Archivi tag: gran tour

Gran tour del Friuli Venezia Giulia: PALMANOVA – AQUILEIA – UDINE – CIVIDALE – TRIESTE – SPILIMBERGO – SAN DANIELE – GEMONA – VENZONE – GORIZIA – GRADISCA – REDIPUGLIA – PORDENONE

Gran tour del Friuli Venezia Giulia: PALMANOVA – AQUILEIA – UDINE – CIVIDALE – TRIESTE – SPILIMBERGO – SAN DANIELE – GEMONA – VENZONE – GORIZIA – GRADISCA – REDIPUGLIA – PORDENONE


TRA NATURA, ARTE, STORIA, CULTURA E TRADIZIONI
2 agosto 2021 – 7 agosto 2021
e dal 18 al 23 agosto 2021


PROGRAMMA

1° Giorno – PARTENZA / PALMANOVA / AQUILEIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00 a Macerata, a seguire località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PALMANOVA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. PALMANOVA, la “Città Stellata”, una città fortezza progettata e costruita dai veneziani per difendere i confini regionali dalle minacce straniere, soprattutto dei Turchi. È un modello di città unico nel suo genere, a forma di stella a nove punte perfettamente simmetrica, con una piazza centrale. Il suo centro storico si raggiunge attraverso tre Porte Monumentali, denominate Aquileia, Udine e Cividale e, da qualunque direzione si arrivi, il punto di sbocco è la Piazza Grande, l’antica piazza d’armi. La sua forma è un esagono perfetto su cui si affacciano eleganti e importanti palazzi, tra cui il Duomo, custode di opere di notevole interesse. Proseguimento per AQUILEIA. Le origini di Aquileia risalgono ai tempi dei romani e più precisamente al 181 a.C., in cui, come sappiamo, decadde per mano di Attila. Rinacque nei secoli successivi passando sotto il controllo della Serenissima e quindi di Venezia. La città conserva gioielli di architettura e resti archeologici del lontano passato ma che si possono ancora oggi visitare. Visita del centro storico e della splendida Basilica Patriarcale dedicata a Santa Maria Assunta, che si affaccia sulla storica Piazza Capitolo. Fu eretta su un edificio del IV secolo, al quale vennero effettuati nei secoli successivi numerosi ampliamenti. All’interno si possono ammirare i famosi mosaici paleocristiani del IV sec che costituiscono una tappa fondamentale nella storia dell’arte italiana. In serata trasferimento in Hotel (zona Udine), sistemazione, cena e pernottamento.

2° Giorno – UDINE / CIVIDALE DEL FRIULI
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata alla visita di UDINE, città dal fascino veneziano. Nel Settecento Udine fu la città di Giambattista Tiepolo che qui raggiunse la sua maturità artistica; si possono ammirare i suoi capolavori nelle Gallerie del Tiepolo ospitate nel bellissimo Palazzo Patriarcale,un tempo residenza dei Patriarchi d’Aquileia ed oggi dell’arcivescovo. La collezione comprende circa 700 opere, tra cui gli affreschi settecenteschi di Giambattista Tiepolo, che decorò il soffitto dello Scalone d’onore, la Galleria degli ospiti e la Sala rossa per volere dell’allora patriarca Dionisio Dolfin. Giro-città a piedi attraverso il caratteristico centro storico (il Colle del Castello, Piazza Libertà, Mercato Vecchio, Piazza Matteotti ecc.. Nel primo pomeriggio trasferimento a CIVIDALE DEL FRIULI, un piccolo comune in una bellissima zona collinare, sulle sponde del Natisone. Secondo gli scritti Cividale è stata fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii;. in seguito divenne la capitale longobarda del Friuli. Sito UNESCO dal 2011 e capofila del Progetto “Italia Langobardorum”, Cividale permette di accostarsi al mondo longobardo soprattutto dell’ VIII° sec. con il Tempietto Longobardo e il Museo Cristiano, ma anche dei secoli precedenti con le ricchissime collezioni del Museo Archeologico Nazionale; non potranno mancare una passeggiata per la visita del Duomo e nel piacevolissimo centro storico fino al famoso Ponte del Diavolo. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno – TRIESTE / MIRAMARE
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita guidata di TRIESTE, la città più internazionale della regione, sospesa tra un passato glorioso di “piccola Vienna sul mare” e un presente da città cosmopolita. Inizialmente il centro storico: Borgo Teresiano, anche detto Città Nuova, voluto dall’Imperatore d’Austria Carlo VI in seguito alla proclamazione del Porto Franco nel 1719, ma il progetto vero e proprio venne realizzato dalla figlia, Maria Teresa; il Canal Grande, un pittoresco canale navigabile nel cuore del Borgo Teresiano; Piazza Unità d’Italia, vero e proprio salotto della città; il Teatro romano, voluto dall’Imperatore Traiano ed edificato tra il I ed il II secolo d.C., il Ghetto ebraico; la Chiesa Ortodossa ed infine il Colle di San Giusto, vera e propria anima della città con la Cattedrale, realizzata nel XIV secolo attraverso l’unione di due chiese preesistenti, erette tra il IX e il X secolo; LA Risiera di San Sabba, tristemente nota per essere stata, durante l’occupazione nazista, prima centro di smistamento, poi campo di starminio. Nel pomeriggio continuazione della visita con il bellissimo CASTELLO DI MIRAMARE, circondato da un parco con pregiate specie botaniche e una posizione panoramica a picco sul mare che domina l’intero Golfo di Trieste; voluto attorno alla metà dall’Ottocento dall’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo per abitarvi insieme alla consorte Carlotta del Belgio. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento

4° Giorno – SPILIMBERGO / SAN DANIELE / GEMONA / VENZONE.
Prima colazione in Hotel. Guida per intera giornata, dedicata all’escursione a: SPILIMBERGO, è nota soprattutto come la città del mosaico i cui esempi si possono scorgere ovunque. Famosissima, nonché unica nel suo genere, è proprio la
sua Scuola Mosaicisti che ogni anno forma maestri nell’arte del mosaico provenienti da tutto il mondo. La città si è sviluppata intorno al vecchio castello, chiamato originariamente “girone” per la sua tipica forma circolare. SAN DANIELE DEL FRIULI: la città conosciuta come la patria del prosciutto crudo, è una bella località appollaiata sulla cima di un colle, con lo sguardo sognante proteso verso la pianura, accarezzata dal corso del Tagliamento in cui prospera la trota. Si potranno ammirare scorci affascinanti, bei monumenti, palazzi eleganti e chiese di pregio, quale la splendida chiesa di Sant’Antonio Abate, con la facciata in stile gotico veneziano e le pareti in pietra d’Istria, chiamata la piccola “Cappella Sistina del Friuli” per i notevolissimi affreschi rinascimentali. Pomeriggio escursione nella zona della ricostruzione seguita ai tragici eventi sismici del 1976. GEMONA Simbolo del carattere friulano, tenace e laborioso, Gemona, adagiata alle pendici delle Prealpi Giulie, è una delle più belle località storiche del Friuli e nel suo centro storico di origine medioevale custodisce preziosi tesori. .La cittadina, conosciuta nel mondo come la capitale del terremoto che nel 1976 sconvolse il Friuli, è oggi uno dei principali simboli della rinascita della regione ed è esempio e modello di una “ricostruzione riuscita” . Nel suo cuore antico spicca maestoso il Duomo di Santa Maria Assunta dalle architetture romanico-gotiche, che si mostra in tutta la sua bellezza a chi arriva dalla suggestiva Via Bini, i cui palazzi sono stati restaurati mantenendo l’aspetto originario, talvolta recuperando e mettendo in luce splendidi affreschi. VENZONE: Un Salotto tra le Mura. Borgo dei Borghi 2017, è la dimostrazione che “la bellezza salverà il mondo”: completamente distrutto dai disastroso terremoto, è stato ricostruito pietra su pietra, com’era e dov’era. E’ un Monumento Nazionale non solo per l’arte e per l’aspetto di unico borgo del ‘300, ma anche e soprattutto come omaggio alla volontà e allo spirito di sacrificio di tutti i friulani e gli italiani che hanno lavorato alla sua ricostruzione, restituendolo alla sua natura di Borgo più bello d’Italia. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° Giorno – GORIZIA / GRADISCA D’ISONZO / REDIPUGLIA
Prima colazione in Hotel. Guida per l’intera giornata, dedicata alla visita di: GORIZIA, città dal fascino mitteleuropeo: nella piazza Transalpina, fino al 2004 divisa da un muro, si passeggia con un piede in Italia e uno in Slovenia. La borghesia asburgica amava Gorizia e il suo clima mite, non a caso la città era chiamata la “Nizza austriaca”. Continuazione per San Martino del Carso, luogo di durissime battaglie durante la Grande Guerra dove combatté anche il poeta Giuseppe Ungaretti, ispirando la sua prima raccolta di poesie “Il Porto Sepolto”. Figura di riferimento del panorama letterario italiano, il poeta viene ricordato con la dedica di un parco. Il borgo fortificato di Gradisca d’Isonzo, fu concepito nel ‘400 dalla Repubblica di Venezia come baluardo contro le incursioni turche, che in Friuli erano furiose e frequenti. La cittadella fu quindi edificata dagli architetti della Serenissima, coadiuvati da Leonardo Da Vinci, come un borgo con strade larghe, suddivise in compatti isolati di case. Universalmente considerato come uno dei borghi più suggestivi d’Italia, questo luogo è un vero e proprio museo a cielo aperto in cui convivono felicemente quattro periodi storici: il quattrocento veneto, il seicento austriaco, l’ottocento asburgico e il novecento italiano. REDIPUGLIA, visita guidata al Sacrario Militare, il più grande e maestoso d’Italia, dedicato ai caduti della Grande Guerra. Realizzato sulle pendici del Monte Sei BusI custodisce i resti di 100.187 soldati caduti nelle zone circostanti. La struttura è composta da tre livelli e rappresenta simbolicamente l’esercito che scende dal cielo, alla guida del proprio comandante, per percorrere la Via Eroica. In cima, tre croci richiamano l’immagine del Monte Golgota e la crocifissione di Cristo. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

6° giorno – CASTELLO DI DUINO / PORDENONE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per il CASTELLO DI DUINO, tutt’oggi di proprietà ed abitato dalla nobile famiglia dei principi Thum und Taxis. Arroccato su uno sperone carsico a picco sul mare, offre un panorama mozzafiato su tutto il golfo di Trieste. Ricchissimo di storia che s’intreccia con leggende popolari, testimone di gloriosi eventi storici e di visite di personaggi illustri, il castello possiede un fascino romantico senza uguali. Le sale sono dense di testimonianze della storia centenaria dei Principi della Torre e Tasso e dei loro antenati, la Scala del Palladio, capolavoro di architettura, il forte-piano del 1810 sul quale suonò Liszt. Il Parco. si snoda su vari livelli con distese e cascate policrome di fiori di ogni qualità che formano suggestive macchie di colore nella classica vegetazione mediterranea e fanno da sfondo a moltissime statue e all’antico pozzo con l’emblema della famiglia. Partenza per PORDENONE. Arrivo e visita:”la città d’acqua”, una città e il suo fiume, un rapporto indissolubile che ha reso Pordenone ciò che oggi appare agli occhi del turista: una realtà ancora molto legata al suo passato testimoniato dai palazzi, dagli affreschi, dai monumenti del suggestivo centro storico. Pordenone, del resto, è famosa anche con l’appellativo di “città dipinta”, proprio per la presenza di palazzi dagli esterni decorati: ne sono altri esempi Casa Bassani e Palazzo Mantica Tomadini. Alla destra del Palazzo Comunale, caratteristico per la Torre dell’Orologio aggettante sulla facciata, si apre piazza San Marco in cui, tra i palazzi rinascimentali che la caratterizzano, spicca la presenza del Duomo, di impianto tardo-gotico, e dell’alto campanile romanico. Ultimate le visite partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min, 30 Pax) € 750,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle (5 notti) in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione del sesto – Le bevande ai pasti – Guide per tutte le visite, come da programma – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Le entrate nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi – Le tasse di soggiorno (da saldare sul posto) tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Supplemento camera singola € 150,00

ASSICURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 20,00


GRAN TOUR Alla scoperta dei mille volti della SICILIA – ISOLE EGADI: FAVIGNANA E LEVANZO

GRAN TOUR Alla scoperta dei mille volti della SICILIA – ISOLE EGADI: FAVIGNANA E LEVANZO

UN CONTINENTE IN UNA SOLA ISOLA – 11 giorni
10 agosto 2021 – 20 agosto 2021


PROGRAMMAPalermo, Monreale, Erice, Trapani, Marsala, Agrigento, Mothia, Piazza Armerina, Ragusa, Modica, Ispica / Marzamemi, Scicli, Noto, Siracusa, Etna, Gole dell’Alcantara Catania ,Taormina

ISOLE EGADI: FAVIGNANA E LEVANZO

10/08/2021 – PARTENZA / PALERMO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00:30 a MACERATA,a seguire località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PALERMO. Soste lungo il percorso per il ristoro. Arrivo in serata a PALERMO. Sistemazione nella camere riservate, cena e pernottamento.

11/08/2021 – PALERMO / MONREALE
Pensione completa. Incontro con la guida e giornata, dedicata alla visita di PALERMO. Bella città di aspetto in prevalenza barocco nel centro storico, in fondo al golfo omonimo, al margine della famosa Conca d’Oro; è centro turistico tra i principali d’Italia per la dolcezza di clima, rigoglio di giardini, bellezza e singolarità di monumenti. Si potranno ammirare: Piazza Vigliena, detta “i Quattro Canti”; Piazza Pretoria, occupata quasi interamente dalla monumentale “fontana Pretoria”; la Cattedrale, nel cui interno sono custodite le famose Tombe Imperiali e Reali; il Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina; S. Giovanni degli Eremiti, l’ex chiesa, uno dei monumenti più significativi della Palermo normanna, fu eretta nel 1132 da maestranze arabe per volere di Ruggero II; Villa Giulia, magnifico giardino all’italiana; ecc.. Nel corso della giornata è prevista l’escursione a MONREALE, ridente cittadina sopra un terrazzo dominante la valle dell’Oreto e la Conca d’Oro; è la più frequentata meta dei dintorni di Palermo, grazie al suo superbo Duomo e ai panorami. Arrivo e visita al Duomo: è il capolavoro dell’arte siciliana nel periodo normanno, sull’alto delle pareti sfolgorano i mosaici, eseguiti alla fine del sec: XII e la metà del XIIi, raffigurano il ciclo del Vecchio e del Nuovo Testamento, con scritte in latino e in greco.

12/08/2021 – ERICE / TRAPANI / MARSALA
Prima colazione in Hotel. Guida per l’intera giornata. Pranzo in ristorante. ERICE: il centro storico caratterizzato da stretti e sinuosi vicoli nei quali si affacciano bellissimi cortili conserva intatto il fascino di un antico borgo medievale animato da botteghe di artigianato tipico di ceramiche finemente decorate, tappeti variopinti tessuti a mano e di tradizionali dolci a base di mandorla e frutta candita. TRAPANI: “la città tra i due mari” Il centro è un susseguirsi di strade e vicoli lastricati in cui si affacciano chiese ed eleganti palazzi barocchi. E il mare è da entrambi i lati: da alcuni punti della città si riesce davvero a vedere il mare sia girandosi a destra che girandosi a sinistra. Da pochi anni ristrutturato, il centro storico offre la possibilità di godersi piacevoli passeggiate nelle vie principali come la Via Garibaldi, la Via Torrearsa e il Corso Vittorio Emanuele dove sorge la Cattedrale di San Lorenzo. A pochi metri, in via San Francesco D’Assisi, troviamo la Chiesa del Purgatorio, famosa per ospitare i Misteri, pregiati gruppi scultorei che rappresentano la morte e la passione di Gesù Cristo. La Processione, una delle più lunghe in Italia, si svolge il Venerdì Santo e interessa l’intera città. In serata sistemazione in Hotel a Marsala (o immediate vicinanze)

13/08/2021 – ISOLE EGADI: FAVIGNANA / LEVANZO
Prima colazione in Hotel. Guida per l’intera giornata. Trasferimento al porto di TRAPANI e partenza in traghetto per FAVIGNANA, l’isola più grande delle Egadi, con una superficie di 19 Kmq; presenta un paesaggio quasi africano, determinato dalla mitezza del clima, con scarse precipitazioni invernali ed estati calde e prolungate. Deve la sua fortuna oltre che al turismo, alle “mattanze”, all’industria della lavorazione del tonno, ed alle miniere di tufo, di cui l’isola è ricca. E’ famosa la storica TONNARA appartenuta alla famiglia Florio ed ancora oggi in uso. Sulla costa settentrionale è la località di FAVIGNANA, dominata a ovest dal Forte di S. Caterina e a sud dal forte di S. Giacomo. Partenza per LEVANZO, è la più piccola delle tre isole principali delle Egadi e una delle più caratteristiche, grazie al suo pittoresco borgo marinaro. Le casette bianche con finestre azzurre arrampicate sulla roccia a picco sul mare turchese sono una delizia per gli occhi. Pranzo a bordo. Nel pomeriggio rientro in traghetto a Trapani. Cena e pernottamento in Hotel.

14/08/2021 – MOTHIA / LA SCALA DEI TURCHI / AGRIGENTO
Prima colazione in Hotel. Guida per l’intera giornata. Pranzo in ristorante. L’ISOLA DI MOTHIA: fondata dai Fenici nel sec. VIII, fu distrutta dai siracusani nel 397 a.C. e fu una colonia importantissima per i commerci fenici. Sorge al centro della Laguna dello Stagnone, di fronte a Marsala, e si raggiunge in barca dalle vicine saline (facoltativo). I resti archeologici, il piccolo Museo archeologico, ma soprattutto il contesto ambientale, la rendono un luogo unico. Sosta per foto alla SCALA DEI TURCHI: è una falesia di marna, una roccia di color bianco ghiaccio che crea uno spettacolare contrasto con l’azzurro del mare; scolpita e levigata dal vento, presenta delle cavità che formano delle poltroncine naturali, un panorama stupendo! AGRIGENTO, LA VALLE DEI TEMPLI: l’antica Akragas, la più famosa area archeologica siciliana dominata dai Templi in stile dorico; qui l’arte greca ha creato un insieme architettonico di bellezza sorprendente e di impareggiabile suggestione. Stupendi sono i vari templi disseminati nella vallata, quali: il bellissimo tempio della Concordia, il tempio di Ercole, l’enorme tempio di Giunone, le rovine del santuario delle divinità Ctonie che ha al centro i resti del tempio di Castore e PolluceIn serata, sistemazione in Hotel in zona AGRIGENTO. Cena e pernottamento.

15/08/2021 – PIAZZA ARMERINA / RAGUSA
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Intera giornata dedicata alle visite con guida. PIAZZA ARMERINA con la villa romana del Casale, villa tardo-romana che dal 1997 fa parte dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. I mosaici, di una ricchezza e di una varietà unica al mondo, ne fanno una gemma inestimabile nella storia dell´arte. Molte delle sale della residenza presentano il pavimento con mosaici figurati in tessere colorate. Le differenze stilistiche fra i mosaici dei diversi nuclei sono molto evidenti. Questo, tuttavia, non indica necessariamente un’esecuzione in tempi diversi, ma probabilmente maestranze differenti, che mediavano eredità alessandrine e tendenze siriache utilizzando vari “album di modelli”. RAGUSA, visita di IBLA, il centro storico ed artistico di RAGUSA, dove chiese e palazzi nobilirai barocchi si sovrappongono al vecchio impianto medioevale: San Giorgio, il Duomo che domina dall’alto di una scenografica scalinata ed ha un’imponente facciata barocca; San Giuseppe, con un vivace prospetto barocco; il Giardino Ibleo, bellissimo giardino pubblico realizzato nel sec. XIX; ecc.. Cena e pernottamento in Hotel.

16/08/2021 – MODICA / ISPICA / MARZAMEMI / SCICLI
Pensione completa. Intera giornata dedicata alle visite con guida. In mattinata partenza per Modica e Ispica. MODICA è famosa oltre che per il Barocco siciliano anche , per il suo Cioccolato e per la casa natale di Salvatore Quasimodo. ISPICA, distante ca 6 km dal mare, dall’alto di una collina ne conserva comunque il profumo e l’atmosfera. Proseguimento per MARZAMEMI, una località suggestiva che ha la pesca nell’anima. La sua Tonnara è una tra le più importanti di tutta la Sicilia, e risale al tempo della dominazione araba. Infine sosta a SCICLI, scelta come luogo cinematografico dallo scrittore Andrea Camilleri e dal regista Alberto Sironi fin dal 1998. Riconosceremo fra l’altro il Commissariato di “Vigata” ( il Municipio di Scicli). E’ nota ai più per la sua architettura tardo-barocca. Assieme ai reperti siculi, greci e romani, la cittadina, possiede testimonianze tardomedioevali e rinascimentali, barocche e rococò, neoclassiche e novecentesche. Ricca di chiese e palazzi, di pitture e sculture di alta qualità artistica, la cittadina mostra innumerevoli attrazioni artistiche e naturalistiche. Rientro in hotel in serata.

17/08/2021 – NOTO / SIRACUSA / ACIREALE
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Intera giornata dedicata alle visite con guida. NOTO, autentica “capitale” del barocco europeo, nasce su uno schema geometrico a scacchiera di cui il Corso Vittorio Emanuele ne è l’asse principale. È caratteristica per il fastoso scenario settecentesco dei suoi edifici, allineati in estrose prospettive. Da ammirare: Corso Vittorio Emanuele, via principale che attraversa tutta la città, allargandosi in tre piazza con scenografiche monumentali scalinate; la vasta Piazza del Municipio, con l’elegante palazzo Ducezio; il celebre bellissimo Duomo barocco (esterno), il TEATRO e degli altri edifici barocchi, l’hanno fatta definire “il giardino di pietra”. Nel pomeriggio visita di SIRACUSA per ammirare la più potente città del Mediterraneo all’epoca di Dionisio I. Visite: la CITTÀ’ GRECA con l’Anfiteatro Romano, il Teatro Greco, Latomia del Paradiso nel quale si aprono l’Orecchio di Dioniso e la Grotta dei Cordari, San Giovanni, Latomia dei Cappuccini, ecc.. L’ISOLA DI ORTIGIA, una sorta di città-fortezza il cui problema dominante fu sempre la difesa dal mare. Suggestivo è il percorso che si snoda in antiche strade in cui improvvise si scoprono, spesso compenetrate le une nelle altre, tracce di età greca, bizantina, normanna, svedese, aragonese, rinascimentale e barocca. Qui le rovine del Tempio di Apollo, il Duomo sorto della trasformazione del Tempio di Athena, il Palazzo Bellomo, il Castello Maniace, la Fontana Aretusa colpiscono il visitatore per la loro imponenza. In serata, trasferimento in zona Acireale. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

18/08/2021 – La natura spettacolare: ETNA e le GOLE DELL’ALCANTARA
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Incontro con la guida e giornata, dedicata alla visita. L’ETNA, il più alto vulcano attivo d’Europa, la “colonna del cielo” (Pindaro), fra i maggiori del pianeta, ha il cono che appare troncato a quota 2900 da un vasto ripiano, antico cratere ellittico, dal quale si leva isolato il cono terminale; sui fianchi del monte, di paesaggio e panorama avvincenti, si susseguono salendo verdissimi agrumeti, inframezzati di lave, vigne, poi boschi e infine spoglia e aspra pietraia, ove attecchiscono radi il ginepro e l’astragalo etneo. Le suggestive formazioni rocciose e i flussi lavici pietrificati accompagneranno l’ascensione fino a quota 1.900 metri dove si potrà passeggiare sui CRATERI SILVESTRI. Le GOLE DELL’ALCANTARA: Visitare le Gole significa entrare nelle viscere della terra, ammirando gli effetti di sensazionali fenomeni naturali. Il canyon delle gole, tra pareti rocciose alte fino a 50 metri, si è originato dal raffreddamento di colate laviche nell’acqua ghiacciata del fiume, dando origine a rocce dalle forme curiose. Per circa 25 metri è possibile addentrarsi nel tratto iniziale del percorso a valle, tra piccoli laghi e cascate di acqua purissima. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento.

19/08/2021 – CATANIA / TAORMINA
Pensione completa. Intera giornata dedicata alle visite con guida. CATANIA: nel centro molti monumenti sono espressione di questo particolare stile detto Barocco Siciliano sviluppatosi alla fine del 1600 dopo una forte distruzione dovuta a un terribile terremoto. Non si mancherà di ammirare il Monastero dei Benedettini (conosciuto così, nome originale è “Monastero di S. Nicolò l’Arena), attualmente sede delle facoltà umanistiche dell’Università di Catania. E’ un gioiello del tardo barocco ma racconta secoli di storia, custodendo al suo interno anche una domus romana. Si prosegue con “il salotto della città”, piazza Duomo, la Cattedrale, la cui magnificenza custodisce le reliquie della patrona Sant’Agata, e il Palazzo degli Elefanti, sede del municipio. A destra di questo, la Fontana dell’Amenano, dal nome dell’antico fiume su cui è stata costruita la città (Katane), è la “porta” di ingresso per uno dei simboli del folklore della città: la Pescheria, mercato del pesce all’aperto. Ammirate poi l’obelisco in pietra lavica al centro della piazza: è un elefante, chiamato dai catanesi “u liotru”, al quale sono legate almeno due diverse leggende. TAORMINA, la perla del mediterraneo, la famosa caratteristica cittadina che dall’alto di uno sperone roccioso, domina uno scenario di incomparabile bellezza. Visita con guida: il Teatro greco-romano costruito in posizione scenografica, il Duomo, Corso Umberto, il quattrocentesco Palazzo Corvaia, le stradine medioevali, hanno reso la città tappa obbligata per tutti i viaggiatori.

20/08/2021 – RIENTRO
Prima colazione in Hotel ed inizio del viaggio di ritorno. Soste lungo il percorso per ristoro e per i pasti liberi. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE ( Min. 30 Pax) € 1370,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotels 3 / 4 stelle (10 notti) in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 10/8 alla prima colazione del 20/8 – Acqua minerale ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Passaggio marittimo Villa San Giovanni / Messina – Battello per le isole Egadi – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 10/8, i pasti del 20/8 –Altre bevande- Eventuali tasse di soggiorno, da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”

Supplemento camera singola: € 250,00

ASSICURAZIONE MEDICA, BAGAGLIO E COPERTURA COVID € 20,00