Archivi categoria: Montagna estate

IL TRENINO DEI CASTELLI. TRENTO e il MuSe. PARCO GIARDINO SIGURTA’. CASTELLARIO LAGUSELLO: il “borgo degli innamorati”. BORGHETTO SUL MINCIO: un tuffo nel Medioevo!

IL TRENINO DEI CASTELLI. TRENTO e il MuSe. PARCO GIARDINO SIGURTA’. CASTELLARIO LAGUSELLO: il “borgo degli innamorati”. BORGHETTO SUL MINCIO: un tuffo nel Medioevo!

3 GIORNI
26 luglio 2019 – 28 luglio 2019


DESCRIZIONETRENINO DEI CASTELLI: Tutti in carrozza! E’ in partenza da Trento un eco-treno che condurrà i passeggeri in un affascinante viaggio nella storia e nell’arte in compagnia di guide esperte, consentendo di ammirare dal finestrino antichi manieri e panorami che in ogni stagione assumono colori diversi. Dai castelli di Ossana e di Caldes in Val di Sole, alla residenza privata di Castel Valer, fino al maestoso Castel Thun in Val di Non Tra una visita e l’altra una colazione salutare proposta da Melinda, un pranzo degustazione con prodotti tipici realizzato dalla Strada della Mela, vini e bollicine della Cantina Mezzocorona e infine una tisana di erbe officinali da sorseggiare alle magiche luci del tramonto, nella cornice suggestiva di un antico maniero.
PROGRAMMA

26/07/2019 – PARTENZA / TRENTO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di TRENTO. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e pranzo libero. Incontro con la guida e visita. Città d’arte che si presenta con una forte impronta rinascimentale che la caratterizza per i suoi colori, i suoi palazzi e la rende unica tra le altre città dell’intero arco alpino. Si potranno ammirare: piazza Duomo, centro della città con il Duomo, in stile romanico-lombardo; il duecentesco Palazzo Pretorio che fu residenza vescovile fino alla metà del XIII secolo; la Torre Civica, l’imponente struttura della Cattedrale e la bella fontana di Nettuno; il Castello del Buonconsiglio, è il castello più importante della città, sede dei Principi Vescovi e simbolo della città di Trento . Possibilità di ingresso al Museo della Scienza detto anche MuSe. L’affascinante e misterioso mondo dell’alta quota che offre sensazioni uniche che solo in questi ambienti si possono assaporare; il labirinto della biodiversità con 26 ambienti diversi per rivivere le emozioni della natura; l’evoluzione degli ambienti geologici del passato fra antiche montagne precedenti alle Alpi, vulcani, deserti, mari tropicali, scogliere coralline e profondità oceaniche; un viaggio nel tempo alla scoperta della vita dei nostri antenati preistorici; la sostenibilità vista in relazione alla forte velocità attraverso cui il mondo sta evolvendo. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

27/07/2019 – TRENINO DEI CASTELLI
Colazione in Hotel. Trasferimento alla stazione di Trento e alle 8.40 partenza con il trenino. Alle ore 10.20 arrivo in stazione a Mezzana e proseguo della giornata in pullman. A seguire visite dei castelli. CASTELLO DI OSSANA: sorge su uno sperone di roccia in posizione strategica nell’omonimo borgo ed è conosciuto anche come Castello di San Michele, dal nome del Santo a cui è dedicata la cappella. CASTELLO DI CALDES: con le sue splendide sale affrescate, che incorpora anche una chiesetta di fine ‘500 dedicata alla Berata Vergine Maria. Alle ore 13.00 Pranzo presso Castel Caldes (con servizio catering, bevande incluse). Nel pomeriggio trasferimento in pullman in Val di Non per le visite di CASTEL VALER, che vanta la più alta torre del Trentino; e CASTEL THUN, il più famoso dei quattro castelli trentini, con la magnifica Stanza del Vescovo rivestita di legno del cirmolo.Ore 19.00 rientro previsto a Trento. TRENINO DEI CASTELLI: Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

28/07/2019 – APRCO GIARDINO SIGURTA’/ BORGHETTO SUL MINCIO / CASTELLARO LAGUSELLO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Trasferimento a VALEGGIO SUL MINCIO e visita del PARCO GIARDINO SIGURTA’. È uno storico parco giardino che si estende su 56 ettari e sorge nelle vicinanze di Peschiera. Definito una meraviglia, il Parco-Giardino è considerato oggi fra i cinque più straordinari al mondo. È considerato un tempio della natura, un luogo dove esistono straordinarie bellezze naturali fra loro in armonioso equilibrio. Il Parco grazie ai diciotto laghetti ed alle sue cinque grandi fioriture che si susseguono nelle varie stagioni, tulipani, iris, rose, ninfee ed aster, conquista regalando emozioni sempre nuove e diverse. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio incontro con la guida e trasferimento a BORGHETTO SUL MINCIO. E’ una piccola frazione del comune di Valeggio sul Mincio che ha saputo conservare inalterato il suo spettacolare aspetto medievale di stazione fortificata sul fiume. In questa piccola realtà vi sembrerà di essere ritornati indietro nel tempo. Il piccolo centro di Borghetto è dominato dalla massiccia presenza del Ponte Visconteo. Tra le stradine del centro troverete gli antichi mulini d’acqua con le caratteristiche ruote in metallo e i muri in pietra, risalenti all’inizio del ‘400. La visita prosegue verso CASTELLARO LAGUSELLO, “ il borgo degli innamorati” grazie ad un elemento quasi unico al mondo: il suo laghetto a forma di cuore. Si tratta di un villaggio antichissimo, collocato sul bordo di questo piccolo lago. In esso sono ancora oggi conservati i resti di un castello di origine duecentesca, della cinta muraria, delle torri, dei camminamenti. Ultimate le visite, partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 350,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del 1° giorno alla colazione del 3° giorno, con bevande – Trenino dei Castelli – Guida/accompagnatrice durante il tour “Trenino dei Castelli” – Pranzo a Castel Caldes con bevande – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 26/7 e del 28/7 – La cena del 28/7 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in Hotel – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 60,00
Tassa di iscrizione € 10,00 (include assicurazione medico-bagaglio)



 

FORESTA NERA, ALSAZIA E SVIZZERA: il verde, il blu ed i … cucù.LUCERNA / FRIBURGO / COLMAR / TITISEE / GUTACH / STRASBURGO / BADEN BADEN / CASCATE DEL RENO

FORESTA NERA, ALSAZIA E SVIZZERA: il verde, il blu ed i … cucù.LUCERNA / FRIBURGO / COLMAR / TITISEE / GUTACH / STRASBURGO / BADEN BADEN / CASCATE DEL RENO


5 GIORNI
07 / 11 Agosto 2019

12 / 16 Agosto 2019

21 / 25 Agosto 2019


DESCRIZIONEAlla scoperta della Foresta Nera e dei suoi angoli più incantati che regalano l’emozione di trovarsi catapultati in un libro delle favole dei fratelli Grimm.
PROGRAMMA

1° giorno – LUCERNA / FRIBURGO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di LUCERNA. Soste di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e visita. LUCERNA, elegante città d’impronta in gran parte medioevale, magnificamente situata sulla Reuss, in vista d’uno spettacoloso scenario di monti. Si potranno ammirare: Spreuerbruke, caratteristico ponte in legno, coperto, detto anche “ponte dei mulini”; Weinmarkt, è il cuore dell’antica Lucerna; l’antico Municipio; la Kappelplatz, bello scenario medioevale; il Kapellbrucke, il più antico ponte in legno d’Europa; il Lungolago; la Cattedrale; ecc.. Al termine delle visite, trasferimento a FRIBURGO (o vicinanze). Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

2° giorno – FRIBURGO / COLMAR
Prima colazione in Hotel. Partenza per FRIBURGO, incontro con la guida e mattinata dedicata alla visita. FRIBURGO: è la più bella e celebre cittadina della Germania sud-occidentale, importante nodo di traffici internazionali, conserva caratteri di aristocratica capitale. Si potranno ammirare: il Munster, la cattedrale, uno dei più importanti edifici gotici della Germania, dominata dalla stupenda torre e con uno splendido insieme di sculture; la Munsterplatz, piazza della cattedrale, cinta da notevoli edifici; l’Università, uno dei più bei complessi architettonici moderni; la Rathausplatz, la piazza più bella e più importate della città; ecc.. Partenza per COLMAR. Incontro con la guida e visita. COLMAR: case a graticcio, chiese medioevali, canali pieni di fiori. Sono solo alcune delle attrattive di Colmar, città alsaziana ai piedi del massiccio dei Vosgi, inglobata tra vigne e boschi dove spesso le cicogne si fermano a nidificare. Visite: la piazza della Cattedrale con la chiesa gotica di Saint Martin del XIII-XIV sec., i quartiere delle Corporazionie medioevali come la Piccola Venezia, tipico quartiere con vecchie case alsaziane ben conservate ed il Quartiere dei “Tanneurs” i conciatori di pelle; il porto turistico e la città vecchia pedonale con i numerosi negozi; ecc.. In serata, rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.

3° giorno – TOUR DELLA FORESTA NERA
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata all’escursione con guida attraverso i bei paesaggi della FORESTA NERA. Visita di TITISEE, definito anche la “perla della Foresta Nera”. È un lago naturale completamente circondato dalla folta vegetazione della Schwarzwald, la Foresta Nera, una delle zone più belle e suggestive della Germania del sud. Sono meravigliose le casette con i tetti spioventi, i caratteristici negozietti di souvenir e gli orologi a cucù che si notano passeggiando nella Foresta Nera, per non parlare dei romantici ristorantini che offrono specialità gastronomiche. Proseguimento per la visita del museo all’aperto di GUTACH, dove sono state ricostruite le abitazioni rurali della zona attorno alla Vogtsbauernhof, una fattoria originale del XVI secolo. Non mancherà l’occasione di poter osservare i costumi originali della zona caratterizzati dal cappello con grandi pompon rossi. TRIBERG: Triberg, patria indiscussa dell’orologio a cucù e visita dell’orologio a cucù più grande del mondo. Passeggiata per vedere le cascate di Triberg. In serata, rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.
4° giorno – STRASBURGO / BADEN BADEN
Prima colazione in Hotel. Partenza per STRASBURGO. Incontro con la guida e mattinata dedicata alla visita. Strasburgo, città della Francia orientale, è capoluogo del dipartimento del Bas-Rhin e della regione dell’Alsazia. Su Strasburgo aleggia un’atmosfera particolare che si percepire passeggiando per le sue strade. Tra storia ed arte, è avvolta in un fascino romantico dato dalle sue graziose casette a tetti spioventi che sorgono nei pressi dei canali cittadini. È la zona della Petite France, il quartiere medievale e zona più affascinante del centro storico di Strasburgo. Il simbolo di Strasburgo è costituito dal suo affascinante centro storico, la Grande Île tanto che è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco: è stata la prima volta che un intero centro storico abbia avuto questo onore. Strasburgo è una città di grande cultura. È sede di importanti istituzioni europee come il Parlamento Europeo, il Consiglio d’Europa e la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. Nel pomeriggio trasferimento a BADEN BADEN, situata sulle dolci colline della parte settentrionale della foresta, la città è ricca di una straordinaria architettura d’epoca Belle Époque e di lusso antico. E’ una città molto rinomata e di lusso. Molto note sono le terme Friedrichsbad che insieme al Casinò l’hanno resa “capitale estiva d’Europa”. In serata, rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.

5° giorno – CASCATE DEL RENO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per le CASCATE DEL RENO, uno dei più celebri e suggestivi fenomeni naturali della Svizzera. Le Cascate del Reno si sono originate nel punto in cui il pietrisco friabile si sostituisce al calcare compatto. Parecchie centinaia di metri cubi d’acqua al secondo precipitano fragorosamente nel vuoto per 23 metri da un bacino della larghezza di 150 metri.
Al centro si erge una possente roccia che da millenni costringe la potenza degli elementi. Il rumore è assordante e l’acqua si vaporizza in una miriade di goccioline che entrano dappertutto e, quando splende il sole, creano altrettanti arcobaleni. Uno spettacolo e un’esperienza meravigliosi. Partenza per rientro. Soste lungo il percorso per ristoro e per la cena libera. Arrivo. Fine servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 615,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati (4 notti) – Trattamento di mezza pensione, dalla cena del 1° girono alla prima colazione del 5° giorno – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: I pranzi – Le bevande ai pasti – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”

Supplemento camera singola: € 160,00

DOCUMENTO: Carta di identità valida per l’espatrio e senza timbro di rinnovo

TASSA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medica e bagaglio)


Fantastica vacanza nel cuore delle Dolomiti: PREDAZZO

Fantastica vacanza nel cuore delle Dolomiti: PREDAZZO


8 GIORNI
10 agosto 2019 – 17 agosto 2019


DESCRIZIONEPREDAZZO (mt.1000): In origine c’erano dodici masi. Ora è il paese più popolato della Val di Fiemme. Predazzo è considerata il “Giardino geologico delle Alpi” perché vanta la più alta concentrazione di varietà geologiche al mondo. Nella piazza centrale è possibile visitare il Museo Geologico delle Dolomiti per ammirare una straordinaria raccolta di rocce minerali e fossili, ma anche pubblicazioni scientifiche che testimoniano gli studi sulla formazione delle Dolomiti. Camminando lungo il sentiero geologico del Doss Capèl, tra il passo Feudo e l’Alpe di Pampeago (2.000-2.200 m. slm.) si incontrano spiagge e fondali marini, conchiglie e stelle di mare che vissero prima dei dinosauri, ma anche lave, ceneri e lapilli dell’antico vulcano di Predazzo.
Il centro storico, dominato dalla chiesa neogotica dei Santi Filippo e Giacomo (eretta nel 1870), conserva numerose vecchie case, alcune delle quali sono decorate da affreschi. La chiesa più antica è quella di S. Nicolò che risale al Cinquecento. Fra le passeggiate pianeggianti intorno al paese, è molto suggestiva quella che conduce alla forra di Sottosassa, dove si possono ammirare le cascatelle del Travignolo sotto le pareti porfiriche attrezzate per l’arrampicata sportiva. Seguendo la Valmaggiore, si incontra il Bosco che Suona, dove gli abeti di risonanza sono stati “battezzati” da musicisti di fama internazionale. Predazzo è un’importante stazione turistica in ogni stagione dell’anno, con una piscina pubblica e attrezzati impianti di risalita che conducono nel carosello dello Ski Center Latemar e nella skiarea Bellamonte-Alpe Lusia.

HOTEL BELLARIA 3*SUPERIOR – L´hotel Bellaria è l´ambiente ideale per una vacanza “su misura”… La versatilità e l´accoglienza dei locali di intrattenimento offrono la possibilità di arricchire il soggiorno attraverso numerose attività creative, sia che si preferisca conversare piacevolmente adagiati, sia che ci si voglia distendere nel gioco o sfogando il proprio estro sui tasti di un pianoforte. Per chi desidera mantenersi in forma vi sono piscina e sauna. Il passatempo è garantito dalla taverna, dove si può “osare” un giro di valzer o cimentarsi in giochi con animazione per trascorrere una piacevole serata in compagnia. La cucina è ricca e molto curata con menù a scelta e buffet di verdure. Un ricco buffet vi aspetta anche per la prima colazione. Il Centro Benessere Afrodite riscalda i cuori e rilassa i muscoli dopo un’intensa giornata trascorsa a spasso per i boschi a vivere la Val di Fiemme. Il centro benessere gode di un’intera area dedicata alla cura del corpo e al completo rilassamento dei sensi. Come non concedersi un momento in questa piccola oasi di piacere? La cabina massaggi, la cabina nuvola, il percorso Kneipp, la pioggia tropicale, il bagno turco, la doccia di nebbia fredda, la sauna finlandese, la bio sauna e la zona relax con angolo tisane vi aspettano dopo una giornata all’insegna dello sport o del divertimento.

PROGRAMMA10/08/2019 – PARTENZA/ PREDAZZO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 07:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PREDAZZO. Soste per il ristoro e per il pranzo libero, all’ OUTLET VILLAGE di MANTOVA. Arrivo a PREDAZZO, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

11/08 – 16/08/2019 – PREDAZZO
Prima colazione, cena e pernottamento in Hotel. Giornate a disposizione per lo sci ed attività libere.

17/08/2019 – PREDAZZO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattinata a disposizione. Pranzo. Alle ore 14:00 circa, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 830,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel in camere a 2/3 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 10/8 al pranzo del 17/08 – Bevande ai pasti – Ingresso all’Afrodite Spa dotata di Hydro Jet, piscina e sauna e Aufguss esterna – Palestra – Giardino attrezzato – Assicurazione medico/bagaglio
LA QUOTA NON COMPRENDE: Il pranzo del primo giorno e la cena dell’ultimo – Trattamenti benessere – Tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 105,00 ( massimo 3 camere)
TASSA DI SOGGIORNO: €. 2,20 da saldare in loco che include la FIEMME-MOTION card.
FIEMME-MOTION: La FiemmE-Motion & Trentino Guest Card offre una vacanza senza pensieri in Val di Fiemme, fra le Dolomiti del Trentino con l’accesso agli impianti di risalita, mobilità su bus e navette, passeggiate su sentieri tematici, giornate spensierate nei parchi divertimento in quota, accesso al Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino e ai musei di tutto il Trentino e della Val di Fiemme e riduzioni speciali su tante esperienze indimenticabili. * Viaggi sugli impianti di risalita della Val di Fiemme (Alpe Cermis, Pampeago, Latemar 2200 Predazzo, Bellamonte – Castelir).
* Ti sposti nei paesi della Val di Fiemme con trenini, navette e servizi a chiamata.
* Hai l’ingresso libero per visitare il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, il Museo Geologico delle Dolomiti, il Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino.
* Partecipi a affascinati escursioni con guide alpine, esperti, botanici e guide naturalistiche, alle visite guidate con degustazione alla Cantine vitivinicole della Val di Cembra e ai corsi di cucito creativo.
* Ricevi sconti fino al 30% su rafting, bike, e-bike, trekking con i lama, piscine, Osservatorio Astronomico e Planetario di Tesero, centri wellness, oltre a benefit e sconti in malghe, rifugi, ristoranti e produttori km zero

ESCURSIONI FACOLTATIVE
CAVALESE E LE CASCATE
Distesa su una terrazza soleggiata di fronte alla Catena del Lagorai, Cavalese domina l’abitato il campanile merlato della chiesa di San Sebastiano. Nel centro storico si affacciano vetrine di artigianato e di abbigliamento sportivo, una discoteca, pub, wine bar, rinomati ristoranti, palazzi d’epoca perfettamente restaurati, eleganti ville e moderne strutture sportive. A pochi passi dal centro c’è il Parco della Pieve, con la chiesa arcipretale dell’Assunta (anno 1112) e il “Banco de la reson”, dove sedevano – come in Parlamento – i rappresentanti della “Magnifica Comunità di Fiemme”, l’ente che da mille anni gestisce il patrimonio boschivo della Valle. Intorno al centro abitato si dispiegano piacevoli passeggiate nella natura. Fra i monumenti naturali più ammirati, la cascata di Cavalese e l’albero secolare “Pezo del Gazolin”. LE CASCATE: Passeggiata nel bosco fra un abete monumentale, un vivace ruscello, sassi dipinti da muschi e licheni e un punto d’osservazione sul salto d’acqua. È un percorso facile, percorribile con semplici calzature da montagna, fra gli incantevoli scorci selvaggi del Rio.

CANAZEI
Siamo all’estremo nord della Val di Fassa, in provincia di Trento: Canazei è un paese di poco meno di 2.000 abitanti incastonato tra importanti gruppi dolomitici e circondato dalle vette della Marmolada, del Gruppo del Sella e del Sassolungo. Nota località turistica, sia d’estate che d’inverno offre parecchie attività da praticare.

SAN MARTINO DI CASTROZZA
A San Martino di Castrozza sembra di poter toccare le montagne con un dito e la natura si integra perfettamente con il piccolo centro alpino, permettendo una vacanza in quota – siamo a 1.450 metri sopra il livello del mare – con tutti gli agi e le comodità di una capitale alpina estiva ed invernale. La corona di montagne è formata da Cimon della Pala, Rosetta, Cusiglio, Pala di San Martino, Cime di Val di Roda, Sass Maor, Cima della Madonna; a sud si ammira la catena delle Vette Feltrine e, completando il giro a 360°, il Lagorai regala l’Alpe Tognola e le cime di Colbricon e Cavallazza.

PARCO NATURALE DI PANEVEGGIO E LE PALE DI SAN MARTINO
Non solo la musica del vento. Dagli abeti della foresta di Paneveggio si ricavano i violini e le tavole armoniche più famose del mondo. Al confine con il Veneto, l’area protetta è il regno del cervo, che si può ammirare nel suo splendore presso il centro visite. Sopra i boschi e le malghe, dove assaporare burro e formaggi, svettano le dolomitiche Pale, con i vivaci colori in contrasto alle scure rocce del selvaggio Lagorai.

NOVA LEVANTE E LAGO DI CAREZZA
Carezza non è solo il nome del leggendario laghetto ai piedi del Catinaccio, ma è anche una frazione del comune di Nova Levante. Con poco più di 100 abitanti la piccola località si trova a 1.069 m s.l.m., a soli pochi km da Nova Levante. Chi percorre la strada che porta da Nova Levante al Passo Carezza passa per il famoso laghetto color smeraldo, nel quale si rispecchiano le cime del Catinaccio e del Latemar. Il laghetto è famoso per i suoi colori e per questo viene chiamato anche „lago dell’arcobaleno“.

DA PASSO FEUDO A RIFUGIO TORRE DI PISA
Da Predazzo si raggiunge con gli impianti “La Montagna Animata del Latemar” . Dalla terrazza assolata del rifugio Gardoné, si ammira un panorama sulla Catena del Lagorai che appare come un mare di montagne. Le famiglie possono esplorare tre sentieri tematici: la Foresta dei Draghi, il Pastore Distratto e il sentiero geologico Dos Capel. Una seggiovia porta al Rifugio Passo Feudo (quota 2.175) dove il panorama abbraccia le Alpi, la Marmolada, il Civetta, il Pelmo, le Pale di San Martino, la Catena del Lagorai, l’Adamello, il Brenta e le Alpi austriache. Da qui un’escursione conduce al mitico Rifugio Torre di Pisa fra le più fotografate guglie dolomitiche. Un’altra escursione in quota conduce a Obereggen nel nuovo parco di sentieri tematici Latemarium.


BORMIO

BORMIO


8 GIORNI – CONFERMATA
11 agosto 2019 – 18 agosto 2019


DESCRIZIONEBORMIO – mt. 1.225
Se Bormio d’inverno è la capitale dello sci internazionale, diventa in estate un palcoscenico naturale di incredibile bellezza circondata dalle più alte e suggestive montagne del Parco Nazionale dello Stelvio. Conosciuta ed apprezzata già in epoca romana quale stazione climatica e termale, la Conca di Bormio, grazie anche alla favorevole ubicazione geografica, divenne già nei secoli luogo di villeggiatura estiva di autorevoli personaggi storici di assoluto rilievo tra i quali Plinio “il Vecchio”, Leonardo Da Vinci e Vittorio Emanuele. I sentieri immersi nel verde possono essere percorsi a piedi, in mountain bike o a cavallo, passando dalle atmosfere morbide del bosco, a quelle più intrepide delle cime rocciose fino ai piedi dei perenni ghiacciai.

HOTEL CAPITANI- 3 stelle
Situato ai margini del Parco Nazionale dello Stelvio, l’Hotel Capitani sorge vicino alla zona pedonale di Bormio e offre un ristorante specializzato in ricette della Valtellina e un servizio navetta gratuito per gli impianti di risalita di Bormio. Dispone di 31 camere caratterizzate da tonalità luminose e dispongono di un bagno privato con doccia, di una TV, vista sulle montagne e di arredi in legno chiaro. Nella hall potrete usufruire gratuitamente della connessione Wi-Fi. Dispone di Bar, sala TV, ristorante, taverna e parcheggio a 150 metri. Il ristorante del Capitani propone i piatti locali, come la polenta e i pizzoccheri, un tipo di pasta tradizionale di grano saraceno, accompagnati dai vini locali. La città extradoganale di Livigno è raggiungibile in circa 40 minuti di auto.

PROGRAMMA11/08/2019 – PARTENZA/ BORMIO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:30, Incontro con il pullman e partenza alla volta di Bormio. Soste lungo il percorso per ristoro e per il pranzo al pic-nic. Nel pomeriggio proseguimento del viaggio. Arrivo a BORMIO, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

Dal 12 al 17 agosto 2019 – BORMIO
Soggiorno in Hotel con trattamento di pensione completa. Durante il soggiorno possibilità di effettuare varie escursioni (vedi elenco allegato).

18/08/2019 – BORMIO / RITORNO
Prima colazione in Hotel. Mattinata libera. Ore 12.00 pranzo. Dopo pranzo partenza per il viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 50 pax) € 770,00

Supplemento camera singola: € 140,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo, a disposizione per visite ed escursioni per tutto il soggiorno – pranzo al pic-nic durante il viaggio di andata – Sistemazione in Hotel, in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena dell’11/8 al pranzo del 18/8 – Bevande ai pasti – Assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE: la cena del 18/8 – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Gli extra in genere – Tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”

PROGRAMMA ESCURSIONI

LIVIGNO – Mezza giornata
E’ una della più importanti e attrezzate stazioni turistiche delle Alpi che, con più di cento accoglienti alberghi, offre al visitatore stupende vacanze a contatto con la natura e con la tradizione alpina per tutto l’arco dell’anno. La località di Livigno deve la sua fama anche al fatto di essere una zona extradoganale. Questo privilegio nacque perché il territorio rimase isolato per secoli (specie nei lunghi inverni) fino al 1952, data in cui venne aperto il passo del Foscagno. Questa sua caratteristica attira ogni anno moltissimi turisti che, raggiungendo la località con lo scopo di passare una vacanza all’insegna del divertimento, non si lasciano scappare l’opportunità di visitare gli oltre 250 negozi per qualche ora di svago facendo shopping tra le grandi firme della moda internazionale a prezzi particolarmente vantaggiosi, lungo le sue vie.

GROSIO – mezza giornata
Il paese, uno dei borghi più antichi della Valtellina, offre molte opportunità di visita, scoprendo scorci pittoreschi e densi di trazione ed antiche abitudini. Anche se viene citato per la prima volta in un documento nel 1056, zona di Grosio fu certamente abitata in epoca preistorica. Grosio è infatti sede del Parco delle Incisioni Rupestri: un luogo magico dove si incontrano il segno dell’uomo, il segno del tempo e della storia. Sulla Rupe Magna gli uomini dell’Età del Ferro e del Bronzo decisero di lasciare ai posteri i segni della loro presenza. E’ la più estesa e istoriata roccia d’Europa.

SANTA CATERINA VALFURVA – Mezza giornata
Questo incantevole centro circondato dalle alte montagne dell’Ortles-Cevedale si trova nel bellissimo Parco Nazionale dello Stelvio. Una nota a parte merita la storia di Santa Caterina Valfurva, che a cavallo tra il XIV e il XV secolo rappresentava un importante centro di passaggio che collegava la Repubblica di Venezia con la Contea di Bormio, attraverso il passo Gavia.
A partire dal XVII secolo Santa Caterina Valfurva diventa un centro famoso per l’acqua termale e comincia così a trasformarsi in una cittadina ospitale e accogliente

SONDRIO – mezza giornata
Offre una piacevole passeggiata tra la tradizione delle antiche botteghe che si affacciano sulle vie del passeggio dei sondriesi e le moderne vetrine di Galleria Campello. Una camminata che da p.zza Garibaldi va verso piazza Quadrivio da cui si imbocca la caratteristica via Scarpatetti, dove tra la pietra delle case fanno capolino antiche vigne; oltrepassato il Castello Masegra, scesi per la lunga scalinata Ligari si arriva in Piazza Vecchia, si attraversa il Mallero e si giunge alla Baiacca, col cinquecentesco Palazzo Carbonera. Notevole è la chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, molto suggestiva, racchiude opere settecentesche di rara bellezza dipinte da illustri pittori locali.

IL TRENINO ROSSO DEL BERNINA / ST. MORITZ / TIRANO – Intera giornata, con pranzo al cestino
Partenza da TIRANO con il treno dei ghiacciai “Bernina Express”, da molti chiamato il trenino più bello del mondo, questo forse per il fatto che i binari del favoloso trenino portano quasi a toccare il cielo. Da Tirano si arrampica fra pendii, boschi, laghi e strapiombi fino ai ghiacciai immacolati del Bernina. Arrivo a ST. MORITZ e visita libera. È una delle stazioni di villeggiatura più celebri del mondo. St. Moritz è una delle località turistiche più conosciute al mondo. Chic, elegante ed esclusiva con un ambiente cosmopolita, situata a 1856 m s.l.m. al centro del paesaggio lacustre dell’Alta Engadina. Il suo leggendario clima secco e frizzante viene definito “clima champagne” e il famoso sole di St. Moritz splende in media 322 giorni all’anno. Il suo splendore e il suo lato glamour, come pure le manifestazioni internazionali attirano qui sportivi di alto livello, star, capi di stato e famiglie reali. Originariamente, il luogo deve la sua importanza alle sorgenti termali conosciute da oltre 3000 anni. Nel pomeriggio, incontro con il pullman e rientro.
TIRANO: il Santuario della Madonna di Tirano, nasce sul luogo dove all’alba del 29 settembre 1504 la Madonna apparve a Mario Omodei. È a tre navate a croce latina, sicuramente il massimo esempio del Rinascimento in Valtellina. L’esterno, abbastanza semplice ed austero, contrasta con l’interno, in stile barocco, ricco fino all’esuberanza di stucchi e sculture tra cui spicca il colossale organo ligneo seicentesco. Sul luogo dove apparve la Madonna, sorge oggi la Cappella dell’Apparizione, il cuore del Santuario. Sopra l’altare, è posta la statua lignea delle Vergine e, dietro, il luogo dove Maria posò i suoi piedi e dove, oggi, si possono vedere gli ex voto dei fedeli
Costo Bernina Express € 25,00 – Carta di identità valida e senza il timbro di rinnovo


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

Meravigliosa settimana verde nel maestoso mondo delle Dolomiti, ai piedi di Plan de Corones: SAN VIGILIO DI MAREBBE

Meravigliosa settimana verde nel maestoso mondo delle Dolomiti, ai piedi di Plan de Corones: SAN VIGILIO DI MAREBBE

8 GIORNI – CONFERMATA
10 agosto 2019 – 17 agosto 2019


DESCRIZIONESAN VIGILIO DI MAREBBE (mt. 1285): S. Vigilio è uno dei cuori pulsanti della Ladinia, nella regione di vacanza Plan de Corones. In quanto punto di partenza ideale per numerosi tour e gite in montagna, il paese ladino si è trasformato nel corso degli anni in una meta di vacanze particolarmente apprezzata da alpinisti e appassionati di montagna. Situato nel cuore delle Dolomiti, S. Vigilio di Marebbe in provincia di Bolzano, ha molto da offrire sia agli amanti di escursionismo che agli appassionati di sport e di cultura. La cultura, le antiche tradizioni, i miti, le leggende e la cucina genuina appartenenti a questa cultura sono orgogliosamente sentite e vissute dalla popolazione ancora tutt’oggi in modo molto intenso. Questa piccola perla è la destinazione ideale per chi vuole lasciarsi alle spalle il caos della città e trascorrere una splendida vacanza attiva sia nella stagione estiva che in quella invernale. L’estate a San Vigilio è l’occasione per avventurarsi a piedi, in mountain bike o a cavallo nel Parco Naturale Fanes – Senes – Braies, nel cuore delle Dolomiti. Numerosi sono i sentieri escursionistici che portano alla scoperta dei panorami più mozzafiato di questa terra, dallo spettacolare Lago di Braies dal color smeraldo alla cima di Plan de Corones. Anche gli appassionati di alpinismo, motociclismo e raccolta di funghi, troveranno svariate opportunità per seguire le loro passioni.
HOTEL FUTURA CLUB POSTA 4* – Storico Hotel di una delle più rinomate località delle Dolomiti, il Futura Club Posta gode di una posizione particolarmente favorevole, in pieno centro cittadino. La comodità di muoversi a piedi, unita al comfort degli ambienti interni, rendono l’hotel meta perfetta per una vacanza in montagna rilassante e divertente. Le camere semplici e informali, arredate con mobili tipici tirolesi, tutte dotate di telefono, tv, servizi con vasca o doccia, asciugacapelli. Presso il ristorante principale piatti della cucina tipica nazionale e tradizionale con prima colazione a buffet e pasti con servizio al tavolo. Cena tipica settimanale. Disponibili i servizi di bar, ristorante, stube tipica, sala polivalente lettura/giochi e intrattenimenti, piccola zona dedicata ai bambini con ludoteca, ascensore, piscina, piccola sauna, ampio giardino, parcheggio esterno non custodito.
PROGRAMMA

10/08/2019 PARTENZA / SAN VIGILIO DI MAREBBE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 7.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SAN VIGILIO DI MAREBBE. Soste per il ristoro e per il pranzo libero. Arrivo a SAN VIGILIO DI MAREBBE, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

11/8 – 16/18/2019 – SAN VIGILIO DI MAREBBE
Pensione completa in Hotel. Giornate a disposizione per attività libere e per effettuare le escursioni sotto elencate ( facoltative ma incluse nella quota)

17/08/2019 – SAN VIGILIO DI MAREBBE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattina a disposizione. Pranzo. Alle ore 14.00 circa, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 pax) € 895.00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman G.T. – Sistemazione in Hotel in camere 2/3 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 10/08 al pranzo del 17/08 – Tessera Club “Posta Card” (che include piscina interna, sala mini club, centro benessere con sauna) – Assicurazione medico / bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE: Il pranzo del primo giorno e la cena dell’ultimo – Le bevande ai pasti – Tasse di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 270.00 ( massimo 3 camere)

ESCURSIONI FACOLTATIVE INCLUSE
CAMPO TURES E LE CASCATE DI RIVA (mezza giornata). Le cascate di Riva di Tures sono uno degli spettacoli della natura più belli nelle Valli di Tures e Aurina. Sono tra le più famose dell’Alto Adige, e bisogna ammettere che meritano pienamente cotanta fama. Le cascate sono tre e sono facilmente raggiungibili con un sentiero in dolce salita della durata di circa 40 minuti. Un’escursione ideale per le famiglie che regala scorci maestosi.

LAGO DI BRAIES + SAN CANDIDO (1 giornata). Situato a ca. 1500 m slm e circondato dalle pallide vette delle Dolomiti, il Lago di Braies risalta con le sue acque turchine dalle leggere sfumature verde smeraldo e con la sua posizione idilliaca in fondo alla Valle di Braies. Questo lago naturale di montagna formatosi a causa di una frana, attira tutto l’anno escursionisti, ciclisti e scalatori alle proprie sponde, promette e regala relax e una bella rinfrescata dopo una lunga giornata in montagna e vi farà restare a bocca aperta con il suo imponente panorama montano. In questo mondo leggendario di vette maestose, San Candido situato nella zona delle Tre Cime nelle Dolomiti offre esperienze uniche. Che sia in estate, durante fantastiche escursioni a piedi o montando in sella a una mountain bike, oppure in inverno, quando San Candido si trasforma in un paradiso degli sport invernali, sono garantiti momenti magici e ore indimenticabili in un’atmosfera idilliaca. Ma qui non è importante solo lo sport: la località ricca di storia ha molto da offrire anche agli appassionati di cultura. Ad esempio si può visitare la Collegiata, con la sua cripta a tre navate. Emozionante e varia si presenta anche la zona pedonale di San Candido, le cui boutique e splendidi negozi invitano a fare una piacevole passeggiata. Rustiche locande e bar raffinati offrono la possibilità di una gradevole sosta e di gustare una delle tipiche specialità pusteresi.

TRE CIME DI LAVAREDO (mezza giornata). Le Tre Cime di Lavaredo situate al confine tra l’estremo nord della provincia di Belluno e della regione delle Tre Cime in Alta Pusteria nell’Alto Adige, sono forse le montagne più conosciute al mondo, le più fotografate e le più presenti sulle cartoline e sui calendari di tutto il mondo. Facilmente raggiungibili e storicamente importanti, sono da sempre una meta turistica molto frequentata dagli amanti della natura per i panorami offerti e per quella loro struttura così unica. Hanno richiamato inoltre nel corso dei decenni, moltissimi scalatori, alpinisti e negli ultimi anni amanti del free climbing e dell’arrampicata sportiva. Sulle Tre Cime di Lavaredo, sono infatti tantissime le vie alpinistiche classiche, di qualunque grado, che sono state create.

DOBBIACO (mezza giornata). La località di Dobbiaco, in Alta Pusteria, viene definita come la “Porta sulle Dolomiti”. E non c’è da stupirsi, perché nelle immediate vicinanze del comune si trovano le celebri Tre Cime. Ma non solo: questo ameno paese, situato a 1256 metri sul livello del mare, è circondato anche da altre imponenti cime delle Dolomiti. Il paese di Dobbiaco offre tutto ciò che un villeggiante possa desiderare: dalle escursioni estive sulle Dolomiti, ricche di panorami mozzafiato, agli emozionanti giorni invernali nelle aree sciistiche adatte soprattutto alle famiglie, fino ai numerosi eventi culturali e musicali. Qui si trovano anche due autentici gioielli naturali: il Lago di Dobbiaco e il Lago di Landro, due mete turistiche molto amate da grandi e piccini.

LAGO DI ANTERSELVA (mezza giornata). Terzo lago naturale più grande dell’Alto Adige, il Lago di Anterselva si trova al termine dell’omonima valle laterale della Val Pusteria. Situato a 1642 m di altezza e circondato dal magnifico mondo montano del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina, questo lago invita i visitatori a comode escursioni e a soffermarsi sulle rive. Questo gioiello d’acqua cristallina dai riflessi verdi e turchese, è il clou del paesaggio della valle nonché una delle mete della Val Pusteria più amate dagli escursionisti, dai mountain biker e da chi ama la natura. La zona sudest del lago è accessibile attraverso una strada carrozzabile e si può benissimo percorrere anche con i passeggini. Sulla riva sudest si trova anche un grande recinto di daini. La riva nordoccidentale del Lago di Anterselva è orlata da un sentiero che promette un bel giro escursionistico sia agli adulti che ai bambini.