Tutti gli articoli di agenzia viaggi

A PERUGIA … EUROCHOCOLATE

A PERUGIA … EUROCHOCOLATE


1 giorno
25 ottobre 2020


DESCRIZIONEBenvenuto nel più grande Festival Internazionale dedicato al cioccolato.
Un’originale esperienza golosa tra sculture, degustazioni, animazioni e molte altre attività pensate per il divertimento di grandi e bambini. Come può un blocco di cioccolato trasformarsi in un’opera d’arte? Per scoprirlo l’appuntamento è con la spettacolare esibizione live degli Scultori di cioccolato. Una galleria a cielo aperto nel centro storico di Perugia per ammirare veri artisti intenti a trasformare blocchi di cioccolato… in golosissime opere d’arte.
PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 08.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PERUGIA. Arrivo alla stazione Minimetrò di Pian di Massiano per raggiungere in autonomia il centro città. Giornata a disposizione per partecipare alle iniziative previste per EUROCHOCOLATE. Pranzo libero. Alle ore 18.00 circa partenza con il pullman e rientro. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 pax) € 30,00

La quota comprende: Viaggio in pullman Gran Turismo – Capogruppo.
La quota non comprende: Navette a Perugia – I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

TRA I VIGNETI DELLA MAREMMA… Il borgo murato di MAGLIANO / SCANSANO e il suo “MORELLINO DOC” / Le suggestive cascate di SATURNIA… Con pranzo-degustazione in cantina

TRA I VIGNETI DELLA MAREMMA… Il borgo murato di MAGLIANO / SCANSANO e il suo “MORELLINO DOC” / Le suggestive cascate di SATURNIA… Con pranzo-degustazione in cantina


1 giorno
25 ottobre 2020


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MAGLIANO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a MAGLIANO, incontro con la guida e visita intera giornata. Il piccolo e arroccato borgo di Magliano in Toscana, sorge tra ulivi e viti, sulle colline che corrono parallele alla costa maremmana, è cinto da possenti mura con le sue tonde torri angolari, guarda verso il mare. I più importanti monumenti sono collocati lungo la via principale del paese: la chiesa di San Martino, in stile romanico, con il portale sormontato da una bifora e delimitato da due grandi pietre laterali recanti l’incisione di un drago e di San Giorgio che lo combatte; il Palazzo dei Priori, costruito nel 1425 sulla cui facciata è visibile lo stemma del paese, accanto ad altri stemmi podestarili, del XV e del XVI sec.; la Chiesa di San Giovanni Battista la cui facciata rinascimentale presenta tre eleganti bifore. Sosta all’olivo della strega: è riconoscibile in quanto è il solo a essere recintato da una rete metallica che lo protegge dai numerosi visitatori, alcuni dei quali avevano il vandalico vizio di asportarne qualche rametto come ricordo della visita. La sua età viene stimata intorno ai 3000-3500 anni. Ancora più vecchio degli ulivi dell’Orto di Getsemani. Le sue dimensioni sono davvero da record, basti pensare che il fusto ha una circonferenza di ben 8 metri e mezzo e che la sua altezza arriva a 10 metri. Le leggende che vedono quest’albero protagonista sono molte. Dopo la visita partenza per SCANSANO, comune che nasce nell’entroterra collinare maremmano, lungo una fascia di terra tra la costa e le pendici del Monte Amiata abitata sin dall’antichità dagli Etruschi e dai Romani, come testimonia il sito archeologico di Ghiaccioforte, dominato dalla potente famiglia degli Aldobrandeschi e successivamente dai conti di Santa Fiora. Il paese registrò un crescente incremento demografico ed urbanistico sotto i Granduca di Lorena, quando venne istituita la cosiddetta “estatatura”, ovvero il periodo estivo durante il quale in Scansano venivano trasferiti gli uffici pubblici di Grosseto e il borgo assunse l’assetto che tutt’oggi lo caratterizza. La secolare vocazione vinicola ha portato Scansano ed il suo Morellino fra le DOC italiane più conosciute nel mondo. Pranzo all’interno di un’antica cantina trasformata in Enoteca/Ristorante. Nel pomeriggio visita del centro storico di Scansano. Dopo la visita partenza per le suggestive e famosissime cascate del Vecchio Molino di SATURNIA dalle cui sorgenti sgorga un’acqua sulfurea a temperatura costante di 37°, che abbina le virtù terapeutiche e rigeneranti ad un posto leggendario, noto sia nell’antichità sia in epoca Etrusca che Romana. Le Cascate del Mulino vengono chiamate con nomi diversi in rete: cascatelle, cascate del gorello e molino del bagno. In realtà si parla sempre dello stesso magico posto, cioè la cascata naturale originata dal torrente termale gorello che esce dallo dallo stabilimento delle Terme di Saturnia e che in prossimità del mulino crea una cascata ed un articolato sistema di vasche naturali, dando vita all’attrattiva turistica più apprezzata della Maremma Toscana. Il sito è visitabile in modo gratuito. Ultimate le visite, partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 35 pax) € 90,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Pranzo-degustazione in cantina – Guida per tutte le visite – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”


A MIRABILANDIA “HALLOWEEN”

A MIRABILANDIA “HALLOWEEN”

1 giorno
31 ottobre 2020


DESCRIZIONE

Riccardo Marcante, Direttore Generale di Mirabilandia dichiara: “Quest’anno il lungo lockdown ha reso l’apertura di Mirabilandia ancora più attesa. Siamo impegnati a garantire un divertimento sano e sicuro, perché siamo convinti che bambini, ragazzi e adulti meritino occasioni di svago in assoluta spensieratezza, dopo l’esperienza che tutti abbiamo vissuto, volendo offrire a Mirabilandia un intrattenimento di alto livello, come facciamo da 28 anni!”!

PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore: 07:00 MACERATA – 07:30 CIVITANOVA MARCHE. Incontro con il pullman e partenza alla volta del grande Parco delle Meraviglie di MIRABILANDIA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo e intera giornata da dedicare a piacevoli momenti di svago e di aggregazione che offre questo parco, il più grande d’Italia, all’insegna del divertimento. A Mirabilandia diventerete protagonisti di un universo di puro divertimento grazie alle tante attrazioni, agli spettacoli e alle aree tematiche pensate per regalare emozioni a tutta la famiglia. In serata, a chiusura parco, partenza per il ritorno.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: € 50,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Biglietto d’Ingresso – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

VOLTERRA, città d’alabastro / LA CERTOSA DI PISA / LIVORNO, città dei Medici e del mare / PISA, un miracolo di bellezza

VOLTERRA, città d’alabastro / LA CERTOSA DI PISA / LIVORNO, città dei Medici e del mare / PISA, un miracolo di bellezza


2 giorni
31 ottobre 2020 – 1 novembre 2020


PROGRAMMA

31/10/2020 – PARTENZA / VOLTERRA / LA CERTOSA DI PISA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di VOLTERRA. Arrivo, incontro con la guida e visita alla scoperta della città “di vento e di macigno”, così come la descriveva Gabriele D’Annunzio. VOLTERRA, gioiello d’arte etrusca, romana, medievale e rinascimentale, domina da un colle tutta la valle del Cecina, fino al mare. Qui la storia ha lasciato il suo segno con continuità dal periodo etrusco fino all’800, con testimonianze artistiche e monumentali di grandissimo rilievo, che possono essere ammirate semplicemente passeggiando per le vie del centro storico. Accanto a questo paesaggio, una qualità della vita ancora a dimensione umano ed un artigianato artistico unico al mondo: l’alabastro. Etrusche sono le mura, l’imponente arco e i numerosi e preziosi reperti archeologici del Museo Etrusco Guarnacci, uno dei più antichi d’Europa. Trasferimento a CALCI (PI) e visita della CERTOSA DI PISA: si tratta dell’ultima Certosa fondata in Toscana, nel 1366: un ex convento certosino di clausura maschile dagli ambienti religiosi austeri e sontuosi. La struttura si compone di due parti: la Certosa Monumentale che comprende gli ambienti in cui vivevano i certosini fino ai primi del 1970, tutt’ora perfettamente conservati, e il Museo di Storia Naturale e del Territorio, gestito dall’Università di Pisa.La visita alla Certosa parte dal suo cancello d’ingresso, dal quale si accede al cortile interno e alla chiesa conventuale dei monaci certosini. Il visitatore si aspetterebbe di entrare in un luogo religioso tipicamente 300esco. In realtà di trecentesco la chiesa ha mantenuto solo il pavimento originale, in marmo bianco delle Alpi Apuane, mentre tutto il resto è barocco. In serata, sistemazione in Hotel nei dintorni. Cena e pernottamento.

01/11/2020 – LIVORNO / PISA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel e partenza per LIVORNO. Visita con guida. Livorno è caratterizzata sia dal fascino dell’antico borgo marinaro, che da quello di città toscana per eccellenza. Grazie all’attività portuale, è un crocevia di culture, lingue, volti diversi, infatti, da sempre, il mare e le attività a esso connesse giocano un ruolo fondamentale nell’economia cittadina, donando a Livorno quello spirito aperto, solare, vivace che la contraddistingue. Qui nacque il genio Amedeo Modigliani. Sono numerosi i luoghi ricchi di fascino da visitare: il Mercato Centrale, monumentale struttura la cui bellezza rischia di passare inosservata al visitatore distratto dal caotico e colorito incontro tra venditori e acquirenti; la Terrazza Mascagni è uno dei luoghi più eleganti e suggestivi di Livorno ed è ubicata sul lungomare a margine del viale Italia; la Fortezza Vecchia è una fortificazione che si erge a margine del Porto Mediceo di Livorno che racchiude in sé l’intera storia della città, dalle origini fino ai giorni odierni; la Venezia è un quartiere di Livorno, l’unico del centro cittadino che, dopo le devastazioni della seconda guerra mondiale, abbia conservato gran parte dei suoi gioielli storici ed architettonici, quali numerose chiese e palazzi, ecc. Trasferimento a PISA e pranzo in ristorante. Primo pomeriggio visita di Pisa: distesa sulle due rive dell’Arno, Pisa ha un posto d’onore nella più esclusiva cerchia delle nostre città d’arte. Si visiteranno: la famosa Piazza del Duomo, detta anche “campo dei miracoli”, una delle meraviglie d’Italia, sulla cui ampia distesa erbosa, contro lo sfondo delle mura medioevali, riunisce ben quattro monumenti di grandissimo interesse, tanto da essere riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO fin dal 1987: il Duomo, bellissimo esempio di romanico pisano, la cui facciata è in marmo grigio e bianco, decorata con marmi policromi a differenza dell’interno, dove prevalgono marmi neri e bianchi. al suo interno ospita capolavori artistici dei maestri Cimabue, Andrea del Sarto, Giovanni Pisano e del Beccafumi; l’imponente Battistero è il più grande d’Italia, con 107,25 di circonferenza e l’assoluta semplicità come sua arma vincente. I decori infatti sono ridotti al minimo, e al suo interno l’acustica è assolutamente perfetta; il Campo Santo Monumentale di Pisa ospita importanti dipinti e affreschi medievali; la Torre Pendente, è il campanile del duomo pisano e da sempre affascina i visitatori per la sua pendenza che sembra sfidare la legge di gravità e che costringe spesso ad interventi. Partenza per il rientro. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 pax) € 230,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle con camere con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 31/10 al pranzo del 01/11 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Il pranzo del 31/10 e la cena del 01/11 – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO: € 10,00


FRIULI VENEZIA GIULIA tra natura, arte, storia, cultura, gastronomia e degustazioni… PALMANOVA / GEMONA / VENZONE / SPILIMBERGO / SAN DANIELE / VILLA MANIN

FRIULI VENEZIA GIULIA tra natura, arte, storia, cultura, gastronomia e degustazioni… PALMANOVA / GEMONA / VENZONE / SPILIMBERGO / SAN DANIELE / VILLA MANIN


2 giorni
31 ottobre 2020 – 1 novembre 2020


PROGRAMMA

31 Ottobre 2020 – PARTENZA / PALMANOVA / GEMONA / VENZONE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PALMANOVA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. PALMANOVA, la “Città Stellata”, una città fortezza progettata e costruita dai veneziani per difendere i confini regionali dalle minacce straniere, soprattutto dei Turchi. È un modello di città unico nel suo genere, a forma di stella a nove punte perfettamente simmetrica, con una piazza centrale. Il suo centro storico si raggiunge attraverso tre Porte Monumentali, denominate Aquileia, Udine e Cividale e, da qualunque direzione si arrivi, il punto di sbocco è la Piazza Grande, l’antica piazza d’armi. La sua forma è un esagono perfetto su cui si affacciano eleganti e importanti palazzi, tra cui il Duomo, custode di opere di notevole interesse. Pranzo/degustazione in cantina. GEMONA Simbolo del carattere friulano, tenace e laborioso, Gemona, adagiata alle pendici delle Prealpi Giulie, è una delle più belle località storiche del Friuli e nel suo centro storico di origine medioevale custodisce preziosi tesori. .La cittadina, conosciuta nel mondo come la capitale del terremoto che nel 1976 sconvolse il Friuli, è oggi uno dei principali simboli della rinascita della regione ed è esempio e modello di una “ricostruzione riuscita” . Nel suo cuore antico spicca maestoso il Duomo di Santa Maria Assunta dalle architetture romanico-gotiche, che si mostra in tutta la sua bellezza a chi arriva dalla suggestiva Via Bini, i cui palazzi sono stati restaurati mantenendo l’aspetto originario, talvolta recuperando e mettendo in luce splendidi affreschi. VENZONE: Un Salotto tra le Mura. Borgo dei Borghi 2017, è la dimostrazione che “la bellezza salverà il mondo”: completamente distrutto dai disastroso terremoto, è stato ricostruito pietra su pietra, com’era e dov’era. E’ un Monumento Nazionale non solo per l’arte e per l’aspetto di unico borgo del ‘300, ma anche e soprattutto come omaggio alla volontà e allo spirito di sacrificio di tutti i friulani e gli italiani che hanno lavorato alla sua ricostruzione, restituendolo alla sua natura di Borgo più bello d’Italia. In serata sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

1 Novembre 2020 – SPILIMBERGO / SAN DANIELE / villa MANIN / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata all’escursione a: SPILIMBERGO, è nota soprattutto come la città del mosaico i cui esempi si possono scorgere ovunque. Famosissima, nonché unica nel suo genere, è proprio la
sua Scuola Mosaicisti che ogni anno forma maestri nell’arte del mosaico provenienti da tutto il mondo. La città si è sviluppata intorno al vecchio castello, chiamato originariamente “girone” per la sua tipica forma circolare SAN DANIELE DEL FRIULI: la città conosciuta come la patria del prosciutto crudo, è una bella località appollaiata sulla cima di un colle, con lo sguardo sognante proteso verso la pianura, accarezzata dal corso del Tagliamento in cui prospera la trota. Si potranno ammirare scorci affascinanti, bei monumenti, palazzi eleganti e chiese di pregio, quale la splendida chiesa di Sant’Antonio Abate, con la facciata in stile gotico veneziano e le pareti in pietra d’Istria, chiamata la piccola “Cappella Sistina del Friuli” per i notevolissimi affreschi rinascimentali. Pranzo, degustazione con prosciutto, salame, speck, formaggi, vino. Primo pomeriggio visita di VILLA MANIN: è un gioiello d’arte e di storia situato nel cuore della pianura friulana. Con i suoi 8500 metri quadri di sale, corridoi, affreschi, edifici storici, la cappella di Sant’Andrea e i diciotto ettari di parco paesaggistico all’inglese, è una delle più grandi ville venete d’Italia.Questa dimora fu costruita nei primi decenni del Settecento dalla famiglia Manin, una delle più importanti e ricche dinastie della Repubblica di San Marco: obiettivo era collegare i traffici che provenivano per via d’acqua dalla laguna di Venezia e dall’Alto Adriatico con quelli che provenivano dall’Europa centrale. Alcuni dei più rinomati architetti e artisti dell’epoca lavorarono alla realizzazione della struttura e alla sua decorazione, prendendo come modello Versailles. Oggi, dopo un importante restauro realizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, Villa Manin è diventata un importante centro culturale che ospita eventi e mostre temporanee di respiro nazionale e internazionale. Visita la sala di Flora con gli affreschi di Dorigny, il Parco e la cappella. Ultimata la visita partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min, 30 Pax) € 235,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione del secondo – Le bevande ai pasti – Pranzo/degustazione del 1° giorno, e del secondo giorno – Guide per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Le entrate nei musei e nei luoghi di visita –– Le tasse di soggiorno (da saldare sul posto) tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola € 25,00
ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO € 10,00