Archivi tag: napoli

I CAMPI FLEGREI: Pozzuoli – Baia – Cuma. PROCIDA… incantevole set cinematografico. NAPOLI!

I CAMPI FLEGREI: Pozzuoli – Baia – Cuma. PROCIDA… incantevole set cinematografico. NAPOLI!


2 GIORNI
4 maggio 2019 – 5 maggio 2019


PROGRAMMA04/05/2019 – PARTENZA / CAMPI FLEGREI / NAPOLI
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00, incontro con il pullman e partenza alla volta dei CAMPI FLEGREI. Visita con guida. Un territorio unico al mondo caratterizzato da un sistema vulcanico in piena attività, soggetto a fenomeni bradisismici e di erosione marina, Un terra antica e “dinamica” il cui paesaggio è disegnato da cinque laghi che si alternano ad insenature e promontori di roccia tufacea. L’itinerario si svolge nella fascinosa plaga vulcanica ad ovest di Napoli, dove vivi sono i ricordi mitici e numerosi i resti dell’antichità. Arrivo e visita. POZZUOLI, ove si visiterà l’Anfiteatro Flavio, fatto costruire da Vespasiano nel I sec. a.C. capace di contenere 40 mila persone, è uno dei più grandi anfiteatri dell’antichità; molto interessanti i sotterranei costituiti da tre corridoi, con un certo numero di aperture rettangolari, che fingevano da passaggio diretto con l’arena. Proseguendo nell’itinerario si potranno ammirare: CUMA, uno dei capisaldi dell’itinerario, in suggestiva solitudine, con l’Arco Felice, grandioso fornice di un viadotto in laterizi eretto al tempo di Domiziano. BAIA, con il bellissimo parco archeologico, uno dei più grandiosi e singolari complessi architettonici; visita al Castello edificato alla fine del ‘400 dagli Aragonesi, oggi sede del Museo dei Campi Flegrei. Trasferimento a NAPOLI e giro panoramico: il lungomare tra Castel dell’Ovo e Posillipo, con il panorama su tutto il Golfo, il Vesuvio e le isole, è l’immagine più famosa e suggestiva di Napoli; il profilo della costa è dominato dalle massicce mura tufacee di CASTEL DELL’OVO, il più antico della città, la famosissima VIA CARACCIOLO, si gode uno dei panorami più incantevoli di Napoli, dal Vesuvio fino alla collina di Posillipo punteggiata da case immerse nel verde, il tutto incorniciato dal blu intenso del mare. Il lungomare detto RIVIERA DI CHIAIA e la VILLA COMUNALE, (già Villa Reale), parco cittadino realizzato da Carlo Vanvitelli alla fine del ‘700. Passeggiata nella monumentale ed armoniosa Piazza del Plebiscito, senza dubbio la più nota di Napoli, ma anche la più grande e la più rappresentativa, vi prospetta il Palazzo Reale, ed è celebre per l’imponente colonnato; ecc.. Sistemazione in Hotel nei dintorni, cena e pernottamento.

05/05/2019 – ISOLA DI PROCIDA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Trasferimento al porto di Pozzuoli. Partenza in traghetto per PROCIDA. Incontro con la guida ed i pullmini e visita dell’isola. Visite: Torre Murata, sorge sul promontorio più alto dell’isola a 90 metri d’altezza, ed è il nucleo storico di Procida, il vecchio “cuore” dell’isola, il centro abitativo più antico ed unico rifugio sicuro per gli isolani durante secoli di incertezze politiche. Oltre le due maestose porte d’ingresso, la Terra Murata premia il visitatore con la sua atmosfera medievale, vicoli strettissimi e le tipiche casette popolari, una brezza che spesso soffia qui sopra e alleggerisce i mesi caldi e – naturalmente – con una vista straordinaria su tutto il Golfo di Napoli; l’imponente Abbazia di San Michele Arcangelo, ad un’altezza di 90 metri a picco sul mare. fu costruita dai benedettini e, nella seconda metà del XV secolo. L’interno della chiesa accoglie tre navate di cui quella centrale è coperta da un soffitto a cassettoni in legno ed oro zecchino con al centro il dipinto raffigurante San Michele che sconfigge Satana, realizzato nel XVII secolo. Il Castello, costruito a picco sul mare da Innico d’Avalos d’Aragona per far fronte alla continue incursione saracena; la “Corricella”, il porto dei pescatori e location de IL POSTINO con Massimo Troisi, è uno degli insediamenti più antichi dell’isola, l’impressione che la Corricella dà è amabile, allegra (la parola “Corricella” viene dal greco “kora calè” – quartiere bello), le sue case colorate e terrazzi sono quasi sempre soleggiati; la Marina Grande, il porto principale di Procida, mostra a prima vista, quando ci si è ancora sul traghetto, i gioielli dell’architettura procidana che il visitatore potrà ammirare poi in numerose variazioni nelle altre Marine e nel centro storico: le case in pastello che si fiancheggiano, il “vefio” (la tipica apertura ad ampio arco), le scale esterne, i terrazzi ed i balconi; ecc.. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, rientro in traghetto a POZZUOLI. Sbarco e partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax ) € 240,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 4/5 al pranzo del 5/5 – Bevande ai pasti – Guida per tutte le visite – Traghetto A/R per Procida – Pulmini per Procida – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Il pranzo del 4/5 e la cena del 5/5 – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
Tassa di iscrizione: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

A Napoli per …

A Napoli per …

1 GIORNO
2 giugno 2019

DESCRIZIONEMOSTRA “CHAGALL. SOGNO D’AMORE”: Per la prima volta a Napoli, la poetica magia di Marc Chagall raccontata attraverso l’esposizione di 150 opere presso la Basilica della Pietrasanta – Lapis Museum. La mostra racconta la vita, l’opera e il sentimento di Chagall per la sua sempre amatissima moglie Bella, attraverso l’esposizione di 150 opere tra dipinti, disegni, acquerelli e incisioni. Un nucleo di opere rare e straordinarie, provenienti da collezioni private e quindi di difficile accesso per il grande pubblico. Curata da Dolores Duràn Ucar, la mostra racconta il mondo intriso di stupore e meraviglia dell’artista. Nelle opere coesistono ricordi d’infanzia, fiabe, poesia, religione e guerra, un universo di sogni dai colori vivaci, di sfumature intense che danno vita a paesaggi popolati da personaggi, reali o immaginari, che si affollano nella fantasia dell’artista. Opere che riproducono un immaginario onirico in cui è difficile discernere il confine tra realtà e sogno. “Ci fu un tempo in cui avevo due teste, vi fu un tempo in cui questi volti erano bagnati dalla rugiada dell’amore e disciolti come profumo di rosa. Ora mi sembra che anche quando indietreggio avanzo verso un’ampia porta, oltre la porta ci sono ampie distese di pareti, rombi di tuoni smorzati e lampi spezzati riposano”. BASILICA DELLA PIETRASANTA – LAPIS MUSEM: Un percorso inedito sospeso tra storia, arte e leggenda per scoprire le origini di Napoli e la millenaria storia del suo sottosuolo. Dalla cripta si accede direttamente alla cavità sottostante la basilica da qui ha inizio il suggestivo percorso dell’Antico Acquedotto Greco Romano. Superando cunicoli e cisterne è possibile raggiungere un grande ambiente che fu utilizzato come ricovero e dove sono tuttora visibili le testimonianze di come era organizzata la vita nel sottosuolo durante le incursioni aeree che colpirono la città nel corso dell’ultima guerra mondiale. Il complesso ospita mostre di rilievo nazionale è un percorso interattivo che collega le vicende della Pietrasanta con la storia della città attraverso un viaggio multisensoriale unico nel suo genere. REGGIA DI PORTICI: è tra le più belle residenza estiva della famiglia reale borbonica in Europa. Posta alle pendici del Vesuvio è circondata da un bosco superiore per la caccia ed uno a valle che arriva al mare. Voluta nel 1738 da Carlo di Borbone fu costruita dai migliori architetti e artisti dell’epoca tra i quali Luigi Vanvitelli, Ferdinando Fuga, Giovanni Medrano, e Giuseppe Bonito. Nella Reggia è possibile visitare L’Herculanense Museum, che rappresenta la versione moderna e multimediale del museo borbonico settecentesco voluto dal Sovrano. Nel particolare Museo è possibile seguire la storia degli scavi e le tecniche seguite nell’età borbonica per il distacco degli affreschi e poi si potranno vedere molte sculture bronzee, oggetti in marmo, arredi storici ritrovati dai Borbone ad Ercolano e Pompei che furono allora sistemati nelle stanze della Reggia. L’Orto botanico di Portici occupa parte del parco della Reggia, voluta dal re Carlo di Borbone nel 1738. Ancora oggi sono visibili le opere architettoniche realizzate nel Settecento: cassoni per le piante, muri di cinta, busti marmorei e fontane, aiuole specializzate, vasche con piante acquatiche e la Serra Pedicino. Ripartite secondo un ordine sistematico, l’esposizione botanica è organizzata per distribuzione geografica e tipologie ambientali: vi si allevano conifere, flora del Mediterraneo, magnolie e piante provenienti dal Centro e Sud America, Australia, Sudafrica e di origine euroasiatica. Adiacente al giardino storico e all’ombra dei lecci, il giardino delle felci è uno degli angoli più suggestivi dell’Orto. Vi si coltivano oltre 400 specie provenienti dai deserti africani e americani. Al verde strutturato ed antropico del giardino storico, si contrappone la natura quasi selvaggia del bosco circostante. L’Orto botanico e il bosco insieme costituiscono un eccezionale documento di una cultura museale in cui la natura e la storia si saldano, unendo le qualità del museo scientifico, del giardino storico e del sito archeologico.
PROGRAMMAPROGRAMMA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di NAPOLI. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e alle ore 11:00 + ore 11:10 ingresso alla Mostra “CHAGALL. SOGNO D’AMORE” allestita presso la Basilica della Pietrasanta – Lapis Museum. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio trasferimento a Portici e visita guidata della Reggia e dell’ orto botanico. Al termine della visita inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo e fine dei servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 85,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Biglietto di ingresso con guida alla Mostra e alla Reggia di Portici – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
In occasione delle mostre si consiglia di prenotare al più presto con un acconto di € 30,00

NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO