Archivi categoria: Weekend 1 – 2 gg

INDIA DEL NORD e RAJASTHAN

INDIA DEL NORD e RAJASTHAN


10 giorni
1 ottobre 2018 – 10 ottobre 2018


DESCRIZIONEQuesto viaggio vi permetterà di ammirare parte di questo straordinario paese passando dal folklore delle sue città ai colori incredibili del Rajasthan e del suo spettacolare deserto, fino alla grandiosità del Taj Mahal di Agra, in un crescendo di sensazioni e ricordi che non dimenticherete, attraverso luoghi ricchi di tradizioni e grandi tesori. Queste ed altre sono le meraviglie di questo viaggio nel fantastico e grande continente chiamato “India”! Un paese che non ha certo bisogno di presentazioni, un paese che ammalia per la sua incredibile varietà e ricchezza. La terra delle mille culture e delle 23 lingue ufficiali, dei forti contrasti e dell’ordinata democrazia. La nazione che corre verso il futuro consapevole della propria gloriosa storia.
PROGRAMMA

01/10/2018 – ROMA / DELHI
Appuntamento dei partecipanti all’Aeroporto di ROMA FIUMICINO. Partenza con voli di linea. Arrivo in serata e trasferimento in hotel. Sistemazione e pernottamento.

02/10/2018 – DELHI
Pensione completa. Giornata dedicata alla visita della Capitale dell’India: il Qutub Minar, fatto costruire dal re musulmano, Qutub-ud-Din Aibek nel 1199, alla Tomba Humayun e visita al Raj Ghat, luogo della cremazione del Mahatma Ganghi e Jawaharlal Nehru.

03/10/2018 – DELHI / AGRA
Pensione completa. Partenza per Agra. Nel pomeriggio visita del Forte Rosso, antica residenza imperiale dell’imperatore Moghul Shah Jahan e del Mausoleo di Etimad-ud-Daula. Pernottamento.

04/10/2018 – AGRA / FATEHPUR SIKRI / JAIPUR
Pensione completa. In mattinata, visita del ”sogno di marmo”, il Taj Mahal, candido monumento all’amore, la cui caratteristica più affascinante è l’impressione di leggerezza nonostante l’imponenza strutturale. Pomeriggio partenza per Jaipur. Prima sosta per la visita di Fatehpur Sikri, città abbandonata, costruita dal più grande imperatore della dinastia Moghul, Akbar. Successivamente trasferimento alla volta di Jaipur per la cena e il pernottamento.

05/10/2018 – JAIPUR
Pensione completa. Jaipur, detta la “Città Rosa”, che divenne la città-stato più forte del Rajasthan intorno al 1500. Jaipur, rappresenta una delle città più affascinanti dell’India del Nord. Le decorazioni dei suoi palazzi sono veri e propri merletti in pietra, mentre lo stile dei suoi edifici rappresenta un felice sincretismo tra elementi architettonici rajasthani e quelli propriamente Moghul. Escursione a dorso d’elefante ad Amber, cittadella fortificata a pochi chilometri da Jaipur. Rientro a Jaipur e sosta allo stupefacente Osservatorio Astronomico all’aperto, al City Palace, al “Palazzo dei Venti”, bella facciata intarsiata di finestre, attraverso le quali le donne del sultano potevano guardare senza essere viste. Pernottamento.

06/10/2018 – JAIPUR / PUSHKAR
Pensione completa. Partenza per Pushkar. Seconda colazione lungo il tragitto. Visita di Pushkar, che si estende sulle sponde di un piccolo lago. Per gli hindu è una città sacra e un importante centro di pellegrinaggio e vi si incontrano moltissimi sadhu.

07/10/2018 – PUSHKAR / UDAIPUR
Pensione completa. trasferimento alla volta di Udaipur. Nel pomeriggio, gita in barca sull’incantevole lago Pichola con sosta all’isola Jagmandir. Pernottamento.

08/10/2018 – UDAIPUR
Pensione completa. Visita della “città dell’aurora”: l’imponente Palazzo di città con la sua miriade di edifici, sale e cortili finemente decorati che ospitano un’interessante museo di oggetti d’epoca e pregiate miniature. Pernottamento.

09/10/2018 – UDAIPUR / DELHI
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza in volo per Delhi (1 ora e 30 minuti). Proseguimento delle visite alla città della vecchia Delhi (Shahajahanabad). La città vecchia è attraversata dalla “Via dell’Argento” un susseguirsi colorato e vivace di botteghe a bazaar, che la separa in due parti: la parte settentrionale dove si trova la stazione ferroviaria e la parte meridionale dove sorge il Forte Rosso e la Jama Majid. Cena in ristorante nei pressi dell’aeroporto. Inizio delle operazioni di imbarco.

10/10/2018 – DELHI / ITALIA
Partenza per ROMA con voli di linea. Arrivo e fine dei nostri servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: € 1.410,00

LA QUOTA COMPRENDE: Trasporto aereo con voli di linea in classe economy come sopra indicati – trasporti interni come indicato nei singoli programmi, inclusi volo interno Udaipur / Dehli – sistemazione in camere doppie con servizi, in hotel di categoria 4/5 stelle (classificazione locale) – pensione completa, come da programma – visite ed escursioni indicate nei programmi (ingressi inclusi solo quando espressamente specificato) con accompagnatore/ tour escort locale in lingua italiana – elephant ride al forte Amber – rickshaw ad Agra – borsa da viaggio – assicurazione medico e bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE: Tasse aeroportuali – Visto d’ingresso in India – Le bevande ai pasti – Mance – Extra in genere – Tutto quanto non menzionato alla voce “la quota comprende”.

Supplemento camera singola: € 375,00

DOCUMENTO: PASSAPORTO INDIVIDUALE CON UNA VALIDITA’ RESIDUA DI ALMENO SEI MESI DALLA DATA DI INGRESSO NEL PAESE

Tasse aeroportuali: € 420,00 circa (da confermare al momento dell’emissione dei biglietti aerei)
Visto d’ingresso: € 70,00
Tassa di iscrizione: € 50,00

NOTA: la quota di partecipazione è stata calcolata in base ai costi dei vettori ed ai cambi valutari in vigore al 20/1/2018. Eventuali adeguamenti tariffari / valutari verranno comunicati 20 giorni prima della partenza.

Trasferimenti a Roma: possibilità di organizzare trasferimenti in pullman a/r


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

 

 

DUBAI e ABU DHABI

DUBAI e ABU DHABI


7 giorni
15 gennaio 2019 – 21 gennaio 2019


PROGRAMMA

1° GIORNO: martedì DUBAI
Partenza da aeroporto di Bologna con voli Emirates, Arrivo a Dubai alle 23,00 circa. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con l’assistente e trasferimento in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.

2° GIORNO: mercoledì DUBAI
Prima colazione e partenza per una giornata alla scoperta di questa metropoli, unica e spettacolare. Questa città si è sviluppata a partire da un piccolo porto di pescatori sul Creek di Dubai ed è diventata in meno di 30 anni, una delle città più importanti del Golfo Arabico. La giornata comincerà con delle soste fotografiche nella città moderna tra cui la moschea di Jumeirah, costruita nella tradizione medievale fatimidica, l’hotel Burj Al Arab, a forma di vela gigante. Si prosegue la Jumeirah Road verso l’isola artificiale conosciuta come la Palma fino ad arrivare all’hotel Atlantis dove è prevista ancora una sosta fotografica. Rientro in monorail per godere di una meravigliosa visita panoramica della Palma, della costa di Jumeirah e dello skyline di Dubai (durata circa 10′). A seguire, scoperta di Bastakya, vecchio quartiere del XIX secolo situato lungo il creek con le sue residenze sofisticate dalle grezze e spoglie mura costruite a tutela dell’intimità delle famiglie benestanti che vi dimorano. Visita del Museo di Dubai, situato nella vecchia fortezza di Al Fahidi. Si attraversa il Creek a bordo dei locali taxi acquatici (Abra) per arrivare nel quartiere di Deira e scoprire i souk delle spezie e dell’oro. Pranzo in ristorante locale. A seguire, visita del Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, con i suoi ben 828 metri. Il tour avrà inizio al piano terra del Dubai Mall, e una presentazione multimediale accompagnerà il visitatore per tutto il viaggio fino al 124° piano. Si continua con la visita del Dubai Mall. Sosta di fronte all’impressionante acquario. In serata, al termine della visita al Burj Khalifa tempo a disposizione per assistere all’incredibile spettacolo delle fontane danzanti (spettacoli ogni 30′ a partire dalle 18.00h della durata di circa 2-5 minuti ciascuno). Al termine dello spettacolo, trasferimento per una cena romantica a bordo di un dhow (barca tradizionale) in partenza dalla Marina, nel cuore della “Manhattan” di Dubai. Si potranno ammirare i famosi grattacieli illuminati, le splendide architetture dei lussuosi alberghi internazionali, le residenze di Jumeirah Beach e “The Palm Island” con l’hotel Atlantis. Rientro in hotel per il pernottamento.

