Archivi tag: Matera

LA BASILICATA: IRSINA – TRICARICO – CASTELMEZZANO – METAPONTO – FERRANDIBA – MIGLIONICO – TURSI . CRACO – PISTICCI – MONTESCAGLIOSO – MATERA

LA BASILICATA: IRSINA – TRICARICO – CASTELMEZZANO – METAPONTO – FERRANDIBA – MIGLIONICO – TURSI – CRACO – PISTICCI – MONTESCAGLIOSO – MATERA


UNA REGIONE DAI MILLE VOLTI
7 agosto 2022 – 10 agosto 2022


PROGRAMMA

1° Giorno – PARTENZA / IRSINA / TRICARICO / PIETRAPERTOSA METAPONTO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00 a MACERATA, a seguire altre località richieste. Incontro con il pullman e partenza. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo in BASILICATA e visita intera giornata, con guida. IRSINA: è uno dei “borghi più belli d’Italia” e più antichi della Lucania che ha origini risalenti all’età greco-romana. Irsina sorge su uno sperone roccioso; i primi abitanti diedero vita al borgo scavando in questa roccia ripari che nel tempo sono stati trasformati in abitazioni. Ancora oggi il centro storico pullula di queste antiche case grotte, simili ai Sassi di Matera. La magnifica Cattedrale di Santa Maria Assunta ospita la statua di Sant’Eufemia, recentemente attribuita all’artista Andrea Mantegna.. Tra i vicoli del borgo si respira aria rinascimentale, sicuramente dettata dai tanti palazzi storici che si incontrano. Da ammirare l’insolita Casa delle Conchiglie, un edificio completamente decorato con sassolini e conchiglie di mare. CASTELMEZZANO, uno dei tesori più belli della Basilicata! Le Dolomiti Lucane non si limitano a fargli da sfondo, sembrano cingere il borgo in un vero e proprio abbraccio, incorniciandolo in maniera scenografica e regalando ai visitatori uno spettacolo di quelli che lasciano senza fiato. La struttura del paese è infatti fonte di ammirazione per chiunque si rechi in questo lembo di terra lucana in cerca da scorci da immortalare e atmosfere magiche da respirare. Le case sono incastrate in una conca rocciosa, le scalinate scavate nella roccia si arrampicano su per il centro storico, conducendo sempre più in alto, ad un passo dalle vette che paiono scolpite delle imponenti Dolomiti. Il tutto sempre e comunque nel pieno rispetto del paesaggio circostante! Pur essendo un piccolo borgo brulica letteralmente di vita perchè invaso, ogni giorno, da turisti provenienti da ogni dove, attratti dal “Volo dell’Angelo”: un cavo d’acciaio sospeso tra le vette di due Paesi, Castelmezzano e Pietrapertosa, permette di effettuare e vivere un’emozione unica. TRICARICO, è tra i paesi e borghi più belli in Basilicata. Conosciuta dai più come città arabo-normanna, è un luogo straordinario, da “sfogliare” come un libro nel quale storia e leggenda si fondono. I punti di interesse sono la Torre Normanna, per godere di un panorama unico, il Convento di Santa Chiara, piccolo scrigno d’arte, la Torre Sracena, ecc.. Trasferimento in Hotel a Metaponto (o vicinanze), cena e pernottamento.

2° Giorno – METAPONTO / FERRANDINA / MIGLIONICO
Prima colazione e pranzo in Hotel. Guida per l’intera giornata. Mattino visita di METAPONTO, un tuffo nella storia, nelle origini e nelle radici artistiche di questo incredibile scenario. Metaponto è stato il vero e proprio cuore pulsante della Magna Grecia, la ”capitale” del regno ellenico. Poco distante dall’odierno centro abitato, troviamo il sito archeologico. Camminando tra le rovine di quella che fu la città antica si ammireranno: le famose Tavole Palatine, resti di un tempio dorico dedicato alla dea Hera, costruito in calcare locale. altri tre templi, l’agorà dedicata a Zeus e a poca distanza un teatro a cavea semicircolare, ecc.. I tanti reperti archeologici rinvenuti presso l’area sono conservati al Museo Archeologico Nazionale. FERRANDINA: un particolare tipo di ulivo chiamato la “maiatica”, i cui frutti danno un eccellente olio doc, circonda l’abitato, di cui gli scavi archeologici hanno documentato un passato sconosciuto. Infatti, queste indagini portarono alla luce la presenza di un insediamento, prospero dall’età del Ferro fino al IV secolo a. C. proprio sotto l’attuale centro urbano, che la storia dice essere fondato verso la fine del ‘400. Ferrandina fu creata da Federico d’Aragona, che le conferì il nome del padre re Ferrante. Dichiarata Ferrandina città, vi fece subito costruire il Castello e la circondò da imponenti mura intervallate da splendide torri e le diede una certa fama. Lo sviluppo urbano cominciò nel ‘500 e interessò una vasta area pianeggiante intorno alla chiesa Madre, occupata sia da monasteri che da strutture civili MIGLIONICO: Il borgo del Materano sorge su una collina, mentre si percorre la strada che conduce al paese, alzando lo sguardo, si impone alla vista il maestoso castello del Malconsiglio che domina il panorama della collina, noto per la storica Congiura dei baroni contro re Ferdinando I di Napoli. Ma una volta nel cuore di Miglionico non si può non restare affascinati dalla splendida chiesa madre di Santa Maria Maggiore che custodisce opere d’arte di rara bellezza. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.
3° Giorno – TURSI / SANTUARIO DI SANTA MARIA DI ANGLONA / CRACO / PISTICCI
Prima colazione e pranzo in Hotel. Guida per intera giornata dedicata alle visite. TURSI: è circondata dall’incantevole scenario dei Calanchi, blocchi di origine argillosa che creano paesaggi unici fatti di canyon, pinnacoli e aride dune bianche. Ciò che rende speciale Tursi è l’antico borgo della Rabatana, ospita complesse architetture che evidenziano la dominazione araba, e che le ha valso la nomina a uno dei “Borghi Autentici d’Italia”. Giunti nel cuore del più antico rione si possono ammirare i resti delle prime abitazioni e il Piccicarello, un lembo di terra che spicca dalla base dell’antico Castello. Visita al Santuario Santa Maria di Anglona, situato su un colle, è monumento nazionale dal 1931. La costruzione, in tufo e travertino, presenta elementi architettonici di notevole importanza. L’esterno absidale è la parte più cromatica e più bella di tutto il monumento, si ammirano ornamenti ad intagli, lesene, archetti pensili, mensole ed un finestrone centrale adornato di colonnine. I recenti restauri hanno fatto rinvenire colore e splendore agli affreschi. CRACO, adagiato su una collina e circondato da calanchi, è un paese fantasma, il più bello e fotogenico di tutta Italia. Per raggiungerlo dovrete risalire un percorso, dove la natura riarsa si colora di giallo, il paesaggio cambia improvvisamente, e la natura ha preso il sopravvento. Il colpo d’occhio dall’esterno è davvero eccezionale e lo scenario che circonda il borgo è davvero unico, tant’è che alcuni registi lo hanno scelto per girare alcune scene di film. Il più recente è stato La passione di Mel Gibson che vi ha ambientato la scena dell’impiccagione di Giuda. Ma al nome di Craco, è legata anche una leggenda sui Templari. PISTICCI: la città è famosa per le caratteristiche casette bianche che popolano il centro storico e per lo splendido paesaggio lunare che caratterizza il territorio circostante. Camminando per le vie del centro storico si potranno ammirare alcuni dei palazzi più belli della città. La storia di Pisticci è infine legata alla produzione dell’amaro tipico, l’Amaro Lucano, famoso in tutto il mondo, miscela inventata dal pasticciere Pasquale Vena nel 1894, che viene prodotto e distribuito in tutto il mondo. Cena e pernottamento in Hotel.

4° Giorno –MONTESCAGLIOSO / MATERA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: MONTESCAGLIOSO: è uno dei tesori della Basilicata e dal 2012 ha conquistato la denominazione di “Gioiello d’Italia”. Montescaglioso ricade nell’area archeologica storica e naturale del Parco delle Chiese rupestri del Materano, dal 1993 Patrimonio dell’Umanità. L’importanza di questo comune ruota attorno all’Abbazia benedettina di San Michele Arcangelo (1079), il più considerevole dei quattro complessi monastici che hanno fatto guadagnare a Montescaglioso anche la definizione di “Città dei Monasteri”. Dopo la visita dell’Abbazia, il tour prosegue nell’acropoli dell’abitato, tra vicoli, piazze, chiese e punti panoramici d’eccezione da dove si gode di una vista superlativa quasi a 360 gradi del Parco Regionale della Murgia Materana e delle Chiese Rupestri, dell’intera Collina Materana. MATERA, con il passare degli anni la città continua a suscitare stupori e ad emergere per il suo paesaggio, a detta di tanti, incantato. Matera, dichiarata dal 1993 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, è stata definita unica al mondo per la sua configurazione ed i suoi paesaggi così contrastanti fra loro. E’ la città delle Caverne, dei Villaggi Trincerati, delle Case contadine scavate nella roccia, delle Chiese Rupestri affrescate, delle grandi Chiese Romanico – Pugliesi e Barocche e degli importanti Palazzotti nobiliari. E’ la città che ricorda geologicamente l’antica Gerusalemme e la Cappadocia. I Sassi rappresentano la parte antica della città di Matera. Sviluppatisi intorno alla Civita, costituiscono una intera città scavata nella roccia calcarenitica, chiamata localmente “tufo”, un sistema abitativo articolato, abbarbicato lungo i pendii di un profondo vallone dalle caratteristiche naturali singolari e sorprendenti. Ultimate le visite partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 550,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle con camere con servizi privati (3 notti)- Trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo del quarto (n° 3 cene + n° 3 pranzi) – le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Il pranzo del primo giorno e la cena del quarto – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”

Supplemento camera singola: € 105,00

ASSICURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E PROTEZIONE COVID € 20,00