Archivi tag: Musei Vaticani

Evento straordinario, a numero chiuso! LE VILLE PONTIFICIE DI CASTEL GANDOLFO – Musei Vaticani e Cappella Sistina PARTENZA COMPLETA, NUOVA DATA IL 30 SETTEMBRE

Evento straordinario, a numero chiuso! LE VILLE PONTIFICIE DI CASTEL GANDOLFO – Musei Vaticani e Cappella Sistina PARTENZA COMPLETA, NUOVA DATA IL 30 SETTEMBRE

1 giorno – sabato
16 settembre 2017

DESCRIZIONELe Ville Pontificie di Castel Gandolfo aprono le porte al grande pubblico. A partire da settembre 2016, ogni sabato, i turisti potranno visitarne i Giardini con un treno dedicato che partirà dalla stazione interna alle Mura Vaticane, dopo la visita dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina, all’interno di un’unica proposta turistica. L’apertura dei palazzi papali di Castel Gandolfo fortemente voluta dal Pontefice Jorge Mario Bergoglio, permetterà ai turisti di poter visitare luoghi come la Fattoria Pontificia, da cui provengono i prodotti agricoli della mensa papale e i maestosi Giardini di Villa Barberini, con gli straordinari resti della residenza di campagna dell’Imperatore Domiziano. Si estendono per 55 ettari su una lingua di terra che dal cuore della cittadina di Castel Gandolfo si protrae sino ad Albano, le Ville Pontificie sono “zona extraterritoriale” dello Stato della Città del Vaticano. Esse si sviluppano sul versante sud occidentale del Lago di Albano, affacciandosi in posizione dominante sul Tirreno, proprio sopra i resti dell’Albanum Domitiani: una tra le più famose e grandiose ville dell’antichità, voluta dall’imperatore Domiziano (81-96 d.C.) come sua residenza di campagna. Il sito delle Ville Pontificie ha mantenuto nei secoli un destino importante, perché prima di divenire la meta estiva di molti Papi, è qui che sorgeva la leggendaria città di Alba Longa, che Tito Livio, Svetonio e Marziale hanno descritto come all’origine di Roma, per aver dato i natali ai gemelli Romolo e Remo. Incantevoli in qualsiasi stagione dell’anno, le Ville Pontificie sono il risultato dell’unione di diverse proprietà. Al seicentesco Giardino del Moro, direttamente collegato al Palazzo Apostolico che Urbano VIII Barberini (l623-1644) fece realizzare trasformando l’antica rocca sottratta ai Savelli per non aver onorato un debito, nel 1773 è stata annessa Villa Cybo, acquistata dall’omonimo Cardinale Camillo; mentre Villa Barberini, fatta costruire nel 1631 dal principe Taddeo, è pervenuta in forza del Trattato Lateranense del 1929. Rimasti abbandonati per settant’anni, in seguito alla fine dello Stato Pontificio (1870), a partire dal 1932 il Palazzo e le Ville Pontificie hanno subito una consistente trasformazione, volta a ristabilire l’antico ruolo di luogo di villeggiatura papale. Eccezionale e suggestivo è il percorso che si snoda nel contesto naturalistico ed archeologico, che dal Giardino della Magnolia si estende fino alle terrazze panoramiche del Giardino del Belvedere, passando tra le rovine del Teatro e i resti del Criptoportico imperiale.
PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di ROMA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo alla CITTA’ DEL VATICANO. Alle ore 08:00 ingresso senza fila e visita con audio guida dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina. Negli indimenticabili ambienti che ospitano le numerose sezioni dei Musei Vaticani, costituitisi per volontà dei papi degli ultimi cinque secoli, si possono ammirare le opere dei più grandi artisti di tutti i tempi. Le Gallerie degli Arazzi e quella delle Carte Geografiche conducono il visitatore verso il capolavoro michelangiolesco per eccellenza, la Cappella Sistina, quella in cui, da secoli, si riunisce il Conclave per l’elezione di un nuovo papa.. L’immane volta con le scene della Genesi, realizzata dal grande Maestro agli inizi dei Cinquecento in soli quattro anni e senza aiuti di bottega, è il primo atto dell’Umanità, mentre la parete di fondo, databile al periodo 1536-1540, ne è il tragico epilogo. Alle ore 10:00 trasferimento al treno a piedi attraverso i Giardini Vaticani con audioguida. Partenza su convoglio elettrico per Castelgandolfo. Arrivo e alle ore 12:30 visita del Palazzo Apostolico con audio guida dedicata. Ore 13:30 termine della visita e tempo libero. Ore 15:30 visita su mezzo ecologico delle Ville Pontificie / Villa Barberini con audio guida. Ore 16:30 termine della visita. Ore 17:10 appuntamento alla stazione di Castel Gandolfo, e partenza alle ore 17:24. Rientro in treno alla stazione di Roma San Pietro. Partenza in pullman per il rientro. Sosta lungo il percorso per il ristoro e per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 90,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Ingresso senza fila e visita dei Musei Vaticani / Cappella Sistina con audioguida dedicata – Passeggiata ai Giardini Vaticani con audioguida dedicata – Viaggio di andata e ritorno in treno, su convoglio elettrico, a/r – Visita su mezzo ecologico del Giardino di Villa Barberini con audioguida dedicata – Visita di Palazzo Apostolico con audioguida dedicata – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

