Archivi tag: Lecce

LA PENISOLA SALENTINA: Gallipoli , Santa Maria di Leauca, Santa Cesarea Terme, LECCE, TARANTO , OTRANTO

LA PENISOLA SALENTINA: Gallipoli , Santa Maria di Leuca, Santa Cesarea Terme, LECCE, TARANTO , OTRANTO

3 GIORNI
20 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA20/04/2019 – PARTENZA / OTRANTO / LECCE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 02:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di OTRANTO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. OTRANTO, chiamata anche ‘Porta d’Oriente’, si affaccia nello stretto che prende il suo stesso nome, il Canale d’Otranto, situato a sud dell’Adriatico, nel punto più orientale d’Italia. Anticamente capoluogo della terra, ancora oggi conserva l’aspetto caratteristico delle antiche città commerciali che si affacciavano sul Mediterraneo. Si mostra ai numerosi visitatori che affollano le sue coste ed il centro storico ogni anno, solare e con il suo fascino orientale, con la Cattedrale, terminata e aperta al culto nel 1088, con la sua notevole dimensione, è da ritenersi la Chiesa più grande della Puglia, di incomparabile valore è il mosaico pavimentale eseguito da un monaco, conserva i resti degli 800 martiri uccisi dai Turchi. Otranto è anche il Castello Aragonese, con le torri, i bastioni e le mura; il borgo antico, con le strade fatte in pietra viva, strette e che si snodano a serpentina tra le case, il porto che ha sempre avuto un’importanza notevole per gli scambi con l’Oriente e infine, ma non meno importante, il mare cristallino e limpido, ricco di dune, anfratti, grotte e insenature. Trasferimento a LECCE e visita. Vivace e bella città, capoluogo del Salento, la “Firenze del Sud” emerge nel cuore del Salento con i suoi monumenti barocchi e le splendide atmosfere; si rimane incantati dall’effetto visivo della “Pietra Leccese”, una pietra dorata utilizzata per la costruzione dell’antico centro abitato. Si potranno ammirare: Piazza Sant’ Oronzo, il vasto centro della città vecchia, occupata in parte dallo scavo dell’ anfiteatro Romano, vi sorge la colonna di Sant’Oronzo; l’anfiteatro Romano, appartiene all’età traianica o adrianea; Via Vittorio Emanuele, con la grande chiesa di Sant’Irene, dalla composta facciata classicheggiante; Piazza del Duomo, tutta chiusa e cinta da edifici barocchi, forma un armonioso insieme scenografico, assai suggestivo, sulla destra si allunga il magnifico palazzo del Seminario, a sinistra sorge il Duomo, accompagnato da un grande e slanciato campanile; Piazza Castromediano, si apre dietro il Palazzo del Municipio, e le fa da sfondo la chiesa del Gesù, con ricchissimi altari; ecc.. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento21/04/2019 – LA PENISOLA SALENTINA: Gallipoli, Santa Maria di Leuca, Santa Cesarea Terme
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Incontro con la guida e partenza per il giro panoramico alla scoperta della PENISOLA SALENTINA, originariamente chiamata Messapia (terra fra due mari), fu contesa per la sua posizione geografica da Longobardi, Bizantini e Saraceni, è un giro prevalentemente costiero, di notevole interesse paesistico, dove nella viva luce mediterranea si esaltano aspetti e colori della vegetazione, delle rocce e del mare limpidissimo, sul quale si affacciano numerosi, piccoli centri balneari; verso l’interno, nelle ampie distese di terra rossiccia, si alternano bassi vigneti, oliveti e tratti affioranti di biancastre pietre carsiche. Quello che più contraddistingue la penisola salentina è senza dubbio la sua cultura, ricca di folklore e tradizioni enogastronomiche, linguistiche e architettoniche. Impossibile non menzionare la pizzica, la bianca pietra leccese, i rinomati vini Primitivo e Malvasia da accompagnare alla gustose friseddhre, alle pitte o alla puccia. Elementi tipici di una cultura storica, che continua ad affascinare a distanza di secoli, ogni anno di più. GALLIPOLI, il Castello, è di fondazione angioina, ha un maschio quadrilatero con torri angolari cilindriche; la Cattedrale, dalla sontuosa facciata barocca; il nucleo antico, ha vie strette e tortuose con case basse coperte a terrazzo, di foggia quasi orientale, bianche di calce. SANTA MARIA DI LEUCA: vi si respira un’aria di frontiera, di senso di vuoto misto a fascino e mistero, là dove due mari si congiungono, Adriatico e Ionio, Visite: il Santuario, conosciuto anche col nome di Santa Maria De Finibus Terrae, venne costruito là dove sorgeva un antico tempio della dea Minerva, durante i primi anni del cristianesimo; il Faro, sulla Punta Meliso, venne eretto nel 1864. SANTA CESARE TERME: sorge sulla sommità di un altipiano aspro a picco sul mare, caratterizzata da un’architettura tipica del primo Novecento. Da non perdere una passeggiata tra le numerose ville e residenze estive monumentali, lussuose e al contempo frivole e stravaganti. Sono state costruite agli inizi del XX secolo dalla borghesia salentina che, in cerca di amene località di villeggiatura, apprezzò da subito il benessere suscitato dalle cure termali. Cena e pernottamento in Hotel.

22/04/2019 – TARANTO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per TARANTO. Arrivo e visita con guida. Importante città marinara, situata sull’omonimo golfo ionico, è separata da due grandi specchi d’acqua, la rada del Mar Grande e del Mar Piccolo – è definita la città dei due mari. Si potranno ammirare: il Duomo di San Cataldo, in stile romanico, risale al 1071, con un impianto a tre navate retto su colonne di epoche e stili diversi, con la facciata barocca; in Piazza Castello le due imponenti colonne del tempio dorico, datato al primo quarto del VI sec. a.C., ; il Castello, voluto da Ferdinando d’Aragona (1492), domina il ponte girevole, che, sormontante il canale navigabile, viene aperto per consentire il passaggio delle navi che dal Mar Grande si portano in Mar Piccolo e viceversa; lungomare (il più alto d’Europa) offre un’ irripetibile e suggestiva visione del Mar Grande e delle isole Chéradi (S. Pietro e S. Paolo) e, sullo sfondo, dei monti della Basilicata e della Calabria; ecc.. Pranzo in ristorante. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (min. 40 pax) € 345,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 20/04 al pranzo del 22/4 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 20/04 e la cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno, da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 50,00

QUOTA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico,bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO