Archivi tag: Transiberiana d’Italia

Festa delle Donne in…TRANSIBERIANA D’ITALIA con pranzo incluso

Festa delle Donne in…TRANSIBERIANA D’ITALIA con pranzo incluso


1 giorno – CONFERMATA
8 marzo 2020


DESCRIZIONEUn percorso su un treno storico lungo binari antichi che attraversano l’Appennino abruzzese e molisano, tra paesaggi innevati e panorami mozzafiato.
TRANSIBERIANA D’ITALIA: è la linea ferroviaria panoramica che da Sulmona, in provincia dell’Aquila, passa per Roccaraso, una località della Comunità montana Alto Sangro, e che poi arriva a Campo di Giove, nel cuore del Parco Nazionale della Majella. Si tratta di una storica tratta ferroviaria, dismessa dalle corse ordinarie. Una ferrovia tortuosa e difficile che attraversa montagne e strette gole. Partendo da Sulmona a 328 metri di altitudine raggiunge la quota più alta dello stivale con i 1.268,82 metri. Percorre il cosiddetto Cammino del perdono. Il viaggio attraveso l’Abruzzo da Sulmona a Palena è un percorso esperienziale inedito, che conduce alla scoperta degli itinerari del gusto, della cultura, dell’arte, della vacanza attiva e del divertimento. Un tracciato spettacolare che da solo vale un viaggio, attraverso centri abitati grandi e piccoli, dove la storia ha lasciato numerose e pregevoli tracce insieme a tradizioni artigianali ancora oggi praticate. A bordo di un convoglio storico con carrozze “centoporte” e “terrazzini” realizzate tra il 1920 e 1930, trainate dal locomotore diesel D445.1145 per l’occasione colorato con la classica livrea FS verde e marrone, si può rivivere tutta l’atmosfera di quasi un secolo fa, quando i viaggiatori prendevano posto su quelle stesse panche di legno.
PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle 05.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di Sulmona. Arrivo e alle ore 09.00 partenza con il treno storico da Sulmona, itinerario panoramico risalendo la Valle Peligna e il Colle Mitra superando Pettorano sul Gizio e Cansano, per entrare nel territorio del Parco Nazionale della Majella.
Ore 10:00 arrivo a Campo di Giove, per la prima sosta intermedia di giornata. Dalla stazione si raggiunge a piedi in cinque minuti piazza Duval e l’antico Palazzo Nanni, da cui prende forma il grazioso centro storico intricato di vicoli e archi nella parte alta del paese. Sul posto ristoro e esposizione di prodotti tipici e di artigianato locale.
Ore 11:50 partenza del treno storico, si supera la Majella arrivando sugli Altipiani Maggiori d’Abruzzo e si giunge alla stazione di Palena, in quota a 1258 mt. sugli Altipiani Maggiori d’Abruzzo, nel punto più panoramico e freddo della tratta. Breve sosta per ristoro e per immortalare uno degli scenari più caratteristici della giornata.
Ore 12:40 partenza del treno storico, si attraversa un lungo tratto rettilineo allo scoperto, mantenendosi costantemente sopra i 1200 mt. di quota e alle 13.10 si arriva a Roccaraso. Sosta in paese per tempo libero, pranzo in ristorante e svago presso le strutture ricreative e di sport invernale (Palaghiaccio o l’Ombrellone). In stazione su richiesta visita con illustrazione della mostra fotografica d’epoca allestita nelle sale d’attesa. Il centro del paese si raggiunge in pochi minuti a piedi, lungo via Roma e Piazza Leone. Per il Palaghiaccio si prosegue dalla stazione in uscita dal paese, 200 mt. circa. Pattinaggio, servizio bar e ristoro, svago per adulti e bambini. Per l’Ombrellone: arrivati nel centro del paese (piazza Leone e Comune di Roccaraso), si prosegue seguendo la strada in salita direzione impianti sci, per circa 400 mt. Attività sulla neve, servizio bar e ristoro. Possibilità di noleggio bob e ciaspole .
Ore 16:30 Partenza del treno storico dalla stazione di Roccaraso per rientrare a Sulmona.
Ore 17:50 rientro finale a Sulmona. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 105,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Biglietto treno storico – Pranzo in ristorante a Roccaraso – Bevande incluse – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

LA TRANSIBERIANA D’ITALIA – PRANZO INCLUSO

LA TRANSIBERIANA D’ITALIA – PRANZO INCLUSO

1 giorno – CONFERMATA
5 aprile 2020


DESCRIZIONEUn percorso su un treno storico lungo binari antichi che attraversano l’Appennino abruzzese e molisano, tra paesaggi innevati e panorami mozzafiato.
TRANSIBERIANA D’ITALIA: tutta la giornata in un treno storico che percorre l’intera tratta da Sulmona a Isernia, un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati di ferrovia e non solo. La linea ferroviaria che unisce Isernia a Sulmona, e prosegue a nord verso L’Aquila e Rieti è di gran lunga la più “alpina” d’Italia. Inaugurata nel 1897, misura 129 chilometri, e include 103 tra ponti e viadotti, e ben 54 gallerie. La sorvegliano i monti Marsicani e la Majella, e più a nord ci si avvicina al Gran Sasso. In tutte le stagioni i passeggeri, oltre a immergersi in un paesaggio magnifico, possono degustare prodotti tipici, ascoltare musica popolare dal vivo, visitare borghi medievali, partecipare a passeggiate a piedi o con le ciaspole. A Isernia, l’associazione Le Rotaie ha creato un piccolo museo ferroviario.
PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle 04.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di Sulmona. Arrivo e alle ore 08.30 partenza con il treno storico da Sulmona, itinerario panoramico risalendo la Valle Peligna e il Colle Mitra per entrare nel territorio del Parco Nazionale della Majella.
Ore 10.00 sosta intermedia del treno storico presso la stazione di Palena, sul Valico della Forchetta a quota 1258 mt s.l.m. Sul posto esposizioni di prodotti tipici delle aziende agricole della zona, nello spettacolare scenario del Quarto di Santa Chiara.
Ore 11.00 partenza del treno storico, si attraversano gli Altopiani Maggiori d’Abruzzo fino a scendere sulla Valle di Sangro, superando il confine di regione tra Abruzzo e Molise.
Ore 13.10 Arrivo alla stazione di Isernia, capolinea della Transiberiana d’Italia. Pranzo in ristorante. Discesa per i viaggiatori che vogliono trascorrere la sosta prolungata di giornata sul posto. All’uscita della stazione sulla sinistra Corso Garbaldi in discesa ci conduce all’ingresso del centro storico, con la sua antica e monumentale Fontana Fraterna e la statua dedicata a Celestino V, il papa molisano eremita in Abruzzo e incoronato a L’Aquila, unendo così le due regioni. Da non perdere Piazza Sant’Andrea con la Cattedrale di San Pietro Apostolo, i vicoli ricchi di storia e tradizioni, i ristoranti caratteristici, oltre alla città sotterranea che ospita l’antico acquedotto romano. Fuori dalla città, il Museo Nazionale del Paleolitico, presso un sito antichissimo di reperti che provano la presenza dell’uomo a circa 700.000 anni fa!
Ore 17.30 partenza del treno storico dalla stazione di Isernia
Ore 20.45 rientro finale a Sulmona. Inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 105,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Biglietto treno storico – Pranzo in ristorante ad Isernia – Bevande incluse – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

Fantastico week end con la TRANSIBERIANA D’ITALIA: SULMONA, la città dei confetti / Alla scoperta della città medievale di PACENTRO

Fantastico week end con la TRANSIBERIANA D’ITALIA: SULMONA, la città dei confetti / Alla scoperta della città medievale di PACENTRO


2 giorni- IN VIA DI CONFERMA
25 aprile 2020 – 26 aprile 2020


DESCRIZIONE TRANSIBERIANA D’ITALIA: è la linea ferroviaria panoramica che da Sulmona, in provincia dell’Aquila, passa per Roccaraso, una località della Comunità montana Alto Sangro, e che poi arriva a Campo di Giove, nel cuore del Parco Nazionale della Majella. Si tratta di una storica tratta ferroviaria, dismessa dalle corse ordinarie. Una ferrovia tortuosa e difficile che attraversa montagne e strette gole. Partendo da Sulmona a 328 metri di altitudine raggiunge la quota più alta dello stivale con i 1.268,82 metri. Percorre il cosiddetto Cammino del perdono. Il viaggio attraverso l’Abruzzo da Sulmona a Palena è un percorso esperienziale inedito, che conduce alla scoperta degli itinerari del gusto, della cultura, dell’arte, della vacanza attiva e del divertimento. Un tracciato spettacolare che da solo vale un viaggio, attraverso centri abitati grandi e piccoli, dove la storia ha lasciato numerose e pregevoli tracce insieme a tradizioni artigianali ancora oggi praticate. A bordo di un convoglio storico con carrozze “centoporte” e “terrazzini” realizzate tra il 1920 e 1930, trainate dal locomotore diesel D445.1145 per l’occasione colorato con la classica livrea FS verde e marrone, si può rivivere tutta l’atmosfera di quasi un secolo fa, quando i viaggiatori prendevano posto su quelle stesse panche di legno.
SULMONA: è una città che svela i suoi segreti passo dopo passo con la sua storia, arte e dolcezza. E’ la città che ha dato i natali a Publio Ovidio Nasone, cantore dell’amore e delle Metamorfosi. Infatti passeggiando per il corso e i vicoli sarà come sentirsi protagonisti mentre la storia riempie gli scorci con palazzi antichi, monumenti e piazze tutte da scoprire. La patria del confetto che oltre ad essere un prodotto tipico locale, rappresenta uno degli aspetti più significativi della storia e della cultura della città. Degni di nota sono: Piazza Maggiore, Fontana del Vecchio, Corso Ovidio, Santa Maria della Tomba, San Francesco della Scarpa, il complesso monumentale della SS. Annunziata.
PACENTRO: il borgo medievale di Pacentro si inserisce nel suggestivo scenario del Parco nazionale della Majella e nella splendida Valle Peligna, caratteristiche che gli hanno conferito nel corso del tempo un posto tra “I Borghi più belli d’Italia” e che lo rendono una delle località più interessanti d’Abruzzo. Questo paese, balzato alle cronache per aver dato i natali alla famiglia Ciccone, la famiglia della famosa popstar Madonna, è diventato ormai uno dei posti più visitati della regione dai turisti per la bellezza dei suoi vicoli, delle chiesette, del suo centro storico che porta i segni di un passato alquanto travagliato. Tutto il centro storico è disseminato di piccoli “gioielli” di arte e architettura, a partire dall’antica chiesa di San marcello, fino ad arrivare agli eleganti palazzi signorili come Palazzo Tonno, Palazzo La Rocca e molti altri. Alla sommità del borgo, nei dintorni del castello, è situato anche un lavatoio, costruito con lastroni di pietra, dove le donne arrivavano da tutto il paese per lavare i panni trasportati nei caratteristici bacili di rame.
PROGRAMMA

25/04/2020 – PARTENZA / TRANSIBERIANA D’ITALIA / SULMONA
Appuntamento dei partecipanti alle 05.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di Sulmona. Arrivo e alle ore 09.00 partenza con il treno storico da Sulmona; Ore 10:00 arrivo a Campo di Giove, per la prima sosta intermedia di giornata. Ore 11:30 partenza del treno storico, si supera la Majella arrivando sugli Altipiani Maggiori d’Abruzzo e si giunge alla stazione di Palena, in quota a 1258 mt. sugli Altipiani Maggiori d’Abruzzo, nel punto più panoramico della tratta. Ore 12:40 partenza del treno storico,E alle 13.10 si arriva a Roccaraso. Sosta in paese per tempo libero e pranzo nei ristoranti locali. Nel pomeriggio, alle ore 15:00 dalla stazione di Roccaraso, possibilità di visita guidata con bus A/R al Sacrario di Pietransieri, frazione a 4 km da Roccaraso, luogo simbolo dell’eccidio nazista del 21 novembre 1943, dove riposano le 128 vittime. Ore 17:30 Partenza del treno storico dalla stazione di Roccaraso per rientrare a Sulmona alle ore 18.50. Trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.

26/04/2020 – SULMONA / PACENTRO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Visita con guida della città di Sulmona e di un Confettificio. Pranzo in ristorante. Trasferimento a Pacentro e visita del borgo. Ultimate le visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 255,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Biglietto treno storico – Sistemazione in Hotel 4* in camera 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione – Bevande ai pasti – Pranzo in ristorante a Sulmona – Guida come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: – Il pranzo del 25/04 e la cena del 26/04 – Eventuale tassa di soggiorno – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10.00 (include assicurazione medico – bagaglio)

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.