Archivi tag: LAGO DI GARDA

Il CASTELLO DI AVIO – MALCESINE E IL MONTE BALDO – IL SANTUARIO DELLA CORONA – IL LAGO DI GARDA

Il CASTELLO DI AVIO – MALCESINE E IL MONTE BALDO – IL SANTUARIO DELLA CORONA – IL LAGO DI GARDA

2 giorni
11 settembre 2021 – 12 settembre 2021


DESCRIZIONE

CASTELLO DI AVIO: un meraviglioso castello che racconta l’amore, ma anche storie di guerra, battaglie cruente e combattimenti feroci. E’ uno dei più noti, antichi e suggestivi monumenti fortificati del Trentino. Dalla sua posizione, sulle pendici del Monte Vignola, il castello domina tutta la valle Lagarina. Imperdibile il colpo d’occhio sull’imponente mastio, la poderosa cinta muraria e le cinque torri. Probabilmente presidio militare già in epoca longobarda, divenne proprietà della famiglia Castelbarco per passare in seguito ai veneziani nel 1441. Dal 1977 il castello è un Bene del FAI, che vi ha realizzato un’attenta opera di restauro. Entrando, attraverserete una porta-torre coronata da merli a coda di rondine. La mole della torre spicca tra le mura orientali: è la Picadora, chiamata così perché, secondo la tradizione, sulla terrazza venivano impiccati i condannati. All’interno, rimarrete incantati dagli splendidi cicli di affreschi di scuola veronese: La parata dei combattenti, sulle pareti della Casa delle Guardie, e La stanza dell’amore, eleganti decorazioni di gusto cortese nel mastio.
MALCESINE: situato ai piedi del Monte Baldo è arroccato intorno al suo Castello Scaligero, che attira numerosi visitatori grazie al museo della flora e della fauna, al suo giardino e alle terrazze, ai camminamenti e alle sale espositive, alla polveriera e al pozzo. Dalla sommità della sua torre, alta 24metri, si domina la vista sull’acqua, sulle due isolette, su Limone, su Riva del Garda e sulle Dolomiti. Le mura medievali con le antiche porte racchiudono le piazzette ed i vicoli tortuosi che conducono verso il porticciolo, abbellito da piccoli, suggestivi locali. Una Funivia, non lontana dal centro storico, sale fino al Baldo, conosciuto come l’ “Orto botanico naturale d’Europa” per le sue innumerevoli specie vegetali, talune risalenti a epoche precedenti l’ultima glaciazione. Da lassù il panorama è mozzafiato!
SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA CORONA: E’ senz’altro uno dei luoghi più suggestivi e mistici di tutta la nostra penisola. Meta di pellegrinaggio ormai da secoli, è tutto scavato nella viva roccia: due pareti, quella sinistra e l’abside, sono costituite dalla roccia stessa. Fino a pochi anni fa era raggiungibile solo a piedi con un cammino di circa 2 ore in pellegrinaggio, con la costruzione della strada, è diventato tutto più semplice infatti ora si arriva in navetta molto più velocemente. Un’atmosfera mistica, tra roccia e cielo, una chiesa che venne costruita nel cuore della montagna del Monte Baldo nel ‘500, in sito inaccessibile, per celebrare l’apparizione della statua dell’Addolorata mentre i turchi prendevano Rodi, dove l’effige era custodita. Molto spesso si va a caccia di bellezze al di fuori dei confini italiani, quasi ignorando la costante capacità di stupire del nostro Paese, basti pensare al Santuario della Corona!.
BARDOLINO: dire Bardolino significa evocare uno dei vini più rinomati e venduti al mondo. E’ difficile scindere questo piccolo borgo di origine romana dal vino Bardolino e dall’olio del Garda. Tantissime le cantine, aziende agricole e frantoi che accolgono visite tutto l’anno. Non dimentichiamo che proprio in questo territorio si trovano due noti musei: il Museo del Vino e Museum, quest’ultimo uno dei primi d’Italia dedicati unicamente al tema dell’olio. Imperdibile è la visita di due degli edifici religiosi tra i più suggestivi dell’intero lago: la chiesetta di San Zeno, rarissimo esempio di epoca carolingia, e la straordinaria chiesa di San Severo con testimonianze carolingie ma soprattutto romaniche.
LAZISE: Visitare Lazise significa effettuare un tour all’interno di un borgo antico, così antico da essere ricordato come il primo comune libero d’Italia per quando nel lontano 983 l’imperatore Ottone II le ha concesso diritti e privilegi. Ancora oggi Lazise conserva gran parte della mura medievali. La visita si snoda nel centro storico alla scoperta delle tre Porte della città e del Porto sul quale si affacciano i due edifici simbolo: la chiesetta di San Nicolò con suggestivi affreschi di scuola giottesca, la Dogana veneta, e utilizzata come darsena dagli Scaligeri e dogana sotto la Serenissima. PESCHIERA SUL GARDA, un viaggio attraverso secoli di storia! Tante le ricchezze di questo luogo così intriso di storia, che dal 2017 è stato inserito nella Lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme ad altre opere di difesa costruite dalla Repubblica di Venezia. La cittadina, sorta in posizione strategica là dove sfocia il Mincio, ha acquistato allora la sua suggestiva forma di una stella a cinque punte. L’itinerario guidato prenderà il via da Porta Brescia, edificata dalla Serenissima, la chiesa Parrocchiale di Martino, la Piazza d’Armi, l’imponente e celebre carcere militare, la suggestiva Porta Verona, il Ponte dei Voltoni dal quale si può ammirare il Canale di Mezzo.

PROGRAMMA

11/09/2021 – PARTENZA / MALCESINE / SANTUARIO DELLA CORONA / LAZISE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MALCESINE. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a MALCESINE, incontro con la guida, e visita intera giornata Malcesine, Santuario Madonna della Corona, Lazise. Pranzo libero. In serata, trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.
12/09/2021 – CASTELLO DI AVIO / LAZISE / PESCHIERA DEL GARDA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata. Mattino Visita Castello di Avio. Pranzo in ristorante. Pomeriggio visita di LAZISE e PESCHIERA. Verso le 18:00 inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (mIN. 30 Pax) € 225,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 11/09 al pranzo del 12/09 – Bevande ai pasti – Guida, come da programma – Navetta per Santuario – .Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Le entrate nei musei e nei luoghi di visita – il pranzo del primo giorno e la cena del secondo – le tasse di soggiorno (da saldare in loco) – tutto quanto non indicato alla voce 2la quota comprende”
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 25,00
Assicurazione medica, bagaglio e copertura covid € 10,00


LAGO DI GARDA

LAGO DI GARDA


UN FIORDO MEDITERRANEO !
8 agosto 2021 – 13 agosto 2021
e dal 15 al 20 agosto 2021


DESCRIZIONE

Il lago di Garda, con il suo clima mite e la perfetta temperatura delle acque sembra quasi un mare incastonato fra le Alpi e la pianura padana. Il lago è circondato da palme, oleandri, olivi e viti e le sue sponde lambiscono ben tre regioni – Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto. Tutt’intorno vi sorgono borghi pittoreschi, lidi e porticcioli, grandi centri pieni di vita, parchi e riserve naturali. Il lago di Garda è il luogo ideale per ritagliarsi una vacanza su misura: dagli amanti della natura, agli appassionati di sport, a chi vuole scoprire luoghi ricchi di storia e cultura.

LUOGHI DI VISITADESENZANO – SALO’ – GARDONE – RIVA DEL GARDA- CASCATA DEL VARONE – ARCO – TENNO – MALCESINE – GARDA – LIMONE – TORRI DEL BENACO – BARDOLINO – LAZISE – PESCHIERA – SIRMIONE – CASTELLARO LAGUSELLO
PROGRAMMA1° Giorno – PARTENZA / DESENZANO / SALO’ / GARDONE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di DESENZANO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita. L’itinerario di DESENZANO si snoda nel centro storico alla scoperta di Piazza Malvezzi e del Porto Vecchio, del castello in posizione sopraelevata, proseguendo all’interno del Duomo dedicato alla Maddalena, che conserva al suo interno, tra le altre opere, l’ “Ultima Cena” di Tiepolo. SALO’, località turistica di fama internazionale, è posta su un’incantevole golfo ai piedi del monte Bartolomeo, è la “capitale” dell’Alto Garda bresciano. Sul bellissimo Lungolago, all’altezza dell’imbarcadero, si notano “Il Palazzo della Magnifica Patria” ed “il Palazzo del Podestà” che testimoniano della nobile storia della città. Il centro storico, compreso tra piazza Carmine, la “Fossa” e il lungolago, è un fitto susseguirsi di strade, vicoli e piazzette con dimore signorili. GARDONE RIVIERA, ove sorge il VITTORIALE DEGLI ITALIANI, dove Gabriele d’Annunzio ha scelto di trascorrere gli ultimi suoi anni di vita, arricchendo e trasformando la dimora e il parco, dando vita a un libro di pietre vive. I 9 ettari di superficie del Giardino del Vittoriale custodiscono importanti testimonianze che descrivono l’indole e le imprese di D’Annunzio: il MAS 96 della Beffa di Buccari, il Velivolo SVA del volo su Vienna, la Fiat T4 della presa di Fiume, il Mausoleo dove è sepolto, la Prua della Nave Puglia, il Teatro. Questa parte monumentale e celebrativa è completata magistralmente grazie ai Giardini privati che custodiscono l’Arengo, ovvero la parte più sacra del Vittoriale con la limonaia, le tombe della moglie, della figlia, il cimitero dei cani e il suggestivo laghetto delle Danze. L’itinerario alla visita nel parco del Vittoriale vi farà scoprire anche l’esposizione permanente “D’Annunzio segreto”: vestiti, scarpe, lettere, oggetti e testimonianze appartenute al poeta, a lungo rimaste negli armadi e cassetti della Prioria e ora mostrati al vasto pubblico desideroso di conoscere l’intimità del Vate. In serata trasferimento in Hotel (zona Riva), cena e pernottamento.

2° Giorno – RIVA DEL GARDA / CASCATA DEL VARONE / ARCO / CANALE DI TENNO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: RIVA DEL GARDA, una delle località che gode di un fascino tutto particolare! Qui, infatti, il lago si restringe e si incunea tra le alte pareti rocciose del Monte Rocchetta: l’acqua è più fredda e più blu, il panorama risente delle vicine Dolomiti. RIVA, si affaccia sul lago ed è stretta tra le sue acque e il centro storico, che si insinua lungo la montagna. Il centro è Piazza 3 Novembre: qui si trova la Torre Apponale, il suo monumento più importante, il Palazzo del Comune ricostruito dai veneziani e il Palazzo Pretorio costruito dagli scaligeri. Merita una visita inoltre la Chiesa dell’Inviolata, un pregiato esempio di stile Barocco costruito nel 1603, il quartiere medievale del Marocco (da “marocche”, i cumuli di frana su cui sono sorti i palazzi), e il lungolago, circondato da bianche balaustre affacciate sull’acqua. CASCATA DEL VARONE:quando si parla di Parco del Varone si fa riferimento non ad una sola ma a tante attrazione. Due grotte, una cascata ed un parco botanico occupano tutta quest’area naturale dal fascino unico. All’interno di una forra naturale scavata dalla forza dell’acqua nel corso di ventimila anni precipita una cascata dall’altezza di cento metri che proviene dal lago di Tenno. ARCO, una cittadina medievale antichissima e suggestiva, arroccata a nord dell’Altogarda, incastonata tra le montagne, e dominata dai resti dell’antico castello che si protende dalla roccia della montagna. Grazie alla posizione invidiabile e al micro clima perfetto fu scelta dalla corte imperiale austriaca come residenza invernale e molti nobili seguirono l’esempio svernando ad Arco per curare molte malattie respiratorie. Ad Arco si trova l’ottocentesco Casinò Municipale, oggi importante centro congressi, ove soggiornò anche la principessa Sissi. LAGO DI TENNO: è un autentico scrigno di bellezza dove convivono al suo interno elementi naturalistici di grande pregio, quali l’azzurro turchese circondato da macchia mediterranea, pur se in un contesto alpino. CANALE DI TENNO, che è uno dei borghi più belli d’Italia, rappresenta innegabilmente un “unicum nel variegato panorama dei villaggi trentini, un prezioso borgo di montagna immerso nella morbida atmosfera mediterranea del Garda-Trentino. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento

3° Giorno – MALCESINE / LIMONE SUL GARDA
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: MALCESINE, situato ai piedi del Monte Baldo è arroccato intorno al suo Castello Scaligero, che attira numerosi visitatori grazie al museo della flora e della fauna, al suo giardino e alle terrazze, ai camminamenti e alle sale espositive, alla polveriera e al pozzo. Dalla sommità della sua torre, alta 24metri, si domina la vista sull’acqua, sulle due isolette, su Limone, su Riva del Garda e sulle Dolomiti di Brenta. Le mura medievali con le antiche porte racchiudono le piazzette ed i vicoli tortuosi che conducono verso il porticciolo, il Porto Vecchio, abbellito da piccoli, suggestivi locali. Una Funivia, non lontana dal centro storico, sale fino al Baldo, conosciuto come l’ “Orto botanico naturale d’Europa” per le sue innumerevoli specie vegetali, talune risalenti a epoche precedenti l’ultima glaciazione. Da lassù il panorama è mozzafiato! Trasferimento in traghetto a LIMONE SUL GARDA, l’ultimo paese della sponda bresciana, per chi sale da sud, è conosciuto come il Borgo dei Limoni, ad oggi è il comune più visitato del Lago di Garda. Si potranno ammirare edifici che hanno fatto la storia di Limone, come la stupenda Chiesetta di San Rocco, la cui piccola terrazza offre un punto panoramico per gli scatti fotografici più sensazionali oppure il sagrato della barocca Parrocchiale di San Benedetto, da cui si domina l’intera veduta del borgo e delle sue numerose LIMONAIE, ormai sotto la tutela delle Belle Arti, dove venivano coltivati gli agrumi il cui nome casualmente sarebbe coinciso con quello del luogo. Durante il suo viaggio in Italia nel settembre del 1786, Goethe, vedendole dalla sua imbarcazione le descrisse nel suo diario Viaggio in Italia. Da alcuni anni è stata ripristinata l’antica LIMONAIA DEL CASTEL, imperdibile è una visita delle sue terrazze e i numerosi alberi di agrumi, dai limoni agli aranci, dai mandarini ai pompelmi, dal tamarindo al bergamotto, dal kumquat al litchi. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno – TORRI DEL BENACO / GARDA / BARDOLINO / LAZISE
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: TORRI DEL BENACO Il nucleo antico della cittadina presenta ancora oggi antiche dimore, nobili palazzi e chiese. Sul porto di affaccia l’antico Palazzo della Gardesana, già sede del Consiglio della Gardesana dell’acqua in epoca veneziana, affiancato dalla Chiesa dei Caduti, con all’interno affreschi quattrocenteschi molto ben conservati, la Torre dell’orologio, che mostra un interessante quadrante cinquecentesco con la doppia numerazione, araba e romana. GARDA, si affaccia su uno splendido golfo, è dominata dalla Rocca, che sorge alle spalle della città. Fu la dominazione veneta a lasciare qui i segni più importanti nell’architettura residenziale o pubblica. L’impronta veneziana più marcata è data dal Palazzo del Capitano fu sede della Corporazione degli Originari, dal Palazzo Fregoso, passando poi per la cinquecentesca Loggia, un tempo darsena e belvedere di un enorme complesso cinquecentesco. BARDOLINO: dire Bardolino significa evocare uno dei vini più rinomati e venduti al mondo. E’ difficile scindere questo piccolo borgo di origine romana dal vino Bardolino e dall’olio del Garda. Tantissime le cantine, aziende agricole e frantoi che accolgono visite tutto l’anno. Non dimentichiamo che proprio in questo territorio si trovano due noti musei: il Museo del Vino e Museum, quest’ultimo uno dei primi d’Italia dedicati unicamente al tema dell’olio. Imperdibile è la visita di due degli edifici religiosi tra i più suggestivi dell’intero lago: la chiesetta di San Zeno, rarissimo esempio di epoca carolingia, e la straordinaria chiesa di San Severo con testimonianze carolingie ma soprattutto romaniche. LAZISE, Visitare Lazise significa effettuare un tour guidato all’interno di un borgo antico, così antico da essere ricordato come il primo comune libero d’Italia per quando nel lontano 983 l’imperatore Ottone II le ha concesso diritti e privilegi. Ancora oggi Lazise conserva gran parte della mura medievali. La visita si snoda nel centro storico alla scoperta delle tre Porte della città e del Porto sul quale si affacciano i due edifici simbolo: la chiesetta di San Nicolò con suggestivi affreschi di scuola giottesca, la Dogana veneta, citata una prima volta nel 1329, successivamente utilizzata come darsena dagli Scaligeri e dogana sotto la Serenissima. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

