Archivi categoria: Tours in Pullman

LE DOLOMITI DI BRENTA: Lago di Tenno, Pinzolo, Madonna di Campiglio – I BORGHI CHE SI SPECCHIANO SUL LAGO DI GARDA: Sirmione, Salò, Gardone Riviera, Riva del Garda, Limone del Garda, Arco di Trento

LE DOLOMITI DI BRENTA: Lago di Tenno, Pinzolo, Madonna di Campiglio – I BORGHI CHE SI SPECCHIANO SUL LAGO DI GARDA: Sirmione, Salò, Gardone Riviera, Riva del Garda, Limone del Garda, Arco di Trento


3 giorni
2 giugno 2017 – 4 giugno 2017


Programma

02/06/2017 – PARTENZA / SIRMIONE / SALO’ / GARDONE / ARCO DI TRENTO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SIRMIONE. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e giornata dedicata alla visita con guida. SIRMIONE: grazie alla sua felice posizione naturale, la penisola di Sirmione è stata luogo privilegiato di insediamento fin dall’antichità.. Il castello di Sirmione (XIII secolo), dotato di torri e di mura merlate, fu base strategica per il controllo del lago, è di epoca scaligera e la sua darsena, rappresenta un raro caso di fortificazione destinata ad uso portuale; all’estremità della penisola di Sirmione, in una splendida posizione panoramica si trovano i resti della villa romana nota da secoli con il nome di “Grotte di Catullo”, l’esempio più grandioso di edificio privato di carattere signorile di tutta l’Italia settentrionale. Magnifico è il panorama sul lago che si gode da questo sito archeologico. SALO’, distesa su un incantevole golfo ai piedi del monte S. Bartolomeo (m. 568), è la “capitale” dell’Alto Garda bresciano. Il centro storico, compreso tra piazza Carmine, la “Fossa” e il lungolago, è un fitto susseguirsi di strade, vicoli e piazzette con dimore signorili ed eleganti negozi. Il Duomo rappresenta, senza dubbio, l’opera monumentale di maggiore prestigio; il Palazzo del Podestà o Capitano, oggi sede del Palazzo Municipale. GARDONE RIVIERA, è una delle più importanti località del Garda, con il suo centro storico, il caratteristico lungolago, le belle ville signorili. È anche la città di Gabriele D’Annunzio, sua residenza dopo la seconda guerra mondiale. Il Vittoriale: ex Villa del Cargnacco costruita nel ‘600, che Gabriele d’Annunzio acquistò rendendola sua residenza ufficiale fino alla sua morte nel 1938 nel mausoleo vi è sepolto il poeta. Da vedere la prora della nave “Puglia” incastrata nel fianco della montagna. Nel grande parco che avvolge la villa fu allestito l’auditorium che custodisce l’aereo con il quale d’Annunzio volò su Vienna del 1918. In serata, sistemazione in Hotel in zona ARCO DI TRENTO. Cena e pernottamento.

03/06/2017 – MADONNA DI CAMPIGLIO / PINZOLO / CASCATE DEL VARONE / LAGO DI TENNO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Giornata dedicata alle visite con guida. MADONNA DI CAMPIGLIO, uno dei luoghi più eleganti e noti della villeggiatura montana, in una conca della valle di Campiglio, cinta da fitte abetaie tra il gruppo del Brenta e quella della Presanella. Partenza lungo un percorso che arriva fino al Passo Carlo Magno, e discesa panoramica fino alla Val di Sole. L’itinerario accarezza le Dolomiti di Brenta, patrimonio dell’Umanità, uno spettacolo naturale di straordinaria bellezza. Le vette più alte oscillano tra una quota di 2.800 e i 3.173 metri di Cima Tosa, “regina” del gruppo. PINZOLO: situato a 785 metri, è una nota località di villeggiatura estiva ed invernale. Le sue origini sono antiche, come testimonia la chiesa di San Vigilio, eretta probabilmente prima dell’anno Mille, anche se l’assetto attuale risale al 1515. Il LAGO DI TENNO: un’oasi di tranquillità, con acque limpidissime e paesaggi incontaminati. Viene chiamato “lago azzurro” perché il bosco circostante e le pietre bianche del fondale gli conferiscono un colore verde azzurro. Le Cascate del Varone: la massa d´acqua del torrente Magnone, cadendo da un´altezza di 90 m in un imbuto roccioso, forma la spettacolare cascata. La forra, altrettanto suggestiva, è stata attrezzata con scalette e poggioli per permettere di ammirare da vicino la cascata. Rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.

04/06/2017 – RIVA DEL GARDA / LIMONE DEL GARDA / ARCO DI TRENTO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata. RIVA DEL GARDA, qui il Lago ha un fascino tutto particolare. L’azzurro delle sue acque è più intenso, la luce del sole più vivida e l’aria, ossigenata dalle vicine montagne,è più tersa. Tutt’intorno, una vegetazione incredibilmente mediterranea formata da olivi, limoni, palme ed allori, rallegra il mutare delle stagioni. Qui, dove il lago finisce per far posto appena più in là alle imponenti Dolomiti di Brenta, il turista assapora tutto il piacere di una vacanza dai mille ingredienti: storia, arte, sport e natura, il centro storico è tutto un richiamo al passato. Trasferimento in battello a LIMONE DEL GARDA: è uno dei più rinomati centri turistici del Lago di Garda Bresciano. Il centro del paese si sviluppa attorno al pittoresco porticciolo e conserva la tipica atmosfera di villaggio di pescatori. I palazzi d’origini venete e le piccole vie del centro storico, stretto tra le rocce del Dosso dei Roveri e le acque del lago, affascinarono ospiti illustri del paese come Goethe, Lawrence e Ibsen. ARCO DI TRENTO e visita: si trova ai margini settentrionali del lago. Se essa condivide con altre stazioni climatiche i naturali privilegi della mitezza del clima e della lussureggiante vegetazione mediterranea, nulla le può contendere il primato e la prerogativa della sua atmosfera limpida e tersa, grazie alla quale ha guadagnato la fama di clinica naturale. Arco è una nicchia ecologica, un rifugio romantico, un microcosmo di storia e cultura. Da vedere parchi e giardini con eleganti ville stile liberty e bellissimi palazzi rinascimentali. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (min. 40 pax) € 320,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 2/6 al pranzo del 4/6 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Motoscafo per Limone del Garda – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 2/6 e la cena del 4/6 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.
Supplemento camera singola: € 50,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

LA PENISOLA SALENTINA / LECCE / TARANTO / OTRANTO / OSTUNI

LA PENISOLA SALENTINA / LECCE / TARANTO / OTRANTO / OSTUNI


3 giorni
2 giugno 2017 – 4 giugno 2017


Programma

02/06/2017 – PARTENZA / OTRANTO / LECCE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 02:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di OTRANTO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. Il pranzo sarà in ristorante. OTRANTO, chiamata anche ‘Porta d’Oriente’, si affaccia nello stretto che prende il suo stesso nome, il Canale d’Otranto, situato a sud dell’Adriatico, nel punto più orientale d’Italia. Anticamente capoluogo della terra, ancora oggi conserva l’aspetto caratteristico delle antiche città commerciali che si affacciavano sul Mediterraneo. Si mostra ai numerosi visitatori che affollano le sue coste ed il centro storico ogni anno, solare e con il suo fascino orientale, con la Cattedrale, terminata e aperta al culto nel 1088, con la sua notevole dimensione, è da ritenersi la Chiesa più grande della Puglia, di incomparabile valore è il mosaico pavimentale eseguito da un monaco, conserva i resti degli 800 martiri uccisi dai Turchi. Otranto è anche il Castello Aragonese, con le torri, i bastioni e le mura; il borgo antico, con le strade fatte in pietra viva, strette e che si snodano a serpentina tra le case, il porto che ha sempre avuto un’importanza notevole per gli scambi con l’Oriente e infine, ma non meno importante, il mare cristallino e limpido, ricco di dune, anfratti, grotte e insenature. Trasferimento a LECCE e visita. Vivace e bella città, capoluogo del Salento, la “Firenze del Sud” emerge nel cuore del Salento con i suoi monumenti barocchi e le splendide atmosfere; si rimane incantati dall’effetto visivo della “Pietra Leccese”, una pietra dorata utilizzata per la costruzione dell’antico centro abitato. Si potranno ammirare: Piazza Sant’ Oronzo, il vasto centro della città vecchia, occupata in parte dallo scavo dell’ anfiteatro Romano, vi sorge la colonna di Sant’Oronzo; l’anfiteatro Romano, appartiene all’età traianica o adrianea; Via Vittorio Emanuele, con la grande chiesa di Sant’Irene, dalla composta facciata classicheggiante; Piazza del Duomo, tutta chiusa e cinta da edifici barocchi, forma un armonioso insieme scenografico, assai suggestivo, sulla destra si allunga il magnifico palazzo del Seminario, a sinistra sorge il Duomo, accompagnato da un grande e slanciato campanile; Piazza Castromediano, si apre dietro il Palazzo del Municipio, e le fa da sfondo la chiesa del Gesù, con ricchissimi altari; ecc.. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento

03/06/2017 – LA PENISOLA SALENTINA
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Incontro con la guida e partenza per il giro panoramico alla scoperta della PENISOLA SALENTINA, originariamente chiamata Messapia (terra fra due mari), fu contesa per la sua posizione geografica da Longobardi, Bizantini e Saraceni, è un giro prevalentemente costiero, di notevole interesse paesistico, dove nella viva luce mediterranea si esaltano aspetti e colori della vegetazione, delle rocce e del mare limpidissimo, sul quale si affacciano numerosi, piccoli centri balneari; verso l’interno, nelle ampie distese di terra rossiccia, si alternano bassi vigneti, oliveti e tratti affioranti di biancastre pietre carsiche. Tutta la zona costiera fino a Castro Marina, sforacchiata da grotte marine, tra le tante le più interessanti sono quelle termali di Santa Cesarea e quella notissima della Zinzulusa. Quello che più contraddistingue la penisola salentina è senza dubbio la sua cultura, ricca di folklore e tradizioni enogastronomiche, linguistiche e architettoniche. Impossibile non menzionare la pizzica, la bianca pietra leccese, i rinomati vini Primitivo e Malvasia da accompagnare alla gustose friseddhre, alle pitte o alla puccia. Elementi tipici di una cultura storica, che continua ad affascinare a distanza di secoli, ogni anno di più. SANTA CESARE TERME: sorge sulla sommità di un altipiano aspro a picco sul mare, caratterizzata da un’architettura tipica del primo Novecento. Da non perdere una passeggiata tra le numerose ville e residenze estive monumentali, lussuose e al contempo frivole e stravaganti. Sono state costruite agli inizi del XX secolo dalla borghesia salentina che, in cerca di amene località di villeggiatura, apprezzò da subito il benessere suscitato dalle cure termali. SANTA MARIA DI LEUCA: vi si respira un’aria di frontiera, di senso di vuoto misto a fascino e mistero, là dove due mari si congiungono, Adriatico e Ionio, Visite: il Santuario, conosciuto anche col nome di Santa Maria De Finibus Terrae, venne costruito là dove sorgeva un antico tempio della dea Minerva, durante i primi anni del cristianesimo; il Faro, sulla Punta Meliso, venne eretto nel 1864; la colonna corinzia sul piazzale della Basilica; il porto, fin dall’antichità ha sempre rappresentato un importante scalo nel traffico marittimo tra Oriente e Mediterraneo occidentale. GALLIPOLI, il Castello, è di fondazione angioina, ha un maschio quadrilatero con torri angolari cilindriche; la Cattedrale, dalla sontuosa facciata barocca; il nucleo antico, ha vie strette e tortuose con case basse coperte a terrazzo, di foggia quasi orientale, bianche di calce. Cena e pernottamento in Hotel.

07/10/2012 – TANATO / OSTUNI / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per TARANTO. Arrivo e visita con guida. Importante città marinara, situata sull’omonimo golfo ionico, è separata da due grandi specchi d’acqua, la rada del Mar Grande e del Mar Piccolo – è definita la città dei due mari. Si potranno ammirare: San Domenico Maggiore costruita nel 1300, con un portale gotico e un rosone di rilevante valore artistico; il Duomo di San Cataldo, in stile romanico, risale al 1071, con un impianto a tre navate retto su colonne di epoche e stili diversi, con la facciata barocca; in Piazza Castello le due imponenti colonne del tempio dorico, datato al primo quarto del VI sec. a.C., ; la sola testimonianza dei monumenti che hanno contraddistinto la città nel periodo magno-greco; il Castello, voluto da Ferdinando d’Aragona (1492), domina il ponte girevole, che, sormontante il canale navigabile, viene aperto per consentire il passaggio delle navi che dal Mar Grande si portano in Mar Piccolo e viceversa; lungomare (il più alto d’Europa) offre un’ irripetibile e suggestiva visione del Mar Grande e delle isole Chéradi (S. Pietro e S. Paolo) e, sullo sfondo, dei monti della Basilicata e della Calabria; la Villa Peripato, bellissimo giardino pubblico, ricco di palme e pini, aperto a terrazza sul mar Piccolo; ecc.. Pranzo in ristorante. Partenza per OSTUNI. Arrivo e visita libera. E’ detta la “Città Bianca”, sorge sul vertice di sette colline, il centro è sulla più alta, chiusa da mura e torrioni cilindrici, medioevale, di vie strette, gradinate, archi rampanti, alte case in cascata, ma soprattutto completamente bianca di calce. Si visiteranno: la Cattedrale, costruita verso la fine del sec. XV, con facciata tardogotica, con tre portali ogivali ed altrettanti rosoni; il borgo antico, assai pittoresco con rustiche bianche case; ecc.. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (min. 40 pax) € 325,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 2/6 al pranzo del 4/6 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 2/6 e la cena del 4/6 – Eventuale tassa di soggiorno, da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 50,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


LA SAVOIA FRANCESE: Chambery, Annecy, Hautecombe, Aix-Les-Bains – LIONE, seducente ed affascinante

LA SAVOIA FRANCESE: Chambery, Annecy, Hautecombe, Aix-Les-Bains – LIONE, seducente ed affascinante


3 giorni
2 giugno 2017 – 4 giugno 2017


Programma02/06/2017 – PARTENZA / CHAMBERY / ANNECY
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di CHAMBERY. Soste lungo il percorso per ristoro Arrivo e visita con guida. CHAMBERY: È conosciuta anche come la Città dei Duchi per essere stata scelta dalla Casa Savoia come capitale del loro regno. Infatti, qui possiamo visitare il Castello che risale al XIV secolo ed è servito come residenza alla casa regnante. Nello stesso terreno si trova la Santa Cappella dove anticamente era custodita la Sacra Sindone prima di essere definitivamente spostata a Torino.. Nella torre dell’orologio, chiamata Yolanda, c’è un carillon di 70 campane, il quarto più grande al mondo e il più grande d’Europa; le costruzioni più moderne sulla la Rue Boigne, dove si ergono edifici del XIX secolo. Qui possiamo ammirare la Fontana degli Elefanti, il monumento più famoso di Chambéry, per commemorare le vittorie in India. Sul modello del Teatro alla Scala di Milano è stato concepito il Teatro Charles Dullin. ANNECY: è una piccola cittadina situata sulla punta meridionale del lago di Annecy, nella regione a sud-est della Francia, l’Alta Savoia. Il centro storico (o vieille ville) è un adorabile ed elegante intreccio di canali, ponti adornati da vasi pieni di fiori e stradine piene di negozi, bar, ristornati tipici e un numero imprecisato di gelaterie e pasticcerie. Circondato dalle Alpi Francesi, questo borgo medioevale sembra uscito direttamente dalle pagine di un libro di fiabe per bambini, e il suo lago, noto per essere “il lago più pulito d’Europa”, fa da cornice a questa bellissima cartolina vivente. Il Castello di Annecy, il cui nucleo originario era un principio di fortificazioni, conosciute con il nome di Annecy-le-neuf. Tra tutti i monumenti, il più importante è forse il Palais de l’Ile d’Annecy. E’ il simbolo della città, la sua architettura è molto bella, con le antiche mura in mattoni. Si affaccia sul canale di Thiou, il che lo rende un soggetto perfetto per innumerevoli foto. Questo palazzo ospitava in tempi passati le prigioni. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

03/06/2017 – LIONE
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata all’escursione a LIONE. Visita con guida. Grande città bimillenaria, situata alla confluenza del Rodano con la Saona, Lione si appoggia alle colline di Fourvière e della Croix-Rousse, propone un viaggio inedito nelle diverse epoche e culture, con il suo centro storico dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità, le sue viuzze e traboules (passaggi ricavati all’interno delle abitazioni per spostarsi da una via all’altra), il suo lungofiume animato, le grandi piazze della Presqu’île. Cuore pulsante della città, proprio al centro della Presqu’ile, questa piazza ampia, elegante e raffinata, è un punto di snodo e di riferimento fondamentale, tanto per i cittadini quanto per i turisti. Sulla piazza potrete ammirare la splendida fontana ottocentesca di Bartholdi, l’Hotel de Ville, e cioè il palazzo del Municipio; un gioiello dell’architettura religiosa: la Cattedrale di Sant Jean, dedicata a Saint-Jean-Baptiste e a Saint-Étienne, bellissima e preziosa nel suo mix perfetto tra lo stile gotico della facciata, delle navate e delle vetrate e quello romanico dell’abside e del coro; i “traboules”, i famosi passaggi; imponente, regale, monumentale: la Basilica di Notre-Dame de Fourvière è visibile da ogni angolo di Lione e regala, al contempo, scorci bellissimi e suggestivi sulla città, grazie alla sua posizione privilegiata sulla collina omonima; ecc.. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

04/06/2017 – ABBAZIA DI HAUTECOMBE / AIX-LES-BAINS / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per HAUTECOMBE. Visita. In un quadro naturale molto bello e riposante, che mescola il blu profondo del lago ai verdi degli schiarimenti e della foresta delle pendenze, l’abbazia reale di Hautecombe è un luogo propizio al ricordo. È l’ultima residenza di molti sovrani della famiglia della Savoia, come pure dell’ultimo re d’ Italia Umberto II. La chiesa è ricca di decorazioni, restaurati da artisti piemontese nel XIXe in uno stile gotico. Oltre alle pitture murali, ripara molte sculture fra cui statue in marmo di Carrara come una Pietà realizzata da Cacciatori. Trasferimento a AIX-LES-BAINS. Visita. AIX nota per le sue acque calde dalle riconosciute virtù, è la seconda stazione termale francese. Interamente dedicata al benessere, la stazione sorge in una bella posizione fra lago e montagne ed è anche una città con numerose attrattive in grado di soddisfare sia chi si sottopone alle cure termali sia il semplice visitatore. In particolare propone la visita di vestigia romane, musei, un sontuoso casinò, vie pedonali su cui si affacciano numerosi negozi, centri di balneoterapia, splendidi hotel Belle Époque che testimoniano il passato prestigioso della città termale, una spiaggia sabbiosa e un piazzale fiancheggiato da platani sulla riva del lago del Bourget. Partenza per rientro. Soste lungo il percorso per ristoro e per la cena libera. Arrivo. Fine servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 350,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione, dalla cena del 2/6 alla prima colazione del 4/6 – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Le bevande ai pasti – I pranzi – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 60,00
DOCUMENTO: Carta di identità valida per l’espatrio e senza timbro di rinnovo
Tassa di iscrizione: € 20,00 (include assicurazione medico e bagaglio)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

LOCARNO e il TRENINO DELLE CENTOVALLI / Il LAGO D’ORTA / Il LAGO MAGGIORE e le ISOLE BORROMEE / VILLA TARANTO

LOCARNO e il TRENINO DELLE CENTOVALLI / Il LAGO D’ORTA / Il LAGO MAGGIORE e le ISOLE BORROMEE / VILLA TARANTO


3 giorni
2 giugno 2017 – 4 giugno 2017


Programma

02/06/2017 – PARTENZA / TRENINO DELLE CENTOVALLI / LOCARNO / LAGO MAGGIORE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 01:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di DOMODOSSOLA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo a DOMODOSSOLA ed alle ore 11:25 partenza in treno per LOCARNO con il TRENINO DELLE CENTOVALLI: questa linea ferroviaria nacque nei primi del Novecento dal desiderio degli abitanti della valle di avere una propria ferrovia come completamento della linea del Sempione, emblema del progresso portato dal nuovo secolo. Ferrovia alpina per eccellenza la Vigezzina attraversa paesaggi suggestivi dominati da boschi, montagne selvagge, corsi d’acqua e cascate lungo un percorso di 52 chilometri, formato da 83 ponti e 31 gallerie. Completamente immerso nella natura questo tracciato, tra Italia e Svizzera, offre ai passeggeri la possibilità di osservare da vicino panorami mozzafiato. Superata la Valle Vigezzo il Trenino blu attraversa il suggestivo territorio svizzero delle Centovalli tra boschi di faggio, corsi d’acqua e montagne dai fianchi frastagliati. Arrivo a LOCARNO alle ore 13:20 circa e pranzo libero. Visita con guida. Locarno si trova sulla sponda settentrionale del Lago Maggiore, nel Canton Ticino (Svizzera) ai piedi delle Alpi; la vegetazione meridionale, caratterizzata da palme o limoni, cresce al centro di Locarno conferendole il suo particolare fascino. Il suo cuore è la Piazza Grande, famosa per il festival cinematografico che vi si tiene ogni anno. Gli stretti vicoli del centro storico convergono tutti verso la Piazza. A margine del centro storico si erge la fortificazione del Castello Visconteo, risalente al XII secolo, di cui un quinto circa si conserva ancora nello stato originale. Partenza per il LAGO MAGGIORE. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

03/05/2017 – LAGO D’ORTA
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Incontro con la guida e visita del LAGO D’ORTA: splendido specchio d’acqua, al di là del solco lasciato dal Toce, il contesto quanto mai vario del Verbano piemontese non cessa di riservare sorprese; le sue rive sono molto attraenti, ricche di boschi e sparsi di centri che ora si affacciano direttamente all’acqua, ora si adagiano a terrazzi. Visita di ORTA SAN GIULIO, il centro più frequentato, inserito nella lista dei “Borghi più belli d’Italia”. Escursione all’isola di San Giulio, pittoresca isola di forma ellittica: isola di “pietra”, lavorata, costruita e plasmata dall’ingegno e dalla manualità dell’uomo, vede le costruzioni accalcarsi in uno scenario che conserva intatto il suo lascino. Sull’isola sorgeva un castello che l’aveva resa praticamente inespugnabile, ma il tutto fu distrutto per costruirvi il Seminario, che ha conferito al luogo un carattere prettamente religioso. Sull’isola si trova anche la Basilica di San Giulio, di antichissima origine, dalla facciata e dall’esterno romanico. Salita al SACRO MONTE: sorge sulla collina che si eleva al centro della penisola; a differenza degli altri Sacri Monti, quello di Orta è l’unico interamente dedicato ad un santo, le 20 cappelle, con affreschi e gruppi in terracotta dei sec. XVII e XVIII, raffigurano infatti episodi della vita e dei miracoli di San Francesco d’Assisi. Il Sacro Monte d’Orta è inserito nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità tutelato dall’UNESCO perché “rappresenta un’integrazione di successo tra architettura ed arti decorative in un paesaggio di grande bellezza e per l’alto valore spirituale”. Cena e pernottamento in Hotel.

04/06/2017 – ISOLE BORROMEE / VILLA TARANTO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per le visite. Escursione in battello, alle ISOLE BORROMEE, famose per la loro bellezza, che comprendono: l’ISOLA BELLA, la più importante, raggiungibile in pochi minuti di navigazione. Era occupata fino all’inizio del XVI secolo da poche case di pescatori. Tra il 1632 e il 1671 Ciulio Cesare Borromeo e il figlio Vitaliano vi costruirono un sontuoso palazzo. L’interno è sontuoso con ambienti pregevoli, in particolare le curiose sale inferiori con decorazioni grottesche. Tra le opere d’arte: dipinti di Annibale Carracci, del Cerano, di Luca Giordano, di G.B. Tiepolo, dei fratelli Procaccini, di Francesco Zuccarelli e di Jovanni Paolo Pannini, nonché bellissini arazzi fiamminghi del Seicento. Incantevole è il giardino all’italiana, articolato su 10 terrazze digradanti, con splendide vedute del lago e ornate di essenze rare, statue e fontane. ISOLA DEI PESCATORI, L’isola dei Pescatori conserva ancora la struttura dell’antico borgo che si estende sulle rive, con archivolti che scavalcano le strette vie, porticati aperti sul lago e la suggestiva strada che la circoscrive da cui si aprono e bellissimi scorci sul paesaggio intorno. INTRA-PALLANZA: unisce atmosfere medievali alle suggestioni di prestigioso luogo climatico e vi sorge la famosa VILLA TARANTO. Non occorre necessariamente essere dei cultori botanici per riconoscere la prorompente bellezza di questo mondo dalle mille sfumature cromatiche e dai mille inebrianti profumi, così ordinatamente organizzati e disposti in un contesto di meravigliose scenografie floreali. Rappresenta uno dei giardini botanici più importanti del mondo con migliaia di specie di piante e fiori provenienti da ogni luogo ed armoniosamente distribuite sopra un’area di circa 16 ettari, attraversata da 7 km di viali. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per il ristoro e per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 360,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 2/6 al pranzo del 4/6 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Treno Domodossola / Locarno – Battello per l’escursione alle Isole Borromee – Battello per Orta San Giulio – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 2/6 e la cena del 4/6 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 50,00
DOCUMENTO: Carta di identità valida per l’espatrio e senza timbro di rinnovo
TASSA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


TOUR DELL’ISTRIA la penisola dai mille colori – PARENZO / ROVIGNO / POLA / PIRANO / CAPODISTRIA – LAGHI PLITVICE

TOUR DELL’ISTRIA la penisola dai mille colori – PARENZO / ROVIGNO / POLA / PIRANO / CAPODISTRIA – LAGHI PLITVICE

3 giorni
2 giugno 2017 – 4 giugno 2017


Programma

02/06/2017 – PARTENZA / PARENZO / ROVIGNO / POLA / ABBAZIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta dell’Istria. Sosta di ristoro lungo il percorso. Incontro con la guida e visita dell’intera giornata dedicata al TOUR DELL’ISTRIA. Si visiteranno: PARENZO, incantevole cittadina, su di una penisoletta; conserva nel tessuto urbanistico la pianta romana e preziosi monumenti dell’epoca bizantina e veneziana. che testimoniano una storia ricchissima, la strada vi porterà sicuramente alla Basilica Eufrasiana appartenete al VI secolo – patrimonio mondiale culturale protetto dall’UNESCO. Il campanile della Basilica predomina il centro storico, offrendo un’affascinante e suntuosa vista di Parenzo e della “fetta” Istria. ROVIGNO, ovvero “la Piccola Venezia”, già in Croazia, importante centro peschereccio e notevole stazione balneare, costruita su un promontorio di forma ellittica, da dovunque la si guardi, sembra sempre sorgere dal mare; è infatti protesa sulle acque, incorniciata da decine di verdi isolotti, in ogni suo monumento rivela il suo storico legame con Venezia e conserva inalterato un fascino antico. POLA, città antica e ricca di storia della Repubblica Croata; si trovano reperti archeologici e monumenti di varie epoche, iniziando dal periodo romano, quali: l’Anfiteatro romano, il Tempio di Augusto con il famoso pavimento a mosaico; le numerose rovine romane presenti in città; la Cattedrale risalente al IV secolo e incendiata dai veneziani nel 1242; la Chiesa di San Nicola costruita con pietre calcaree; ecc.. In serata, sistemazione in Hotel ad ABBAZIA (o immediate vicinanze). Cena e pernottamento.

03/06/2017 – LAGHI PLITVICE
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Partenza per i LAGHI PLITVICE. Arrivo, incontro con la guida e visita: i laghi PLITVICE, una delle bellezze naturali più celebri della penisola balcanica, si estendono in magnifico paesaggio di boschi, scaglionati tra i 450 e 630 metri di altitudine. Proclamato parco nazionale nel 1949, è fra le più belle creazioni della natura nel mondo. Nella valle situata fra alte montagne boscose si susseguono sedici bellissimi laghetti di un verde azzurro-cristallino. Numerosi ruscelli e fiumiciattoli alimentano deliziosi laghi uniti fra loro da cascate più o meno intense. I 16 laghi, di grandezza diversa e profondità variabile da m 5 a 46, sono collegati tra di loro da una novantina di cascate alte da m 3 ai m 78 e occupano una valle di c. Km 8. Il particolarissimo fenomeno dei laghi e delle cascate di PLITVICE si è formato dal continuo depositarsi di ostacoli naturali (rami, alberi, pietre) su cui il lavoro perenne dei carbonati di calcio e del magnesio contenuti nell’acqua corrente e l’abbondanza di alghe e licheni, forma continuamente delle barriere più consistenti di pietra tufacea. In serata, rientro in Hotel, cena e pernottamento.

04/06/2017 – PIRANO / CAPODISTRIA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattinata dedicata alla visita, con guida, di: CAPODISTRIA, bella città, il cui centro è situato su un’isola, trasformata in penisola verso la metà del secolo scorso, ospita ogni estate, numerose manifestazioni e festival di canti e danze popolari. Si potrà visitare: piazza F. Preseren, il Palazzo Pretorio, la Cattedrale di S.Nazario, la piazza della Rivoluzione, ecc.. PIRANO, magnifica e antichissima città, perla della costa Slovena. Di particolare interesse è: il Duomo, la Chiesa di S.Francesco, Piazza Tartini, ecc.. Pranzo in ristorante. Nel primo pomeriggio inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 320,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotels 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa, dalla cena del 2/6 al pranzo del 4/6 – Guida in lingua italiana come da programma – Assicurazione medico e bagaglio – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Le bevande ai pasti – Il pranzo del 2/6 e la cena del 4/6 – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 50,00
DOCUMENTO: Carta d’identità valida per l’espatrio o passaporto in corso di validità ed in regola con il bollo annuale.
TASSA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)