Archivi tag: Tour

TOUR DELLA CALABRIA e i bronzi di Riace, capolavori scultorei

TOUR DELLA CALABRIA e i bronzi di Riace, capolavori scultorei


CAPACE DI STUPIRE
29 maggio 2021 – 2 giugno 2021


DESCRIZIONE

Borghi arrampicati su scoscese dorsali montane, nascoste calette e baie marine, boschi sterminati ed incontaminati, testimonianze della Magna Grecia e splendori bizantini, castelli e chiese, musei e monumenti, parchi ed oasi naturalistiche, santuari millenari dove si respira il senso dell’eternità, città vive ed accoglienti, paesini ridenti ed ospitali, gente fiera e amichevole.

PROGRAMMA

29/05/2021 – PARTENZA / ZUNGRI “una città di pietra” / TROPEA / CAPO VATICANO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00:30 a MACERATA, a seguire altre località richieste. Incontro con il pullman e partenza alla volta della CALABRIA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a ZUNGRI:c’è chi l’ha definita la piccola Matera, chi l’ha associata a Petra. Sta di fatto che le Grotte di Zungri rappresentano un villaggio rupestre unico. L’insediamento ai piedi del Monte Poro, è un luogo magico che rivolge il proprio sguardo su una profonda vallata con vista sulla costa degli Dei in cui ci si immerge in un’altra civiltà, fatta di cunicoli scavati nell’arenaria da mani sapienti e di sorgenti naturali che sgorgano dal nulla. La bellezza delle Grotte di Zungri sta nella loro perfezione a livello architettonico: sono attraversate da una scalinata di roccia che collega le cavità posizionate sui vari livelli, e da una canaletta per la raccolta delle acque piovane. La prima cosa che si incontra scendendo lungo il viale è un palmento, un opificio per la produzione del vino L’insediamento rupestre degli Sbariati è formato da circa cento grotte costituite da uno o due ambienti, anche a più piani, di forma circolare o quadrata con funzione di unità abitativa o silos per il deposito di grano. La parte finale delle Grotte di Zungri nasconde un piccolo angolo di paradiso, una sorgente immersa nel verde smeraldo della natura della Calabria. TROPEA, incontro con la guida e visita: conserva quasi interamente una struttura urbanistica seicentesca. Si può ammirare la “Porta Nuova”, l’apertura della piazza Galluppi a picco sul mare in una particolare posizione sulla roccia arenaria che innalza sulla spiaggia. A pochissima distanza un’altra piccola roccia che emerge lungo la spiaggia fa da base al santuario di Santa Maria dell’Isola, situata su una rupe direttamente sulla spiaggia da dove si inerpica una stradina che conduce fin dentro la chiesa, Le strade strette, le case alte costruite in pietra le conferiscono un aspetto regale, le spiagge bianche e l’acqua limpida offrono un panorama di altri tempi. verde smeraldo della natura della Calabria. CAPO VATICANO, ancora oggi si presenta come una località incontaminata che vanta straordinarie bellezze: in soli sette chilometri di acque limpidissime che si tingono di tutte le gradazioni di colori che vanno dal turchese, al blu profondo e all’azzurro, si susseguono panorami di una bellezza di indescrivibile fascino. Passeggiata fino al punto panoramico che si affaccia sulla famosa “Praia di Fuoco” Trasferimento a PIZZO (o vicinanze), sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

30/05/2021 – REGGIO CALABRIA / SCILLA / PALMI
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata, dedicata all’escursione a: REGGIO CALABRIA attraverso la piana di Gioia Tauro e lungo la Costa Viola per la visita della città più importante della Calabria. Fondata dai Greci nell’VIII secolo a.C., conobbe grande splendore, non solo nel periodo della Magna Grecia, ma anche in quello romano e bizantino. Ne sono testimonianza i resti della cinta muraria del IV secolo a.C. e quelli delle terme romane, che s’incontrano sul bellissimo Lungomare cantato da D’Annunzio come il più bel chilometro d’Italia. Visita della città e del nuovo Museo Archeologico, che ospita i famosi Bronzi di Riace la cui scoperta nel 1972, fu sensazionale e fortuita, databili al V secolo a.C. e pervenuti in eccezionale stato di conservazione, sono considerati tra i capolavori scultorei più significativi dell’arte greca. Tempo a disposizione per una passeggiata sul lungomare. SCILLA visita di questa splendida cittadina: d’origini antichissime ed avvolte dal mito d’Ulisse, Scilla si erge su un promontorio sovrastato dal castello dei Ruffo che divide in due parti il centro abitato, da un lato il quartiere dei pescatori detto “Chianalea” e dall’altro la “Marina Grande” con il lungomare. PALMI, edificata su un ingegnoso sistema di terrazzamenti che dal fianco del monte Sant’Elia digradano dolcemente sul mar Tirreno, è una della più vitali città Costa Viola e del Reggino tirrenico, ricca di storia e bellezze. Fiore all’occhiello della città è la Villa Comunale, il grande giardino pubblico dichiarato monumento nazionale, un vero e proprio “balcone sul Tirreno” da dove la vista spazia fino a comprendere, oltre l’intera Costa Viola, la costa orientale della Sicilia.Rientro in serata in Hotel per la cena ed il pernottamento.

31/05/2021– GERACE / SIDERNO / CASIGNANA
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata, dedicata all’escursione a: GERACE, oggi monumento nazionale, è considerata una tra le più interessanti cittadine medioevali con le sue caratteristiche viuzze, i palazzi nobiliari e le botteghe artigiane del centro storico. Visite: la cattedrale è di notevole bellezza e
presente tre grandi navate e due file di 13 colonne , tutte diverse tra loro. Sempre nel centro storico di Gerace è molto bella la piazza delle 3 chiese dove, appunto,si trovano raccolte la Chiesa di S.Francesco, di S.Maria e S. Giovannello; i resti del Castello Normanno; ecc.. SIDERNO SUPERIORE: un cartello saluta i visitatori:“Benvenuti nel borgo medievale di Motta Sideroni”. Siderno infatti è un bellissimo borgo che ha conservato il suo assetto medioevale ed il suo centro storico, che dire un vero gioiello. Divenne Universitas solo nel 1532 grazie ad un privilegio di Carlo V, si chiamava Motta Sideroni. Fu feudo dei Carafa e degli Aragona e liberata dalla “ legge Giuseppina” del 1806 che aboliva il feudalesimo. Venne dotata di palazzi esclusivi Palazzo Falletti, Englen che vide ospite Ferdinando e Maria Teresa d’Austria nel 1846 quando visitarono le miniere di Agnana ed inoltre molte chiese tra cui quella di San Carlo Borromeo. CASIGNANA, visita al sito archeologico, che conserva i resti di una villa di epoca romana risalente al I secolo d.C. . Attualmente rappresenta uno dei siti più importanti di epoca romana nel sud Italia, equiparabile ai mosaici della Villa Romana di Piazza Armerina. Durante i lavori di scavo, sono riemersi alla luce i resti di un ninfeo che doveva essere monumentale; numerosi sono gli ambienti che rientravano nel complesso termale privato, accessibile da un porticato. Le diverse sale erano riccamente decorate con mosaici ancora perfettamente conservati; ricordiamo quello figurato nella sala detta delle Nereidi, datato al III secolo, che raffigura quattro figure femminili che cavalcano un leone, un toro, un cavallo e una tigre terminanti con una coda di pesce. La sala ha pianta ottagonale con quattro lati absidati e presenta due vasche per acqua fredda. Anche il calidarium, con impianto di riscaldamento ha ugualmente una pianta ottagonale e una pavimentazione a mosaico. Rientro in serata in Hotel per la cena ed il pernottamento

01/06/2021 – PIZZO / ALTIPIANO DELLA SILA: SAN GIOVANNI IN FIORE – CAMIGLIATELLO SILANO
Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata, dedicata alla visita di: PIZZO, splendida cittadina arroccata scenograficamente sopra una rupe a picco sul mare, in una posizione incantevole, lungo quel tratto della costa tirrenica che va fino a Tropea, uno dei più belli e affascinanti dell’ intera Calabria. Si potranno ammirare: il medioevale castello Aragonese, noto anche come Castello Murat e la piccola chiesetta votiva di Piedigrotta, interamente scavata nel tufo, quello che forse è il vero gioiello di questa cittadina, uno spettacolo unico e fantastico interamente scavata nel tufo. Partenza per l’altopiano della Sila. Breve sosta ai “Giganti del Fallistro” (i più imponenti pini della Sila). Visita al Parco Nazionale della Calabria che si estende sulle sponde del Lago Cecita, per la visita del giardino botanico ed una passeggiata tra i boschi lungo il percorso faunistico. Sosta per visita a CAMIGLIATELLO, noto per gli impianti di risalita, per le suggestive abitazioni in legno e per i negozietti che richiamano i paesaggi nordici. SAN GIOVANNI IN FIORE, la cittadina è legata alla figura dell’Abate Gioacchino da Fiore, monaco esegeta che qui fondò il Monastero di San Giovanni e la Congregazione Florense. Si visiterà in particolar modo l’Abbazia Florense, risalente al XIII sec., attorno alla quale sorse il primo nucleo abitato. In serata sistemazione in Hotel (zona COSENZA), cena e pernottamento.

02/06/2021 – COSENZA / PAOLA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Visita di COSENZA. l’itinerario classico comprende la passeggiata lungo Corso Telesio, arteria principale del centro storico di Cosenza dove si trovano palazzi gentilizi, con sosta al Duomo, di impianto medievale e patrimonio UNESCO, fino ad arrivare a Piazza XV marzo intorno alla quale si possono ammirare il Teatro “A. Rendano” dove si svolgono importanti stagioni di musica lirica e di prosa, Palazzo della Prefettura e la Villa Comunale che custodisce alberi secolari. Si prosegue con la parte moderna della città lungo Corso Mazzini, isola pedonale e cuore commerciale con i suoi prestigiosi negozi, che offre ai visitatori un percorso museale di grande valore il MAB Museo all’Aperto Bilotti costituito da sculture dei maggiori artisti di fama internazionale della portate di Manzù, De Chirico, Greco, Dalì, Rotella, Sosno, ecc.. Da non perdere il nuovissimo Ponte di San Francesco di Paola, progettato dal famoso architetto spagnolo Santiago Calatrava. Proseguimento per PAOLA, rappresenta una delle mete turistiche più importanti, grazie alle sue bellezze storiche, al limpido mare, alle montagne che s’innalzano alle sue spalle e al fervente centro religioso, costituito dal santuario di San Francesco di Paola. Visita al Santuario. Il Santo, nato nel 1416, dopo aver trascorso un periodo presso il convento dei Francescani, iniziò il suo percorso religioso ritirandosi in solitudine per alcuni anni, durante i quali visse da eremita in una grotta cibandosi di sole erbe. Nel complesso del Santuario, che si trova sulle verdi colline circostanti, sono da vedere la basilica antica, edificata nel XVI secolo in stile romanico, che ospita quattro piccole cappelle e una, più grande, realizzata in stile barocco dove sono conservate le reliquie. Meritano una visita anche il chiostro, con il roseto del Santo e gli affreschi raffiguranti i principali episodi della sua vita, la cella del beato Nicola e la fonte della cucchiarella, dalla quale i pellegrini hanno l’usanza di bere. Pranzo in ristorante. Partenza per il rientro. Soste lungo il percorso per il ristoro e la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 pax) € 660,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle (4 notti) in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 29/05 al pranzo del 02/06 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 29/05 e la cena del 02/06 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

Supplemento camera singola: € 120,00

ASSICURAZIONE MEDICO, BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 20,00


Alla scoperta dei mille volti della Sicilia: TAORMINA – MANIACE – BRONTE – CATANIA – SIRACUSA – NOTO – MARZAMENI – CHIAROMONTE – RAGUSA – AGRIGENTO – CALTABELLOTTA – ERICE – SALEMI – PALERMO

Alla scoperta dei mille volti della Sicilia: TAORMINA – MANIACE – BRONTE – CATANIA – SIRACUSA – NOTO – MARZAMENI – CHIAROMONTE – RAGUSA – AGRIGENTO – CALTABELLOTTA – ERICE – SALEMI – PALERMO


UN CONTINENTE IN UNA SOLA ISOLA
29 maggio 2021 – 5 giugno 2021

PROGRAMMA

29/05/2021 – PARTENZA / TAORMINA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00.30 a Macerata – a seguire altre località richieste. Incontro con il pullman e partenza alla volta di TAORMINA. Soste lungo il percorso per ristoro e per il pranzo libero. Arrivo a TAORMINA nel primo pomeriggio, incontro con la guida e visita della 2perla del Mediterraneo”. Celebrata da illustri viaggiatori del passato come Goethe, che nel suo libro “Viaggio in Sicilia” ne esaltava le bellezze, la pittoresca cittadina divenne una tappa obbligatoria del “Grand Tour”, il lungo viaggio a di formazione nell’Europa Continentale intrapreso dai giovani aristocratici del ‘700 per arricchire la propria cultura. Lo scenografico teatro greco-romano, costruito dai Greci in posizione panoramica sullo sfondo del golfo di Naxos e del vulcano Etna, è il principale monumento della cittadina. Si visiteranno altri luoghi ricchi di fascino e di storia, come il quattrocentesco Palazzo Corvaia, il Duomo e la Villa comunale, ideata dalla nobildonna Lady Florence Trevelyan quale parco privato della propria residenza. La villa, con splendida vista sul mare, conserva le “victorian follies”, particolari costruzioni che la rendono unica nel suo genere. In serata sistemazione in Hotel (in zona ionica), cena e pernottamento.

30/05/2021 – MANIACE / BRONTE / CATANIA
Prima colazione in Hotel. Escursione nell’entroterra etneo per scoprire. La ducea di Maniace, eleganre residenza circondata da un ombreggiato parco, posta al centro del latifondo. Fu donata da re Ferdinando di Borbone all’ammiraglio inglese Horatio Nelson per il fondamentale aiuto ricevuto nella sua fuga dalla città di Napoli durante i moti rivoluzionari. BRONTE, assurta alle cronache durante la spedizione dei Mille per l’insurrezione popolare nei confronti dei nobili e della borghesia locale che si concluse con la conclusione repressione del generale Nino Bixio. Bronte è conosciuta in tutto il mondo per il suo “oro verde”, il pistacchio, di cui potrete gustare le numerose preparazioni dolci e salate. Trasferimento a CATANIA e visita: MONASTERO DEI BENEDETTINI DI SAN NICOLO’, uno dei plessi monastici fra i più estesi d’Europa, vasto complesso, oggi sede universitaria, rappresenta una delle massime espressioni dell’architettura barocca e può essere considerato un emblema delle varie rinascite del centro dopo le distruzioni causate dalla cala lavica e dal terremoto del 1693. Il palazzo dei Principi di Biscari, tra le residenze nobiliari più importanti della città, visitata da Goethe e dai regnanti di tutta Europa, preziosa testimonianza del barocco siciliano, con la sua maestosa scalinata d’ingresso, i magnifici saloni affrescati, i pavimenti di maioliche policrome e la balconata con vista sul porto e le antiche mura cinquecentesche della città. Pranzo in ristorante. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

31/05/2021 – SIRACUSA / NOTO / MARZAMENI “Sulle orme dei Greci”
Prima colazione in Hotel. Guida per la visita di: SIRACUSA e della sua splendida area archeologica con il celebre Teatro greco, le Latomie, l’Orecchio di Dionisio. Passeggiata sull’isola di Ortigia, una sorta di città-fortezza il cui problema dominante fu sempre la difesa dal mare. Suggestivo è il percorso che si snoda in antiche strade in cui improvvise si scoprono, spesso compenetrate le une nelle altre, tracce di età greca, bizantina, normanna, svedese, aragonese, rinascimentale e barocca. Qui le rovine del Tempio di Apollo, il Duomo sorto della trasformazione del Tempio di Athena, il Palazzo Bellomo, il Castello Maniace, la Fontana Aretusa colpiscono il visitatore per la loro imponenza. Pranzo in ristorante. Pomeriggio visita di: NOTO, Patrimonio mondiale dell’UNESCO, ricostruita nel ricco e vitale stile barocco siciliano. In centro su Corso Vittorio Emanuele, è qui che ci sono i monumenti più belli di Noto, che dominano le tre piazze principali; in Piazza del Municipio, faccia a faccia, si trovano la Cattedrale di San Nicolò e il palazzo del municipio, due magnifici e trionfanti esempi d’arte tardo barocca. MARZAMENI, incantevole borgo marinaro che conserva una delle più antiche tonnare della Sicilia. Il centro storico è caratterizzato da una graziosa piazza dove si affacciano le due chiesette del paese e il Palazzo del Principe di Villadorata, proprietario della tonnara, il tutto incorniciato dalle tipiche casette dei pescatori oggi impreziosite e decorate da fiori multicolore. Cena e pernottamento in Hotel in zona Modica/Ragusa.

01/06/2021 – CHIARAMONTE GULFI / RAGUSA “l’essenza del Barocco”
Prima colazione in Hotel. Una giornata dedicata alla visita, con guida, al ragusano per apprezzare uno dei borghi più caratteristici. CHIARAMONTE GULFI: è una piccola perla immersa nel cuore degli Iblei che si contraddistingue per la dolcezza delle sue colline, la freschezza del clima, le eccellenze enogastronomiche, le invidiabili architetture religiose. La città viene definita il “Balcone di Sicilia” per la posizione panoramica, con vista
che va da Gela all’Etna, oltre al mare e ai monti Iblei. E’ divenuta famosa in tutto il mondo per la qualità dell’olio che vi si produce, infatti l’olio extravergine di oliva DOP “Monti Iblei” ha ricevuto negli ultimi anni riconoscimenti nazionali ed internazionali molto prestigiosi. Si conclude la visita in un ristorante storico. Pomeriggio trasferimento a RAGUSA. Considerata la capitale del barocco siciliano, questo è un buon motivo per visitare Ragusa Ibla, città Patrimonio Unesco che si rivela un autentico scrigno di tesori. L’antico centro storico, in posizione dominante su una collina, ci accoglie con oltre cinquanta chiese e numerosi palazzi nobiliari, in cui la ricca architettura barocca in pietra locale calcarea assume la forma di volute, di vuoti e di pieni, di colonne e capitelli, di statue e di decorazioni di vario tipo. Si potranno ammirare: San Giorgio, il Duomo che domina dall’alto di una scenografica scalinata ed ha un’imponente facciata barocca; San Giuseppe, con un vivace prospetto barocco; il Giardino Ibleo, bellissimo giardino pubblico realizzato nel sec. XIX; ecc.. Cena e pernottamento in Hotel.

02/06/2021 – AGRIGENTO / CALTABELLOTTA “i templi maestosi”
Prima colazione in Hotel. Trasferimento ad AGRIGENTO, e visita con guida alla VALLE DEI TEMPLI: l’antica Akragas, la più famosa area archeologica siciliana dominata dai Templi in stile dorico; qui l’arte greca ha creato un insieme architettonico di bellezza sorprendente e di impareggiabile suggestione. Stupendi sono i vari templi disseminati nella vallata, quali: il bellissimo tempio della Concordia, il tempio di Ercole, l’enorme tempio di Giunone, le rovine del santuario delle divinità Ctonie che ha al centro i resti del tempio di Castore e Polluce. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio escursione a CALTABELLOTTA, La “città della pace” incastonata tra il verde e la montagna sorge sul costone di un alto sperone roccioso (950 m.) alla sommità del quale sorge il castello di epoca normanna detto della “Sibilla”. Punto panoramico tra i più belli della provincia, dalla rupe si può vedere la costa meridionale siciliana da Marsala ad Agrigento e dal lato opposto la valle del Verdura punteggiata da numerosi paesi. Caltabellotta ha origini antichissime, è accertato che qui alla fine del II sec.a.C. sorse Triokala, la città degli schiavi. Il luogo fu distrutto dai romani e in seguito occupato dagli arabi che lo chiamarono Kal’at al-ballut (Rocca delle Querce). Qui fu firmata la “pace di Caltabellotta” tra Federico d’Aragona e Carlo di Valois il 19 aprile 1302 alla fine della guerra del Vespro tra angioini e aragonesi, che riconosceva al primo il predominio sulla Sicilia.In serata sistemazione in Hotel, cena e pernottamento (zona Marsala).

03/06/2021 – ERICE / SALEMI “la terra degli Elimi”
Prima colazione in Hotel. Trasferimento ad ERICE. Visita con guida dell’antica città èlmita, il centro storico è caratterizzato da stretti e sinuosi vicoli nei quali si affacciano bellissimi cortili conserva intatto il fascino di un antico borgo medievale animato da botteghe di artigianato tipico di ceramiche finemente decorate, tappeti variopinti tessuti a mano e di tradizionali dolci a base di mandorla e frutta candita. Un borgo dall’atmosfera unica, con radici antiche che affondano le origini nel mito e intridono le mura di Erice di leggenda! Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata di SALEMI: circondato da una splendida cornice naturalistica formata da immense campagne, colline e vigneti, entrata nel club dei “Borghi più belli d’Itaia” . Il suo delizioso centro storico, con le sue stradine strette, le piazze, gli antichi palazzi, le chiese ed il castello, è un vero e proprio museo a cielo aperto, un luogo dove è sempre piacevole passeggiare, lontani dal caos e dalle macchine. Qui si respira un’aria particolare, di antico e di passato, di popolazioni che si sono alternate e che hanno lasciato segni visibili. I primi ad insediarsi nella zona furono gli Elimi; successivamente fu dominata dai Romani, dai Goti, dai Bizantini, dagli Arabi (che la rinominarono ‘luogo di delizia’), dai Normanni, dagli Svevi, dai Borboni ed infine fu liberata da Garibaldi nel 1860. In quell’occasione sulla torre del castello Normanno-Svevo venne issata per la prima volta la bandiera tricolore dichiarata per un giorno prima capitale d’Italia. Trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.

04/06/2021 – PALERMO “monumentale”
Pensione completa. Incontro con la guida e giornata, dedicata alla visita di PALERMO. Bella città di aspetto in prevalenza barocco nel centro storico, in fondo al golfo omonimo, al margine della famosa Conca d’Oro; è centro turistico tra i principali d’Italia per la dolcezza di clima, rigoglio di giardini, bellezza e singolarità di monumenti. Si potranno ammirare: Piazza Vigliena, detta “i Quattro Canti”; Piazza Pretoria, occupata quasi interamente dalla monumentale “fontana Pretoria”; la Cattedrale, in origine un’antica moschea, è un eccezionale sovrapposizione di stili architettonici di epoche diverse, nel cui interno sono custodite le famose Tombe Imperiali e Reali; il Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina, definita “la meraviglia delle meraviglie” da Maupassant, è la massima espressione del sincretismo culturale che distinse l’epoca normanno-sveva; Villa Giulia, magnifico giardino all’italiana; Dopo una breve passeggiata fra i colori e i sapori delle variopinte bancarelle del mercato del Capo, si ammirerà il Teatro Massimo, secondo per grandezza in Europa. ecc..

05/06/2021 – PALERMO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata al viaggio di ritorno. Soste lungo il percorso per ristoro, per il pranzo e per la cena liberi. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 pax) € 980,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotels 3 / 4 stelle (7 notti) in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 29/05 alla prima colazione del 05706 – Acqua minerale ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Passaggio marittimo Villa San Giovanni / Messina – Whispers per tutto il Tour – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 29/05 e i pasti del 05/06 – Altre bevande – Eventuali tasse di soggiorno, da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”

Supplemento camera singola: € 190.00

Assicurazione Medica, Bagaglio e Copertura Covid € 20,00