Archivi tag: Firenze

“HEIDELBERGER WEIHNACHTSMARKT” a FIRENZE

“HEIDELBERGER WEIHNACHTSMARKT” a FIRENZE


1 giorno – domenica
3 dicembre 2017
e domenica 10 dicembre / 17 dicembre


DESCRIZIONE

I Mercatini di Natale di Firenze sono un’ottima occasione per visitare una delle più belle città d’Italia e del mondo intero. Firenze è stata infatti dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per i numerosi monumenti, chiese, edifici storici di cui è dotata. Firenze è il capoluogo di provincia della regione Toscana ed uno dei centri toscani più importanti in cui si svolgono fiere, eventi e convegni di importanza mondiale. Ogni anno è meta di milioni di turisti che rimangono incantati dal fascino artistico di questa città: il Duomo, Palazzo della Signoria, Il David di Michelangelo, gli Uffizi, Ponte Vecchio sono solo alcune delle bellezze che possono essere ammirate a Firenze. Il Duomo di Santa Maria del Fiore è famoso per la Cupola del Brunelleschi che fu all’epoca della sua costruzione un’innovazione in quanto edificata senza l’ausilio di strutture a sostegno della costruzione. L’interno della cupola è stato affrescato da artisti come Giorgio Vasari e Federico Zuccai e rappresentano scene del Giudizio Universale. Fa parte del complesso del Duomo anche il campanile che fu progettato da Giotto e per questo conosciuto come il Campanile di Giotto. Infine il Battistero del Duomo di Santa Maria del Fiore, uno degli edifici più importanti al mondo per la bellezza dei mosaici che decorano la volta.

PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 06:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di FIRENZE. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, e giornata a disposizione per shopping nei mercatini e per visite libere della città. Come ogni anno a Firenze, in PIAZZA SANTA CROCE torna il “MERCATO DI NATALE DI HEIDELBERG”. Sarà possibile visitare una quarantina di caratteristiche casette di legno che offriranno specialità enogastronomiche e dell’artigianato della tradizione europea. Sarà un’occasione per fare gli acquisti per il prossimo Natale, addobbi per il presepe e l’albero, la ceramica tradizionale Bunzlau, tipici prodotti alimentari tra cui i tradizionali Pfefferkuchen (biscotti speziati), dolci, vini speziati, birra, wurstel e dolci e tante altre novità, magari riscaldandosi con un po’ di vin brulé nel locale ricavato da un’antica giostra. Particolarmente bella la disposizione delle casine che ripropone il fascino dei vecchi mercati. Alle ore 18,30 partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: ( Min. 40 pax ) € 55,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Tassa d’ingresso a Firenze – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

“HEIDELBERGER WEIHNACHTSMARKT” a FIRENZE

“HEIDELBERGER WEIHNACHTSMARKT” a FIRENZE


1 giorno – domenica
3 dicembre 2017
e domenica 10 dicembre / domenica 17 dicembre


DESCRIZIONEI Mercatini di Natale di Firenze sono un’ottima occasione per visitare una delle più belle città d’Italia e del mondo intero. Firenze è stata infatti dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per i numerosi monumenti, chiese, edifici storici di cui è dotata. Firenze è il capoluogo di provincia della regione Toscana ed uno dei centri toscani più importanti in cui si svolgono fiere, eventi e convegni di importanza mondiale. Ogni anno è meta di milioni di turisti che rimangono incantati dal fascino artistico di questa città: il Duomo, Palazzo della Signoria, Il David di Michelangelo, gli Uffizi, Ponte Vecchio sono solo alcune delle bellezze che possono essere ammirate a Firenze. Il Duomo di Santa Maria del Fiore è famoso per la Cupola del Brunelleschi che fu all’epoca della sua costruzione un’innovazione in quanto edificata senza l’ausilio di strutture a sostegno della costruzione. L’interno della cupola è stato affrescato da artisti come Giorgio Vasari e Federico Zuccai e rappresentano scene del Giudizio Universale. Fa parte del complesso del Duomo anche il campanile che fu progettato da Giotto e per questo conosciuto come il Campanile di Giotto. Infine il Battistero del Duomo di Santa Maria del Fiore, uno degli edifici più importanti al mondo per la bellezza dei mosaici che decorano la volta.

NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

FIRENZE – Palazzo Medici Riccardi, quattro secoli di storia dell’arte e dell’architettura – LA GALLERIA DEGLI UFFIZI

FIRENZE – Palazzo Medici Riccardi, quattro secoli di storia dell’arte e dell’architettura – LA GALLERIA DEGLI UFFIZI

1 giorno – domenica

19 novembre 2017


ProgrammaAppuntamento dei partecipanti alle ore 05:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di FIRENZE. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. PALAZZO MEDICI RICCARDI: si narra che il patriarca mediceo si fosse rivolto per il nuovo palazzo di famiglia dapprima al più famoso architetto del tempo, il Brunelleschi; dopo aver però visto il progetto, decisamente troppo sfarzoso secondo la testimonianza del Vasari, per non far ingelosire e addirittura insospettire la popolazione fiorentina, ancora molto fiera della proprie tradizioni repubblicane, optò per un architetto altrettanto valido ma più discreto, cioè il Michelozzo. E in effetti Palazzo Medici Riccardi è ancora oggi un visibile esempio di sobrietà, rigore ed eleganza, con le sue raffinate bifore che diventano leggermente più larghe verso l’alto per valorizzare al massimo la prospettiva, o il bugnato (vera e propria innovazione, visto che per tutto il Medioevo venne utilizzato solo per i palazzi municipali dove risiedevano gli organi principali del Comune) che, come nella derivazione di Palazzo Strozzi, è particolarmente massiccio nella parte inferiore e sempre più liscio in quella superiore, con un effetto di slancio dei piani nobili. I dettami rinascimentali di recupero della classicità sono perfettamente rispettati, anche se il cortile con colonnato a capitelli corinzi dimostra una fantasia originale e una certa propensione alla contaminazione; merito anche degli scritti e delle opere di un grande umanista come Leon Battista Alberti, che proprio in quegli anni terminava la costruzione di Palazzo Rucellai. Nel Quattrocento Palazzo Medici Riccardi ospitava i pezzi più pregiati della collezione medicea, come il David di Donatello, esposto nel cortile a due ordini, la Battaglia di San Romano di Paolo Uccello (che adornava la camera da letto di Lorenzo il Magnifico) e vari capolavori del Ghirlandaio, del Pollaiolo, di Botticelli e del Verrocchio. I Riccardi mantennero lo stile esterno ma raddoppiarono le dimensioni, facendo perdere così al palazzo l’originale forma cubica, ma innovarono soprattutto gli interni, con una serie di sale straordinarie che rappresentano oggi l’apice del barocco fiorentino. Fra tutte spicca la Galleria degli Specchi di Luca Giordano, decorata con diverse storie inframmezzate da rappresentazioni delle Virtù cardinali, senza dimenticare la Biblioteca Riccardiana e la Stanza del Prefetto (oggi chiusa al pubblico, un vero peccato viste le sue decorazioni a grottesca). Un vero tripudio di stucchi, di ori, di vetri che si riversò anche nelle altre modifiche volute dai Riccardi: tra queste, lo scalone di rappresentanza di Giovan Battista Foggini e la fontana con statua acefala (forse di Ercole) del cortile a cui venne innestata la testa scolpita del marchese Francesco Riccardi. La GALLERIA DEGLI UFFIZI, è uno dei più famosi musei del mondo per le straordinarie collezioni di dipinti e di statue antiche. Le sue raccolte di dipinti del Trecento e del Rinascimento contengono alcuni capolavori assoluti dell’arte di tutti i tempi. Basta ricordare i nomi di Giotto, Simone Martini, Piero della Francesca, Beato Angelico, Filippo Lippi, Botticelli, Mantegna, Correggio, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Caravaggio. Importanti sono anche le raccolte di pittori tedeschi, olandesi e fiamminghi. Tra questi: Durer, Rembrandt, Rubens. La Galleria è situata all’ultimo piano del grande edificio costruito tra il 1560 e il 1580 su progetto di Giorgio Vasari come sede dei principali uffici amministrativi dello stato toscano. Fu realizzata per volontà del granduca Francesco I e arricchita grazie al contributo di numerosi componenti della famiglia Medici, appassionati collezionisti di dipinti, sculture e oggetti d’arte. Fu riordinata e ampliata sotto la dinastia dei Lorena, succeduta ai Medici, e in seguito dallo Stato italiano. Passeggiata nel centro storico: Piazza del Duomo, su cui si affacciano tre straordinarie opere d’arte, simboli di Firenze: la cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la maestosa cupola di Brunelleschi in cotto scandita da costoloni; il Campanile di Giotto, la torre campanaria della basilica, adornata, soprattutto nel suo basamento, da decorazioni scultoree; lo straordinario battistero di San Giovanni con le sue famose porte in bronzo; piazza della Signoria, il centro civile e cuore della città. Nella piazza vediamo Palazzo Vecchio, la sede comunale, la loggia della Signoria, la fontana di Nettuno e palazzo Uguccioni; ecc.. Alle ore 18:30 circa, partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 68,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per l’intera giornata – diritti di prenotazione Galleria Uffizi – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

NOTA

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni