Archivi tag: Parma

Nel cuore dell’Emilia. PARMA – GRAZZANO VISCONTI – CASTEL L’ARQUATO – BRESCELLO – GUALTIERI – REGGIO EMILIA

Nel cuore dell’Emilia. PARMA – GRAZZANO VISCONTI – CASTEL L’ARQUATO – BRESCELLO – GUALTIERI – REGGIO EMILIA


PASQUA 2021
3 aprile 2021 – 5 aprile 2021


PROGRAMMA

03/04/2021 – PARTENZA / PARMA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 06:00 a MACERATA, a seguire altre località richieste. Incontro col il pullman e partenza alla volta di PARMA. Arrivo, incontro con la guida e visita. PARMA è una delle città più belle d’Italia. E lo sa. Basta vedere con quanta cura e attenzione è tenuta. La prima volta ci si va per curiosità. Poi si continua… per amore. Inutile resistere: questo luogo esercita sensualità o meglio, sensorialità, perché appaga tutti i sensi e una raffinata gioia di vivere. Non è un caso che Parma sia la capitale mondiale della musica e della gastronomia d’eccellenza. Giuseppe Verdi, il più grande musicista di tutti i tempi, è nato qui. E’ città di aristocratiche tradizioni culturali, ricca di monumenti insigni, di preziose opere d’arte e delle memorie del suo passato di capitale, famosa nel nome dei suoi figli più illustri o degli artisti che qui lasciarono importanti lavori – basti ricordare Benedetto Antelami, il Correggio, il Parmigianino, Verdi e Toscanini. Molti furono anche i poeti, gli scrittori, i cineasti che ad essa si ispirarono, primo fra tutti Stendhal che la sognò fantastica nelle pagine della sua “Chartreuse”. Ne fanno una città unica le testimonianze – fra le massime – del suo grande periodo artistico e le istituzioni di civiltà per cui la città fu illustre in Europa, le signorie dei Farnese e dei Borbone, per cui Parma, nel XVIII secolo, poteva essere definita “l’ Atene d’Italia”, con l’illuminato governo di Maria Luigia d’Austria. Trasferimento in Hotel (nei dintorni). Cena e pernottamento.

04/04/2021 – GRAZZANO VISCONTI / CASTELL’ARQUATO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Partenza per GRAZZANO VISCONTI e visita libera. E’ un borgo “medievale”, immaginario e paradigmatico, nato cent’anni fa. Solo nel Novecento i Visconti rientrarono nella storia di Grazzano, quando Duca Giuseppe di Modrone, “uomo coltissimo di gusti raffinati e di idee ben chiare” volle sottolineare i legami tra il blasone della famiglia ed i possedimenti piacentini, con un progetto volto a sostituire le umili costruzioni attorno al castello e alla chiesa di con edifici che ricordassero nello stile quattrocentesco dell’epoca di nascita del borgo. In pochi anni, intense opere di ricostruzione e ristrutturazione donarono a Grazzano l’elegante aspetto di borgo medioevale che conserva tutt’ora. Un progetto che ai tempi non mancò di suscitare vivaci polemiche e velenose critiche ma che oggi offre uno scenario incantevole. Passeggiando tra le viuzze medievali è facile imbattersi in scorci suggestivi di case affrescate o in una delle diverse botteghe artigianali specializzate nella lavorazione del ferro battuto. Impreziosiscono Grazzano, oltre al castello, la Corte Vecchia, il monastero, il palazzo dell’Istituzione e l’albergo del Biscione. Trasferimento a CASTELL’ARQUATO e visita con guida: bellissimo borgo medioevale e città d’arte, situato sulle prime alture della Val D’Arda. Il centro storico si é sviluppato sulla riva sinistra del torrente Arda e non ha subito negli anni modifiche degne di nota. Un borgo in cui cultura, storia, ricchezze naturalistiche e gastronomia si fondono in una armonia perfetta. Offre diversi splendidi monumenti: l’imponente Torrione Farnesiano, il Palazzo del Duca con l’omonima fontana, la maestosa Rocca Viscontea e la Piazza Monumentale in cui sono rappresentati i tre poteri del medioevo: il potere religioso (la Collegiata), il potere militare (la Rocca), il potere politico (il Palazzo del Podestà). In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

05/04/2021 – BRESCELLO / GUALTIERI / REGGIO EMILIA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata, dedicata alla visita di: BRESCELLO, il paese, scelto dalla Cineriz per girare i celebri film della “Don Camillo e Peppone” con Gino Cervi e Fernandel oggi è diventato un museo a cielo aperto dei cimeli di quei films: la campana, del film “Don Camillo Monsignore… ma non troppo”, il carro armato utilizzato nel film “Don Camillo e l’On. Peppone, il Cristo di Don Camillo, opera realizzata appositamente per le riprese cinematografiche è custodito nella chiesa di Santa Maria Nascente; l’ampia piazza, contornata dalla chiesa, dal municipio e da una serie di portici, ha rappresentato il palcoscenico ideale per le avventure del prete e del sindaco più famosi del mondo. Naturalmente Brescello non è solo il paese di Don Camillo, ma anche una cittadina ricca di storia e di arte. GUALTIERI, piccola capitale emiliana, è uno dei paesi più ricchi di testimonianze storiche della Bassa reggiana. In piazza Bentivoglio si affacciano il Palazzo omonimo, la Collegiata di Santa Maria Della Neve e la Torre Civica. La piazza è un perfetto quadrato di cento metri di lato, coronato per tre lati da ariosi portici movimentati da 69 arcate. Il complesso presenta sia elementi di tipo rinascimentale sia di tipo barocco. REGGIO EMILIA, è conosciuta come Città del Tricolore, qui, nel 1797, fu adottato il vessillo che divenne poi bandiera nazionale. Nel XI secolo è in terra reggiana il cuore della contea di Matilde; più tardi figure importanti ne segnano il Rinascimento, dal Boiardo all’Ariosto, il grande poeta dell’Orlando Furioso. Si potranno ammirare: Piazza Prampolini, più nota come Piazza Grande, con la statua del Torrente Crostolo, la Cattedrale, il Battistero e il Palazzo Municipale, il Broletto, Piazza San Prospero con la Basilica dedicata al Santo protettore, la Basilica della Madonna della Ghiara, testimonianza del barocco emiliano, che custodisce preziose opere d’arte, come la Crocifissione del Guercino, oltre ad un ciclo di affreschi sulle figure femminili dell’antico testamento, Piazza Martiri con il Teatro Municipale, ecc.. Ultimate le visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per ristoro. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 pax) € 390,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle, in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 03/04 al pranzo del 05/04 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite come da programma – Capogruppo.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 03/04 e la cena del 05/04 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Supplemento camera singola: € 60,00

ASSICURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E PROTEZIONE COVID € 20,00


PARMA: capitale della bellezza – COLORNO: la Versailles parmense – ROCCA DI FONTANELLATO: capolavoro Parmigianino – TORRECHIARA: il castello degli innamorati – l’incanto del LABIRINTO DELLA MASONE

PARMA: capitale della bellezza – COLORNO: la Versailles parmense – ROCCA DI FONTANELLATO: capolavoro Parmigianino – TORRECHIARA: il castello degli innamorati – l’incanto del LABIRINTO DELLA MASONE


MAGGIO 2021
8 maggio 2021 – 9 maggio 2021


DESCRIZIONE

PARMA: è una delle città più belle d’Italia. Non è un caso che Parma sia la capitale mondiale della musica e della gastronomia d’eccellenza. Giuseppe Verdi, il più grande musicista di tutti i tempi, è nato qui. Parma non assomiglia a nessuna delle tante belle città di media grandezza che attirano i visitatori in Italia. Essa è città di aristocratiche tradizioni culturali, ricca di monumenti insigni, di preziose opere d’arte e delle memorie del suo passato di capitale, famosa nel nome dei suoi figli più illustri o degli artisti che qui lasciarono importanti lavori – basti ricordare Benedetto Antelami, il Correggio, il Parmigianino, il Bodoni, Bottesini, Verdi e Toscanini. Ne fanno una città unica le testimonianze – fra le massime – del suo grande periodo artistico e le istituzioni di civiltà per cui la città fu illustre in Europa, le signorie dei Farnese e dei Borbone, per cui Parma, nel XVIII secolo, poteva essere definita “l’ Atene d’Italia”, l’illuminato governo di Maria Luigia d’Austria.

REGGIA DI COLORNO: è un’elegante e monumentale struttura architettonica, con oltre 400 sale, corti e cortili ed è circondata da un meraviglioso giardino alla francese. Un tempo abitata dai Sanseverino, dai Farnese, dai Borbone e da Maria Luigia d’Austria, oggi ospita mostre temporanee e manifestazioni culturali. Affascinanti sono gli appartamenti del Duca e della Duchessa e la Sala Grande, la neoclassica Cappella di San Liborio, con le tele di celebri artisti e l’organo Serassi con ben 2898 canne, utilizzato nell’annuale Stagione Concertistica; l’appartamento nuovo del Duca Ferdinando e l’Osservatorio Astronomico.

BORGO E ROCCA DI FONTANELLATO: e’ uno dei paesi più famosi della classica bassa padana, reso ricco dalla presenza della famiglia Sanvitale che ne ha lasciato la traccia più evidente nella Rocca. Visitando Fontanellato si ha un assaggio della vita lenta e tranquilla della pianura, dei suoi luoghi d’arte e della sua squisita cucina. Al centro del borgo si erge maestosa la Rocca Sanvitale, circondata da ampio fossato colmo d’acqua: racchiude uno dei capolavori del manierismo italiano, la saletta dipinta dal Parmigianino nel 1524 con il mito di Diana e Atteone. All’interno della Rocca ancora intatto l’appartamento nobile dei Sanvitale e l’unica camera ottica in funzione in Italia. In una apposita ala del Castello da marzo 2015 è visibile lo Stendardo della Beata Vergine di Fontanellato ritrovato, il grande drappo in damasco rosso lungo 5 metri e alto 4 metri datato tra il 1654 ed il 1656.

LABIRINTO DELLA MASONE: il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci è uno straordinario parco culturale con il più grande labirinto al mondo di bambù. Ospita spazi culturali per più di 5.000 metri quadrati, destinati alla collezione d’arte di Franco Maria Ricci (circa 500 opere dal Cinquecento al Novecento) e a una biblioteca dedicata ai più illustri esempi di tipografia e grafica. Il Labirinto della Masone con pianta a stella copre 7 ettari di terreno ed è realizzato interamente con piante di bambù di specie diverse, circa 200 mila, tra i 30 centimetri e i 15 metri – un percorso in cui inoltrarsi e perdersi per fantasticare e riflettere! Al centro del Labirinto si trova una piazza di duemila metri quadrati contornata da porticati e ampi saloni: ospita concerti, feste, esposizioni e altre manifestazioni culturali. Prospiciente la piazza, una cappella a forma piramidale ricorda il labirinto come simbolo di fede.

CASTELLO DI TORRECHIARA: “Incantevole nido d’amore” voluto dal nobile Pier Maria Rossi a metà del ‘400 per l’amante Bianca Pellegrini e superba scenografia dell’amore cinematografico del capitano Navarre per la sua lady Hawke, interpretata da Michelle Pfeiffer. L’interno offre al visitatore un tripudio di sale affrescate, tra le quali spicca la Camera D’Oro, il cui nome deriva dalle foglie di oro zecchino che un tempo rivestivano le formelle alle pareti. La stanza conserva ancora oggi scene del rituale dell’amore cavalleresco e la celebrazione del legame tra Bianca e Pier Maria. Vi si riconoscono gli stemmi dei due amati, due cuori con le frasi Digne et in aeternum (degnamente e in eterno) e Nunc et semper (ora e per sempre), a testimonianza dell’eternità del loro amore terreno. Di altissima qualità sono anche gli affreschi degli altri ambienti: le sale di Giove, degli Angeli, il magnifico salone degli acrobati. L’intero complesso, che avvicenda a queste preziosissime sale suggestivi ambienti di servizio quali le cucine e le scuderie, è distribuito su due piani attorno al prestigioso Cortile d’Onore, oggi teatro di importanti spettacoli ed eventi estivi.

PROGRAMMA01/05/2021 – PARTENZA / PARMA / REGGIA DI COLORNO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di PARMA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite: PARMA e REGGIA DI COLORNO. In serata, sistemazione in Hotel (nei dintorni), cena e pernottamento.

02/05/2021 – FONTANELLATO / LABIRINTO DELLA MASONE / CASTELLO DI TORRECHIARA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per Fontanellato e giornata dedicata alle visite con guida di FONTANELLATO, LABIRINTO DELLA MASONE, CASTELLO DI TORRECHIARA. Ultimate le visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (min. 30 pax) € 210,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del 01/05 alla prima colazione del 02/05 – Le bevande alla cena – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 01/05 e i pasti del 02/05 – Eventuale tassa di soggiorno, da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Supplemento camera singola: € 25,00

Assicurazione medica e, bagaglio e copertura covid € 10,00