Archivi tag: Campi Flegrei

“LA CITTA’ SOMMERSA ” con il battello di vetro / I CAMPI FLEGREI: Baia, Cuma, l’Antro della Sibilla, Pozzuoli, la Casina Vanvitelliana

“LA CITTA’ SOMMERSA ” con il battello di vetro / I CAMPI FLEGREI: Baia, Cuma, l’Antro della Sibilla, Pozzuoli, la Casina Vanvitelliana

1 giorno
8 settembre 2019


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 04:00, incontro cin il pullman e partenza alla volta dei CAMPI FLEGREI. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e giornata dedicata alle visite con guide. Un territorio unico al mondo caratterizzato da un sistema vulcanico in piena attività, soggetto a fenomeni bradisismici e di erosione marina, una terra antica e “dinamica” il cui paesaggio è disegnato da cinque laghi che si alternano ad insenature e promontori di roccia tufacea. L’itinerario si svolge nella fascinosa plaga vulcanica ad ovest di Napoli, dove vivi sono i ricordi mitici e numerosi i resti dell’antichità. Visite: il CASTELLO ARAGONESE di Baia, costruito nel 1495, domina il golfo di Pozzuoli; il suo museo raccoglie preziose testimonianze dell’archeologia flegrea. Particolarmente belle e suggestive da ammirare, le ricostruzioni (con pezzi originali recuperati dalla città romana sommersa, del Ninfeo Imperiale di punta Epitaffio a Baia del Sacello degli Augustali di Miseno; fra gli altri reperti i frammenti dei calchi in gesso di Baia che documentano capolavori della statuaria greca altrimenti perduta. Le TERME ROMANE DI BAIA, probabilmente il più grande e maestoso complesso termale dell’Italia antica, quasi una città termale con sudatori, piscine e belvedere, fu tra le opere che valsero alla cittadina imperiale l’appellativo di “ Pusilla Roma” (la piccola Roma). Suggestivo è il Tempio di Mercurio, con la sua cupola ardita, il cui diametro è la metà rispetto a quella del Pantheon di Roma. L’ANTICA CITTA’ SOMMERSA DI BAIA : imbarco sul battello che da sotto il livello del mare in una cabina di vetri trasparenti, permette di ammirare comodamente seduti i resti della Città Imperiale di Baia, un suggestivo viaggio alla scoperta delle dimore degli imperatori e dei patrizi romani, sprofondate nel mare circa 2000 anni fa. La città imperiale, insieme al Portus Julius e alla Via Herculanea, fanno parte di un’immensa area archeologica sommersa (sei volte Pompei), che parte da Miseno e termina alla Gaiuola di Napoli. Conclude il tour, il TEMPIO DI VENERE che rappresenta la parte più bassa delle Terme di Baia, e per quanto infossato d circa sei metri, conserva ancora la sua imponenza e la sua bellezza. Pranzo libero. Visita all’ANTRO DELLA SIBILLA E ALL’ACROPOLI DI CUMA: superato il viale d’ingresso, si giunge ad un piccolo piazzale del quale inizia l’itinerario più famoso e misterioso di tutti i Campi Flegrei, l’Antro dlla Sibilla. Si accede attraveso un lungo corridoio (dromos) di circa 130 mt. di forma trapezoidale e con altezza di ca. 5 metri. Alcuni studi recenti ravvisano nell’antro un’opera dell’antica ingegneria militare rimettendo in discussione l’interpretazione data fino ad oggi. Il Parco Archeologico di Cuma, la città fondata nell’VIII secolo a.C. fu la più antica colonia greca dell’Italia meridionale ; oggi è possibile ammirare vari siti tra cui il Tempio di Apollo che , secondo il racconto di Virgilio dell’Eneide, fu costruito da Dedalo dopo essere fuggito dal labirinto di Crosso, e il Tempio, di Giove, ubicato sulla parte alta dell’Acropoli. A Pozzuoli L’ANFITEATRO FLAVIO: iniziato sotto Nerone, fu completato da Vespasiano(69-79 d.C.) misura m. 149 x 116 e poteva contenere circa 20.000 spettatori.
Ben conservati i sotterranei dove è stato possibile studiare il complesso sistema di sollevamento delle gabbie con le belve. Il LAGO DI FUSARO, nel territorio di Bacoli, è stato il più delle volte classificato dai geografi come lago di barra marina. Qui si può ammirare la CASINA VANVITELLIANA, costruita nella metà del XVIII secolo da Ferdinando IV di Borbone, in originale la Real Casina; la cosiddetta Ostrichina, il Gran Restaurant, i Padiglioni e il verde parco, facevano tutti parte di una unica enorme azienda capace di fornire pane e lavoro a centinaia di persone. Partenza per il rientro. Soste lungo il percorso per ristoro e cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax ) € 85,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per tutte le visite – Escursione con il battello di vetro – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”


I CAMPI FLEGREI / ISOLA D’ISCHIA e GIARDINI DELLA MORTELLA / NAPOLI

I CAMPI FLEGREI / ISOLA D’ISCHIA e GIARDINI DELLA MORTELLA / NAPOLI


2 GIORNI
14 settembre 2019 – 15 settembre 2019


PROGRAMMA14/09/2019 – PARTENZA / CAMPI FLEGREI / NAPOLI
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta dei CAMPI FLEGREI. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con guida e mattinata dedicata alle visite dei CAMPI FLEGREI. Per i Greci erano questi i campi infuocati nei quali gli Dei avevano vittoriosamente respinto l’assalto dei Titani che si erano impegnati a dare la scalata all’Olimpo. Agli splendori del paesaggio si associano i ricordi cantati da Omero e da Virgilio- ma soprattutto dalla grande cultura greca che da queste rive si irradiò in tutta la penisola – nonché le memorie del tempo in cui l’alta società romana vi eresse sontuose ville. Visite: CUMA, uno dei capisaldi dell’itinerario, in suggestiva solitudine, con l’Arco Felice, grandioso fornice di un viadotto in laterizi eretto al tempo di Domiziano; l’Antro della Sibilla Cumana, uno dei santuari più venerati nell’antichità dove la Sibilla Cumana, cantata nell’Eneide, proferiva i suoi oracoli; i resti dei templi greci di Giove e di Apollo. BAIA, con il bellissimo parco archeologico, uno dei più grandiosi e singolari BAIA: le sorgenti termali scaturivano abbondanti nella collina e sul litorale, e il meglio della società romana, imperatore in testa, venivano qui nell’insenatura del golfo di Pozzuoli per curare l’artrite, godere del panorama, del clima, delle belle ville e della reciproca presenza; il castello di Baia è oggi sede del Museo archeologico dei Campi Flegrei. POZZUOLI: l’Anfiteatro Flavio è stato attribuito agli stessi architetti del Colosseo, del quale è di poco posteriore; la cavea, divisa in tre livelli di gradinate, permetteva di contenere fino a 20.000 spettatori; nei sotterranei sono tuttora visibili parti degli ingranaggi per sollevare le gabbie che portavano sull’arena belve feroci e probabilmente altri elementi di sceneggiatura degli spettacoli. Trasferimento a NAPOLI e giro panoramico: il lungomare tra Castel dell’Ovo e Posillipo, con il panorama su tutto il Golfo, il Vesuvio e le isole, è l’immagine più famosa e suggestiva di Napoli; il profilo della costa è dominato dalle massicce mura tufacee di CASTEL DELL’OVO, il più antico della città, che sorge sull’isolotto di Megaride, oggi collegata alla terraferma da un ponte; sotto le mura del castello è il BORGO MARINARI, costruito nell’800 e inizialmente destinato ad ospitare le famiglie dei pescatori e le loro imbarcazioni, oggi è sede di circoli nautici, ristoranti, bar e locali alla moda. La famosissima VIA CARACCIOLO, si gode uno dei panorami più incantevoli di Napoli, dal Vesuvio fino alla collina di Posillipo punteggiata da case immerse nel verde, il tutto incorniciato dal blu intenso del mare. Il lungomare detto RIVIERA DI CHIAIA e la VILLA COMUNALE, (già Villa Reale), parco cittadino realizzato da Carlo Vanvitelli alla fine del ‘700. Via Caracciolo finisce a MERGELLINA, dove secondo la leggenda la corrente trascinò il corpo senza vita della sirena Partenope. Anche qui il panorama è un quadro mozzafiato. Passeggiata nella monumentale ed armoniosa Piazza del Plebiscito, senza dubbio la più nota di Napoli, ma anche la più grande e la più rappresentativa, vi prospetta il Palazzo Reale, ed è celebre per l’imponente colonnato; ecc.. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

15/09/2019 – NAPOLI / ISOLA D’ISCHIA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Trasferimento al porto di NAPOLI, incontro con la guida ed imbarco per ISCHIA. Arrivo e visita con pullman locale. Pranzo in ristorante. ISCHIA, la più grande delle isole partenopee (46,33 Kmq) e prima colonia greca, è situata di fronte al golfo di Napoli. Divisa in sei Comuni, ISCHIA, CASAMICCIOLA, LACCO AMENO, FORIO, SERRARA FONTANA e BARANO, è prevalentemente collinare e d’origine vulcanica, caratteristica che assicura la presenza di quelle sorgenti di acque termali e ipertermali che hanno reso questa terra meta indiscussa di benessere. A ciò si aggiungono la bellezza dei paesaggi, le stupende spiagge, i vigneti, le pinete lussureggianti, gli agrumeti e il clima mite fino ad autunno inoltrato. Tutti ingredienti che hanno trasformato ISCHIA in quell’oasi di pace, meta preferita del turismo internazionale e da molti personaggi illustri del mondo dell’arte e dello spettacolo che l’hanno eletta a loro dimora ufficiale. Accanto alle bellezze naturali vivono testimonianze di un passato ricco di cultura: chiese, castelli, torri, ville in alcuni casi trasformate in musei. Ricchezze storiche che non fanno perdere di vista il presente. GIARDINI LA MORTELLA “piccolo paradiso terrestre” – La magia e la bellezza della natura lussureggiante si uniscono alla felice mano dell’uomo per creare un luogo incantato e poetico, un piccolo pairidaèza, come gli antichi persiani chiamavano i più stupefacenti giardini recintati. E i Giardini la Mortella un “paradiso” lo sono davvero. Un incantevole giardino sub-tropicale ricco di angoli suggestivi, fontane, ruscelli, vedute panoramiche sul mare. Innumerevoli collezioni di piante rare come ninfee giganti, orchidee, palme, cycas, felci ad albero; serre tropicali e voliera. Nati dalla volontà di lady Susana, moglie del compositore inglese William Walton, e dall’abilità dell’architetto paesaggista Russel Page, meritano una visita a tutti i costi !!!!!!!!!! Rientro a Napoli, ed inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. FINE DEI SERVIZI.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 250,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 14/9 al pranzo del 15/9 – Le bevande ai pasti – Traghetto Napoli / Ischia / Napoli – Pulmini per Ischia – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 14/9 e la cena del 15/9 – Tutto quanto non indicato alla voce “ la quota comprende”.
Supplementi camera singola: € 50,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)