Archivi tag: Roma

ROMA…sei super! Il Colosseo – IL COLLE PALATINO e il suo giardino segreto: Gli Horti Farnesiani / La casa di Livia e la casa di Augusto / Il Tempio di Romolo / Santa Maria Antiqua – IL FORO ROMANO

ROMA…sei super! Il Colosseo – IL COLLE PALATINO e il suo giardino segreto: Gli Horti Farnesiani / La casa di Livia e la casa di Augusto / Il Tempio di Romolo / Santa Maria Antiqua – IL FORO ROMANO


1 GIORNO
14 ottobre 2018


ProgrammaAppuntamento dei partecipanti alle ore 06:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di ROMA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite nel cuore della ROMA ANTICA. Il COLLE DEL PALATINO: uno dei mitici sette colli di Roma, costituisce l’origine di Roma perché qui, secondo la leggenda, Romolo e Remo furono allevati da una lupa in una caverna e sempre qui avvenne la fondazione della città stessa ad opera di Romolo, la cui abitazione è identificata in una capanna denominata “Casa Romuli”. Tra leggenda e realtà, sicuramente oggi il colle Palatino è uno dei luoghi più suggestivi della città: sede delle abitazioni della classe dirigente della Roma antica, e, successivamente, dei giardini della famiglia Farnese, oggi il Palatino è un vero e proprio museo a cielo aperto. Le vestigia del passato sono, infatti, immerse nel verde di una ricca vegetazione che si estende lungo i declivi del colle, dal quale si godono ampi panorami di tutta l’area archeologica sottostante. HORTI FARNESIANI: i famosi giardini segreti in mostra dal 21 marzo al 28 ottobre 2018; allestiti a metà del Cinquecento dalla famiglia Farnese sulle rovine dei palazzi imperiali per affermare la raggiunta e consolidata posizione politica e istituzionale della nobile famiglia. Il visitatore è accompagnato dalla via Nova, al limite del Foro Romano sino alle Uccelliere dove si possono ammirare le trasformazioni degli Horti: dalle geometrie del verde volute dai Farnese alla stagione del Grand Tour, quando, nel pieno della decadenza, i giardini acquisirono quel volto romantico che tanto affascinò poeti e artisti, fino ai primi anni del Novecento e all’avvio delle indagini. Nelle Uccelliere vengono esposti anche i due giganteschi busti di Daci prigionieri che nel Seicento decoravano il criptoportico d’accesso al Ninfeo della Pioggia. A completare il percorso ricostruttivo ci saranno allori, cipressi, tassi, alberi di agrumi, rampicanti e rose damascene che ricordano il fascino del giardino antico. LA CASA DI AUGUSTO: particolarmente suggestivo è il percorso di visita della casa di Augusto: una vasta area, dopo i lavori di copertura e restauro, è stata restituita al pubblico, dal momento che per anni molte zone erano inaccessibili perché sprovviste di un adeguato sistema di protezione. tutto ciò che è giunto fino a noi di questa imponente domus è fruibile: come l’affresco della stanza delle prospettive, in cui le pitture suggeriscono la profondità, o i pregiati pavimenti di marmo, o ancora gli ambienti decorati con maschere e festoni. LA CASA DI LIVIA: un vero gioiello, la casa della moglie di Augusto, qui il restauro ha riguardato, oltre alle superfici pittoriche, anche la quarta stanza, quella del triclinio, straordinariamente decorata e finalmente resa accessibile al pubblico dopo decenni di chiusura. questa ricca domus, riemersa a fine ‘800 in seguito a degli scavi, è composta da un atrio quadrangolare su cui si aprono 4 locali con pavimento a mosaico e pareti affrescate, mentre al piano superiore si trovano cubicoli e locali di servizio. SANTA MARIA ANTIQUA: riaperta al pubblico dopo più di trent’anni Santa Maria Antiqua, la basilica nel Foro Romano scoperta nel 1900 alle pendici del Palatino. La chiesa conserva sulle sue pareti un patrimonio di pitture unico nel mondo cristiano del primo millennio, databile dal VI al IX secolo. Resta eccezionale testimonianza nello sviluppo della pittura non solo romana, ma di tutto il mondo greco bizantino contemporaneo: un patrimonio artistico di immagini che quanto la furia iconoclasta distrusse nel mondo orientale, tanto di contro mantenne e conservò il mondo occidentale. TEMPIO DI ROMOLO: L’edificio venne fatto costruire dall’imperatore Massenzio in memoria del figlio Romolo (da qui il nome del tempio), morto in tenera età. Si tratta di un edificio interamente costruito in mattoni, formato da un corpo centrale a cupola, preceduto da una facciata a forma di emiciclo e fiancheggiato da due ambienti uguali e simmetrici. Si è conservata la porta in bronzo contornata da una cornice in marmo con ai fianchi due colonne di porfido che reggono un ricco architrave marmoreo con decorazione floreale. COLOSSEO: la costruzione del più grande anfiteatro dell’impero romano, fu iniziato da Vespasiano nel 72 d.C. Un edificio progettato per cambiare il rapporto tra potere e popolo per sempre: divertimento e distrazione offerti al popolo gratuitamente. Era usato per mostrare lotte tra gladiatori e scene di caccia con animali esotici e feroci. Si calcola che la sua capacità fosse intorno a 70 mila persone; gli spettacoli divennero occasioni per meravigliare e controllare il popolo attraverso un dispiego senza precedenti di effetti speciali. Oggi è possibile visitare e capire come funzionava il sistema teatrale sotterraneo, con montacarichi, rampe e trappole che servivano a far comparire animali, gladiatori e macchinari scenografici davanti ad un pubblico eccitato. FORO ROMANO: una delle zone archeologiche più importanti del mondo, esso non era soltanto il centro della capitale, ma, in un certo senso, di tutto l’Impero. Era il luogo dove folle immense si radunavano per i comizi, o per assistere ai cortei trionfali dei condottieri che sfilavano con i prigionieri incatenati alle ruote dei cocchi ed era anche il palcoscenico ufficiale della Roma tradizionale. Le due straordinarie case. Al termine delle visite, partenza per il rientro. Soste per ristoro e per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 85,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per l’intera giornata – Biglietto di ingresso cumulativo valido per tutte le visite – Audioguida per tutta la giornata – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO