Archivi tag: Tour

Gran tour del Friuli Venezia Giulia: PALMANOVA – AQUILEIA – UDINE – CIVIDALE – TRIESTE – SPILIMBERGO – SAN DANIELE – GEMONA – VENZONE – GORIZIA – GRADISCA – REDIPUGLIA – PORDENONE

Gran tour del Friuli Venezia Giulia: PALMANOVA – AQUILEIA – UDINE – CIVIDALE – TRIESTE – SPILIMBERGO – SAN DANIELE – GEMONA – VENZONE – GORIZIA – GRADISCA – REDIPUGLIA – PORDENONE

TRA NATURA, ARTE, STORIA, CULTURA E TRADIZIONI
18 agosto 2021 – 23 agosto 2021

IN VIA DI CONFERMA

PROGRAMMA

1° Giorno – PARTENZA / PALMANOVA / AQUILEIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00 a Macerata, a seguire località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PALMANOVA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. PALMANOVA, la “Città Stellata”, una città fortezza progettata e costruita dai veneziani per difendere i confini regionali dalle minacce straniere, soprattutto dei Turchi. È un modello di città unico nel suo genere, a forma di stella a nove punte perfettamente simmetrica, con una piazza centrale. Il suo centro storico si raggiunge attraverso tre Porte Monumentali, denominate Aquileia, Udine e Cividale e, da qualunque direzione si arrivi, il punto di sbocco è la Piazza Grande, l’antica piazza d’armi. La sua forma è un esagono perfetto su cui si affacciano eleganti e importanti palazzi, tra cui il Duomo, custode di opere di notevole interesse. Proseguimento per AQUILEIA. Le origini di Aquileia risalgono ai tempi dei romani e più precisamente al 181 a.C., in cui, come sappiamo, decadde per mano di Attila. Rinacque nei secoli successivi passando sotto il controllo della Serenissima e quindi di Venezia. La città conserva gioielli di architettura e resti archeologici del lontano passato ma che si possono ancora oggi visitare. Visita del centro storico e della splendida Basilica Patriarcale dedicata a Santa Maria Assunta, che si affaccia sulla storica Piazza Capitolo. Fu eretta su un edificio del IV secolo, al quale vennero effettuati nei secoli successivi numerosi ampliamenti. All’interno si possono ammirare i famosi mosaici paleocristiani del IV sec che costituiscono una tappa fondamentale nella storia dell’arte italiana. In serata trasferimento in Hotel (zona Udine), sistemazione, cena e pernottamento.

2° Giorno – UDINE / CIVIDALE DEL FRIULI
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di UDINE, città dal fascino veneziano. Nel Settecento Udine fu la città di Giambattista Tiepolo che qui raggiunse la sua maturità artistica; si possono ammirare i suoi capolavori nelle Gallerie del Tiepolo ospitate nel bellissimo Palazzo Patriarcale,un tempo residenza dei Patriarchi d’Aquileia ed oggi dell’arcivescovo. La collezione comprende circa 700 opere, tra cui gli affreschi settecenteschi di Giambattista Tiepolo, che decorò il soffitto dello Scalone d’onore, la Galleria degli ospiti e la Sala rossa per volere dell’allora patriarca Dionisio Dolfin. Giro-città a piedi attraverso il caratteristico centro storico (il Colle del Castello, Piazza Libertà, Mercato Vecchio, Piazza Matteotti ecc.. Nel primo pomeriggio trasferimento a CIVIDALE DEL FRIULI, un piccolo comune in una bellissima zona collinare, sulle sponde del Natisone. Secondo gli scritti Cividale è stata fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii;. in seguito divenne la capitale longobarda del Friuli. Sito UNESCO dal 2011 e capofila del Progetto “Italia Langobardorum”, Cividale permette di accostarsi al mondo longobardo soprattutto dell’ VIII° sec. con il Tempietto Longobardo e il Museo Cristiano, ma anche dei secoli precedenti con le ricchissime collezioni del Museo Archeologico Nazionale; non potranno mancare una passeggiata per la visita del Duomo e nel piacevolissimo centro storico fino al famoso Ponte del Diavolo. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno – TRIESTE / MIRAMARE
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita guidata di TRIESTE, la città più internazionale della regione, sospesa tra un passato glorioso di “piccola Vienna sul mare” e un presente da città cosmopolita. Inizialmente il centro storico: Borgo Teresiano, anche detto Città Nuova, voluto dall’Imperatore d’Austria Carlo VI in seguito alla proclamazione del Porto Franco nel 1719, ma il progetto vero e proprio venne realizzato dalla figlia, Maria Teresa; il Canal Grande, un pittoresco canale navigabile nel cuore del Borgo Teresiano; Piazza Unità d’Italia, vero e proprio salotto della città; il Teatro romano, voluto dall’Imperatore Traiano ed edificato tra il I ed il II secolo d.C., il Ghetto ebraico; la Chiesa Ortodossa ed infine il Colle di San Giusto, vera e propria anima della città con la Cattedrale, realizzata nel XIV secolo attraverso l’unione di due chiese preesistenti, erette tra il IX e il X secolo; LA Risiera di San Sabba, tristemente nota per essere stata, durante l’occupazione nazista, prima centro di smistamento, poi campo di starminio. Nel pomeriggio continuazione della visita con il bellissimo CASTELLO DI MIRAMARE, circondato da un parco con pregiate specie botaniche e una posizione panoramica a picco sul mare che domina l’intero Golfo di Trieste; voluto attorno alla metà dall’Ottocento dall’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo per abitarvi insieme alla consorte Carlotta del Belgio. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento

4° Giorno – SPILIMBERGO / SAN DANIELE / GEMONA / VENZONE.
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata all’escursione a: SPILIMBERGO, è nota soprattutto come la città del mosaico i cui esempi si possono scorgere ovunque. Famosissima, nonché unica nel suo genere, è proprio la
sua Scuola Mosaicisti che ogni anno forma maestri nell’arte del mosaico provenienti da tutto il mondo. La città si è sviluppata intorno al vecchio castello, chiamato originariamente “girone” per la sua tipica forma circolare. SAN DANIELE DEL FRIULI: la città conosciuta come la patria del prosciutto crudo, è una bella località appollaiata sulla cima di un colle, con lo sguardo sognante proteso verso la pianura, accarezzata dal corso del Tagliamento in cui prospera la trota. Si potranno ammirare scorci affascinanti, bei monumenti, palazzi eleganti e chiese di pregio, quale la splendida chiesa di Sant’Antonio Abate, con la facciata in stile gotico veneziano e le pareti in pietra d’Istria, chiamata la piccola “Cappella Sistina del Friuli” per i notevolissimi affreschi rinascimentali. Pomeriggio escursione nella zona della ricostruzione seguita ai tragici eventi sismici del 1976. GEMONA Simbolo del carattere friulano, tenace e laborioso, Gemona, adagiata alle pendici delle Prealpi Giulie, è una delle più belle località storiche del Friuli e nel suo centro storico di origine medioevale custodisce preziosi tesori. .La cittadina, conosciuta nel mondo come la capitale del terremoto che nel 1976 sconvolse il Friuli, è oggi uno dei principali simboli della rinascita della regione ed è esempio e modello di una “ricostruzione riuscita” . Nel suo cuore antico spicca maestoso il Duomo di Santa Maria Assunta dalle architetture romanico-gotiche, che si mostra in tutta la sua bellezza a chi arriva dalla suggestiva Via Bini, i cui palazzi sono stati restaurati mantenendo l’aspetto originario, talvolta recuperando e mettendo in luce splendidi affreschi. VENZONE: Un Salotto tra le Mura. Borgo dei Borghi 2017, è la dimostrazione che “la bellezza salverà il mondo”: completamente distrutto dai disastroso terremoto, è stato ricostruito pietra su pietra, com’era e dov’era. E’ un Monumento Nazionale non solo per l’arte e per l’aspetto di unico borgo del ‘300, ma anche e soprattutto come omaggio alla volontà e allo spirito di sacrificio di tutti i friulani e gli italiani che hanno lavorato alla sua ricostruzione, restituendolo alla sua natura di Borgo più bello d’Italia. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° Giorno – GORIZIA / GRADISCA D’ISONZO / REDIPUGLIA
Prima colazione in Hotel. Guida per l’intera giornata, dedicata alla visita di: GORIZIA, città dal fascino mitteleuropeo: nella piazza Transalpina, fino al 2004 divisa da un muro, si passeggia con un piede in Italia e uno in Slovenia. La borghesia asburgica amava Gorizia e il suo clima mite, non a caso la città era chiamata la “Nizza austriaca”. Continuazione per San Martino del Carso, luogo di durissime battaglie durante la Grande Guerra dove combatté anche il poeta Giuseppe Ungaretti, ispirando la sua prima raccolta di poesie “Il Porto Sepolto”. Figura di riferimento del panorama letterario italiano, il poeta viene ricordato con la dedica di un parco. Il borgo fortificato di Gradisca d’Isonzo, fu concepito nel ‘400 dalla Repubblica di Venezia come baluardo contro le incursioni turche, che in Friuli erano furiose e frequenti. La cittadella fu quindi edificata dagli architetti della Serenissima, coadiuvati da Leonardo Da Vinci, come un borgo con strade larghe, suddivise in compatti isolati di case. Universalmente considerato come uno dei borghi più suggestivi d’Italia, questo luogo è un vero e proprio museo a cielo aperto in cui convivono felicemente quattro periodi storici: il quattrocento veneto, il seicento austriaco, l’ottocento asburgico e il novecento italiano. REDIPUGLIA, visita guidata al Sacrario Militare, il più grande e maestoso d’Italia, dedicato ai caduti della Grande Guerra. Realizzato sulle pendici del Monte Sei BusI custodisce i resti di 100.187 soldati caduti nelle zone circostanti. La struttura è composta da tre livelli e rappresenta simbolicamente l’esercito che scende dal cielo, alla guida del proprio comandante, per percorrere la Via Eroica. In cima, tre croci richiamano l’immagine del Monte Golgota e la crocifissione di Cristo. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

6° giorno – CASTELLO DI DUINO / PORDENONE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per il CASTELLO DI DUINO, tutt’oggi di proprietà ed abitato dalla nobile famiglia dei principi Thum und Taxis. Arroccato su uno sperone carsico a picco sul mare, offre un panorama mozzafiato su tutto il golfo di Trieste. Ricchissimo di storia che s’intreccia con leggende popolari, testimone di gloriosi eventi storici e di visite di personaggi illustri, il castello possiede un fascino romantico senza uguali. Le sale sono dense di testimonianze della storia centenaria dei Principi della Torre e Tasso e dei loro antenati, la Scala del Palladio, capolavoro di architettura, il forte-piano del 1810 sul quale suonò Liszt. Il Parco. si snoda su vari livelli con distese e cascate policrome di fiori di ogni qualità che formano suggestive macchie di colore nella classica vegetazione mediterranea e fanno da sfondo a moltissime statue e all’antico pozzo con l’emblema della famiglia. Partenza per PORDENONE. Arrivo e visita:”la città d’acqua”, una città e il suo fiume, un rapporto indissolubile che ha reso Pordenone ciò che oggi appare agli occhi del turista: una realtà ancora molto legata al suo passato testimoniato dai palazzi, dagli affreschi, dai monumenti del suggestivo centro storico. Pordenone, del resto, è famosa anche con l’appellativo di “città dipinta”, proprio per la presenza di palazzi dagli esterni decorati: ne sono altri esempi Casa Bassani e Palazzo Mantica Tomadini. Alla destra del Palazzo Comunale, caratteristico per la Torre dell’Orologio aggettante sulla facciata, si apre piazza San Marco in cui, tra i palazzi rinascimentali che la caratterizzano, spicca la presenza del Duomo, di impianto tardo-gotico, e dell’alto campanile romanico. Ultimate le visite partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min, 30 Pax) € 750,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle (5 notti) in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione del sesto – Le bevande ai pasti – Guide per tutte le visite, come da programma – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Le entrate nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi – Le tasse di soggiorno (da saldare sul posto) tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Supplemento camera singola € 150,00

ASSICURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 20,00


IL LAGO DI COMO: il più bello del mondo

IL LAGO DI COMO: il più bello del mondo


CITTA’, BORGHI, GIARDINI, VILLE E PANORAMI UNICI
2 agosto 2021 – 5 agosto 2021

IN VIA DI CONFERMA


DESCRIZIONE

Il nostro lago di COMO è considerato il più bello del mondo. Questo secondo il quotidiano statunitense The Huffington Post, il quale ha stilato la classifica dei laghi più belli al mondo in base a una serie di parametri tra cui la bellezza dei luoghi in cui soggiornare. In particolare ciò che ha spinto gli americani ha optare per il nostro lago sono state la bellezza non solo dello specchio d’acqua ma la presenza di paesi affacciati sul lago, ville, giardini. Rilevante in tal senso anche il fatto che vi hanno soggiornato personaggi politici come Winston Churchill e John Fitzgerald Kennedy e figure quali Hitchcock e Clooney che hanno sempre manifestato amore per il lago. Gli scritti di Manzoni, Byron e Stendhal non potevano passare inosservati.

PROGRAMMA1° Giorno – PARTENZA / COMO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00 a Macerata, a seguire località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di COMO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita. COMO da sempre riconosciuta come rinomata meta turistica, è una città elegante e molto vitale: il suo centro è sempre animato tutto l’anno. Sicuramente passeggiando nel centro storico e sul suo lungolago si scopre l’essenza della città comasca, tra storia, cultura e architettura. Si potranno ammirare: Piazza Cavour, bellissima e moderna, sorge proprio dove un tempo c’era l’antico porto medievale. Il porto fu trasformato in piazza nel XIX secolo, al fine di accogliere, in modo elegante, tutti i visitatori che giungevano in questi luoghi. Il Broletto e la Cattedrale, simboli del centro politico e religioso della città medievale; i due edifici, quello comunale e l’immenso edificio religioso, sono stati realizzati in momenti diversi e il secondo è arrivato a inglobare anche parte del primo, dando alla luce una costruzione grande nelle forme e nella bellezza architettonica. Chiesa di San Fedele, la più antica della città, che ancora mette in mostra il suo medievale fascino, conservando al meglio la sua struttura. Tanti sono gli edifici medievali che si affacciano sull’omonima piazza, un tempo mercato e snodo commerciale di Como. La passeggiata sulla riva delle ville per scoprire Villa Olmo, una tra le ville più imponenti del Lago di Como in uno stile neoclassico, il parco è pubblico, mentre la Villa è sede di mostre, manifestazioni e convegni. In serata sistemazione in Hotel (nei dintorni), cena e pernottamento.2°Giorno–CERNOBBIO/TREMEZZO/LENNO
Prima colazione in Hotel. Intera giornata dedicata alla visita di: CERNOBBIO, un angolo di paradiso sul lago, molto curato ed incastonato tra il meraviglioso lago di Como e le prealpi lariane. Le pendici scoscese che a tratti sembrano tuffarsi direttamente nelle acque del lago creano suggestive atmosfere gotiche, dalle colorazioni intense. Una semplice passeggiata tra le splendide ville in stile liberty tipiche della zona vi condurrà al magico Giardino della Valle creato 30 anni fà dalle mani fatate di nonna Pupa, che ha fatto di una discarica un meraviglioso giardino botanico lungo il torrente Garrovo, oasi di pace e tranquillità, con stagni, panchine. Il giardino confina con il famoso hotel Villa D’Este, conosciuto in tutto il mondo e frequentato da celebrità internazionali, con un grande parco visitabile. Proseguimento per un luogo di rara bellezza in cui le meraviglie del creato e le opere d’arte vivono fianco a fianco: Villa Carlotta di Tremezzo, un museo e un giardino botanico. La dimora fatta costruire dal marchese Giorgio Clerici alla fine del 1600, circondata da un giardino all’italiana, è in un panorama da sogno! Il successivo proprietario Gian Battista Sommariva, che acquisì la proprietà agli inizi dell’Ottocento, arricchì la villa di opere d’arte e volle che parte del giardino fosse trasformato in un parco romantico e che la villa venisse impreziosita con capolavori di Canova, Thorvaldsen e Hayez. Il parco di villa Carlotta è famoso per la stupefacente fioritura primaverile dei rododendri e delle azalee in oltre 150 varietà. LENNO con Villa del Balbianello: il Bene Fai più visitato d’Italia. E’ una delle più famose e scenografiche dimore del lago di Como, una villa da sogno che ha portato molti registi di Hollywood ad ambientare qui celebri saghe, come quelle di Star Wars e 007. Villa del Balbianello è un complesso architettonico costruito verso la fine del 1700, venne edificata sui resti di un convento francescano, di cui resta la facciata dell’antica Chiesa. Visita alla villa: la Loggia, la Biblioteca, la Sala dei
primitivi e il Museo delle spedizioni. ll magnifico parco-giardino: è la seconda grande dimensione della villa, regolato da un viale decumano molto curato che collega il sagrato della piccola chiesa alla cima del promontorio; un coacervo di platani e statue magnetiche compongono una scenografia già abbastanza infittita dalle incantevoli giacenze di tappeti erbosi e siepi che, fusi insieme, hanno originato la simbiosi legante la concezione di giardino all’italiana al concept sofisticato del virtuoso parco all’inglese. Il paesaggio lacustre fa da sfondo a questo unicum di rarità stupefacente. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno – BELLAGIO / VARENNA / BELLANO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata. Partenza in battello per BELLAGIO. Arrivo e visita: è a capo del promontorio centrale del lago di Como, una tra le località turistiche più belle in assoluto, non solo del Lario, ma del mondo intero. Il fascino di Bellagio è prima di tutto panoramico, perchè da qui si abbraccia, con lo sguardo gran parte del lago di Como. Si aggiungano le splendide ville, il profuso rigoglio degli alberi e dei fiori, le pittoresche scalinate, la varietà di passeggiate, e si comprenderà come Bellagio meriti l’appellativo di perla del Lago di Como. Trasferimento a VARENNA e visita di VILLA MONASTERO, uno dei monumenti più significativi di Varenna. Il suo aspetto attuale risale alla fine dell’Ottocento, ma la storia dell’edificio è vecchia di ben nove secoli. Definire lo stile del parco di Villa Monastero con un solo aggettivo è impossibile: ogni proprietario ha aggiunto il suo tocco personale, aggiungendo ora un dettaglio tipico del Seicento lariano, ora un dettaglio neoclassico. Villa Monastero è circondata da un Giardino ricco di specie botaniche particolari e rare, disposte in terrazzamenti che hanno favorito nel tempo l’articolazione del Giardino in una sequenza di inquadrature sempre diverse, ma con alcuni elementi ricorrenti. Grazie al clima particolarmente mitigato tipico del lago, convivono rarità botaniche provenienti da tutto il mondo. Proseguimento per BELLANO, un borgo chiuso tra le rocce delle Grigne e l’acqua del Lario, attraversato dalle acque gelide del Pioverna. Una visita bellissima è all’Orrido. Si tratta di una gola naturale creata dal fiume Pioverna le cui acque, nel corso dei secoli, hanno modellato gigantesche marmitte e suggestive spelonche. I tetri anfratti, il cupo rimbombo delle acque tumultuose che hanno ispirato moltissimi scrittori, hanno fatto dell’Orrido la località turistica più nota del Lario. La Cà del diavol evoca nell’immaginario collettivo paure e riti satanici, rendendo palpabile il fascino misterioso del luogo. Una passerella in cemento consente al visitatore di ammirare la bellezza di un luogo veramente unico. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno – LECCO / CRESPI D’ADDA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattinata dedicata alla visita, con guida, di LECCO: la città di Alessandro Manzoni, la città dei “Promessi Sposi”. E’ una fiorente città posta alla confluenza del fiume Adda in uscita da quel ramo del Lago di Como nel suo ramo di Lecco. Il capoluogo richiama turisti grazie ai suoi bellissimi paesaggi naturalistici, tra cui le aspre pareti a strapiombo dei monti sul lago e i dolci sobborghi della città ma soprattutto per la proposta dell’itinerario manzoniano, un percorso lungo i luoghi che furono d’ispirazione al poeta milanese per il suo romanzo, fra cui spiccano il convento di Fra Cristoforo, la presunta casa di Lucia e il villaggio dei pescatori di Pescarenico. I monumenti più antichi di Lecco sono il Ponte Azzone Visconti, edificato fra il 1336 e il 1338 per collegare la città con il ducato di Milano costituito da una lunga serie di arcate in pietra e la Torre Viscontea mentre il simbolo indiscusso della città è il campanile di San Nicolò che svetta nel centro storico e considerato fra i dieci campanili più alti d’Italia. Interessante anche il Santuario della Madonna della Vittoria, le mura del vecchio bastione e il Palazzo delle Paure. Inoltre si può ammirare Villa Manzoni, la residenza signorile della famiglia del famosissimo scrittore, dove trascorse parte della sua giovinezza. Nel primo pomeriggio partenza per CRESPI D’ADDA. Incontro con la guida e visita del borgo: un piccolo feudo dove il castello del padrone era simbolo sia dell’autorità che della benevolenza, verso i lavoratori e le loro famiglie. Il borgo Patrimonio Unesco è “la città ideale” del lavoro operaio, e fu realizzata tra Ottocento e Novecento dalla famiglia Crespi, accanto al proprio opificio tessile, per alloggiare i dipendenti e le loro famiglie e rappresenta il perfetto modello di un complesso architettonico che illustra un periodo significativo della storia, quello della nascita dell’industria moderna in Italia. Il sito si è conservato perfettamente integro, mantenendo pressoché intatto il suo aspetto urbanistico e architettonico. Partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 Pax) € 530,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione, dalla cena del primo giorno alla prima colazione del quarto giorno – Battello per Bellagio – Guida per tutte le visite, come da programma – Bevande ai pasti – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi e la cena dell’ultimo giorno – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

Supplemento camera singola: € 90,00

ASSICURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 20,00


SICILIA “dei tre mari” – IONIO – MEDITERRANEO – TIRRENO

SICILIA “dei tre mari” – IONIO – MEDITERRANEO – TIRRENO

MARE – NATURA – CULTURA – NELLA FANTASIA
4 agosto 2021 – 14 agosto 2021


PROGRAMMA04/08/2021 – PARTENZA / GIARDINI NAXOS
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00 a MACERATA, a seguire località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta della SICILIA. Soste lungo il percorso per ristoro e per il pranzo libero. Arrivo a GIARDINI NAXOS (o vicinanze), sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

05/08/2021 – GIARDINI NAXOS / TAORMINA
Prima colazione in Hotel. Giornata libera per attività balneare sulla Spiaggia della Baia di Giardini Naxos. A sud di Taormina si trova la spiaggia di Giardini Naxos con il suo celebre litorale. Le spiagge sono dorate e circondate da una fitta vegetazione, con la presenza sia di lidi attrezzati che di zone libere. Numerosi sono i bar e i ristoranti alle spalle delle spiagge. Pranzo libero. Dopo cena, escursione serale a Taormina per godersi una panoramica passeggiata sul corso principale tra i caratteristici vicoletti affollati di piccoli negozi di souvenir e prodotti tipici. Rientro in Hotel per il pernottamento.

06/08/2021 – GIARDINI NAXOS
Tempo libero per attività balneari sulla Spiaggia della Baia di Giardini Naxos. Pranzo libero. Cena e pernottamento in Hotel.

07/08/2021 – SIRACUSA / MARZAMENI / RAGUSA
Prima colazione in Hotel. Prima colazione in hotel. Guida per intera giornata. Al mattino partenza per Siracusa e visita della città che nel passato fu la più agguerrita rivale di Atene e di Roma, conserva importanti testimonianze del suo passato splendore: il Teatro greco, l’Anfiteatro romano, le Latomie, l’Orecchio di Dionisio. Il pomeriggio sarà dedicato alla passeggiata attraverso l’incantevole Borgo marinaro di Marzamemi, nato come approdo naturale per poi crescere come porto da pesca grazie alla presenza di una delle più antiche tonnare della Sicilia. Il centro storico è caratterizzato da una graziosa piazza dove si affacciano i prospetti delle due chiesette del paese, la vecchia e la nuova, il Palazzo del Principe di Villadorata, il tutto incorniciato dalle tipiche casette dei pescatori. Pranzo in ristorante in corso d’escursione. Sistemazione, cena e pernottamento in hotel in zona Modica/Ragusa.

08/08/ 2021 – RAGUSA / MODICA
Prima colazione in hotel. Guida intera giornata. Al mattino visita di Ragusa Ibla, dove sarà possibile ammirare le facciate tipicamente barocche delle principali chiese che dominano il borgo come la Chiesa di S. Giorgio, le Chiese di Santa Maria dell’Itria e dell’Immacolata ed i numerosi palazzi nobiliari. L’insieme scenografico che ne deriva è stato scelto da Camilleri come location dell’immaginaria “Vigata” nella serie televisiva “Il commissario Montalbano”. Il pomeriggio sarà dedicato alla visita per Modica, altro mirabile scrigno dell’arte barocca siciliana. Una volta giunti nella stretta vallata che ospita il borgo sarà possibile ammirare le scenografiche facciate barocche che caratterizzano Palazzo San Domenico, la casa di Salvatore Quasimodo, ed in particolare il Duomo di San Pietro, e la Chiesa di San Giorgio. Pranzo in ristorante. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

09/08/2021 – SPIAGGIA MARINA DI RAGUSA
Prima colazione in Hotel. Giornata libera per attività balneare sulla Spiaggia di MARINA DI RAGUSA. Il litorale Ibleo costituisce una tra le aree balneari più rinomate della Sicilia. Ridenti località di mare e borghi di pescatori si susseguono lungo il litorale, caratterizzato da ampie spiagge di sabbia dorata finissima e da un mare limpido e pulito. I fondali bassi e sabbiosi, rendono quest’area un resort ideale. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

10/08/2021 AGRIGENTO / SCALA DEI TURCHI
Prima colazione in hotel. Partenza per Agrigento e visita con guida della mitica Valle dei Templi dell’antica Akragas… “la più bella città dei mortali…” (Pindaro). Si potranno ammirare i resti dei maestosi Templi della Concordia fra i meglio conservati dall’antichità, di Giunone Lacinia, di Ercole, dei Dioscuri o Castore e Polluce, di Giove Olimpico. Sosta sulla costa per ammirare la Scala dei Turchi, imponente scogliera costituita da uno sperone di marna bianca prominente sul mare che fa da contrasto con l’azzurro del mare. La forma che questo monumento della natura assume è quella di una scalinata, dove secondo la leggenda, durante le invasioni moresche che imperversarono nel ‘500, i turchi (così erroneamente chiamati) approdarono nel territorio dell’odierna Realmonte inerpicandosi sulle stratificazioni di questa falesia. Pranzo in ristorante lungo il percorso. Sistemazione, cena e pernottamento in hotel in zona Marsala.

11/08/2021 – FAVIGNANA / LEVANZO
Prima colazione in hotel. Trasferimento al porto di Trapani e partenza in battello turistico per Favignana. La più grande delle Isole Egadi, dalla caratteristica forma a farfalla, ha una costa molto articolata, dove si ritagliano stupende insenature, maestosi speroni di roccia, spiagge isolate e fantastiche grotte. Accanto al porticciolo si trova l’ottocentesca Tonnara, oggi sede museale. Maccheronata a bordo. Al termine proseguimento per Levanzo, altra perla dell’arcipelago la cui costa racchiude calette di impareggiabile bellezza. Dopo una sosta per la visita del paesino, rientro al porto di Trapani. Rientro in hotel per cena e pernottamento in hotel.

12/08/2021 SAN VITO LO CAPO
Prima colazione in Hotel. Giornata libera per attività balneare sulla spiaggia di SAN VITO LO CAPO. Immaginate di essere sulla costa siciliana, di arrivare in uno di quei paesini placidi, perennemente distesi al sole a contemplare uno spettacolo marino come quello che vi si protende davanti: le spiagge dipinte dei colori caldi, l’azzurro fresco ed invitante delle acque marine trasparenti ritagliate qua e là dagli scogli che si ammassano uno sull’altro correndo verticalmente fino a dar origine ad un maestoso promontorio. Questo è San Vito lo Capo. Le spiagge di San Vito lo Capo sono strepitose, a dir poco, parliamo di chilometri di sabbia dorata, di fondali marini limpidi, a cui si accede tramite un’unica strada che attraversa il paese. Lasciato il paese alle vostre spalle rimane soltanto un chilometro a separarvi da questo paradiso marino. Pranzo libero. Cena e pernottamento in Hotel.

13/08/2021 – PALERMO / MONREALE
Prima colazione in hotel. Partenza per Palermo e visita, con guida, del capoluogo siciliano, ricco di un patrimonio artistico reso unico dalle dominazioni arabe normanne, sveve e spagnole. Si visiteranno la Cattedrale, il Palazzo dei Normanni con la preziosa Cappella Palatina in esso racchiusa, san Giovanni degli Eremiti con le arabe cupole rosse ed il chiostro, la Fontana di Piazza Pretoria ornata da sculture. Pranzo in ristorante. Si proseguirà poi per Monreale con la visita all’imponente complesso monastico il Duomo con i suoi famosi mosaici ed il Chiostro Benedettino. Pranzo in ristorante. Sistemazione, cena e pernottamento in hotel zona Palermo.

14/08/2021 – PALERMO / RIENTRO
Prima colazione e partenza per il rientro. Soste lungo il percorso per ristoro e per i pasti liberi. Arrivo in serata. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 30 pax) € 1320,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran turismo – Sistemazione in Hotels 3 / 4 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento con da programma ( 10 mezze pensioni + 5 pranzi) – Acqua minerale ai pasti – Guide come da programma – Escursione in battello Trapani / Favignana / Levanzo – Passaggio marittimo Messina/Villa San Giovanni A/R – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – i pasti indicati come liberi – eventuali tasse di soggiorno – altre bevande – tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 220,00

ASSURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 20,00


La riviera delle palme – la riviera dei fiori IMPERIA – SANREMO – PRINCIPATO DI SEBORGA – DOLCEACQUA – BORDIGHERA – FINALBORGO – ALASSIO – TAGGIA – GROTTE DI TOIRANO – VARAZZE – CERVO

La riviera delle palme – la riviera dei fiori IMPERIA – SANREMO – PRINCIPATO DI SEBORGA – DOLCEACQUA – BORDIGHERA – FINALBORGO – ALASSIO – TAGGIA – GROTTE DI TOIRANO – VARAZZE – CERVO


LIGURIA PAESAGGI MOZZAFIATO IN UNA REGIONE DALLE MILLE ATTRATTIVE – 5 GIORNI
7 agosto 2021 – 11 agosto 2021


PROGRAMMA

07/08/2021 – PARTENZA / IMPERIA / SANREMO
Appuntamento die partecipanti alle ore 00:30 a MACERATA, a seguire altre località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di IMPERIA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita intera giornata. IMPERIA, o meglio ONEGLIA e PORTO MAURIZIO, i due nuclei ancora perfettamente distinti e separati dal torrente Impero che la costituiscono. Oneglia è il quartiere industriale con il porto mercantile, gli stabilimenti per la produzione di pasta e oleari; nell’oleificio dei Fratelli Carli è allestito il Museo dell’Ulivo dove potrete ammirare oggetti di antiquariato, curiosità, pezzi rari e conoscere la storia, lo sfruttamento ed il commercio dell’olio e dei prodotti derivati. A Porto Maurizio, che si è sviluppato vicino ad una roccaforte romana, si trova un porticciolo turistico ed il quartiere antico di Parasio dove ammirare un fantastico panorama e fastosi edifici nobiliari. Vanta un polo d’attrazione indiscutibile, che è il suo colossale Duomo, di circa 3.000 metri quadri, in stile neoclassico. SANREMO: è la più importante stazione climatica invernale della Riviera di Ponente e una delle più famose d’Europa. E’ una città essenzialmente moderna, un polo turistico di primaria importanza, dotato di un’imponente attrezzatura ricettiva, un importante mercato floricolo e un centro di divertimenti e di manifestazioni di grande richiamo. Si potranno ammirare: la passeggiata Imperatrice, la Chiesa russa, il Casinò (esterno) , la Concattedrale di San Siro ed il quartiere medievale soprannominato “La Pigna”; il teatro Ariston (esterno) e la elegante via Matteotti, il quartiere dei pescatori con Piazza Bresca ed il porto vecchio, ecc.. In serata sistemazione in Hotel in (Sanremo o vicinanze), cena e pernottamento.

08/08/2021 – PRINCIPATO DI SEBORGA / DOLCEACQUA / BORDIGHERA
Prima colazione in Hotel. Guida per l’intera giornata, dedicata alla visita di: PRINCIPATO DI SEBORGA: uno dei “borghi più Belli d’Italia”, il piccolo comune, situato sulle colline della Liguria di Ponente al confine con la Francia, si dichiara, ancora oggi, principato indipendente: ha il suo re, le sue leggi e batte perfino moneta. Per lo stato italiano, ovviamente, tale principato non esiste e non è riconosciuto, eppure girando per le viuzze del paese si respira ancora l’atmosfera del passato: si incontrano le guardie della polizia municipale dotate di pittoresche uniformi e chi lo desidera può richiedere il passaporto o la patente di guida recanti i timbri del principato. DOLCEACQUA è un piccolo borgo medievale affacciato sulla Val Nervia, diviso in due. La zona più antica della cittadina, denominata dagli abitanti del luogo “Terra”, è rappresentata dal Castello di Doria, mentre quella più moderna si trova dalla parte opposta e viene chiamata “Borgo”. Ricco di fascino e tutto da scoprire, questo piccolo borgo medievale è un vero gioiello del ponente ligure. Il Ponte Vecchio è uno dei simboli di Dolceacqua, che hanno reso il borgo immortale e famoso in tutto il mondo. Tutto grazie a Claude Monet, il celebre pittore francese, che lo scelse come soggetto di alcuni dipinti. Guardandolo è facile capire perché l’artista se ne innamorò. Formato da un unico arco a tutto sesto, risale al 1400 ed è un esempio di perfezione architettonica. Da non perdere è il Visionarium, un piccolo cinema unico al mondo, costruito pezzo per pezzo in legno dal suo proprietario, considerato da molti un vero e proprio genio. Dolceacqua è stato insignito della Bandiera arancione, un prestigioso marchio di qualità turistico e ambientale assegnato dal Touring Club Italiano. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

09/08/2021 – TAGGIA / BORDIGHERA / GIARDINI HANBURY
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata. Partenza per. TAGGIA, uno dei “borghi più Belli d’Italia”, una città che è un piccolo paradiso dalla doppia anima, con il suo borgo carico di storia e di arte, con il valore aggiunto di Arma di Taggia, che con il suo mare e il suo sole è una stazione balneare con un consistente ‘traffico’ turistico. Taggia è anche la città dell’ardesia, la pietra dalla texture liscia e sottile che orna e praticamente decora gli antichi portali e i festoni con tanto di bassorilievi, in grado i ornare mirabilmente tanti edifici. Si potranno ammirare: il ponte romanico sul torrente Argentina, Piazza della Trinità, la chiesa della Madonna del Canneto, via San Dalmazzo e la Basilica dei Santi Giacomo e Filippo, che conserva all’interno la MADONNA MIRACOLOSA, statua dello scultore taggese Salvatore Revelli, venerata a seguito di un evento ritenuto miracoloso dalla Chiesa cattolica: per 3 giorni , nel marzo 1855, avrebbe ruotato gli occhi davanti ai fedeli. BORDIGHERA è chic ed elegante come i turisti inglesi che la colonizzarono a fine ‘800. Si percorre la via Romana per ammirare la pineta, i muri coperti di bouganville, i grandiosi alberghi in stile liberty, le lussuose ville. La città vecchia vi accoglie con i suoi carrugi e un’alta concentrazione di ottimi ristoranti. Il Giardino Moreno di Bordighera, che Monet definiva “fantasmagorico” dove «tutte le piante dell’universo sembrano crescervi spontaneamente». Durante quel soggiorno realizzò 38 dipinti, la maggior parte a Bordighera, altri a Sasso, e Vallebona e quattro a Dolceacqua. GIARDINI HANBURY, la passione naturalistica di una famiglia inglese ha creato, dal 1867, un giardino botanico per l’acclimatazione di piante provenienti dalle più diverse zone del mondo, sfruttando la felice posizione della zona e la particolare dolcezza del clima. Grazie alla collaborazione di botanici, agronomi e paesaggisti in massima parte stranieri, fu creato un grandioso insieme che non trova eguali in Europa sia dal punto di vista botanico, con le 5800 specie di piante ornamentali, officinali e da frutto, che da quello paesaggistico, grazie alla felice armonia compositiva tra edifici, elementi ornamentali e terrazzamenti coltivati. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento

10/08/2021 – FINALBORGO / ALASSIO / CERVO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alle visite. ALASSIO: Scoperta dagli inglesi alla fine dell’Ottocento, Alassio è una città di grande vocazione turistica. Celebre per il suo Muretto: più di 1000 piastrelle colorate con le firme di famosi personaggi , nato dall’incontro di Mario Berrino, titolare del celebre Caffè Roma, ed Hernest Hemingay nel 1953. Passeggiata sul lungomare , con la sua bella spiaggia sabbiosa e le case colorate dei pescatori e lungo il Budello, la stretta via che attraversa il centro con i suoi eleganti negozi e caffè. CERVO: uno dei “borghi più Belli d’Italia”, contraltare alla rumorosa vivacità della costa, su collina digradante dolcemente verso il mare, si raccoglie Cervo. E’ un paese magico, racchiuso dalle mura medievali e custode di un gioiello unico, il castello di Clavesana. Affascinante camminare per il labirinto di vicoli stretti che scendono verso la costa. E visitare la Chiesa di San Giovanni Battista, vero gioiello del barocco ligure, detta “dei Corallini” perché edificata a cavallo tra i secoli XVII e XVIII con i proventi delle compagnie di pescatori. FINALBORGO, uno dei “borghi più Belli d’Italia”, è un gioiello a pochi passi dal mare che incanta con la sua atmosfera d’altri tempi. Il nome deriva da Burgum Finarii, terra di confine (ad fines) ai tempi dei Romani e centro amministrativo del marchesato dei Del Carretto tra il XIV e il XVI sec. Chiuso tra mura medievali ancora ben conservate, intervallate da torri semicircolari e interrotte solo in corrispondenza delle porte, il Borgo di Finale (così detto per distinguerlo dalla Marina) offre subito al visitatore una sensazione di protezione e raccoglimento. L´antica concezione difensiva e comunitaria sopravvive nel reticolato delle vie, disposte perpendicolarmente tra loro a formare scorci affascinanti in spazi contenuti. Percorsi gli stretti vicoli, ogni piazza è una conquista e una sorpresa, in grado di esibire meraviglie nella “pietra del Finale”, l´ardesia che adorna portoni, si modella in colonne, diamanti, ornamenti. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

11/08/2021 – GROTTE DI TOIRANO / VARAZZE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per le GROTTE DI TOIRANO. Arrivo e visita con guida, alla scoperta di cristalli, grotte e stalattiti. Un viaggio nella profondità della terra sulle tracce di orsi delle caverne e uomini preistorici. Meravigliosi cristalli e stalattiti spettacolari fanno da scenografia al percorso che si snoda per circa 1300 metri sotterranei dalla Grotta della Bàsura alla Grotta di Santa Lucia Inferiore: un vero viaggio sulle tracce di orsi delle caverne e uomini preistorici. Il percorso inizia dalla Grotta della Bàsura, la più spettacolare di tutte. Qui trovò rifugio per millenni l’orso delle caverne. Si passa davanti alla stalagmite chiamata Torre di Pisa ed è facile capirne il motivo vista la forma a colonna leggermente inclinata su un lato, si attraversa il Salotto della Strega, la Sala del Fascio e il Corridoio delle Impronte per arrivare a un laghetto sotterraneo popolato da crostacei ciechi. Dopo la colata d’alabastro a canne detta l’Organo, si visita il Cimitero degli orsi e la Sala dei Misteri. Vi sembrerà realmente che la macchina del tempo vi abbia riportato all’età della Pietra. Proseguimento per VARAZZE. Arrivo e passeggiata libera. Il centro storico di Varazze, per la sovrapposizione di stili ed epoche diverse, è uno tra i più belli e caratteristici borghi della Riviera Ligure, caratterizzato da case colorate e dalla vicinanza alla spiaggia. Ma la vera meraviglia è rappresentata dalla cinta muraria, realizzata nel XIII e XIV secolo, che continua fino all’antica pieve di S.Ambrogio, la cui facciata è stata inglobata nelle mura stesse. Nelle fortificazioni si trovano alcune porte consentivano l’accesso alla città. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio partenza per il rientro. Sosta per ristoro e per la cena libera. Arrivo nelle rispettive destinazione. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 Pax) € 630,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati (4 notti) – Trattamento di mezza pensione dalla cena del 1° Giorno alla prima colazione del 5° giorno – Guida come da programma – Le bevande ai pasti – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi e la cena del 5° Giorno – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

Supplemento camera singola: € 120,00

DOCUMENTO: Carta di identità valida

ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 20,00


LAGO DI GARDA

LAGO DI GARDA


UN FIORDO MEDITERRANEO !
8 agosto 2021 – 13 agosto 2021
e dal 15 al 20 agosto 2021


DESCRIZIONE

Il lago di Garda, con il suo clima mite e la perfetta temperatura delle acque sembra quasi un mare incastonato fra le Alpi e la pianura padana. Il lago è circondato da palme, oleandri, olivi e viti e le sue sponde lambiscono ben tre regioni – Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto. Tutt’intorno vi sorgono borghi pittoreschi, lidi e porticcioli, grandi centri pieni di vita, parchi e riserve naturali. Il lago di Garda è il luogo ideale per ritagliarsi una vacanza su misura: dagli amanti della natura, agli appassionati di sport, a chi vuole scoprire luoghi ricchi di storia e cultura.

LUOGHI DI VISITADESENZANO – SALO’ – GARDONE – RIVA DEL GARDA- CASCATA DEL VARONE – ARCO – TENNO – MALCESINE – GARDA – LIMONE – TORRI DEL BENACO – BARDOLINO – LAZISE – PESCHIERA – SIRMIONE – CASTELLARO LAGUSELLO
PROGRAMMA1° Giorno – PARTENZA / DESENZANO / SALO’ / GARDONE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di DESENZANO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita. L’itinerario di DESENZANO si snoda nel centro storico alla scoperta di Piazza Malvezzi e del Porto Vecchio, del castello in posizione sopraelevata, proseguendo all’interno del Duomo dedicato alla Maddalena, che conserva al suo interno, tra le altre opere, l’ “Ultima Cena” di Tiepolo. SALO’, località turistica di fama internazionale, è posta su un’incantevole golfo ai piedi del monte Bartolomeo, è la “capitale” dell’Alto Garda bresciano. Sul bellissimo Lungolago, all’altezza dell’imbarcadero, si notano “Il Palazzo della Magnifica Patria” ed “il Palazzo del Podestà” che testimoniano della nobile storia della città. Il centro storico, compreso tra piazza Carmine, la “Fossa” e il lungolago, è un fitto susseguirsi di strade, vicoli e piazzette con dimore signorili. GARDONE RIVIERA, ove sorge il VITTORIALE DEGLI ITALIANI, dove Gabriele d’Annunzio ha scelto di trascorrere gli ultimi suoi anni di vita, arricchendo e trasformando la dimora e il parco, dando vita a un libro di pietre vive. I 9 ettari di superficie del Giardino del Vittoriale custodiscono importanti testimonianze che descrivono l’indole e le imprese di D’Annunzio: il MAS 96 della Beffa di Buccari, il Velivolo SVA del volo su Vienna, la Fiat T4 della presa di Fiume, il Mausoleo dove è sepolto, la Prua della Nave Puglia, il Teatro. Questa parte monumentale e celebrativa è completata magistralmente grazie ai Giardini privati che custodiscono l’Arengo, ovvero la parte più sacra del Vittoriale con la limonaia, le tombe della moglie, della figlia, il cimitero dei cani e il suggestivo laghetto delle Danze. L’itinerario alla visita nel parco del Vittoriale vi farà scoprire anche l’esposizione permanente “D’Annunzio segreto”: vestiti, scarpe, lettere, oggetti e testimonianze appartenute al poeta, a lungo rimaste negli armadi e cassetti della Prioria e ora mostrati al vasto pubblico desideroso di conoscere l’intimità del Vate. In serata trasferimento in Hotel (zona Riva), cena e pernottamento.

2° Giorno – RIVA DEL GARDA / CASCATA DEL VARONE / ARCO / CANALE DI TENNO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: RIVA DEL GARDA, una delle località che gode di un fascino tutto particolare! Qui, infatti, il lago si restringe e si incunea tra le alte pareti rocciose del Monte Rocchetta: l’acqua è più fredda e più blu, il panorama risente delle vicine Dolomiti. RIVA, si affaccia sul lago ed è stretta tra le sue acque e il centro storico, che si insinua lungo la montagna. Il centro è Piazza 3 Novembre: qui si trova la Torre Apponale, il suo monumento più importante, il Palazzo del Comune ricostruito dai veneziani e il Palazzo Pretorio costruito dagli scaligeri. Merita una visita inoltre la Chiesa dell’Inviolata, un pregiato esempio di stile Barocco costruito nel 1603, il quartiere medievale del Marocco (da “marocche”, i cumuli di frana su cui sono sorti i palazzi), e il lungolago, circondato da bianche balaustre affacciate sull’acqua. CASCATA DEL VARONE:quando si parla di Parco del Varone si fa riferimento non ad una sola ma a tante attrazione. Due grotte, una cascata ed un parco botanico occupano tutta quest’area naturale dal fascino unico. All’interno di una forra naturale scavata dalla forza dell’acqua nel corso di ventimila anni precipita una cascata dall’altezza di cento metri che proviene dal lago di Tenno. ARCO, una cittadina medievale antichissima e suggestiva, arroccata a nord dell’Altogarda, incastonata tra le montagne, e dominata dai resti dell’antico castello che si protende dalla roccia della montagna. Grazie alla posizione invidiabile e al micro clima perfetto fu scelta dalla corte imperiale austriaca come residenza invernale e molti nobili seguirono l’esempio svernando ad Arco per curare molte malattie respiratorie. Ad Arco si trova l’ottocentesco Casinò Municipale, oggi importante centro congressi, ove soggiornò anche la principessa Sissi. LAGO DI TENNO: è un autentico scrigno di bellezza dove convivono al suo interno elementi naturalistici di grande pregio, quali l’azzurro turchese circondato da macchia mediterranea, pur se in un contesto alpino. CANALE DI TENNO, che è uno dei borghi più belli d’Italia, rappresenta innegabilmente un “unicum nel variegato panorama dei villaggi trentini, un prezioso borgo di montagna immerso nella morbida atmosfera mediterranea del Garda-Trentino. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento

3° Giorno – MALCESINE / LIMONE SUL GARDA
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: MALCESINE, situato ai piedi del Monte Baldo è arroccato intorno al suo Castello Scaligero, che attira numerosi visitatori grazie al museo della flora e della fauna, al suo giardino e alle terrazze, ai camminamenti e alle sale espositive, alla polveriera e al pozzo. Dalla sommità della sua torre, alta 24metri, si domina la vista sull’acqua, sulle due isolette, su Limone, su Riva del Garda e sulle Dolomiti di Brenta. Le mura medievali con le antiche porte racchiudono le piazzette ed i vicoli tortuosi che conducono verso il porticciolo, il Porto Vecchio, abbellito da piccoli, suggestivi locali. Una Funivia, non lontana dal centro storico, sale fino al Baldo, conosciuto come l’ “Orto botanico naturale d’Europa” per le sue innumerevoli specie vegetali, talune risalenti a epoche precedenti l’ultima glaciazione. Da lassù il panorama è mozzafiato! Trasferimento in traghetto a LIMONE SUL GARDA, l’ultimo paese della sponda bresciana, per chi sale da sud, è conosciuto come il Borgo dei Limoni, ad oggi è il comune più visitato del Lago di Garda. Si potranno ammirare edifici che hanno fatto la storia di Limone, come la stupenda Chiesetta di San Rocco, la cui piccola terrazza offre un punto panoramico per gli scatti fotografici più sensazionali oppure il sagrato della barocca Parrocchiale di San Benedetto, da cui si domina l’intera veduta del borgo e delle sue numerose LIMONAIE, ormai sotto la tutela delle Belle Arti, dove venivano coltivati gli agrumi il cui nome casualmente sarebbe coinciso con quello del luogo. Durante il suo viaggio in Italia nel settembre del 1786, Goethe, vedendole dalla sua imbarcazione le descrisse nel suo diario Viaggio in Italia. Da alcuni anni è stata ripristinata l’antica LIMONAIA DEL CASTEL, imperdibile è una visita delle sue terrazze e i numerosi alberi di agrumi, dai limoni agli aranci, dai mandarini ai pompelmi, dal tamarindo al bergamotto, dal kumquat al litchi. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno – TORRI DEL BENACO / GARDA / BARDOLINO / LAZISE
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: TORRI DEL BENACO Il nucleo antico della cittadina presenta ancora oggi antiche dimore, nobili palazzi e chiese. Sul porto di affaccia l’antico Palazzo della Gardesana, già sede del Consiglio della Gardesana dell’acqua in epoca veneziana, affiancato dalla Chiesa dei Caduti, con all’interno affreschi quattrocenteschi molto ben conservati, la Torre dell’orologio, che mostra un interessante quadrante cinquecentesco con la doppia numerazione, araba e romana. GARDA, si affaccia su uno splendido golfo, è dominata dalla Rocca, che sorge alle spalle della città. Fu la dominazione veneta a lasciare qui i segni più importanti nell’architettura residenziale o pubblica. L’impronta veneziana più marcata è data dal Palazzo del Capitano fu sede della Corporazione degli Originari, dal Palazzo Fregoso, passando poi per la cinquecentesca Loggia, un tempo darsena e belvedere di un enorme complesso cinquecentesco. BARDOLINO: dire Bardolino significa evocare uno dei vini più rinomati e venduti al mondo. E’ difficile scindere questo piccolo borgo di origine romana dal vino Bardolino e dall’olio del Garda. Tantissime le cantine, aziende agricole e frantoi che accolgono visite tutto l’anno. Non dimentichiamo che proprio in questo territorio si trovano due noti musei: il Museo del Vino e Museum, quest’ultimo uno dei primi d’Italia dedicati unicamente al tema dell’olio. Imperdibile è la visita di due degli edifici religiosi tra i più suggestivi dell’intero lago: la chiesetta di San Zeno, rarissimo esempio di epoca carolingia, e la straordinaria chiesa di San Severo con testimonianze carolingie ma soprattutto romaniche. LAZISE, Visitare Lazise significa effettuare un tour guidato all’interno di un borgo antico, così antico da essere ricordato come il primo comune libero d’Italia per quando nel lontano 983 l’imperatore Ottone II le ha concesso diritti e privilegi. Ancora oggi Lazise conserva gran parte della mura medievali. La visita si snoda nel centro storico alla scoperta delle tre Porte della città e del Porto sul quale si affacciano i due edifici simbolo: la chiesetta di San Nicolò con suggestivi affreschi di scuola giottesca, la Dogana veneta, citata una prima volta nel 1329, successivamente utilizzata come darsena dagli Scaligeri e dogana sotto la Serenissima. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

5° Giorno – PESCHIERA / SIRMIONE / CASTELLARO LAGUSELLO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: PESCHIERA SUL GARDA, un viaggio attraverso secoli di storia! Tante le ricchezze di questo luogo così intriso di storia, che dal 2017 è stato inserito nella Lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme ad altre opere di difesa costruite dalla Repubblica di Venezia. La cittadina, sorta in posizione strategica là dove sfocia il Mincio, ha acquistato allora la sua suggestiva forma di una stella a cinque punte. L’itinerario guidato prenderà il via da Porta Brescia, edificata dalla Serenissima, la chiesa Parrocchiale di Martino, la Piazza d’Armi, l’imponente e celebre carcere militare, la suggestiva Porta Verona, il Ponte dei Voltoni dal quale si può ammirare il Canale di Mezzo. SIRMIONE, visitare significa scoprire la bellezza di questa penisola chiamata anche la perla del lago di Garda. Tante le ricchezze di questo luogo incantato, insignito nel 2014 del titolo di terzo Borgo più felice d’Italia. L’itinerario guidato prenderà il via dalla Rocca scaligera, edificata a partire dalla fine del XIII secolo dalla famiglia veronese dei Della Scala e che ancora conserva uno di migliori esempi di darsena della fine del XIV secolo. Si prosegue nel centro storico incontrando la chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maggiore, le celebri terme di Sirmione, la villa di Maria Callas ed arrivando nel punto più alto della penisola dove si trova la chiesa più antica di Sirmione, San Pietro in Mavino, le Grotte di Catullo, ovvero gli imponenti resti della villa romana più grande del nord Italia, edificati sulla punta della penisola, nel punto in assoluto più panoramico e suggestivo. Partenza per il Romantico CASTELLARO LAGUSELLO, uno dei borghi più belli d’Italia, piccolo paradiso medievale, con il castello ed il lago a forma di cuore; il piccolo centro abitato nasce nell’XI secolo come castelliere, cioè come presidio militare affacciato sul ‘lagusello’. Arrivo e passeggiata: entrando nel borgo dal lato settentrionale, si attraversa una porta sormontata da un’alta torre quadrata, incontriamo poi la chiesa barocca dedicata a San Nicola, le antiche mura guelfe, la pavimentazione in pietre di fiume, i sassi a vista della canonica e delle case. Partenza per il rientro. Sosta per la cena.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 pax) € 650,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati (4 notti) – Trattamento di mezza pensione, dalla cena del primo giorno alla prima colazione del quinto – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Battello per Limone del Garda – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: le entrate nei musei e nei luoghi di visita – i pranzi – le tasse di soggiorno (da pagare in loco) – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Supplemento camera singola: € 120,00

ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO: € 20.00