NOTE

- Vista la particolarità dell’evento, a numero chiuso, consigliamo di prenotare quanto prima
– Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

 

ROMA Città del Vaticano – Musei Vaticani e CAPPELLA SISTINA – La Basilica di San Pietro / Castel Sant’Angelo

ROMA Città del Vaticano – Musei Vaticani e CAPPELLA SISTINA – La Basilica di San Pietro / Castel Sant’Angelo

1 giorno – domenica
29 ottobre 2017

PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 03,00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di ROMA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo ed incontro con la guida che seguirà il gruppo per tutta la giornata. Il cuore delle visite sarà il territorio della CITTA’ DEL VATICANO: una piccolissima enclave nel territorio della Repubblica Italiana. Parte integrante del tessuto urbanistico di Roma, essa è uno dei luoghi più visitati al mondo: accoglie infatti, al suo interno, il grande complesso dei Musei Vaticani, la Basilica di San Pietro con la superba piazza antistante, la residenza papale, i Giardini Vaticani e molto altro ancora. In mattinata visita dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina. Negli indimenticabili ambienti che ospitano le numerose sezioni dei Musei Vaticani, costituitisi per volontà dei papi degli ultimi cinque secoli, si possono ammirare le opere dei più grandi artisti di tutti i tempi:.La Pinacoteca è un’eccezionale raccolta di dipinti di Giotto, Leonardo, Raffaello, Caravaggio… per non citarne che alcuni!. All’arte classica sono dedicate intere sezioni, quale quella Etrusco-Gregoriana, quella Pio-Clementina: una sosta nel Cortile del Belvedere consente di ammirare capolavori come il “Laocoonte”, l’Apollo del Belvedere”, il “Perseo” di Canova; la Sala Rotonda offre una splendida panoramica sulla scultura romana, così come la Galleria dei Candelabri. Le Gallerie degli Arazzi e quella delle Carte Geografiche conducono il visitatore verso il capolavoro michelangiolesco per eccellenza, la Cappella Sistina, quella in cui, da secoli, si riunisce il Conclave per l’elezione di un nuovo papa.. L’immane volta con le scene della Genesi, realizzata dal grande Maestro agli inizi dei Cinquecento in soli quattro anni e senza aiuti di bottega, è il primo atto dell’Umanità, mentre la parete di fondo, databile al periodo 1536-1540, ne è il tragico epilogo. Piazza San Pietro, meraviglioso spazio barocco, concepito dal Bernini come abbraccio della Chiesa ai suoi fedeli, accoglie ogni giorno i migliaia di visitatori che varcano la soglia della Basilica di San Pietro. Anch’essa realizzata da Michelangelo, si impone per le sue dimensioni, nonché per la ricchezza del suo interno. Basti pensare all’enorme cupola e al sottostante Baldacchino che cela, alla base, la tomba dell’Apostolo Pietro; alla “Gloria” del Bernini; alla “Pietà” giovanile del Buonarroti nella prima cappella a destra, entrando in basilica. Nel pomeriggio visita di Castel Sant’Angelo. Realizzato dall’architetto Demetriano nei primi decenni del 2° sec. d.C. per ordine dell’imperatore Adriano, esso era destinato ad accogliere le tombe dei membri della famiglia imperiale. Per accedervi Adriano fece costruire l’antistante ponte Elio, detto poi Ponte Sant’Angelo. Nel corso dei secoli l’enorme struttura del mausoleo cambiò più volte destinazione, divenendo fortezza, prigione e residenza papale e si arricchì pertanto di sontuose sale affrescate. Splendida la visuale sulla città dalla terrazza posta a coronamento dell’edificio. Alle ore 18.30 circa, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi
NOTA: vista la grande ed imprevedibile affluenza di pellegrini in occasione dell’Anno Santo, all’uscita del Musei Vaticani la guida fornirà spiegazioni sulla Basilica di San Pietro all’esterno, poi i partecipanti avranno tempo a disposizione per entrare individualmente all’interno. In orario da concordare poi si procederà verso Castel Sant’Angelo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 63,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Guida per tutte le visite, come da programma – Auricolare per Musei Vaticani – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita (ai Musei Vaticani ultima domenica del mese ingresso gratuito) – I pasti – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

NOTALe prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

Evento straordinario, a numero chiuso! LE VILLE PONTIFICIE DI CASTEL GANDOLFO – Musei Vaticani e Cappella Sistina

Evento straordinario, a numero chiuso! LE VILLE PONTIFICIE DI CASTEL GANDOLFO – Musei Vaticani e Cappella Sistina


1 giorno – sabto
16 settembre 2017


DESCRIZIONELe Ville Pontificie di Castel Gandolfo aprono le porte al grande pubblico. A partire da settembre 2016, ogni sabato, i turisti potranno visitarne i Giardini con un treno dedicato che partirà dalla stazione interna alle Mura Vaticane, dopo la visita dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina, all’interno di un’unica proposta turistica. L’apertura dei palazzi papali di Castel Gandolfo fortemente voluta dal Pontefice Jorge Mario Bergoglio, permetterà ai turisti di poter visitare luoghi come la Fattoria Pontificia, da cui provengono i prodotti agricoli della mensa papale e i maestosi Giardini di Villa Barberini, con gli straordinari resti della residenza di campagna dell’Imperatore Domiziano. Si estendono per 55 ettari su una lingua di terra che dal cuore della cittadina di Castel Gandolfo si protrae sino ad Albano, le Ville Pontificie sono “zona extraterritoriale” dello Stato della Città del Vaticano. Esse si sviluppano sul versante sud occidentale del Lago di Albano, affacciandosi in posizione dominante sul Tirreno, proprio sopra i resti dell’Albanum Domitiani: una tra le più famose e grandiose ville dell’antichità, voluta dall’imperatore Domiziano (81-96 d.C.) come sua residenza di campagna. Il sito delle Ville Pontificie ha mantenuto nei secoli un destino importante, perché prima di divenire la meta estiva di molti Papi, è qui che sorgeva la leggendaria città di Alba Longa, che Tito Livio, Svetonio e Marziale hanno descritto come all’origine di Roma, per aver dato i natali ai gemelli Romolo e Remo. Incantevoli in qualsiasi stagione dell’anno, le Ville Pontificie sono il risultato dell’unione di diverse proprietà. Al seicentesco Giardino del Moro, direttamente collegato al Palazzo Apostolico che Urbano VIII Barberini (l623-1644) fece realizzare trasformando l’antica rocca sottratta ai Savelli per non aver onorato un debito, nel 1773 è stata annessa Villa Cybo, acquistata dall’omonimo Cardinale Camillo; mentre Villa Barberini, fatta costruire nel 1631 dal principe Taddeo, è pervenuta in forza del Trattato Lateranense del 1929. Rimasti abbandonati per settant’anni, in seguito alla fine dello Stato Pontificio (1870), a partire dal 1932 il Palazzo e le Ville Pontificie hanno subito una consistente trasformazione, volta a ristabilire l’antico ruolo di luogo di villeggiatura papale. Eccezionale e suggestivo è il percorso che si snoda nel contesto naturalistico ed archeologico, che dal Giardino della Magnolia si estende fino alle terrazze panoramiche del Giardino del Belvedere, passando tra le rovine del Teatro e i resti del Criptoportico imperiale.
PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di ROMA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo alla CITTA’ DEL VATICANO. Alle ore 08:00 ingresso senza fila e visita con audio guida dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina. Negli indimenticabili ambienti che ospitano le numerose sezioni dei Musei Vaticani, costituitisi per volontà dei papi degli ultimi cinque secoli, si possono ammirare le opere dei più grandi artisti di tutti i tempi. Le Gallerie degli Arazzi e quella delle Carte Geografiche conducono il visitatore verso il capolavoro michelangiolesco per eccellenza, la Cappella Sistina, quella in cui, da secoli, si riunisce il Conclave per l’elezione di un nuovo papa.. L’immane volta con le scene della Genesi, realizzata dal grande Maestro agli inizi dei Cinquecento in soli quattro anni e senza aiuti di bottega, è il primo atto dell’Umanità, mentre la parete di fondo, databile al periodo 1536-1540, ne è il tragico epilogo. Alle ore 10:00 trasferimento al treno a piedi attraverso i Giardini Vaticani con audioguida. Partenza su convoglio elettrico per Castelgandolfo. Arrivo e alle ore 12:30 visita del Palazzo Apostolico con audio guida dedicata. Ore 13:30 termine della visita e tempo libero. Ore 15:30 visita su mezzo ecologico delle Ville Pontificie / Villa Barberini con audio guida. Ore 16:30 termine della visita. Ore 17:10 appuntamento alla stazione di Castel Gandolfo, e partenza alle ore 17:24. Rientro in treno alla stazione di Roma San Pietro. Partenza in pullman per il rientro. Sosta lungo il percorso per il ristoro e per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 90,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Ingresso senza fila e visita dei Musei Vaticani / Cappella Sistina con audioguida dedicata – Passeggiata ai Giardini Vaticani con audioguida dedicata – Viaggio di andata e ritorno in treno, su convoglio elettrico, a/r – Visita su mezzo ecologico del Giardino di Villa Barberini con audioguida dedicata – Visita di Palazzo Apostolico con audioguida dedicata – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

NOTE- Vista la particolarità dell’evento, a numero chiuso, consigliamo di prenotare quanto prima
– Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni