E’ uno dei più famosi itinerari turistici d’Italia, fama ampiamente meritata per l’eccezionale bellezze delle vedute che si susseguono incessanti in un fantastico scenario di rocce precipiti, di dirupi e di valloni, di pittoreschi abitati, sempre contro l’azzurro sfondo del mare. Visita di: AMALFI, si affaccia dolcemente sul mare con il suo caratteristico insieme di casette bianche sulle rocce, di stradine strette tra gli archi, di torri antiche a guardia del paese. Il cuore della cittadina è dominata dall’imponente gradinata della Cattedrale di Sant’Andrea. Situata alle falde meridionali dei Monti Lattari. POSITANO, si sviluppa in senso verticale, seguendo il ripido pendìo delle colline che scendono verso il mare. Le abitazioni, addossate le une alle altre, sono tinte in sgargianti colori dando una immagine d’insieme come una pietra preziosa dalle mille sfaccettature, che causano mutevoli riflessi multicolori. Non a caso Positano viene chiamata “la gemma della divina costiera”. Le strette stradine, con le ricche boutiques ricavate negli scantinati, scendono velocemente tra le case come torrenti tra le gole rocciose. Positano è spesso richiamata alla memoria per la presenza di eleganti e raffinate ville rese celebri perché dimore di illustri personaggi. Rientro in barca a SALERNO. Cena e pernottamento in Hotel.

22/04/2019 – VIETRI SUL MARE / SORRENTO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Giornata dedicata alle visite con guida. VIETRI SUL MARE: è definita la “prima perla” della Costiera Amalfitana, nonché la città della ceramica. Quella dei maestri ceramisti è una tradizione che ancora continua e che viene tramandata scrupolosamente alle nuove generazioni. Le origini storiche della ceramica vietrese risalgono sicuramente al XV secolo. Caratteristiche sono state le fornaci a tre piani, che sfornavano migliaia di piatti e vasellame vario, riportanti motivi decorativi locali, che riprendono scene agresti, richiamando i colori locali. Basta passeggiare per i vicoletti del centro storico per rendervi conto che l’arte vasaia la fa da padrona: nelle mura delle case sono incastonate bellissime mattonelle e la Chiesa di San Giovanni Battista, fondata alla fine del X secolo e che sovrasta il centro, è sormontata da una favolosa cupola maiolicata. Per portare a casa qualche pezzo della tradizione artigianale vietrese, non resta che scegliere in quale bottega fare acquisti. SORRENTO: Protesa in splendida posizione su un’alta roccia di tufo a picco sul mare, tra una lussureggiante vegetazione caratterizzata dal verde scuro e lucido degli agrumeti e da quello argenteo degli oliveti, Sorrento, è una bella e famosa località della penisola che da lei prende nome. Visite: Palazzo Verniero testimonia il gusto tardo bizantino, mentre la Loggia di Vico Galantario è un raro esempio di architettura aragonese. Nel cuore della città sorge la Chiesa di San Francesco del XVI secolo con un interessante portale ligneo intarsiato. Il Duomo di Sorrento risale al XV secolo: il portale marmoreo sul fianco destro è del 1479, mentre il coro è un pregevole esempio di tarsia sorrentina del XIX secolo. In una delle vie centrali della città si incontra il Sedile Dominova, istituzione amministrativa di epoca angioina; l’edificio si presenta come una loggia aperta ad arcate ed è coperto da una cupola maiolica del ‘600. Al termine delle visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) € 360,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa, dalla cena del 20/04 al pranzo del 22/4– Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite – Battello per la Costiera Amalfitana – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 20/4 e la cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.
Supplemento camera singola: € 50,00

QUOTA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

MAREMMA IN FATTORIA e SPETTACOLO DEI BUTTERI! MASSA MARITTIMA, splendido borgo. I BORGHI DEL TUFO: Sovana, Sorano, Pitigliano. MINICROCIERA alle isole GIGLIO e GIANNUTRI

MAREMMA IN FATTORIA e SPETTACOLO DEI BUTTERI! MASSA MARITTIMA, splendido borgo. I BORGHI DEL TUFO: Sovana, Sorano, Pitigliano. MINICROCIERA alle isole GIGLIO e GIANNUTRI


3 GIORNI
20 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA20/04/2019 – PARTENZA / MASSA MARITTIMA / GROSSETO / SPETTACOLO CON I BUTTERI
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MASSA MARITTIMA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e visita con guida. È una stupenda cittadina ricca di interessanti testimonianze artistiche medievali. Di probabile origine etrusca, la città conserva molti monumenti del suo periodo più florido, che può essere fatto iniziare dalla metà del IX secolo. Si potranno ammirare: il Palazzo dell’Abbondanza (1265) caratterizzato da tre arcate ogivali, esso era il deposito del grano della città, sotto è la fonte pubblica dove recentemente è stato riportato alla luce un affresco di cui si erano perse le tracce; una delle piazze più belle della Toscana, la piazza Garibaldi, dove si affacciano innumerevoli edifici medievali di pregio e dov’è il monumento in assoluto più bello e importante di Massa Marittima, il Duomo, dedicato a San Cerbone, è uno dei più belli esempi di architettura romanico-gotica, fu costruito a partire dalla prima metà del XIII secolo; l’edificio medievale della Zecca, dove nel XIV secolo il comune di Massa Marittima coniò le proprie monete; piazza Matteotti, centro della Città Nuova, qui sono alcune opere di fortificazione come la Torre del Candeliere; ecc.. Trasferimento in Fattoria dove uno dei titolari presenta l’azienda. Breve visita all’antico frantoio a macine, situato nella casa padronale, uno dei pochissimi ancora oggi funzionanti. Potrete conoscere gli antichi attrezzi agricoli aziendali esposti in un museo all’aperto. Farete conoscenza con i Butteri della Fattoria che vi racconteranno del loro antico mestiere, vi presenteranno i loro cavalli veri amici e compagni di vita, vi spiegheranno l’utilizzo dei loro attrezzi da lavoro, vi dimostreranno, nel “mandriolo” qualche attività con il bestiame (vacche maremmane) e vi accompagneranno in un a viista all’interno dell’azienda. Piccolo spettacolo con i Butteri. Pranzo in fattoria. In serata, sistemazione in Hotel nei dintorni. Cena e pernottamento

21/04/2019 – PORTO SANTO STEFANO / MINICROCIERA GIGLIO E GIANNUTRI
Prima colazione in Hotel e trasferimento a PORTO SANTO STEFANO. Alle ore 09:30 incontro con la guida, imbarco sul battello per una minicrociera alle ISOLE DEL GIGLIO e GIANNUTRI. Costeggiando il promontorio, si naviga verso Giannutri che si raggiunge dopo circa un’ora di navigazione. Sosta con tempo libero a disposizione e possibilità di bagno nelle incantevoli acque dell’isola. Pranzo a bordo, cucinato espresso e servito ai tavoli in vassoi, con bevande incluse. Partenza per l’isola del Giglio e attracco a Giglio Porto, con possibilità di bagno nelle vicine spiagge, passeggiata a Giglio Porto: unico Porto dell’isola, piccolo e pittoresco, dalle case multicolori ed il mare di una limpidezza impensabile per un porto riesce a conciliare, le esigenze commerciali con quelle turistiche. Costruito per la prima volta dai Romani, rimase tale per circa 18 secoli, poi ampliato nel 1796, e nel 1979 in seguito ad una mareggiata eccezionale. Sulla sua sinistra si trova la Torre del Saraceno costruita nel 1596 per volere di Ferdinando I di Toscana, e poco oltre, La Caletta del Saraceno, dove, a pelo d’acqua, si distinguono bene, le mura della cetaria per l’allevamento delle murene e parte dell’imponente Villa Romana (I-II sec. d.C.) dei Domizi Enobarbi, i cui resti sono stati, in passato, in gran parte inglobati nel centro abitato. Rientro a Porto Santo Stefano per le ore 18:30 circa. Tutti gli orari di rientro a bordo, saranno comunicati dal Comandante. Rientro a Porto Santo Stefano. Cena e pernottamento in Hotel.

22/04/2019 – PITIGLIANO / SOVANA / SORANO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza alla volta della zona dei “borghi del tufo”: Pitigliano, Sovana e Sorano. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. Il pranzo sarà in ristorante. PITIGLIANO è un pò di tutto: Città del Tufo, Città del Vino e dell’ Olio, e pure uno deI “Borghi più belli d’ Italia”. Ogni vicolo del centro storico mostra chiaramente la struttura medioevale delle vie e delle case, ma a destare particolare interesse è il sottosuolo del paese, un’ autentica seconda città attraversata da vicoli intercomunicanti, pozzi su più livelli, tombe e colombari. Pitigliano è nota anche come la “Piccola Gerusalemme”, in quanto già in epoca feudale ha ospitato una rilevante comunità ebraica (attualmente composta da poche persone). A pochi chilometri da Pitigliano appare SOVANA, una piccola meraviglia architettonica. Sembra impossibile che un borgo così piccolo, attraversato da una sola strada, sia stato un tempo una città, sede principale di una vasta contea, luogo natale di un Papa. Poco distante le necropoli e le celebri tombe etrusche, come la Tomba di Ildebranda e la Tomba della Sirena. A chiudere il cerchio SORANO il più antico dei “borghi del tufo”: un nido d’ aquila arroccato su un alto sperone di roccia vulcanica chiamato Sasso Leopoldino, in precario equilibrio tra roccia e fitta vegetazione. Tutt’ intorno, tra Pitigliano, Sovana e Sorano, le vie cave: un labirinto di camminamenti rupestri tracciati dagli Etruschi scavando per circa venti metri la roccia, lunghi circa un chilometro e larghi tre metri. Verso le ore 18,30, inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 395,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa, dal pranzo del 20/4 al pranzo del 22/4– Le bevande ai pasti – Spettacolo con i Butteri – Pranzo in fattoria – Guida per le visite, come da programma – Minicrociera Giglio / Giannutri
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – La cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: € 50,00
QUOTA D’ISCRIZIONE: €. 20.00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO