Archivi tag: Treviso

Week End in VAL DI FASSA: SANTUARIO MADONNA DELLA CORONA / MOENA / TREVISO

Week End in VAL DI FASSA: SANTUARIO MADONNA DELLA CORONA / MOENA / TREVISO


2 giorni – IN VIA DI CONFERMA
12 aprile 2020 – 13 aprile 2020


PROGRAMMA12/04/2020 – PARTENZA / SPIAZZI / MOENA /SORAGNA DI FASSA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SPIAZZI. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e visita al SANTUARIO MADONNA DELLA CORONA con bus navetta. E’ senz’altro uno dei luoghi più suggestivi e mistici di tutta la nostra penisola. Meta di pellegrinaggio ormai da secoli, fino a pochi anni fa era raggiungibile solo a piedi con un cammino di circa 2 ore in pellegrinaggio e in preghiera ma successivamente, con la costruzione della strada, è diventato tutto più semplice infatti ora si arriva in auto molto più velocemente. Un’atmosfera mistica, tra roccia e cielo, una chiesa che venne costruita nel cuore della montagna del Monte Baldo nel ‘500, in sito inaccessibile, per celebrare l’apparizione della statua dell’Addolorata mentre i turchi prendevano Rodi, dove l’effige era custodita. L’interno colpisce per la sua parete sinistra in roccia e per le numerose tavolette ex voto che i graziati offrivano come ringraziamento. Ne sono rimaste solo un centinaio. Ultimata la visita, partenza per Soraga. Arrivo in Hotel e pranzo. Pomeriggio passeggiata libera a MOENA. E’ una piccola perla incastonata tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa. Dal grazioso centro cittadino è possibile ammirare l’imponenza dei Monti Pallidi che l’abbracciano e i boschi e i prati dell’Alpe Lusia e della Val San Pellegrino che l’avvolgono. Il centro di Moena è molto grazioso, gli amanti dello shopping potranno divertirsi tra negozi di artigianato locale, di enogastronomia e botteghe tradizionali. Da non perdere l’assaggio del Puzzone di Moena, il tipico formaggio prodotto in questa zona. Da ammirare la Chiesa di San Vigilio, la Chiesa di San Volfango, il Museo della Prima Guerra Mondiale e la Fontana del Turco, quest’ultima ospitata nel rione dei Turchi, reso famoso dall’intrigante ricostruzione storica che vede protagonista un famoso personaggio turco che, a Moena, trovò rifugio e venne accolto dai suoi abitanti. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

13/04/2020 – TREVISO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per TREVISO. Arrivo, incontro con la guida e visita. TREVISO: detta anche “Piccola Venezia”, completamente costruita sull’acqua attraversata da due fiumi: il Sile e il Botteniga, come citato da Dante nella Divina Commedia. Questi fiumi di risorgiva, quindi sempre con lo stesso livello e la stessa temperatura, hanno caratterizzato la vita degli abitanti: mulini, trasporti, attività commerciali e la produzione del famoso Radicchio Rosso di Treviso. Nel centro storico, circondato da una possente cinta muraria, si trova il Duomo magnifico esempio di una complessa stratificazione di stili architettonici dovuta alle numerose ristrutturazioni subite in epoche diverse. Percorrendo Borgo Cavour si arriva al Museo Civico Luigi Bailo dove è esposta una Collezione archeologica, una interessante Pinacoteca con opere di grandi artisti veneti e una Collezione d’Arte moderna. Al termine delle visite, pranzo al sacco. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo in sede.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 150,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dal pranzo del 12/4 al pranzo al sacco del 13/4 – Le bevande ai pasti – Guida per la visita di Treviso – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 13/4 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Navetta per il Santuario (costo € 3.00) – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio)

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

Nelle Terre di Treviso…la strada del prosecco da Conegliano a Valdobbiadene / CASTELFRANCO VENETO / FANZOLO / ODERZO / TREVISO

Nelle Terre di Treviso…la strada del prosecco da Conegliano a Valdobbiadene / CASTELFRANCO VENETO / FANZOLO / ODERZO / TREVISO


3 giorni – IN VIA DI CONFERMA
31 maggio 2020 – 2 giugno 2020


DESCRIZIONECASTELFRANCO VENETO: Castelfranco lega indissolubilmente la sua storia alla strategica posizione nel Veneto centrale, posizionata tra Padova, Treviso e Vicenza. Città murata per sua stessa definizione, conserva quasi integralmente la cinta muraria alta circa 17 metri e lunga circa 230 per lato; all’interno delle mura, vi è un monumento di forte interesse: il Duomo che accoglie la famosa Pala del Giorgione intitolata “Madonna col bambino” che qui è nato.
VILLA EMO, LA VILLA PALLADIANA DI FANZOLO: e’ una delle più compiute ville palladiane: nella progettazione sono state utilizzate le stesse proporzioni matematiche, sia in elevazione che nelle dimensioni delle stanze, impiegate da Palladio per il resto della sua opera. Dal 1996 è stata inserita dall’UNESCO nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, assieme alle altre ville palladiane del Veneto e a Vicenza, “Città del Palladio”. La villa è incorniciata da due lunghe barchesse colonnate che ospitavano originariamente le strutture agricole. Gli esterni sono essenziali, privi di decorazioni, mentre gli interni sono riccamente decorati con affreschi di Giovanni Battista Zelotti, autore di opere analoghe in altre ville palladiane.
CONEGLIANO: dominata dal suo Castello, vi accoglie con la bella scalinata degli Alpino; il centro storico conserva splendidi palazzi rinascimentali affrescati oltre alle mura trecentesche e al castello; il Duomo ospita la magnifica a celebre Pala di Cima da Conegliano. In piazza Cima si può ammirare il neoclassico Teatro Accademia e il Loggiato della Scuola Santa Maria dei Battuti.
LA STRADA DEL PROSECCO: celebre percorso che si snoda da Conegliano a Valdobbiadene; si sosta a San Pietro di Feletto, dove meritano attenzione gli affreschi romanico-bizantini, recentemente restaurati. Sulla facciata della chiesa, un curioso Cristo della Domenica, autentica rarità. Nel pomeriggio, sosta al Molinetto della Croda, un angolo suggestivo della Marca Trevigiana, rimasto intatto: una cascata vicino ad un vecchio mulino con ruota di legno dove si può assistere alla macinatura del grano. Proseguimento lungo le verdeggianti colline del Prosecco.
ODERZO: dopo Verona è la seconda città veneta per importanza di reperti archeologici di età romana, raccolti e visibili nel Museo Civico, mentre il suo monumento paleoveneto è la Mutera di Colfrancui, vicino alla quale scorre il Navisego/Piavon. La città si sviluppa attorno a Piazza Vittorio Emanuele II, dove si trovano i principali monumenti: la tradizione vuole che il Duomo di San Giovanni Battista, gia’ sede vescovile nei primi secoli del cristianesimo, sia stato edificato su un preesistente tempio di Marte. All’interno sono conservate alcune pregevoli opere di Pomponio Amalteo, Domenico Tintoretto, Jacopo Palma il Giovane e la copia di una pala, trafugata in epoca napoleonica, di Cima da Conegliano, oggi esposta alla Pinacoteca di Brera.
TREVISO: detta anche “Piccola Venezia”, completamente costruita sull’acqua attraversata da due fiumi: il Sile e il Botteniga, come citato da Dante nella Divina Commedia. Questi fiumi di risorgiva, quindi sempre con lo stesso livello e la stessa temperatura, hanno caratterizzato la vita degli abitanti: mulini, trasporti, attività commerciali e la produzione del famoso Radicchio Rosso di Treviso. Nel centro storico, circondato da una possente cinta muraria, si trova il Duomo magnifico esempio di una complessa stratificazione di stili architettonici dovuta alle numerose ristrutturazioni subite in epoche diverse. Percorrendo Borgo Cavour si arriva al Museo Civico Luigi Bailo dove è esposta una Collezione archeologica, una interessante Pinacoteca con opere di grandi artisti veneti e una Collezione d’Arte moderna.
PROGRAMMA

31/05/2020 – PARTENZA / CASTELFRANCO VENETO / FANZOLO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di CASTELFRANCO VENETO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite: CASTELFRANCO E VILLA EMO A FANZOLO. In serata, sistemazione in Hotel (nei dintorni), cena e pernottamento.
01/06/2020 – CONEGLIANO E LA STRADA DEL PROSECCO
Prima colazione in Hotel. Pranzo. Incontro con la guida, partenza per CONEGLIANO e visita. Proseguimento per LA STRADA DEL PROSECCO. Cena e pernottamento in Hotel.
02/06/2020 – ODERZO / TREVISO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo. Partenza per ODERZO e mattinata dedicata alla visita. Pomeriggio trasferimento a TREVISO e visita. Ultimate le visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (min. 40 pax) € 350.00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del 31/05 al pranzo del 02/06 – Le bevande ai pasti – Degustazione lungo la strada del Prosecco – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 31/05 e la cena del 2/06 – Eventuale tassa di soggiorno, da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 50,00
QUOTA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico,bagaglio)

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.