5° Giorno – PESCHIERA / SIRMIONE / CASTELLARO LAGUSELLO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di: PESCHIERA SUL GARDA, un viaggio attraverso secoli di storia! Tante le ricchezze di questo luogo così intriso di storia, che dal 2017 è stato inserito nella Lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme ad altre opere di difesa costruite dalla Repubblica di Venezia. La cittadina, sorta in posizione strategica là dove sfocia il Mincio, ha acquistato allora la sua suggestiva forma di una stella a cinque punte. L’itinerario guidato prenderà il via da Porta Brescia, edificata dalla Serenissima, la chiesa Parrocchiale di Martino, la Piazza d’Armi, l’imponente e celebre carcere militare, la suggestiva Porta Verona, il Ponte dei Voltoni dal quale si può ammirare il Canale di Mezzo. SIRMIONE, visitare significa scoprire la bellezza di questa penisola chiamata anche la perla del lago di Garda. Tante le ricchezze di questo luogo incantato, insignito nel 2014 del titolo di terzo Borgo più felice d’Italia. L’itinerario guidato prenderà il via dalla Rocca scaligera, edificata a partire dalla fine del XIII secolo dalla famiglia veronese dei Della Scala e che ancora conserva uno di migliori esempi di darsena della fine del XIV secolo. Si prosegue nel centro storico incontrando la chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maggiore, le celebri terme di Sirmione, la villa di Maria Callas ed arrivando nel punto più alto della penisola dove si trova la chiesa più antica di Sirmione, San Pietro in Mavino, le Grotte di Catullo, ovvero gli imponenti resti della villa romana più grande del nord Italia, edificati sulla punta della penisola, nel punto in assoluto più panoramico e suggestivo. Partenza per il Romantico CASTELLARO LAGUSELLO, uno dei borghi più belli d’Italia, piccolo paradiso medievale, con il castello ed il lago a forma di cuore; il piccolo centro abitato nasce nell’XI secolo come castelliere, cioè come presidio militare affacciato sul ‘lagusello’. Arrivo e passeggiata: entrando nel borgo dal lato settentrionale, si attraversa una porta sormontata da un’alta torre quadrata, incontriamo poi la chiesa barocca dedicata a San Nicola, le antiche mura guelfe, la pavimentazione in pietre di fiume, i sassi a vista della canonica e delle case. Partenza per il rientro. Sosta per la cena.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 pax) € 650,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati (4 notti) – Trattamento di mezza pensione, dalla cena del primo giorno alla prima colazione del quinto – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Battello per Limone del Garda – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: le entrate nei musei e nei luoghi di visita – i pranzi – le tasse di soggiorno (da pagare in loco) – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Supplemento camera singola: € 120,00

ASSICURAZIONE MEDICA E BAGAGLIO: € 20.00