3° GIORNO: giovedì DUBAI
Prima colazione. Mattinata a disposizione per attività individuali. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio partenza per un safari in jeep 4×4 su base regolare: attraversando le dune dorate che distano circa 45 minuti dalla città si arriverà su una delle dune più alte da dove si potrà ammirare il tramonto. Serata di barbecue con danze orientali, tè e shisha (pipa ad acqua) in un accampamento beduino. Rientro in hotel per il pernottamento.
Nota: durante il safari non è prevista l’assistenza della guida; essendo un’escursione su base regolare, prima della partenza per il deserto, la jeep potrebbe fermarsi in altri hotel per raccogliere altri clienti.

4° GIORNO: venerdì DUBAI /ABU DHABI /DUBAI
Prima colazione. Partenza per Abu Dhabi (capitale dell’Emirato dallo stesso nome e degli Emirati Arabi Uniti) per una giornata alla scoperta di una delle città più moderne del Golfo Persico. Visite della moschea Sheikh Zayed, la più grande degli Emirati, il palazzo Al Husn, l’edificio più antico della città (solo dall’esterno). Pranzo in ristorante locale. Proseguendo lungo la Corniche si passerà davanti all’Emirates Palace, uno degli hotel più lussuosi di tutto il mondo. A seguire visita di Saadiyat Island: sosta fotografica presso l’Heritage Village per poter ammirare la meravigliosa vista sul mare. Si prosegue per l’Exhibition Centre Al Manarat, dove si trova la mostra permanente “La storia di Saadiyat.” Quest’ultima racconta in modo interattivo la storia del Paese e i molti progetti per il futuro per l’isola. Qui si trovano anche i modelli del Louvre Abu Dhabi, del Zayed National Museum, del famoso museo Guggenheim ad Abu Dhabi e del Museo Marittimo, che verranno costruiti nei prossimi anni. Quattro dei più famosi architetti di tutto il mondo (Frank Gehry, Jean Nouvel, Tadao Ando e Zaha Hadid) hanno presentato i loro progetti per la costruzione di questi musei (Louvre e Guggenheim) e di un centro delle arti dello spettacolo, che faranno dell’Isola di Saadiyat ad Abu Dhabi una delle mete culturali più importanti in tutto il mondo. A seguire, piccolo tour panoramico dell’isola di Yas che ospita il circuito di Formula 1 e il famoso “Ferrari World”, parco tematico. Ritorno a Dubai. Cena libera e pernottamento in hotel.

5° GIORNO: sabato DUBAI
Prima colazione. Giornata a disposizione per attività individuali. Pranzo e cena liberi. pernottamento in hotel.

6° GIORNO: domenica DUBAI
Prima colazione. Giornata a disposizione per attività individuali. Pranzo e cena liberi. pernottamento in hotel.

7° GIORNO: lunedì DUBAI
Prima colazione e partenza per l’aeroporto di Dubai in tempo per il volo di rientro in Italia.

Hotel previsti o similare:
categoria STANDARD 3* Hotel Arabian Park

Quota individuale di partecipazione (min 20 pax) € 1.250,00
– Supplemento camera singola € 300,00
TASSE AEROPORTUALI (da confermate all’atto emissione biglietti) € 350,00

Acconto alla conferma € 400,00
Saldo un mese prima della partenza

La quota include:
i voli da e per l’Italia in classe economica, assicurazione medico bagaglio e contro l’annullamento, i trasferimenti da e per l’aeroporto di Dubai – 6 pernottamenti in hotel con prima colazione; 2 pranzi e 2 cene;
le visite indicate nel programma con guida parlante italiano.

La quota non include:
Tasse aeroportuali, eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco(10 AED a camera a notte- 1 € = a 4000 aed CIRCA
pasti non specificati nel programma – le mance – le cene in hotel € 17,00 a pasto, escluse le bevande – tutti gli extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato in ” La quota include”.

POSSIBILITA’ DI ORGANIZZARE BUS A.R. PER BOLOGNA COSTO DA DIVIDERE FRA PARTECIPANTI


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO







       newsletter
nome utente
password

 

       informazioni utili










 

       Ospitalità italiana

© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati – Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 – UBI Banca S.p.A. – Filiale di Macerata       note legali   |   policy   |      

MINICROCIERA ALLE ISOLE di GIGLIO E GIANNUTRI “le piccole perle del Mediterraneo”

MINICROCIERA ALLE ISOLE di GIGLIO E GIANNUTRI “le piccole perle del Mediterraneo”


1 giorno – domenica
10 giugno 2018


DESCRIZIONESette isole principali, sette perle riemerse della collana che, come narra la leggenda, Venere perse nuotando nelle acque limpide del Mediterraneo. Come le perle di una collana, ogni isola è diversa dall’altra. Ogni isola conserva le tracce della sua storia, ogni isola è unica, originale, con un solo tratto in comune: la bellezza della sua natura. E la catena che unisce questi gioielli è il mare, un mare caldo ed accogliente con le sue calme piatte, ma anche imprevedibile con le sue tempeste come solo il Mediterraneo sa essere. Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, il più grande parco marino d’Europa, tutela 61.474 ettari di mare e 17.694 ettari di terra ed è composto dalle sette isole maggiori (Elba, Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri e Gorgona) e da isolotti minori. Le prime riserve naturali dell’arcipelago toscano risalgono al 1971 (Montecristo) ma solo nel 1996 fu istituito il parco nazionale dell’arcipelago. Dinnanzi al promontorio di Monte Argentario, sorge la più meridionale delle isole dell’arcipelago toscano: l’isola di GIANNUTRI con la sua forma inconfondibile di una mezzaluna. Dista 23 chilometri da Porto Ercole, il suo punto più elevato è Monte Mario 83 metri sul livello del mare; ha una superficie di 260 ettari e uno sviluppo costiero di 11 chilometri. All’avvicinarsi, dà subito l’impressione di essere uscita dal mondo mitologico degli antichi navigatori mediterranei. La costa, fra scogli levigati a picco sul mare, è aperta dalle insenature di Golfo Spalmatoi e Cala Maestra, unici punti di attracco permessi. Chiamata Artemisia dai Greci e Diana dai Romani, per la sua forma ad arco, oggetto preferito dalle divinità, l’isola conserva ancora oggi intatto il suo fascino storico e ambientalistico. Nonostante le ville che spuntano tra Cala Maestra e Cala dello Spalmatoio (l’isola è di proprietà privata), la bassa macchia mediterranea regna ancora con i suoi colori e profumi. Meta di passo per una miriade di uccelli che raggiungono l’Europa per nidificare, è la terra d’elezione per il rondone pallido ed è colonizzata sulle coste dai numeriosi gabbiani reali. La natura calcarea e l’eccezionale trasparenza dell’acqua, la straordinaria diversità biologica e la presenza di relitti, rendono unici questi fondali, richiamando ogni anno migliaia di subacquei. Il GIGLIO è rinomato per il meraviglioso ambiente marino, infatti sono proprio il mare limpidissimo e i fondali il fiore all’occhiello dell’isola. Nel mondo sottomarino sono presenti numerose specie di murene, aragoste, cernie e giganteschi tonni. In primavera e in estate non è raro inoltre osservare il passaggio di capodogli e balenottere o scorgere lo spettacolo dei delfini che si divertono a seguire le rotte delle imbarcazioni.
PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PORTO SANTO STEFANO. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo ed alle ore 09:55 imbarco sul battello per una minicrociera alle ISOLE DEL GIGLIO e GIANNUTRI. Costeggiando il promontorio, si naviga verso Giannutri che si raggiunge dopo circa un’ora di navigazione. Sosta con tempo libero a disposizione e possibilità di bagno nelle incantevoli acque dell’isola. Pranzo a bordo, cucinato espresso e servito ai tavoli in vassoi, con bevande incluse. Partenza per l’isola del Giglio e attracco a Giglio Porto, con possibilità di bagno nelle vicine spiagge, passeggiata a Giglio Porto: unico Porto dell’isola, piccolo e pittoresco, dalle case multicolori ed il mare di una limpidezza impensabile per un porto riesce a conciliare, le esigenze commerciali con quelle turistiche. Costruito per la prima volta dai Romani, rimase tale per circa 18 secoli, poi ampliato nel 1796, e nel 1979 in seguito ad una mareggiata eccezionale. Sulla sua sinistra si trova la Torre del Saraceno costruita nel 1596 per volere di Ferdinando I di Toscana, e poco oltre, La Caletta del Saraceno, dove, a pelo d’acqua, si distinguono bene, le mura della cetaria per l’allevamento delle murene e parte dell’imponente Villa Romana (I-II sec. d.C.) dei Domizi Enobarbi, i cui resti sono stati, in passato, in gran parte inglobati nel centro abitato. Rientro a Porto Santo Stefano per le ore 18:30 circa. Tutti gli orari di rientro a bordo, saranno comunicati dal Comandante. Rientro a Porto Santo Stefano. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 105,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Minicrociera in battello – Pranzo a bordo con menù di pesce (risotto alla pescatora, frittura calamari e gamberi, dolce, acqua e vino) – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei luoghi di visita – La cena – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

FORLI’ e la Mostra “L’ETERNO E IL TEMPO TRA MICHELANGELO E CARAVAGGIO / BERTINORO, balcone della Romagna

FORLI’ e la Mostra “L’ETERNO E IL TEMPO TRA MICHELANGELO E CARAVAGGIO / BERTINORO, balcone della Romagna


1 girono – domenica
10 giugno 2018


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 06:30. incontro con il pullman e partenza alla volta di FORLI’. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, alle ore 10:30 + 10:50 ingresso ai Musei San Domenico e visita con guida alla mostra “L’ETERNO E IL TEMPO TRA MICHELANGELO E CARAVAGGIO”. La mostra documenta quello che è stato uno dei momenti più alti e affascinanti della storia occidentale. Gli anni che idealmente intercorrono tra il Sacco di Roma (1527) e la morte di Caravaggio (1610); tra l’avvio della Riforma protestante (1517-1520) e il Concilio di Trento (1545-1563); tra il Giudizio universale di Michelangelo (1541) e il Sidereus Nuncius di Galileo (1610) rappresentano l’avvio della nostra modernità. Ad essere protagonisti al San Domenico saranno il dramma e il fascino di un secolo che vide convivere gli inquietanti spasimi di un superbo tramonto, quello del Rinascimento, e il procedere di un nuovo e luministico orizzonte, con grandi capolavori del Manierismo. L’istanza alla Chiesa di Roma di un maggiore rigore spirituale, se da un lato produceva una rinnovata difesa delle immagini sacre (soprattutto ad opera della ignaziana Compagnia di Gesù), dall’altro imponeva una diversa attenzione alla composizione e alla raffigurazione delle immagini, nonché a una ridefinizione dello spazio sacro e dei suoi ornamenti. Si sviluppano così scuole e orientamenti nuovi. Dal tentativo di dare vita a «un’arte senza tempo» di Valeriano e Pulzone, nell’ambiente romano, agli esiti del modellato cromatico di Tiziano, al naturalismo dei Carracci, con quel loro «affettuoso timbro lombardo», come lo chiama Longhi. Ma è anche la vita quotidiana che si affranca dai bagliori dell’estremo Rinascimento. Si avverte una “temperatura sentimentale” che pare interpretare il nuovo senso del Concilio tridentino che deve parlare a tutti i cuori creando una nuova forma di pietà e di devozione, con l’esaltazione della figura mariana, dei primi martiri e dei nuovi santi. Francesco d’Assisi fra tutti. In Italia la battaglia più impegnativa per il dipingere e per il vivere moderno si combatte nella pittura di commissione sacra. Il protagonista di questa lotta è soprattutto Caravaggio. Egli tenta una innovazione radicale del suo significato religioso come fatto di religione profondamente popolare. Tra l’ultimo Michelangelo a Caravaggio, passando attraverso Raffaello, Rosso Fiorentino, Lorenzo Lotto, Pontormo, Sebastiano del Piombo, Correggio, Bronzino, Vasari, Parmigianino, Daniele da Volterra, El Greco, Pellegrino Tibaldi, i Carracci, Federico Barocci, Veronese, Tiziano, Federico Zuccari, Cavalier d’Arpino, Giuseppe Valeriano e Scipione Pulzone, s’addipana un filo estetico di rimandi e innovazioni che darà vita a una età nuova. Comprese le forme alternative di Rubens e Guido Reni. Come questa grandiosa mostra compiutamente racconta. Pranzo libero. Visita di FORLI’ con guida. Nel suo centro storico sono facilmente riconoscibili i due assi viari principali di origine romana, suddivisi nei quattro principali corsi (Mazzini, Garibaldi, Diaz e della Repubblica) che convergono in Piazza Saffi. Qui si possono vedere alcuni fra i monumenti più rappresentativi delle varie epoche della città. La basilica romanica di San Mercuriale con il suo campanile del XII secolo, è il simbolo della città; annesso alla chiesa è il quattrocentesco Chiostro rettangolare, al centro si può vedere un pozzo del XVII secolo; il Palazzo Comunale, risalente al XIV secolo e rimaneggiato più volte con la Torre dell’Orologio; il Palazzo del Podestà, del 1460, è stato costruito in stile gotico sotto la direzione del capomastro Matteo di Riceputo, zio del Melozzo, sulle rovine del precedente edificio; ecc. Trasferimento a BERTINORO e visita con guida. È un borgo di origine medievale situato su una collina da cui si gode di un magnifico panorama sul mare a sulla pianura romagnola. Per questo motivo è conosciuto come “Il Balcone della Romagna” oltre a essere la “Città del Vino” e la “Città dell’ospitalità”. Percorrendo le vie acciottolate del borgo, fra palazzi storici, chiese, abitazioni e i sentieri che costeggiano i resti dell’antica cinta muraria, si respira un’atmosfera di stampo medievale. Il cuore medievale di Bertinoro si identifica con Palazzo Ordelaffi, antico palazzo municipale risalente al 1306; Situata in Piazza della Libertà è la Torre dell’Orologio che, in passato, grazie alla sua notevole altezza, fungeva da faro per i naviganti. La cattedrale, dedicata a Santa Caterina di Alessandria patrona del borgo, è situata sempre nella piazza principale, e fu edificata alla fine del sec. XVI e ultimata nel 1601. Da non perdere è inoltre la Rocca: costruita prima dell’anno Mille, nel 1302 ospitò persino Dante Alighieri, come ricorda Carducci nella sua ode “La Chiesa di Polenta”. Dal 1994 è sede del Centro Residenziale Universitario di Alta formazione e Ricerca di Bertinoro . Alle ore 19,00 partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per il ristoro e la cena libera. Arrivo. FINE DEI SERVIZI.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 75,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman G.T. – Guida per la visita della Mostra – Biglietto di ingresso alla Mostra – Guida per la visita di Forlì e Bertinoro – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

I CASTELLI ROMANI: ARICCIA, Palazzo Chigi / NEMI “domicilio delle Muse e delle Ninfe” / L’INFIORATA A GENZANO

I CASTELLI ROMANI: ARICCIA, Palazzo Chigi / NEMI “domicilio delle Muse e delle Ninfe” / L’INFIORATA A GENZANO


1 giorno – domenica
10 giugno 2018


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di dei CASTELLI ROMANI. Si attraverserà un’amenissima zona a cocuzzoli d’origine vulcanica coperti di boschi e vigneti, punteggiati di ridenti cittadine e antiche ville, in mezzo ai quali occhieggiano, al fondo di antichi crateri, due bellissimi laghi. Arrivo a GENZANO e mattinata a disposizione per partecipare alle manifestazioni dell’INFIORATA che qui si svolge da circa due secoli ed è vanto e orgoglio degli artisti genzanesi che, per la realizzazione di essa, si valgono delle rigogliose culture floreali del luogo. La via in salita che porta al Duomo, viene totalmente ricoperta da un meraviglioso tappeto floreale che, in pannelli di sorprendente perfezione artistica, riproduce opere d’arte famose, tappeti elaborati ed opere di pittori celebri. L’Infiorata è nata come sentimento di fede è diventata dal 1778, per mezzo dei fratelli Arcangelo e Nicola Leofreddi, la manifestazione d’arte più suggestiva, nota in tutto il mondo. L’Infiorata è gloria di fiori e di colori, che in poche ore prendono forma e suscitano grandi emozioni. Nel tempo è diventata per così dire una festa europea stante la sua celebrità, che attrae numerosi ammiratori del gusto dei genzanesi nell’adornare i piani delle strade con lavori di fiori d’ogni colore, disposti a disegno ciò fanno con celerità e facilità, ricoprendo la via con questi naturali tappeti ed arazzi estemporanei. Pomeriggio visita con guida di ARICCIA: l’origine di questo paese deriva dal fatto che nei secoli passati, come molte famiglie nobiliari del tempo, i principi Chigi si fecero costruire come dimora di campagna e villeggiatura una villa non troppo lontana dal loro palazzo urbano; attorno a questa residenza estiva si formarono poi dei borghi che divennero sempre più popolati. Arroccato presso una delle estremità del monumentale ponte di Ariccia, il Palazzo costituisce un esempio unico di dimora barocca basato su un’idea progettuale di Gian Lorenzo Bernini, che si servì della collaborazione del suo giovane allievo Carlo Fontana. Rimasto inalterato nel suo contesto ambientale e nel suo arredamento originario, documenta il fasto di una delle più grandi casate papali italiane: i Chigi, già proprietari dell’omonimo palazzo romano, oggi sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Iniziato nella seconda metà del sedicesimo secolo dalla famiglia dei Savelli, il palazzo fu trasformato su commissione dei Chigi in una fastosa dimora barocca tra il 1664 e il 1672. Il palazzo vanta un’importante collezione di dipinti, sculture ed arredi, risalenti prevalentemente al XVII secolo, e provenienti anche da altre dimore di famiglia, tra cui lo stesso palazzo di Roma, venduto allo stato nel 1918. NEMI, “Domicilio delle Muse e delle Ninfe” disse Pio II del borgo, alto sul lago di cupo azzurro; nota fin dall’antichità per il suo splendido lago sulle cui sponde si venerava Diana Nemorense, dea della caccia. Scendendo dal paese al lago, si raggiunge il museo delle Navi Romane, dove sono conservati i modelli e i pochi resti delle famose navi che l’imperatore Caligola utilizzava per le feste e le cerimonie in onore della dea. In paese notevole Palazzo Ruspoli, costruzione medioevale edificata dai Conti di Tuscolo; è uno tra i più belli del territorio, circondato da uno splendido giardino pensile e arricchito all’interno da magnifici affreschi che ne decorano le sale. Verso le ore 19.00 inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 60,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Guida per il pomeriggio – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Gli ingressi nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO