Archivi categoria: Weekend 1 – 2 gg

CREMONA e la festa del torrone

CREMONA e la festa del torrone


1 giorno
17 novembre 2019


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. incontro con il pullman e partenza alla volta di CREMONA. Soste di ristoro lungo il percorso. Arrivo e visita con guida del centro storico. CREMONA offre splendidi itinerari per poter gustare in pieno le numerose bellezze artistiche che mette a disposizione dei suoi turisti, in particolare la Piazza del Comune, considerata una delle più belle piazze italiane in stile medioevale. La particolarità di questa piazza è costituita dai numerosi monumenti che la circondano quali: il Torrazzo, simbolo della città, un’altissima torre con ben 487 scalini dalla quale è possibile ammirare un bellissimo paesaggio; il Duomo, splendida opera d’architettura romanica, particolarmente interessanti gli interni ricchi di decorazioni; il Battistero, caratteristica costruzione romanica a pianta ottagonale; il Palazzo del Comune, sede del governo nella Cremona antica; la loggia dei Militi, che fu sede dei comandi delle milizie. Pomeriggio a disposizione per la visita alla FESTA DEL TORRONE. Quella delizia fatta di miele, vaniglia, uova, mandorle e nocciole tostate, nella sua ricetta classica, di cui Cremona ne è la capitale, si chiama Torrone. E come ogni anno Cremona dedica al torrone la sua festa più bella. Nel centro storico, fra le strade, le piazze, sotto gli antichi portici, tanti i banchetti in cui sarà possibile assaggiare, acquistare, imparare a conoscere non solo il Torrone di Cremona ma anche quello portato da città lontane italiane ed estere. Poi sarà ancora festa con gli spettacoli, il corteo storico e tanti eventi tutti gratuiti per il pubblico sempre numeroso. L’edizione del 2019 della Festa del Torrone di Cremona sarà all’insegna del Genio e della Creatività, nel segno di Leonardo Da Vinci! Questa edizione sarà interamente dedicata quindi al genio e al grande potere della creatività, complice il grande anniversario mondiale dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, il grande e poliedrico protagonista assoluto del Rinascimento. Genio vuol dire capacità di improvvisazione e di centrare l’obiettivo raggiungendo il cuore di tutti. Genio vuol dire affinare al massimo il talento nel saper fare una cosa, per giungere ad un risultato perfetto, che unisca semplicità e complessità assieme. Genio è quindi artigianalità, sapienza di un mestiere, e a Cremona tutto ciò trova la sua perfetta esemplificazione proprio nel torrone e, ovviamente, nella grande tradizione liutaia. Non mancheranno gli appuntamenti tradizionali, come le Costruzioni Giganti di Torrone, la Rievocazione del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti e il Torrone d’oro, che da sempre accompagnano la Festa. Molte le occasioni di svago, per adulti e bimbi: a bambini e ragazzi sono dedicati molti laboratori artistici interattivi, per imparare giocando i segreti del torrone, ad esempio, attraverso cacce al tesoro, film, fiabe, fumetti, sfide di disegno tra carta, colori e tablet di ultima generazione. Ma ci saranno anche momenti adatti ai più grandi, con spettacoli di action painting acrobatico, mosaici floreali e altre originali suggestioni artistiche. Anche la musica sarà grande protagonista con una strepitosa marching band, spettacoli itineranti per le vie della città e concerti in Cattedrale. Da non perdere lo spettacolo finale: nella suggestiva cornice della piazza del comune di Cremona, nel tardo pomeriggio di Domenica, due artiste creeranno, in onore degli sposi, un’atmosfera magica e suggestiva, esibendosi con performance strabilianti, in cui il protagonista assoluto sarà il fuoco. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 65,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Guida per la visita di Cremona – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

A MANTOVA…GIULIO ROMANO, “Arte e Desiderio ” a Palazzo Te / Palazzo Ducale con la Camera degli Sposi / Sant’Andrea / Teatro Scientifico di Bibiena

A MANTOVA…GIULIO ROMANO, “Arte e Desiderio ” a Palazzo Te / Palazzo Ducale con la Camera degli Sposi / Sant’Andrea / Teatro Scientifico di Bibiena


1 giorno
17 novembre 2019


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 6.00, incontro con il pullman e partenza alla volta di MANTOVA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e trasferimento a Palazzo Te per la visita con guida della mostra “GIULIO ROMANO: Arte e Desiderio ”. Palazzo Tè o Palazzo del Tè, fu fatto realizzare da Federico II Gonzaga e il cui progetto fu interamente ideato dall’architetto e pittore Giulio Romano, allievo di Raffaello, fuggito da Roma dopo la morte del maestro. Il suo nome deriva dalla forma delle due strade realizzate nel luogo di costruzione quando l’area fu bonificata ,il palazzo sorge infatti sull’omonima isola, collegata alla città mediante l’ausilio di numerosi ponti. Nelle sale del Palazzo ha luogo questa suggestiva mostra che indaga la relazione tra immagini erotiche del mondo classico e invenzioni figurative prodotte nella prima metà del Cinquecento in Italia. Il tema della mostra offre al pubblico la possibilità di affrontare un aspetto relativamente poco noto dell’arte del Rinascimento, strettamente connesso al luogo che la ospita, Palazzo Te, e in particolare ai famosi affreschi di Giulio Romano, indiscusso capolavoro della sua carriera. Concentrandosi sulla produzione del maestro manierista, l’esposizione evidenzia la capillare diffusione di un vasto repertorio di immagini erotiche nella cultura artistica dell’epoca. I preziosi oggetti esposti – provenienti da venti istituzioni italiane e straniere, tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York, l’Ermitage di San Pietroburgo, il Musée du Louvre di Parigi, il British Museum di Londra, il Rijksmuseum di Amsterdam, la Galleria Borghese di Roma, e la Galleria degli Uffizi e il Museo del Bargello di Firenze – sottolineano il carattere giocoso, inventivo e a tratti sovversivo di queste invenzioni artistiche e dimostrano la flessibilità del soggetto erotico, utilizzato in opere che spaziano dai disegni ai dipinti, dalle sculture alle incisioni, dalle maioliche agli arazzi. Pranzo ibero. Pomeriggio visita guidata di Mantova: nominata la “Bella Addormentata” perché cittadina tranquilla circondata dai laghi, offre ai visitatori una serie di piazze molto belle: Palazzo Ducale, la reggia simbolo della ricchezza e della potenza della famiglia Gonzaga, ricchissima di opere d’arte e decorazioni uniche. Adiacente al Palazzo Ducale si trova il Castello di San Giorgio che ospita la splendida Camera Picta o Camera degli Sposi affrescata dal Mantegna: le piccole dimensioni della stanza rendono ancora più straordinarie le figure ed i paesaggi dipinti dall’artista, e stando in piedi al centro della stanza si apprezza davvero la perfezione della prospettiva sul soffitto. La volta è la parte più bella e emozionante, una veduta dal basso in alto di un oculo che si apre sul cielo azzurro, su cui si affacciano i personaggi della corte dei Gonzaga e qualche puttino cicciuto che si sporge dalla balaustra; Piazza Sordello nella parte più antica, sotto cui si trovano ancora i resti delle domus romane con i loro prestigiosi mosaici e dove troneggia il Duomo di Mantova. Si visiterà inoltre Piazza delle Erbe, dove si trova il Palazzo della Ragione e altri edifici di diverse epoche; la Basilica di Sant’Andrea, la più grande e importante chiesa di Mantova opera di Leon Battista Alberti ed il Teatro Scientifico Bibiena, capolavoro unico incorniciato dalle statue di mantovani illustri, dove nel 1769 un quattordicenne Mozart si esibì in un memorabile concerto. Alle ore 18.30, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 90.00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per la Mostra e per tutte le visite – Biglietti di ingresso alla Mostra – Ingresso a Palazzo Te – Ingresso a Palazzo Ducale con la Camera degli Sposi – Ingresso a Teatro Bibiena – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
In occasione delle mostre si consiglia di prenotare al più presto con un acconto di € 30,00

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

MERCATINI DI NATALE dedicato a grandi e piccini, AREZZO: Il Villaggio Tirolese, la Grande Baita, Spettacolo di Natale Disney, Lego Christmas Village

