Archivi categoria: Mercatini di Natale

Il Presepe vivente nei sassi di MATERA

Il Presepe vivente nei sassi di MATERA

1 GIORNO
22 dicembre 2018


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MATERA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a MATERA, incontro con la guida e visita. Il pranzo sarà in ristorante. Con il passare degli anni la città continua a suscitare stupori e ad emergere per il suo paesaggio, a detta di tanti, incantato. Matera, dichiarata dal 1993 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e appena proclamata CAPITALE DELLA CULTURA EUROPEA DEL 2019, è stata definita unica al mondo per la sua configurazione ed i suoi paesaggi così contrastanti fra loro. E’ la città delle Caverne, dei Villaggi Trincerati, delle Case contadine scavate nella roccia, delle Chiese Rupestri affrescate, delle grandi Chiese Romanico–Pugliesi e Barocche e degli importanti Palazzotti nobiliari. E’ la città che ricorda geologicamente l’antica Gerusalemme e la Cappadocia. Si visiteranno:il Sasso Caveoso, il cui nome proviene da cavea ed è uno dei due quartieri dei Rioni Sassi, totalmente scavato nella roccia calcarea; le Chiese rupestri di Santa Maria de Idris e San Giovanni in Monterrone, due Chiese Rupestri comunicanti, la cui caratteristica principale è la posizione suggestiva sulla profonda gola della “Gravina”. Interamente scavata nella roccia calcarea, presenta all’interno affreschi del XII sec. d. C.; la Basilica Cattedrale, risale al XIII sec. d. C. con una splendida vista del Sasso Barisano. L’esterno si presenta in stile romanico-pugliese; la Chiesa rupestre dello Spirito Santo, (X sec. d.C.): ubicata nel cuore del centro cittadino, è stato uno dei sette insediamenti benedettini presenti in Città; ecc.. Partecipazione libera al PRESEPE VIVENTE NEI SASSI. Nel suggestivo scenario dei Sassi di Matera torna puntuale l’appuntamento con il Presepe più grande del mondo, una rievocazione che si snoda su chilometri e che vede la partecipazione di oltre centinaia di figuranti. I Sassi di Matera si apprestano a diventare la bellissima scenografia di un grandissimo Presepe Vivente Edizione 2018 – 2019 . Tra le grotte scavate nel masso tufaceo e incorniciate dalle illuminazioni e decorazioni natalizie, i visitatori faranno un tuffo nella Galilea ripercorrendo le scene che ognuno di noi, riproduce in miniatura nelle propria. A disposizione anche un ricco percorso enogastronomico. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 105,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Pranzo in ristorante, bevande incluse – Guida per la visita, come da programma – Biglietto di ingresso al Presepe Vivente – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Altri ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

IL PRESEPE DI GRECCIO “il primo presepe del mondo” / RIETI / FONTECOLOMBO

IL PRESEPE DI GRECCIO “il primo presepe del mondo” / RIETI / FONTECOLOMBO


1 GIORNO
26 dicembre 2018


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti ore 06:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di RIETI. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita. Adagiata su una fertile conca nel territorio laziale, è l’antica città dei Sabini. Visite: la cinta muraria medievale (originaria del XIII secolo) è merlata e munita di torri; la Cappella di Santa Barbara opera di Gian Lorenzo Bernini, il grande architetto della Roma papale; la chiesa di San Rufo, del 1748, posizionata nella centrale omonima piazza, via Roma, l’antica via Salaria, con bei palazzo patrizi tra cui spicca palazzo Vecchiarelli, disegnato dall’architetto Maderno. Partenza per FONTECOLOMBO. Arrivo e visita. Nella Chiesina di Fontecolombo si conservano una scultura lignea di s. Francesco in preghiera sul crocifisso, una scultura di fra Giovanni da Pisa (1645) che rappresenta l’approvazione della Regola scolpita su legno del Leccio dov’è apparso il Signore, vetrate artistiche di alcuni episodi della vita di San Francesco; l’antica chiesina della Maddalena , già esistente al tempo di s. Francesco e dove si conserva il Tau fatto dallo stesso santo; la chiesina di San Michele, eretta sopra il luogo dove Francesco di ritirò per scrivere la regola, a Fontecolombo Francesco si ritira due volte per scrivere la regola , per operarsi agli occhi e dove si raccontano altri episodi da fioretti. Trasferimento a GRECCIO. Pranzo in ristorante. Il borgo medioevale di GRECCIO, nella provincia di Rieti, è arroccato a 705 metri di altitudine, su un bastione roccioso, alle pendici del Monte Lacerone, affacciato in splendida posizione panoramica sulla Valle Santa Reatina. L’antico borgo medievale conserva intatta la sua struttura, tipica di un “castrum” fortificato, nella quale spiccano i resti del Castello. Visita del Santuario: conosciuto in tutto il mondo come la Betlemme Francescana, il Santuario è un poderoso complesso architettonico che sembra sorgere dalla nuda roccia, qui Francesco si ferma più volte e nel 1223 volle celebrare il natale del Signore, il punto centrale è la Grotta del Presepe, dove Francesco realizzò il primo Presepe del mondo e dove gli affreschi di scuola giottesca ci raccontano l’evento. Si prosegue la visita ammirando il posto dove Francesco dormiva con i sui frati e poi si sale verso il Dormitorio ligneo di San Bonaventura; si accede quindi al’antica chiesina del 1228, prima chiesa dedicata a s. Francesco dopo la sua canonizzazione, uscendo si potrà ammirare una tela con l’immagine del poverello di Assisi. Visita alla mostra permanente dei presepi. Alle ore 17:30 si assisterà alla “Rievocazione storica del primo presepe del mondo” con posto a sedere riservato. 792° anniversario – 1223-2013. Sono passati 792 anni da quando San Francesco realizzò il primo presepe della storia a GRECCIO. La rievocazione Storica del Presepe di Greccio, da non confondere con le miriadi di presepi popolari, vede la partecipazione di personaggi in costumi medioevali ed è realizzata in 6 quadri viventi. La rappresentazione storica fa rivivere la nascita del primo presepe della storia realizzato da San Francesco con l’aiuto del nobile Signore di Greccio Giovanni Velita. Una spettacolare scenografia, un ottimo gioco di luci, la devozione degli interpreti, unitamente alla bellezza ed alla natura del luogo, rendono questa manifestazione, oltre che unica, anche molto suggestiva. Verso le ore 19,00 inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera, Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 80,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per le visite – Pranzo in ristorante, bevande incluse – Ingresso e posto riservato in tribuna per Rievocazione storica – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: La cena – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

PRESEPE DI GHIACCIO a Massa Martana / ORVIETO

PRESEPE DI GHIACCIO a Massa Martana / ORVIETO


1 GIORNO
6 gennaio 2019


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 07.00, incontro con il pullman e partenza alla volta di MASSA MARTANA. Arrivo e tempo libero per ammirare il PRESEPE DI GHIACCIO. Si accede al centro storico dalla grande porta che affaccia su piazza Umberto I, decorata nella parte destra da pietre scolpite e in quella superiore dallo stemma comunale, subito a destra si trova la chiesa di San Felice e dalla parte opposta della piazza il palazzo che ospitò Giuseppe e Anita Garibaldi nel 1849. Proseguendo per via Regina Margherita, si incontra sulla destra la chiesa di San Sebastiano e, poco distante, il cinquecentesco palazzo Comunale, che si presenta con l’aspetto del recupero di fine Ottocento e un’elegante torre campanaria. Il Presepe di ghiaccio rappresenta una bellezza unica in Italia, un presepe da brivido che brillerà come se fosse illuminato da un milione di luci. Ispirato alla copertina della “Domenica del Corriere” del 1 gen. 1967 , nella quale era raffigurato Papa San Giovanni XXII in adorazione davanti alla Sacra Famiglia; della scena colpiscono la Madonna-contadina con la testa coperta da un fazzoletto annodato sotto il mento ed il Bambinello avvolto in fasce, così come si faceva negli anni “60. Questa Mostra si fregia anche del titolo di “Nazionale Italiana dei Presepi”, perché vi si possono ammirare presepi provenienti da tutte le regioni, oltre a Opere d’Arte sulla Natività realizzate da grandi scultori e ceramisti che ispirati dal fascino della Notte Santa danno lustro e prestigio alla mostra con le loro opere geniali. L’esposizione si articola in 22 locali del centro storico di Massa Martana, uno dei “I Borghi più belli d’Italia”, un paese bello come una cartolina di Natale, dove durante la Mostra regna una atmosfera carica di magia, data dai fuochi accesi nelle piazze e dalla melodia delle nenie natalizie diffuse nelle vie del borgo. La visita alla Mostra regala anche un tuffo nella storia e negli antichi sapori di una cucina i cui nobili ingredienti arrivano dai pascoli di montagna e dalle soleggiate colline: tartufi, funghi, olio extravergine di oliva, formaggio pecorino, carne Chianina, salumi preparati con maestria dai maestri norcini. Il tutto innaffiato dal Grechetto dei Colli Martani DOC e accompagnato da un assaggio di Nociata, il dolce natalizio locale, fatto con una ricetta di inizio ‘900. “Presepi d’Italia”, …il più bello spettacolo da vedere a Natale! Trasferimento a ORVIETO e pranzo libero. Primo pomeriggio dedicato alla visita con guida. Orvieto, una delle città più antiche di Italia, deve le sue origini alla civiltà etrusca. Si visiterà: il Duomo, un variopinto esempio di architettura romanico-gotica, ricchissimo di opere d’arte, che custodisce al suo interno il Sacro Corporale, un celebre capolavoro d’oreficeria, è caratterizzato da una mirabile facciata con i suoi eccezionali bassorilievi; l’elegante fronte, è impreziosito da mosaici e dal rosone di Andrea Orcagna. L’interno del Duomo è ornato di importanti opere, tra le quali i celebri affreschi di Luca Signorelli; la Città Sotterranea che fu interamente ricavata dalle cavità scavate dagli abitanti nel corso dei secoli, ricca di pozzi e grotte; un dedalo di oltre mille grotte nascosto nell’oscurità silenziosa della rupe. Il luogo più famoso è probabilmente il Pozzo di San Patrizio, accanto ai giardini comunali che si trovano all’interno della Fortezza dell’Albornoz. Il pozzo, straordinaria opera di ingegneria civile del Cinquecento, fu scavato per volere di Clemente VII, rifugiatosi ad Orvieto durante il sacco di Roma nel 1527, ecc. Alle 17.00 si potrà ammirare il Presepe Vivente che prenderà vita nel giardino medievale della Chiesa di San Giovenale e nelle grotte sottostanti. Letture, musiche, cori permetteranno di avvicinarsi in un modo più raccolto al Mistero del Natale e ritrovarsi in Pace intorno ad un Bambino che ci porta l’Annuncio della Salvezza. Questo è il messaggio del Presepe. Partenza per il rientro. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 60.00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Guida a Orvieto– Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

SALERNO “la città giardino” e “LUCI D’ARTISTA”

SALERNO “la città giardino” e “LUCI D’ARTISTA”

1 GIORNO
6 gennaio 2019


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 05,00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SALERNO. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. Pranzo libero. Suggestivo e straordinario, nel centro storico di Salerno possono scorgersi tanto le tracce della antica storia cittadina, tanto il fervore di botteghe artigiane. Si potranno ammirare: il Lungomare Trieste, grande giardino alberato, interamente pedonale, che costeggia il mare nel tratto centrale del nucleo urbano; il Giardino della Minerva, orto botanico, durante il medioevo fu utilizzato come giardino dei semplici a fini didattici per gli studenti della scuola medica salernitana, probabilmente si tratta del primo orto botanico d’Europa; la cattedrale, dedicata a Santa Maria degli Angeli e all’apostolo Matteo, patrono della città; il Castello di Arechi, di origine medievale, domina tutta la città; ecc..Nel primo pomeriggio visita ai Mercatini di Natale. Ben 114 gazebo di fiammante color rosso sfilano in parata sul lungomare della città, offriranno così a tutti i visitatori diverse tipologie di prodotti come addobbi, prodotti artiginali, giocattoli, libri, antiquariato, articoli da regalo e tutto quello che riguarda l’enogastronomia: dolci, castagne e alimentari tipici. Un tuffo nelle tradizioni natalizie e per idee-regalo inusuali e sfiziose oltre che per scoprire la città e i suoi tesori artistici. Una curiosità: a Salerno si trova una strada denominata “vicolo della Neve”, denominazione curiosa per una località di mare. LUCI D’ARTISTA: lo spettacolo dall’atmosfera magica e fantastica di luci e colori, che catapulta lo spettatore in un mondo incantevole. Vere e proprie opere d’arte luminose sono installate negli angoli più suggestivi ed attraenti della città e si possono ammirare tra le strade, le piazze ed il lungomare di Salerno. L’evento richiama ogni anno centinaia di migliaia di visitatori da ogni dove. Novità di quest’anno saranno l’arenile di Santa Teresa, piazza della Concordia e Largo Montone, ma naturalmente non mancheranno la Villa Comunale, piazza Flavio Gioia, piazza Portanova, tutto il centro storico da via Mercanti a piazza Sedile del Campo piazza Sant’Agostino, la zona del Duomo, la scogliera del lungomare, piazza Cavour, corso Vittorio Emanuele e piazza Vittorio Veneto. C’è l’addio ai pinguini sulla scogliera del lungomare, al loro posto verranno posizionati dei delfini luminosi; inoltre ci sarà la Torre Panoramica alta 75 metri che va a sostituire la Ruota Panoramica. Una torre illuminata che darà un aspetto magico alla città di Salerno nel periodo natalizio. Potrà portare in alto 60 persone a viaggio e forse sarà possibile anche cenare. Un’esperienza piacevolissima è quella di visitare le luminarie d’artista a Salerno, dove l’atmosfera natalizia ha una magia tutta da scoprire. Alle ore 20:00, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 70,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per tutta la giornata, incluso il percorso LUCI D’ARTISTA – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

NAPOLI ed i presepi / SALERNO…luci d’artista

NAPOLI ed i presepi / SALERNO…luci d’artista


2 giorni
5 gennaio 2019 – 6 gennaio 2019


PROGRAMMA1° giorno – PARTENZA / NAPOLI
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04,00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di NAPOLI. Sosta lungo il percorso per il ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita di NAPOLI. Giro panoramico: il lungomare tra Castel dell’Ovo e Posillipo, il BORGO MARINARI, il lungomare detto RIVIERA DI CHIAIA e la VILLA COMUNALE, (già Villa Reale), Via Caracciolo finisce a MERGELLINA, dove secondo la leggenda la corrente trascinò il corpo senza vita della sirena Partenope. Visita alla Napoli più bella e tradizionale, lungo l’itinerario chiamato “Spaccanapoli”, cuore della città, che percorre il lungo rettifilo che “spacca” il centro partenopeo da ovest ad est, ricalcando il tracciato del decumano inferiore dell’insediamento greco-romano. Sono qui alcuni tra i massimi monumenti tra i quali: la Guglia dell’Immacolata, svetta al centro di Piazza del Gesù; la chiesa del Gesù Nuovo, buon esempio di barocco napoletano; Santa Chiara, con il meraviglioso chiostro delle Clarisse, ecc.. Tempo libero per shopping. In fondo si può ben dire che in questa città una sorta di mercato natalizio duri tutto l’anno: in via San Gregorio Armeno infatti, nel cuore di Spaccanapoli, è famosa ovunque per i suoi presepi, per le statuine prodotte in ogni foggia dalle botteghe artigiane che occupano entrambi i lati della strada. Nel periodo dell’Avvento però tutta questa zona si anima in modo speciale. Tante bancarelle vengono esposte fuori dai negozi, cariche di addobbi e pastori in cartapesta, legno, creta; statue di valore e quelle all’ultima moda; personaggi dello sport, dell’arte, della politica diventano i protagonisti “in miniatura” e con gli immancabili Pulcinella, Eduardo, Totò e…..Maradona offrono l’opportunità di creare in casa un presepe diverso e particolare. Nel corso della giornata visita a Palazzo Reale (interni), grandioso edificio eretto nel 1600, sotto il dominio spagnolo, iniziato nel 1600 da Domenico Fontana per il re di Spagna poi mai venuto in visita a Napoli: l’interno è in gran parte occupato dal Museo dell’Appartamento Reale, imponente serie di ambienti che conservano la decorazione settecentesca e gli arredi del sec. In serata trasferimento in Hotel (nei dintorni), cena e pernottamento.

2° giorno – SALERNO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel e partenza per SALERNO. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alla visita di SALERNO. Suggestivo e straordinario, nel centro storico di Salerno possono scorgersi tanto le tracce della antica storia cittadina, tanto il fervore di botteghe artigiane. Si potranno ammirare: il Lungomare Trieste, grande giardino alberato, interamente pedonale, che costeggia il mare nel tratto centrale del nucleo urbano; il Giardino della Minerva, orto botanico, durante il medioevo fu utilizzato come giardino dei semplici a fini didattici per gli studenti della scuola medica salernitana, probabilmente si tratta del primo orto botanico d’Europa; la cattedrale, dedicata a santa Maria degli Angeli e all’apostolo Matteo, patrono della città; il Castello di Arechi, di origine medievale, domina tutta la città; ecc.. Salerno è una giovane città europea, una realtà dinamica, in continua trasformazione che, nell’ultimo decennio, ha visto decuplicare le proprie aree verdi. Di qui l’appellativo di “Città Giardino”. Oasi verdi, piccole e grandi, in ogni angolo della città. Spazi aperti adatti ad ogni tipo di esigenza, che offrono l’occasione per conoscere le antiche piante della Scuola Medica Salernitana come il Giardino della Minerva o le rare e prestigiose piante della collezione Acquaviva al Parco del Mercatello. Spazi destinati al semplice relax e al tempo libero, alla pratica di attività sportive all’aria aperta, al ristoro psico-fisico. Tempo a disposizione per ammirare “LUCI D’ARTISTA” l’evento che illumina piazze e strade di Salerno, portando la magia del Natale tra gli abitanti del capoluogo campano e attirando turisti da tutta Italia. “Luci d’Artista” è una spettacolare esposizione d’opere d’arte luminose, che ogni anno dal 2006 rende più bella ed accogliente Salerno. Veri e propri capolavori di luce e colore incantano i cittadini e i visitatori provenienti da ogni parte d’Italia. Alle ore 18:00 circa, inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 175,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione, dalla cena del 1° giorno alla prima colazione del 2° giorno – Bevande alla cena – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 1° giorno ed i pasti del 2° giorno – Eventuale tassa di soggiorno da pagare direttamente in Hotel – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.
Supplemento camera singola: € 25,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medica e bagaglio)

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO