Archivi categoria: Weekend 1 – 2 gg

A Roma per la mostra di RAFFAELLO / VILLA FARNESINA e gli affreschi di Raffaello

A Roma per la mostra di RAFFAELLO / VILLA FARNESINA e gli affreschi di Raffaello


1 giorno – CONFERMATA
8 marzo 2020


DESCRIZIONEUna grande mostra monografica, con oltre duecento capolavori tra dipinti, disegni ed opere di confronto, dedicata a Raffaello Sanzio, superstar del Rinascimento, nel cinquecentenario della sua morte, avvenuta a Roma il 6 aprile 1520 all’età di appena 37 anni.
PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 06.00, incontro con il pullman e partenza alla volta di ROMA. Arrivo e trasferimento a Trastevere. Visita di VILLA FARNESINA. è uno dei più completi esempi di architettura civile del Rinascimento. L’idea di armoniosità e proporzione trova in questo edificio e nelle decorazioni che lo arricchiscono piena realizzazione. L’artista più acclamato dell’epoca era Raffaello che, insieme ad alcuni suoi più fidati aiutanti, tra i quali vi erano Giulio Romano e Francesco Penni, iniziò i lavori di decorazione tanto richiesti. La più riuscita progettazione si può ancora oggi ammirare, in tutto il suo antico splendore, nella Loggia principale con i raffinati affreschi ispirati ad uno dei più romantici miti del mondo classico, Amore e Psiche. Altra splendida opera eseguita per mano diretta di Raffaello, è la splendida Galatea che trionfa nella seconda Loggia a pianterreno, insieme ad alcune scene tratte dalla mitologia classica e composte in modo da divenire simboli astrali. Ma non solo Raffello. Da ammirare sono inoltre lo Studiolo dello stesso Chigi, la Sala delle Prospettive e la Stanza delle Nozze dove oltre agli affreschi di Raffaello, troviamo anche opere di Sebastiano del Piombo, Baldassarre Peruzzi e Giovanni Antonio Bazzi, detto il Sodoma. Pranzo libero. Trasferimento alle SCUDERIE DEL QUIRINALE per la visita con guida della mostra “RAFFAELLO”. In occasione della mostra, è stato raccolto un vastissimo corpus di opere di mano di Raffaello: duecento capolavori, tra dipinti e disegni, per una raccolta di creazioni dell’urbinate mai viste al mondo in così gran numero tutte insieme. Anche in termini di capolavori in prestito (oltre che di lavoro scientifico svolto), è stato determinante il contributo delle Gallerie degli Uffizi, con circa 50 opere delle quali oltre 40 dello stesso Raffaello. L’esposizione, che trova ispirazione in particolare nel periodo romano di Raffaello, attraverso un nutrito corpus di opere, mai viste in così gran numero tutte insieme, ricostruisce con ricchezza di dettagli tutto il complesso e articolato percorso creativo del Maestro. Verranno esposte creazioni amatissime e celebri come la Madonna del Granduca delle Gallerie degli Uffizi, la Santa Cecilia dalla Pinacoteca di Bologna, la Madonna Alba dalla National Gallery di Washington, il Ritratto di Baldassarre Castiglione e l’Autoritratto con amico dal Louvre, la Madonna della Rosa dal Prado, la celebre Velata sempre dagli Uffizi. La mostra si svolge non a caso nella capitale: Roma non è solo una tappa biografica dell’artista, ma il simbolo della dimensione nazionale della sua arte e del suo pensiero. Passeggiata con la guida nel centro storico fino al Pantheon, il monumento romano che vanta il maggior numero di primati: è il meglio conservato, ha la cupola in muratura più grande di tutta la storia dell’architettura, è considerato l’antesignano di tutti moderni luoghi di culto, ed è stata l’opera dell’antichità più copiata ed imitata. Michelangelo la considerava opera di angeli e non di uomini. Ospita la tomba di Raffaello. Alle ore 19.00, inizio del viaggio di ritorno. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 80 .00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per la Mostra e per tutte le visite – Biglietti di ingresso alla Mostra – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Biglietto d’ingresso a Villa Farnesina – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

In occasione delle mostre si consiglia di prenotare al più presto con un acconto di € 30,00

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

FESTA DELLE DONNE al PARCO GIARDINO SIGURTA’ e MANTOVA OUTLET VILLAGE

FESTA DELLE DONNE al PARCO GIARDINO SIGURTA’ e MANTOVA OUTLET VILLAGE


1 giorno – IN VIA DI CONFERMA
8 marzo 2020


DESCRIZIONEGrande festa di riapertura del Parco Giardino Sigurtà
con ingresso gratis per tutte le donne
PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di VALEGGIO SUL MINCIO. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e trasferimento al PARCO GIARDINO SIGURTA’ e visita. È uno storico parco giardino che si estende su 56 ettari e sorge nelle vicinanze di Peschiera. Trae la sua origine dal “brolo cinto de muro” (1617), giardino di Villa Maffei, dimora che nel 1859 fu quartiere generale di Napoleone III. In quarant’anni di amorose cure, Carlo Sicurtà, avvalendosi di un secolare diritto di attingere acqua dal Mincio, ha ottenuto il “prodigio” di rendere lussureggiante l’arida vegetazione collinare. Nel 1978 è avvenuta l’apertura al pubblico di questo complesso ecologico, definito una meraviglia, tanto che il Parco-Giardino è considerato oggi fra i cinque più straordinari al mondo. È considerato un tempio della natura, un luogo dove esistono straordinarie bellezze naturali fra loro in armonioso equilibrio. Il Parco grazie ai diciotto laghetti ed alle sue cinque grandi fioriture che si susseguono nelle varie stagioni, tulipani, iris, rose, ninfee ed aster, conquista regalando emozioni sempre nuove e diverse. A maggio si può godere di due magnifiche fioriture: gli IRIS, dagli ultimi giorni di aprile fino alla metà di maggio centinaia di migliaia di Iris colorano il Viale delle Fontanelle e degli Iris. Riapriranno i cancelli del Parco Giardino Sigurtà per dare il via alla nuova stagione con un inizio dedicato a tutte le donne: l’8 marzo le visitatrici di ogni età potranno entrare gratuitamente al Parco e scoprire i primi cenni di primavera tra i 600.000 metri quadrati del Giardino. Da non perdere una tappa al Labirinto, fantastico esempio di architettura verde costituito da 1500 piante di tasso che disegnano un percorso su una superficie di 2500 metri quadrati, il Grande Tappeto Erboso, la distesa più grande del Parco che ospita al suo centro i Laghetti Fioriti, e la passeggiata panoramica che si affaccia su Borghetto sul Mincio, uno dei borghi più suggestivi d’Italia, e sull’incantevole valle del Mincio. Trasferimento al MANTOVA OUTLET VILLAGE. Pranzo libero. L’Outlet Village di Mantova è il villaggio dello shopping tra i più visitati nel nord Italia. Si trova a Bagnolo San Vito, nei pressi della splendida città di Mantova, ed è il più grande Outlet Village di Mantova e provincia e tra i più visitati della Lombardia. Per gli amanti dello shopping griffato, l’Outlet Village propone affari tutto l’anno, con la possibilità di acquistare articoli firmati in oltre 100 punti vendita di abbigliamento e non solo. La dimensione generale dell’area con i negozi outlet è di 33.000 mq. E’ stato costruito come un vero e proprio centro abitato che richiama lo stile di un tipico borgo mantovano del cinquecento. Immersi nelle vie del borgo, la passeggiata tra le vetrine è estremamente piacevole e rilassante. Verso le ore 18,00 partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 60,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Trenino per visita del Parco – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita –-I pasti – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

Festa delle Donne in…TRANSIBERIANA D’ITALIA con pranzo incluso

Festa delle Donne in…TRANSIBERIANA D’ITALIA con pranzo incluso


1 giorno – CONFERMATA
8 marzo 2020


DESCRIZIONEUn percorso su un treno storico lungo binari antichi che attraversano l’Appennino abruzzese e molisano, tra paesaggi innevati e panorami mozzafiato.
TRANSIBERIANA D’ITALIA: è la linea ferroviaria panoramica che da Sulmona, in provincia dell’Aquila, passa per Roccaraso, una località della Comunità montana Alto Sangro, e che poi arriva a Campo di Giove, nel cuore del Parco Nazionale della Majella. Si tratta di una storica tratta ferroviaria, dismessa dalle corse ordinarie. Una ferrovia tortuosa e difficile che attraversa montagne e strette gole. Partendo da Sulmona a 328 metri di altitudine raggiunge la quota più alta dello stivale con i 1.268,82 metri. Percorre il cosiddetto Cammino del perdono. Il viaggio attraveso l’Abruzzo da Sulmona a Palena è un percorso esperienziale inedito, che conduce alla scoperta degli itinerari del gusto, della cultura, dell’arte, della vacanza attiva e del divertimento. Un tracciato spettacolare che da solo vale un viaggio, attraverso centri abitati grandi e piccoli, dove la storia ha lasciato numerose e pregevoli tracce insieme a tradizioni artigianali ancora oggi praticate. A bordo di un convoglio storico con carrozze “centoporte” e “terrazzini” realizzate tra il 1920 e 1930, trainate dal locomotore diesel D445.1145 per l’occasione colorato con la classica livrea FS verde e marrone, si può rivivere tutta l’atmosfera di quasi un secolo fa, quando i viaggiatori prendevano posto su quelle stesse panche di legno.
PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle 05.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di Sulmona. Arrivo e alle ore 09.00 partenza con il treno storico da Sulmona, itinerario panoramico risalendo la Valle Peligna e il Colle Mitra superando Pettorano sul Gizio e Cansano, per entrare nel territorio del Parco Nazionale della Majella.
Ore 10:00 arrivo a Campo di Giove, per la prima sosta intermedia di giornata. Dalla stazione si raggiunge a piedi in cinque minuti piazza Duval e l’antico Palazzo Nanni, da cui prende forma il grazioso centro storico intricato di vicoli e archi nella parte alta del paese. Sul posto ristoro e esposizione di prodotti tipici e di artigianato locale.
Ore 11:50 partenza del treno storico, si supera la Majella arrivando sugli Altipiani Maggiori d’Abruzzo e si giunge alla stazione di Palena, in quota a 1258 mt. sugli Altipiani Maggiori d’Abruzzo, nel punto più panoramico e freddo della tratta. Breve sosta per ristoro e per immortalare uno degli scenari più caratteristici della giornata.
Ore 12:40 partenza del treno storico, si attraversa un lungo tratto rettilineo allo scoperto, mantenendosi costantemente sopra i 1200 mt. di quota e alle 13.10 si arriva a Roccaraso. Sosta in paese per tempo libero, pranzo in ristorante e svago presso le strutture ricreative e di sport invernale (Palaghiaccio o l’Ombrellone). In stazione su richiesta visita con illustrazione della mostra fotografica d’epoca allestita nelle sale d’attesa. Il centro del paese si raggiunge in pochi minuti a piedi, lungo via Roma e Piazza Leone. Per il Palaghiaccio si prosegue dalla stazione in uscita dal paese, 200 mt. circa. Pattinaggio, servizio bar e ristoro, svago per adulti e bambini. Per l’Ombrellone: arrivati nel centro del paese (piazza Leone e Comune di Roccaraso), si prosegue seguendo la strada in salita direzione impianti sci, per circa 400 mt. Attività sulla neve, servizio bar e ristoro. Possibilità di noleggio bob e ciaspole .
Ore 16:30 Partenza del treno storico dalla stazione di Roccaraso per rientrare a Sulmona.
Ore 17:50 rientro finale a Sulmona. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 105,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Biglietto treno storico – Pranzo in ristorante a Roccaraso – Bevande incluse – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

Milano celebra Canova con 2 GRANDI mostre:CANOVA E THORVALDSEN. La nascita della scultura moderna / CANOVA. Le teste ideali

Milano celebra Canova con 2 GRANDI mostre:CANOVA E THORVALDSEN. La nascita della scultura moderna / CANOVA. Le teste ideali

1 giorno – IN VIA DI CONFERMA
15 marzo 2020


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 04.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MILANO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo e alle ore 11.30 + 11.45 ingresso e visita guidata della mostra Canova e Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna. Questa mostra rappresenta, sia per l’importanza e la bellezza delle opere esposte, che per la grande rilevanza scientifica, una straordinaria occasione di conoscenza della scultura tra Sette e Ottocento. Sarà l’occasione di vedere da vicino capolavori del neoclassicismo, una stagione artistica dove la scultura raggiunse vette altissime grazie proprio alla presenza di Canova e Thorvaldsen, e permetterà di ammirare due diverse interpretazioni dell’ideale estetico neoclassico. Un confronto, mai tentato prima, tra i due grandi protagonisti della scultura moderna in età neoclassica e romantica: l’italiano Antonio Canova (1757-1822) e il danese Bertel Thorvaldsen (1770-1844). Centosessanta opere dei due maestri sono esposte nella mostra. Il terreno su cui si affrontarono originariamente i due artisti è stato il suolo romano, dove entrambi svilupparono buona parte della loro carriera: Canova arrivò a Roma nel 1781 e vi morì nel 1822, mentre Thorvaldsen vi si insediò a partire dal 1797 per i successivi quarant’anni. I due ingaggiarono una delle più note e produttive sfide su temi e soggetti identici, che regaleranno all’arte alcuni capolavori: le figure della mitologia classica, come Amore e Psiche, Venere, Paride, Ebe, le Grazie, rappresentavano nell’immaginario comune l’incarnazione dei grandi temi universali della vita, come il breve percorso della giovinezza, l’incanto della bellezza, le lusinghe e le delusioni dell’amore. Pomeriggio tempo libero per passeggiata nel centro oppure possibilità di visitare la mostra CANOVA. Le teste ideali presso la Galleria d’Arte Moderna: si tratta della fase più idealizzante di Canova, una ricerca del volto “perfetto” e universale che non si basa su persone reali ma non rinuncia a un impatto emotivo e “realistico”. Alle ore 18.30 circa, inizio del viaggio di ritorno. Soste per ristoro e per la cena libera. Arrivo, fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 80,00
QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER LE DUE MOSTRE: € 95.00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guide per la mostra – Ingresso alla mostra – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

In occasione delle mostre, consigliamo di prenotare al più presto possibile con acconto di € 30,00

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

 

BERGAMO, una città dai mille tesori nascosti / Le straordinarie Collezioni della Pinacoteca Carrara

BERGAMO, una città dai mille tesori nascosti / Le straordinarie Collezioni della Pinacoteca Carrara


1 giorno – IN VIA DI CONFERMA
15 marzo 2020


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 04,00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di BERGAMO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita della cittadina. Trasferimento con la funicolare a Bergamo Alta, da sempre considerata il cuore della città, è ancora oggi il quartiere più bello e più emozionante. Il fascino delle vie ciottolate, gli scorci silenziosi, l’instancabile funicolare, le tante chiese con il suono delle campane, il profumo del pane tutto questo lascia sempre un ricordo nella memoria di chi la visita. Il centro storico è una zona a circolazione limitata e, con una piacevole passeggiata è possibile vedere i punti di maggior interesse. E’ circondata ancora oggi dalla possente cinta muraria che, costruita nel ‘500 dai Veneziani, è diventata dal Luglio 2017 patrimonio UNESCO. Lungo le sue vie fanno mostra di sé palazzi nobiliari e case affrescate, monumenti e bellissime piazze come Piazza Vecchia, dove svetta la Torre civica, il Palazzo della Ragione, sede del governo comunale fin dal Medioevo. Nelle vicinanze Piazza Duomo, gioiello d’arte con i monumenti più importanti della città: la Cattedrale di S. Alessandro, la basilica di S. Maria Maggiore, la Cappella Colleoni, monumento funerario del grande condottiero bergamasco Bartolomeo Colleoni. È inoltre visitabile, la Rocca Viscontea che insieme alle Mura Veneziane con le loro cannoniere e porte di accesso, ci parla di una città straordinariamente fortificata. Trasferimento a Bergamo Bassa: la città moderna accoglie i turisti nella cornice dei neoclassici Propilei di Porta Nuova, da qui si raggiungono il Sentierone e la Chiesa del Convento di San Bartolomeo che conserva la bellissima Pala Martinengo, opera di Lorenzo Lotto. Poco lontano il Teatro Donizetti e il monumento dedicato al grande compositore bergamasco. Un’opera di grande valore si può ammirare lungo il Viale Papa Giovanni XXIII, è il Monumento al Partigiano di Giacomo Manzù, illustre concittadino che ha donato alla città quest’opera di notevole impatto emotivo. Proseguendo si raggiunge il “Centro Piacentiniano” dal nome dell’architetto romano Marcello Piacentini che nel ventennio del ‘900 riprogetta la Città Bassa: e così gli edifici della Banca D’Italia, della Torre dei Caduti, della Camera di Commercio, del Palazzo di Giustizia e del Palazzo delle Poste ci testimoniano di un progetto urbanistico che ha apportato un contributo notevole alla modernizzazione di quell’area della Città Bassa dove ancora agli inizi del ‘900 insistevano i resti dell’antica Fiera di Bergamo. Dall’altra parte del centro storico si trova l’ACCADEMIA CARRARA. Visita di questa raffinata Pinacoteca che ospita opere di Pisanello, Mantegna, Bellini, Raffaello, Botticelli, Lotto, Moroni, Canaletto, Hayez, Pellizza da Volpedo, ecc. L’Accademia Carrara è il fiore all’occhiello di Bergamo ed è considerata una delle più importanti pinacoteche del Nord Italia. Nelle sue sale sono esposti più di cinquecento dipinti e una sessantina di sculture e l’allestimento, rinnovato di recente, è moderno e funzionale. Le straordinarie collezioni di questo museo è un viaggio all’interno della storia dell’arte italiana, dal Tardo Gotico fino all’Ottocento, in una sequenza stimolante ed appassionante. Al termine delle visite partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo in serata. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 75,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Biglietto Funicolare – Guida intera giornata – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita –Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.