MERCATINI DI NATALE dedicato a grandi e piccini, AREZZO: Il Villaggio Tirolese, la Grande Baita, Spettacolo di Natale Disney, Lego Christmas Village


1 giorno
17 novembre 2019


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 08.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di AREZZO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo e giornata libera a disposizione per la visita al VILLAGGIO TIROLESE che si svolge in Piazza Grande. Presso i tradizionali stand in legno è possibile acquistare oggetti artigianali e addobbi natalizi, mentre una vera e propria baita offre la possibilità di assaggiare diverse prelibatezze tipiche del Tirolo.Piccole e graziose casette di legno per la vendita di prodotti alimentari e artigianali tipici del Tirolo Italo-austriaco: stelle alpine, pantofole in lana cotta, morbidi peluche, tovagliato tirolese, gioielli e bigiotteria, palline e altre decorazioni natalizie per la casa, candele, tazze e teiere, oltre a speck, bretzel, strudel, liquirizie e cioccolato e altre specialità. In più, nella parte alta della piazza ci sarà uno spazio attrezzato per la ristorazione, dove saranno serviti piatti tipici caldi come i canederli, la raclette a base di formaggio, la polenta e le polpette tirolesi. Novità del 2019 è la Grande Baita tirolese, nella piazza principale, ovvero un ampio spazio attrezzato per la ristorazione di oltre 100mq nella quale è possibile gustarsi la birra, al coperto o all’esterno seduti in terrazza proprio come in montagna. Si può inoltre cogliere l’occasione per assaggiare gustosi piatti caldi tipici del Trentino: canederli, polpette tirolesi, raclette di formaggio e polenta. C’è la possibilità di gustare i pasti in Baita scegliendo un menù fusion toscano-tirolesi. Alle ore 15.00 è prevista la parata dei personaggi Disney per la gioia di tutti i bambini: Mary Poppins, Minnie e Topolino, Peter Pan, Cenerentola, Biancaneve, Mago Merlino, La Bella e La Bestia, Crudelia Demon, Il Gobbo di Notre Dame, Aladin, Pinocchio, Aurora, Alice nel Paese delle Meraviglie, Pirati dei Caraibi, Frozen, Pinocchio e Rapunzel saranno tutte le storie che verranno raccontate dalle voci narranti della piazza. I personaggi canteranno e balleranno a tempo di musica e ci saranno anche le coreografie e i balletti delle scuole di danza aretine Piccola Etoile e Dance Academy. Inoltre ci sarà la grande Casa di Babbo Natale ai piedi di Piazza Grande tra affreschi e animazioni per bambini. La location suggestiva e affascinante è quella del Palazzo della Fraternita dei Laici, storico edificio risalente al 1300 e sede della Confraternita dei Laici. Tra gli affreschi di Teofilo Torri, i laboratori per bambini e le magie del Natale si potrà incontrare Babbo Natale, scrivere la letterina dei sogni, realizzare palline colorate, partecipare a numerosi laboratori natalizi e scoprire tutta la magia di una vera casa di Santa Klaus. Avete mai visto un Babbo Natale con oltre 100.000 led? Scopritelo ne La Casa di Babbo Natale , pronto per foto e selfie natalizi. Un Santa Claus gigante per esprimere tutti i vostri desideri. Per gli amanti dei Lego, è stato allestito il Christmas Brick Arezzo, il nuovo grande villaggio Lego di Natale. Oltre 600 mq di esposizioni, mostre e laboratori interamente incentrati sui mattoncini più famosi al mondo. Uno spazio pensato per grandi e piccini con aree tematiche e iniziative speciali. Star Wars, Technic, Lego Vintage, Friends e tutte le novità brick 2018 con possibilità di costruire la propria Lego ed acquistarla direttamente. Alle ore 19.30 circa, inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) € 45.00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Gli ingressi – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento ingresso Lego Christmas Village: € 3.00 bambini (gratis fino a 3 anni); € 5.00 adulti
Supplemento ingresso Casa di Babbo Natale: € 3.00 bambini (gratis fino a 3 anni); € 5.00 adulti

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

a MILANO per…..un giro nella città dello shopping e della cultura

a MILANO per…..un giro nella città dello shopping e della cultura


1 giorno- CONFERMATA
24 novembre 2019


DESCRIZIONE

Appuntamento dei partecipanti alle ore 03.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MILANO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo e giornata libera dedicata alle visite individuali e shopping.
Se dici Milano dici shopping! Grazie alle dimensioni ridotte della città, hanno modo di trovare tutto quello che si può desiderare in una giornata di shopping : dalla moda al design passando per il cibo e l’artigianato di ogni tipo e fattura senza dimenticare il teatro, l’arte e la musica. I turisti che arrivano a Milano raramente saltano la passeggiata tra le celeberrime vie dello shopping. Agli amanti delle griffe la città offre, nel suo famoso “quadrilatero” tra via della Spiga, via Montenapoleone, via Manzoni e l’inizio di corso Venezia, le più importanti firme, le storiche “maison” che hanno fatto del Made in Italy un marchio ambito. Il quadrilatero al suo interno racchiude eleganti e prestigiose vie come: via Borgospesso, via Santo Spirito, via Gesù, via Sant’Andrea,Via Bagutta. Oltre a Via Montenapoleone, altra tappa dello shopping di lusso è la Galleria Vittorio Emanuele II da cui, sempre accompagnati da scintillanti vetrine, si giunge al vicino spettacolare edificio de “ La Rinascente”. Per uno shopping adatto a tutte le tasche non si possono perdere Via Torino a sud di Piazza Duomo, da cui si può poi raggiungere in via Bergognone il “Teatro Armani” e Corso Buenos Aires, la strada commerciale che si estende da Porta Venezia a Piazzale Loreto con centinaia di negozi per tutti i gusti. Una tappa non per comprare ma per ammirare la Fondazione Prada, con i suoi nuovi edifici ed esposizioni ed il bar progettato da Wes Anderson. Milano è non solo capitale della moda, ma anche del design grazie alle numerose scuole che formano ogni anno le nuove promesse del settore. A Milano convivono due aspetti opposti e affini, da un lato la città è moderna e internazionale come tutte le grandi metropoli dall’altra rispetta e riconosce le tradizioni meneghine e gli artigiani che le portano avanti. Tra le traverse dei grandi viali del centro e della periferia non è difficile trovare quelle botteghe artigianali storiche che ancora oggi offrono ai clienti la qualità e il servizio del piccolo paese. Non solo le latterie, bar, torrefazioni, ma anche sartorie, negozi di abbigliamento, cartolerie, pasticcerie e i negozi di strumenti musicali e liuterie. Anche il cibo ha due anime distinte che riescono a convivere e non si escludono a vicenda. Wine e Sushi bar, le bocciofile e le trattorie un tempo destinate solo alla classe operaia che conservano l’aspetto popolare e un menu davvero milanese come il risotto allo zafferano e la cotoletta alla milanese. Non mancano i locali gourmet per i palati più attenti che possono anche vivere esperienze gastronomiche grazie ai tanti chef stellati che hanno scelto Milano per raccontare il loro percorso di gusto. La bellezza di Milano è fatta anche di straordinari monumenti, primo fra tutti il Duomo. Si può rimanere incantati entrando a Palazzo Reale, oppure visitando la Basilica di Sant’Ambrogio. Non dimentichiamo il Teatro alla Scala, casa della lirica nel centro della città. Moderna e contemporanea c’è Piazza Gae Aulenti simbolo della nuova città e premiata come una delle più belle piazze al mondo. Il Castello Sforzesco, è uno scrigno di storia e di tesori artistici. Milano la moderna e Milano la storica, quale visiterete per prima? Al termine delle visite partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per il ristoro e per la cena libera. Arrivo in serata e fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 60,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita –Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

IL CENACOLO VINCIANO a Milano , uno spettacolo da non perdere! Castello Sforzesco / Chiesa San Maurizio, la “Cappella Sistina ” di Milano

IL CENACOLO VINCIANO a Milano , uno spettacolo da non perdere! Castello Sforzesco / Chiesa San Maurizio, la “Cappella Sistina ” di Milano

1 giorno- CONFERMATA
24 novembre 2019


DESCRIZIONE

Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MILANO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo alle ore 10.00 circa, incontro con la guida e giornata dedicata alla visita della città e del Cenacolo Vinciano. CASTELLO SFORZESCO: uno dei simboli di Milano, venne edificato nel XV secolo su disposizione del Duca di Milano Francesco Sforza quale reggia ducale e con il passare degli anni diventò prima caserma ed infine sede di musei e istituzioni culturali. E’ uno dei luoghi dove Leonardo da vinci ha lavorato e lasciato molto di sé. Nel Castello è conservato il Codice Trivulziano e dove il maestro aveva iniziato la costruzione del modello della statua equestre di Francesco Sforza, organizzato la festa del paradiso, progettato difese ed armi, al servizio di Ludovico il Moro al quale si era proposto con una lettera. Dopo il Castello Sforzesco, si raggiunge la zona di SANTA MARIA DELLE GRAZIE, dove Leonardo ha dipinto l’Ultima Cena e dove era sita la vigna donata da duca di Milano al Maestro. Visita del CENACOLO VINCIANO. Il refettorio dell’antico convento domenicano di Santa Maria delle Grazie conserva l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, eseguita sulla parete nord tra il 1494 e il 1498, all’epoca di Ludovico il Moro. Sulla parete opposta si trova la Crocifissione affrescata dal pittore lombardo Giovanni Donato da Montorfano nel 1495. Nello stesso ambiente si trovano così raffigurati l’episodio iniziale e quello finale della Passione di Cristo. L’Ultima Cena è il risultato di un lungo studio iniziato da Leonardo intorno al 1490 sull’iconografia tradizionale di questo tema. A differenza dei dipinti precedenti, nei quali veniva raffigurato il momento dell’identificazione del traditore Giuda, Leonardo sceglie di rappresentare il momento immediatamente precedente, quello dell’annuncio: “… uno di voi mi tradirà”. Questa rivelazione sconvolgente è lo spunto che permette a Leonardo di concentrare la sua attenzione sulle passioni che si scatenano nel gruppo degli apostoli all’udire l’annuncio. L’espressione dei volti, la postura dei corpi e il movimento delle mani esprimono così quei “moti dell’animo” che furono uno dei campi di indagine più importanti e innovativi nell’opera del Maestro. Il sapiente uso della prospettiva, poi, contribuisce a far sentire lo spettatore parte della scena, ricreando una continuità tra lo spazio reale del refettorio e lo spazio del dipinto. Una delle peculiarità dell’opera è data dalla tecnica utilizzata. Per rappresentare l’Ultima Cena, infatti, Leonardo non si affidò alla tradizionale tecnica del “buon fresco”, che avrebbe richiesto una grande rapidità d’esecuzione dovendo intervenire sull’intonaco della parete ancora umido, ma sperimentò una tecnica innovativa “a secco” , simile a quella utilizzata per la pittura su tavola, ideale per raggiungere i migliori effetti di luce e di ombre e ottenere il caratteristico “sfumato” nei passaggi tonali. Patrimonio dell’Unesco e capolavoro assoluto della storia dell’arte, il Cenacolo è il capolavoro rinascimentale più noto al mondo ed è anche l’apice professionale in cui il maestro toscano sintetizza ed esplica le sue ricerche estetiche ed espressive. Trasferimento in centro e pranzo libero. Nel pomeriggio visita del centro storico e della CHIESA S. MAURIZIO: all’esterno sembra una chiesa qualunque. Ma appena varcata la soglia, ci si rende conto che è uno dei tesori più belli di Milano. Procederemo con una passeggiata alla scoperta delle ricchezze del centro storico: Piazza Duomo, Galleria Montenapoleone, Piazza della Scala, ecc. Ultimate le visite, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per il ristoro e per la cena libera. Arrivo in serata e fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 90,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Guida intera giornata – Ingresso a Cenacolo- Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita (escluso il Cenacolo) –Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Per questo evento unico consigliamo di prenotare al più presto possibile con un acconto di euro 40,00 a persona.

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.