Archivi tag: BOLZANO

SPLENDIDO ALTO ADIGE! BOLZANO e l’altopiano del Renon. Val d’Ega, Lago di Carezza e Canazei. Bressanone e l’Abbazia di Novacella. CANYON DI RIOS SASS

SPLENDIDO ALTO ADIGE! BOLZANO e l’altopiano del Renon. Val d’Ega, Lago di Carezza e Canazei. Bressanone e l’Abbazia di Novacella. CANYON DI RIOS SASS


4 GIORNI
2 maggio 2019 – 5 maggio 2019


PROGRAMMA02/05/2019 – PARTENZA / BOLZANO/ ALTOPIANO DEL RENON
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di BOLZANO. Arrivo , incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. BOLZANO è il capoluogo della provincia a autonoma dell’Alto Adige; il suo vecchio nucleo è costituito dal Duomo in stile gotico, dalla stretta e rettilinea via dei Portici, fiancheggiata dalle tipiche case a portici e dalla Piazza delle Erbe che, cinta da caratteristici palazzetti, è il luogo del mercato. Salita in funivia verso l’ALTOPIANO DEL RENON. Nel cuore dell’Alto Adige, al di sopra del capoluogo della provincia di Bolzano, si estende l’Altipiano del Renon: ben 15 paesi, dai dolci vigneti a valle fino alle vette più alte della catena alpina, offrono svago, cultura e natura da vivere e assaporare. Respirate i grandi spazi che si affacciano su uno dei più bei panorami al mondo. Grazie alla locazione particolarmente soleggiata, questa zona gode di un clima mite d’inverno, mentre l’altitudine media di 1.000 metri al di sopra del livello del mare è ideale per sfuggire alle calde estati cittadine, sicuramente qui si trova il più bel panorama delle Dolomiti patrimonio naturale Unesco. Partenza con lo storico “Trenino del Renon”, inaugurato nel 1907, il trenino a cremagliera del Renon fu uno degli eventi più importanti dell’epoca poiché si riusciva finalmente a raggiungere il capoluogo bolzanino in soli 90 minuti. Visita delle “piramidi di terra del Renon”: rappresentano uno dei più singolari fenomeni geologici diffusi nella provincia di Bolzano. Le loro origini derivano dall’epoca glaciale, periodo in cui la forza esercitata dai ghiacciai causò l’assottigliarsi della roccia, dando vita a lunghe colonne verticali. Esse sono dette “piramidi” e alla loro estremità vi è un masso, spesso definito “cappello” che le protegge dall’erosione. Il loro aspetto, in continua evoluzione, subisce infatti l’influenza costante dei fenomeni atmosferici (pioggia e vento) che favoriscono non solo l’assottigliarsi della piramide ma, con il passare degli anni, il crollo completo, poiché incapaci di sopportare il peso del masso alla loro estremità. Cena e pernottamento in Hotel

03/05/2019 – VAL D’EGA / LAGO DI CAREZZA / CANAZEI
Prima colazione in Hotel. Partenza per VAL D’EGA. La Val d’Ega con i suoi paesi ben esposti al sole, Nova Ponente, Obereggen, Ega, Monte San Pietro, Nova Levante, Carezza e Collepietra è un vero paradiso per chi ama passeggiare lungo i tanti chilometri di stradine e sentieri ottimamente segnalati: dalle gite facili o di media difficoltà attraverso ampi prati in fiore, boschi rinfrescanti e malghe verdi si passa alle più difficili escursioni sulle vie ferrate in alta montagna. In questo grazioso paesaggio si inserisce prepotente e maestoso il SANTUARIO DI PIETRALBA: rappresenta un luogo ricco di energia, dove pregare per la guarigione e cercare conforto. Le innumerevoli immagini votive che si susseguono alle entrate laterali del santuario sono la testimonianza della gratitudine dei fedeli. La chiesa stessa custodisce suggestivi tesori d’arte come la pietà raffigurante la Madonna Addolorata, l’altare principale ricoperto da lamine d’oro e d’argento, gli affreschi della volta opera di Adam Mölk, gli altari laterali di Pußjäger ed ulteriori opere firmate A. Silber e F. Haider. LAGO DI CAREZZA: In Val d’Ega, a 6 km di distanza da Nova Levante, si trova un lago alpino con acqua smeralda che grazie ai colori riflessi nella luce del sole viene chiamato anche “Lago dell’Arcobaleno”. Una leggenda racconta che una meravigliosa sirenetta viveva nelle profondità del Lago di Carezza (Karersee), della quale si innamorò il mago Masarè. Per conquistare il suo amore, la strega Lanwerda consigliò al mago di travestirsi da venditore di gioielli e di creare con questi un arcobaleno dal Catinaccio fino al Latemar. Al mago piacque l’idea e fece sì che l’arcobaleno splendesse nei suoi magnifici colori. Ma dimenticò di travestirsi. La sirenetta lo vide quindi e da quel momento in poi sommerse per sempre nel lago e non si fece più vedere. Il mago fu così infuriato, che buttò tutti i gioielli e pezzi dell’arcobaleno nel lago. E proprio per questo, ancora oggi il Lago di Carezza brilla magicamente in tutti i colori dell’arcobaleno. CANAZEI: è senza dubbio uno dei “paesi gioiello” della provincia di Trento, situato in una magnifica conca verdeggiante all’estremità settentrionale della Val di Fassa. Tracce della sua esclusività e della sua storia antica si possono notare sin da subito sia nell’architettura sia ascoltando le conversazioni della gente del posto. Al termine delle visite rientro in hotel, cena e pernottamento.

04/05/2019 – RIO SASS / LAGO DI SMERALDO / FONDO
Prima colazione in Hotel. Trasferimento al Canyon di RIO SASS. Uno spettacolo naturale di incomparabile bellezza, questo è il Canyon di Fondo, profondo orrido che taglia in due l’importante centro dell’Alta Val di Non. Dal 2001 è percorribile grazie a passerelle e scalette, per andare alla scoperta di acque vorticose, cascate e marmitte dei giganti, fossili, stalattiti e stalagmiti… esplorare il Canyon è un’avventura indimenticabile. Un dislivello di 145 metri, 1200 gradini: 2 ore di emozioni. Gli effetti di luce fanno il resto….giocano con gli anfratti e con la splendida vegetazione presente nella parte finale. L’acqua sotto la passerella scorre a profondità variabile e il Rio Sass si sprofonda in certi punti fino a 45-50 metri. Anche la distanza fra le due pareti varia, da un minimo di 25 centimetri a circa 30 metri, con colonie di alghe rosse e verdi che tingono le rocce con fiammate improvvise. La stretta valle dei Molini, nota anche come passeggiata del Burrone, è l’angusta forra che collega il centro paese al lago: Rio Sass . Il LAGO DI SMERALDO. Inserito nell’ambiente alpino della zona, ne aumenta il fascino e la bellezza. Realizzato nel 1965 sbarrando il corso del Rio Fondo, il lago è diventato l’orgoglio della comunità. Ha una piccola spiaggia per chi vuole rilassarsi al sole o rinfrescarsi nelle sue acque. Al lago si può tranquillamente arrivare in macchina, ma particolarmente suggestivo è raggiungerlo a piedi dall’abitato di Fondo. FONDO: è un bellissimo paese di montagna. Si trova a quasi 1.000 m di altitudine e conta 1.500 abitanti. E’ punto d’incrocio della strada statale del Passo Palade e della statale del Passo Mendola e del Tonale. Fondo presenta una particolare ricchezza culturale e naturale. Cena e pernottamento in Hotel.
05/05/2019 – BRESSANONE / ABBAZIA DI NOVACELLA / RIENTRO
Colazione in hotel e partenza per BRESSANONE. La città nasconde tesori di tutti gli stili: gotici e del rinascimento, barocco, rococò, Biedermeier, come anche del classicismo e stile liberty. E’ la simbiosi perfetta tra il fascino della città più antica del Tirolo con i suoi vicoli pittoreschi e il suo centro storico pieno di vita, i romantici paesi che la circondano e la Plose, montagna che vi conquisterà sicuramente. Il punto d’incontro degli ospiti appassionati di cultura è il centro storico con gli incantevoli portici e le strette viuzze. Numerose chiese e cappelle, in primo luogo il Duomo e il Palazzo Vescovile, testimoniano ancora oggi l’importanza storica della città. Direttamente davanti alle porte del Duomo si trova il cuore dinamico della città, che ostenta i lati migliori: negozi, bar e tipici ristoranti. L’ABBAZIA DI NOVACELLA è una delle opere più significative di tutta la Valle Isarco e comprende il Castello dell’Angelo, la chiesa conventuale tardo barocca, il chiostro gotico, il Pozzo delle Meraviglie, la biblioteca con manoscritti storici unici e la pinacoteca storica. Il complesso conventuale dell’Abbazia di Novacella, tuttora uno dei maggiori del Tirolo, conteneva una collegiata romanica che nel 1742 venne ristrutturata in stile barocco. Davvero unica è la costruzione tondeggiante della Cappella di San Michele, detta “Castello dell’Angelo”, un tempo ospizio e baluardo difensivo dell’Abbazia di Novacella. Al termine Inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 30 pax) €. 385,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a due letti con servizi privati – Mezza pensione dalla cena del 1° giorno alla colazione del 4° giorno – Bevande incluse – Treno e funivia per il Renon – Guida come da programma

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei luoghi di visita – I pranzi e la cena del 4° giorno –Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Supplemento singola: €. 75,00
Quota d’iscrizione €. 20,00 (assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


Bressanone e la magia del WATER LIGHT FESTIVAL. Bolzano e l’Altopiano del Renon

Bressanone e la magia del WATER LIGHT FESTIVAL. Bolzano e l’Altopiano del Renon

2 GIORNI
18 maggio 2019 – 19 maggio 2019


DESCRIZIONEWATER LIGHT FESTIVAL: Artisti della luce locali e internazionali trasformeranno tutti i punti d’acqua di Bressanone in luoghi luminosi e magici, grazie alle loro idee creative ed a speciali installazioni. Acqua come vita e luce come arte: quello che a prima vista può sembrare un collegamento di poco conto, nel periodo del Festival di Acqua e Luce darà vita a momenti unici all’insegna dell’acqua e della luce. Al centro del Festival di Acqua e Luce di quest’anno una varietà di artisti locale ed internazionali. Grazie al cast variegato, ci saranno installazioni di luce di vario genere che spaziano da oggetti di grandi dimensioni alla tecnologia di video mapping, a film animati sulla superficie dell’acqua. Al Festival di quest’anno ben 27 installazioni luminose e artistiche arricchiranno i punti d’acqua e i tesori culturali e storici della città di Bressanone. Ciò permetterà la creazione di momenti speciali e di creare nei vicoli della città vescovile un’atmosfera davvero unica. Il percorso gratuito, segnato da una linea blu, inviterà a meravigliarsi, a stare insieme, a divertirsi e a prendersi una pausa.
PROGRAMMA18/05/2019 – PARTENZA / BRESSANONE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di BRESSANONE. Arrivo , pranzo libero e pomeriggio dedicato alle visite autonome. BRESSANONE: La città nasconde tesori di tutti gli stili: gotici e del rinascimento, barocco, rococò, Biedermeier, come anche del classicismo e stile liberty. E’ la simbiosi perfetta tra il fascino della città più antica del Tirolo con i suoi vicoli pittoreschi e il suo centro storico pieno di vita, i romantici paesi che la circondano e la Plose, montagna che vi conquisterà sicuramente. Il punto d’incontro degli ospiti appassionati di cultura è il centro storico con gli incantevoli portici e le strette viuzze. Numerose chiese e cappelle, in primo luogo il Duomo e il Palazzo Vescovile, testimoniano ancora oggi l’importanza storica della città. Direttamente davanti alle porte del Duomo si trova il cuore dinamico della città, che ostenta i lati migliori: negozi, bar e tipici ristoranti. Verso le 19.00 trasferimento in hotel, sistemazione in camera e cena. Alle 21.00 partecipazione al Water Light Festival. Al termine rientro in hotel e pernottamento.

19/05/2019 – BOLZANO/ ALTOPIANO DEL RENON / RIENTRO
Prima colazione in hotel. Trasferimento a BOLZANO, incontro con la guida e visita. BOLZANO Capoluogo della provincia a autonoma dell’Alto Adige; il suo vecchio nucleo è costituito dal Duomo in stile gotico, dalla stretta e rettilinea via dei Portici, fiancheggiata dalle tipiche case a portici e dalla Piazza delle Erbe che, cinta da caratteristici palazzetti, è il luogo del mercato. Salita in funivia verso l’ALTOPIANO DEL RENON. Nel cuore dell’Alto Adige, al di sopra del capoluogo della provincia di Bolzano, si estende l’Altipiano del Renon: ben 15 paesi, dai dolci vigneti a valle fino alle vette più alte della catena alpina, offrono svago, cultura e natura da vivere e assaporare. Respirate i grandi spazi che si affacciano su uno dei più bei panorami al mondo. Grazie alla locazione particolarmente soleggiata, questa zona gode di un clima mite d’inverno, mentre l’altitudine media di 1.000 metri al di sopra del livello del mare è ideale per sfuggire alle calde estati cittadine, sicuramente qui si trova il più bel panorama delle Dolomiti patrimonio naturale Unesco. Partenza con lo storico “Trenino del Renon”, inaugurato nel 1907, il trenino a cremagliera del Renon fu uno degli eventi più importanti dell’epoca poiché si riusciva finalmente a raggiungere il capoluogo bolzanino in soli 90 minuti. Visita delle “piramidi di terra del Renon”: rappresentano uno dei più singolari fenomeni geologici diffusi nella provincia di Bolzano. Le loro origini derivano dall’epoca glaciale, periodo in cui la forza esercitata dai ghiacciai causò l’assottigliarsi della roccia, dando vita a lunghe colonne verticali. Esse sono dette “piramidi” e alla loro estremità vi è un masso, spesso definito “cappello” che le protegge dall’erosione. Il loro aspetto, in continua evoluzione, subisce infatti l’influenza costante dei fenomeni atmosferici (pioggia e vento) che favoriscono non solo l’assottigliarsi della piramide ma, con il passare degli anni, il crollo completo, poiché incapaci di sopportare il peso del masso alla loro estremità. Pranzo libero. Verso le 16,00 inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 pax) €. 185,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a due letti con servizi privati – Mezza pensione dalla cena del 1° giorno alla colazione del 2° giorno – Bevande incluse – Treno e funivia per il Renon – Guida come da programma
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei luoghi di visita – I pranzi e la cena del 2° giorno –Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento singola: €. 25,00
Quota d’iscrizione €. 10,00 (assicurazione medico, bagaglio e annullamento)