Archivi tag: GRADO

VILLA MANIN gioiello dell’architettura veneta nella pianura friulana / UDINE, un piccolo angolo di Venezia / GRADO, l’isola d’oro / I meravigliosi mosaici di AQUILEIA

VILLA MANIN gioiello dell’architettura veneta nella pianura friulana / UDINE, un piccolo angolo di Venezia / GRADO, l’isola d’oro / I meravigliosi mosaici di AQUILEIA


2 giorni
2 giugno 2018 – 3 giugno 2018


Programma02/06/2018 – PARTENZA / VILLA MANIN / UDINE / GRADO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di VILLA MANIN. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e visita. Nel cuore della pianura friulana, là dove i magredi sassosi si incontrano con i terreni argillosi dando vita alla più estesa area di acque di risorgiva d’Europa, si presenta agli occhi del visitatore Villa Manin vero “gioiello” d’arte e di storia. Rappresenta non soltanto una delle più grandi ville venete d’Italia, ma incarna il sogno europeo di una delle più importanti e ricche famiglie della Repubblica di San Marco, con immense proprietà sparse dal Polesine all’Istria, ambiziosa al punto da voler rivaleggiare con le più fastose corti del continente. IL GIARDINO: alti muraglioni di sasso chiudono e proteggono i diciotto ettari di un giardino storico tra i più importanti del Friuli Venezia Giulia. Il parco all’inglese si presenta oggi caratterizzato da un esteso prato al centro, circondato da radure e boschetti percorsi da una rete di sentieri e viali alberati. Vi si possono ancora ammirare due dei tre laghetti che lo adornavano fino al XIX secolo, le peschiere, le colline artificiali con significativi gruppi scultorei.
Trasferimento a UDINE e visita con guida di questa bella città d’arte italiana, piccola e accogliente. Visite: Piazza della Libertà, definita “la più bella piazza veneziana sulla terraferma”, un gioiellino gotico e rinascimentale racchiuso nel cuore di Udine. Da sempre luogo di incontro, Piazza Libertà si apre ai piedi del colle del Castello con la bianca Loggia del Lionello, costruita nel 1448 in stile gotico veneziano e restaurata 400 anni dopo; la Loggia con il Tempietto di San Giovanni, che risale al 1533. Oggi il Tempietto ospita il Monumento ai Caduti ed è sormontato dalla bellissima Torre dell’orologio; la medievale Via Mercatovecchio, una delle vie più eleganti della città che prende il nome dal mercato che qui si teneva dal 1248 in poi; il Duomo, fu costruito nel 1236 dall’allora Patriarca di Aquileia, ed è stato rimaneggiato più volte, ha un aspetto gotico, mentre l’interno è principalmente barocco; Piazza Matteotti: al centro spicca la Fontana di Giovanni da Udine, realizzata nel 1543, e di fianco alla piazza si trova la chiesa di San Giacomo, edificata nel 1398; ecc. In serata, sistemazione in Hotel a GRADO (o vicinanze), cena e pernottamento.

03/06/2018 – GRADO / AQUILEIA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Visita con guida di GRADO. È una graziosa cittadina con calli strette, campitelli chiassosi intorno a rari edifici sacri paleocristiani: questo è il centro antico, sull’isola tra mare e laguna; la parte moderna è l’elegante e rinomato sito balneare, dove, fra l’altro, si trovano le rinomate Terme. In centro è da visitare il Duomo, consacrato nel 579 dal Patriarca Elia e che raccoglie al suo interno, fra i colonnati e le eleganti geometrie del magnifico mosaico pavimentale, le testimonianze archeologiche più importanti della storia di Grado. Il Porto Mandracchio, una delle costruzioni più antiche di Grado, ha garantito nei secoli la sopravvivenza economica degli abitanti dell’Isola. Escursione al Santuario di S. Maria di Barbana, 20 minuti in barca: si tratta di un’isola Santuario, nella quale esiste solo la comunità religiosa e non ci sono abitanti borghesi né attività estranee all’assistenza dei pellegrini. Si presuppone che l’ isola fosse sede di un lazzareto, ed il suo nome provenga dal monaco Barbano, vissuto nel Vi secolo d.C. Qui venne ritrovata, dopo una mareggiatqa, una statua della madonna, ed il Patriarca Elia , volle costruire sul luogo del ritovamento, una basilica che lascia una impressione inattesa al turista e una vera commozione nel pellegrino, questa è dovuta specialmente alla bella immagine di Maria che troneggia sull’altare maggiore. Pranzo in ristorante. Trasferimento ad AQUILEIA e visita con guida di questa città, fra le più grandi città dell’Impero romano e fra i più importanti antichi porti dell’Adriatico. La Basilica di Aquileia rappresenta un complesso architettonico straordinario. Nelle sue linee essenziali ripropone l’assetto architettonico voluto dal vescovo (patriarca) Poppone che la consacrò nel 1031. Le sue origini risalgono alla fine del IV secolo ed è possibile ammirare il più esteso mosaico pavimentale dell’Occidente. Altre aree visitabili sono l’Aula meridionale del Battistero, il Foro, cuore pulsante della vita della città antica, il porto fluviale, uno degli esempi meglio conservati di struttura portuale del mondo romano. Partenza per il rientro. Soste lungo il percorso per il ristoro e la cena libera. Arrivo in sede.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 210,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 2/6 al pranzo del 3/6 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Battello per l’isola di Barbana – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 2/ e la cena del 3/6 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico e bagaglio)
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO