Archivi tag: ALTOPIANO DEL RENON

Giardini, laghi, borghi, castelli e… Lo spettacolo del “foliage” in ALTO ADIGE: CASTEL RONCOLO / ALTOPIANO DEL RENON / Lago di Resia / Castel Coira / Glorenza / MERANO E CASTELLO TRAUTTMANSDORFF

Giardini, laghi, borghi, castelli e… Lo spettacolo del “foliage” in ALTO ADIGE: CASTEL RONCOLO / ALTOPIANO DEL RENON / Lago di Resia / Castel Coira / Glorenza / MERANO E CASTELLO TRAUTTMANSDORFF


3 giorni
31 ottobre 2020 – 2 novembre 2020


DESCRIZIONE

ALTOPIANO DEL RENON: alla scoperta di un mondo di boschi e praterie durante la stagione dorata. In ogni stagione questo posto è bello, ma nel periodo delle castagne diventa magico, perché si tinge dei colori del giallo e del ruggine. Il Renon gode di una clima sempre mite, e il suo autunno è particolarmente piacevole: la natura dà il meglio di se, con aceri, castagni, abeti, larici ed altre piante che si tingono di rosso, arancione e giallo sembrando un quadro dipinto. Da Bolzano si sale in funivia a SOPRABOLZANO. Si arriva in poco più di un’ora a COLLALBO, con una camminata semplice, adatta a tutti, attraverso boschi e prati. Giunti a destinazione ritorno con il bellissimo TRENINO DEL RENON, storica ferrovia in voga ai tempi della Belle Epoque, che percorre un meraviglioso tragitto panoramico. Nell’altopiano del Renon si trova un particolare fenomeno geologico: le Piramidi di Terra. Con un’età di circa 25.000 anni, quelle dell’Altopiano bolzanino sono considerate tra le più belle ed alte d’Europa.
CASTEL RONCOLO: IL MANIERO ILLUSTRATO. La rocca medievale di Castel Roncolo troneggia in una posizione maestosa a poca distanza da Bolzano, all’ingresso della Val Sarentino. Raccoglie il più ampio ciclo di affreschi profani di epoca medievale a livello mondiale e per le sue immagini colorate rappresenta una della attrazioni principali in Alto Adige. Sui muri delle cinque sale del tratto occidentale sono raffigurate scene di vita medievale della società di corte, dalla caccia ai tornei cavallereschi alle scene di vita quotidiana. La sala più affascinante è senza dubbio la Stua da Bagno. Ci sono però anche affreschi ispirati a opere letterarie, come la storia di Tristano e Isotta, oppure a Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda.
LAGO DI RESIA: un luogo misterioso e affascinante conosciuto per il campanile che emerge fuori dall’acqua, il lago deriva dall’unione di due bacini che , in seguito alla costruzione di una diga, sommerse l’abitato di Curon Venosta Vecchia che venne poi ricostruita a monte. Una bella passeggiata porta alla sorgente dell’Adige, percorrendo l’Altavia Val Venosta, dove è possibile bere direttamente la chiara acqua sorgiva che esce dal terreno attraverso un canale in pietra.
CASTEL COIRA: è uno dei castelli rinascimentali conservati al meglio dell’Alto Adige e si erge maestosamente nell’Alta Val Venosta. L’armeria esposta gode di fama mondiale con le tante spade, lance, balestre, la cannoniera, la massiccia torre con il muro di cinta e più di 50 armature ben conservate. Notevole anche la scultura della Madonna risalente al 1270.
GLORENZA: caratterizzata da mura medievali perfettamente conservate, è la città più piccola dell’Alto Adige. Il centro è dotato di portici che hanno subito in questo posto il sopraelevarsi del suolo, causato dalle numerose inondazioni verificatesi nel passato. Qui si possono ammirare gli edifici del ‘500 , la piazza del Mercato con la fontana , cortili interni, case patrizie e case con facciate gotiche, la Chiesa Parrocchiale di San Pancrazio e la Chiesa di San Giacomo di Söles.
MERANO: paese vivace, suggestivo e termale, si trova ad un’altitudine che va da 263 a 1.621 m s.l.m. ed è, dopo la città di Bolzano, la seconda città più grande dell’Alto Adige. Grazie alla sua posizione geografica, in una conca naturalmente protetta, la zona gode di un piacevole clima mite. Il magnifico panorama alpino conferisce inoltre un particolare fascino alla città. Simbolo della città è il Kurhaus, bellissimo ed importante edificio in stile liberty, posto lungo la passeggiata Lungopassirio nel centro della città.
CASTELLO DI TRAUTTMANSDORFF e il suo GIARDINO BOTANICO: estesi a digradare su una superficie complessiva di 12 ettari, riuniscono in un anfiteatro naturale paesaggi esotici e mediterranei, vedute mozzafiato sugli scenari montani circostanti. L’autunno cambia veste al parco botanico altoatesino regalando ai visitatori il magico spettacolo del “Fall Foliage”: mille sfumature di rosso, oro e arancione che trasformano il fitto fogliame del giardino meranese, da vivere con imperdibili esperienze. Così i giardini si trasformano in una vera e propria esposizione artistica a cielo aperto, un anfiteatro naturale dalle mille sfaccettature: i grandi faggi dalle sgargianti foglie verdi degradano lentamente verso i toni del rosso. Rosseggiano anche i boschi di latifoglie nordamericane, le meravigliose chiome delle sequoie, delle querce, dei cipressi e degli aceri del Canada. È una magia, quella del Fall Foliage, che si ripete puntuale ogni anno, appuntamento fisso e imperdibile per gli amanti di questo spettacolo stagionale.

PROGRAMMA

1° Giorno – PARTENZA / BOLZANO / CASTEL RONCOLO / ALTOPIANO DEL RENON
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta dell’ALTO ADIGE . Arrivo , incontro con la guida e giornata dedicata alle visite di: ALTOPIANO DEL RENON, CASTEL RONCOLO. In serata trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.
2 Giorno – LAGO DI RESIA / CASTEL COIRA / GLORENZA
Prima colazione in Hotel. Incontro con la guida e visita intera giornata di : LAGO DI RESIA, CASTEL COIRA, GLORENZA. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
3° Giorno – MERANO/ CASTELLO TRAUTTMANSDORFF / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per MERANO, incontro con la guida e visita della città e dei GIARDINI DI CASTELLO TRAUTTMANSDORFF. Ultimate le visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 30 pax) €. 360,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a due letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del 1° giorno alla prima colazione del 3° giorno – Bevande incluse – Guida come da programma – Funivia e treno per il Renon – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei luoghi di visita – I pranzi – Eventuale tassa di soggiorno -Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento singola: €. 60,00
Assicurazione medica e bagaglio € 20,00


L’ALTOPIANO DEL RENON / CHIUSA: sulle tracce del Medioevo / BOLZANO / BRESSANONE

L’ALTOPIANO DEL RENON / CHIUSA: sulle tracce del Medioevo / BOLZANO / BRESSANONE

2 giorni
28 novembre 2020 – 29 novembre 2020


PROGRAMMA1° giorno – MACERATA / BRESSANONE / CHIUSA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di BRESSANONE. Soste di ristoro lungo il percorso. Arrivo a BRESSANONE, ove si può visitare l’antico e suggestivo centro storico con i suoi magnifici monumenti ed i tesori artistici e culturali. Fatevi incantare dal magico fascino prenatalizio e soffermatevi in un tipico locale per assaggiare le deliziose specialità locali. Il Mercatino di Natale di Bressanone è uno dei momenti più animati e ricchi d’atmosfera di tutto l’anno. Numerosi stand propongono quanto di più tipico ed originale appartiene alla tradizione sudtirolese; un vasto assortimento di oggetti natalizi e idee regalo da portare a casa per ricordo del periodo. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio, partenza per CHIUSA La località medievale di Chiusa con i suoi stretti vicoli è caratterizzata da un’atmosfera tipica altoatesina. Situata nel cuore della Valle Isarco, Chiusa si trova a 523 m s.l.m, è dominata dalla rocca di Sabiona con l’omonimo convento, una delle prime mete di pellegrinaggio del Tirolo. Per buone ragioni, Chiusa è nota come la “cittadina del Dürer”. Diversi secoli fa, fu teatro di una vivace vita artistica e il grande maestro Albrecht Dürer soggiornò proprio in questo bel borgo durante il suo viaggio in Italia nel 1494. Da un punto particolarmente panoramico, oggi dotato della “pietra di Dürer”, l’artista dipinse il ritratto “Das große Glück”, al quale Chiusa fece da sfondo. Grazie alle facciate merlate dei palazzi, agli ampi bovindi e agli stemmi delle locande, Chiusa nel 2002, è stata premiata come uno dei “borghi più belli d’Italia”. Il Mercatino di Natale incentrato sul tema delle atmosfere medievali. Nei vicoli storici della località le bancarelle propongono il meglio della tradizione artigianale altoatesina, mentre nelle vie si diffondono musiche che consentono un viaggio a ritroso nel tempo. In serata trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.
2° giorno – BOLZANO / ALTOPIANO DEL RENON
Prima colazione in Hotel. Salita verso l’ALTOPIANO DEL RENON in treno e funivia. È situato nel cuore dell’Alto Adige, al di sopra del capoluogo Bolzano e tra i fiumi Isarco e Talvera. Grazie alla locazione particolarmente soleggiata, questa zona gode di un clima mite d’inverno, mentre l’altitudine media di 1.000 metri al di sopra del livello del mare è ideale per sfuggire alle calde estati cittadine, sicuramente qui si trova il più bel panorama delle Dolomiti patrimonio naturale Unesco. Il Mercatino di Natale, “Trenatale del Renon”, giunto alla sua 12° edizione, vi aspetta nelle due località di Collalbo e Soprabolzano, nel celebre altopiano del Renon, con gustose specialità locali come panpepato, succo di mele caldo, vin brulé, zuppe tradizionali e prodotti fatti in casa e tanti prodotti di artigianato tradizionale di qualità. Due Mercatini di Natale collegati con il tipico trenino del Renon, raggiungibili in soli 12 minuti con la funivia da Bolzano. Gli originali chalet a forma di trenino storico, impreziositi da luci natalizie, accolgono i visitatori con lo straordinario artigianato locale, il tutto sullo sfondo di note e sulla scia dei profumi delle prelibatezze enogastronomiche. Visita delle “piramidi di terra del Renon”: rappresentano uno dei più singolari fenomeni geologici diffusi nella provincia di Bolzano. Le loro origini derivano dall’epoca glaciale, periodo in cui la forza esercitata dai ghiacciai causò l’assottigliarsi della roccia, dando vita a lunghe colonne verticali. Trasferimento a BOLZANO e pranzo libero. Visita dei Mercatini. Per l’appuntamento più atteso dell’anno Bolzano, da sempre punto di incontro della cultura mediterranea e mitteleuropea, si trasforma e si veste dei suoni e dei colori del Natale: centinaia di luci illuminano le vie del centro storico e nel sottofondo si odono le tradizionali melodie dell’Avvento. Piazza Walther ospita le caratteristiche casette in legno del “Christkindlmarkt”; 80 espositori propongono tipici addobbi in vetro, legno e ceramica, tante idee regalo all’insegna della più genuina tradizione artigianale, nonché specialità gastronomiche e deliziosi dolci natalizi come il famoso “Zelten”. Visitare il Mercatino di Natale di Bolzano significa tuffarsi nella magica tradizione dell’Avvento alpino. Verso le ore 16.00 Inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 Pax) € 195,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione del secondo – Bevande alla cena – Treno e funivia per la salita al Renon – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi e la cena del secondo giorno – Tassa di soggiorno, se prevista, da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.
Supplemento camera singola: € 25,00
Assicurazione medica e bagaglio € 10,00

L’ALTOPIANO DEL RENON / CHIUSA: sulle tracce del Medioevo / BOLZANO / BRESSANONE

L’ALTOPIANO DEL RENON / CHIUSA: sulle tracce del Medioevo / BOLZANO / BRESSANONE

2 giorni
12 dicembre 2020 – 13 dicembre 2020


PROGRAMMA1° giorno – MACERATA / BRESSANONE / CHIUSA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di BRESSANONE. Soste di ristoro lungo il percorso. Arrivo a BRESSANONE, ove si può visitare l’antico e suggestivo centro storico con i suoi magnifici monumenti ed i tesori artistici e culturali. Fatevi incantare dal magico fascino prenatalizio e soffermatevi in un tipico locale per assaggiare le deliziose specialità locali. Il Mercatino di Natale di Bressanone è uno dei momenti più animati e ricchi d’atmosfera di tutto l’anno. Numerosi stand propongono quanto di più tipico ed originale appartiene alla tradizione sudtirolese; un vasto assortimento di oggetti natalizi e idee regalo da portare a casa per ricordo del periodo. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio, partenza per CHIUSA La località medievale di Chiusa con i suoi stretti vicoli è caratterizzata da un’atmosfera tipica altoatesina. Situata nel cuore della Valle Isarco, Chiusa si trova a 523 m s.l.m, è dominata dalla rocca di Sabiona con l’omonimo convento, una delle prime mete di pellegrinaggio del Tirolo. Per buone ragioni, Chiusa è nota come la “cittadina del Dürer”. Diversi secoli fa, fu teatro di una vivace vita artistica e il grande maestro Albrecht Dürer soggiornò proprio in questo bel borgo durante il suo viaggio in Italia nel 1494. Da un punto particolarmente panoramico, oggi dotato della “pietra di Dürer”, l’artista dipinse il ritratto “Das große Glück”, al quale Chiusa fece da sfondo. Grazie alle facciate merlate dei palazzi, agli ampi bovindi e agli stemmi delle locande, Chiusa nel 2002, è stata premiata come uno dei “borghi più belli d’Italia”. Il Mercatino di Natale incentrato sul tema delle atmosfere medievali. Nei vicoli storici della località le bancarelle propongono il meglio della tradizione artigianale altoatesina, mentre nelle vie si diffondono musiche che consentono un viaggio a ritroso nel tempo. In serata trasferimento in Hotel, cena e pernottamento.
2° giorno – BOLZANO / ALTOPIANO DEL RENON
Prima colazione in Hotel. Salita verso l’ALTOPIANO DEL RENON in treno e funivia. È situato nel cuore dell’Alto Adige, al di sopra del capoluogo Bolzano e tra i fiumi Isarco e Talvera. Grazie alla locazione particolarmente soleggiata, questa zona gode di un clima mite d’inverno, mentre l’altitudine media di 1.000 metri al di sopra del livello del mare è ideale per sfuggire alle calde estati cittadine, sicuramente qui si trova il più bel panorama delle Dolomiti patrimonio naturale Unesco. Il Mercatino di Natale, “Trenatale del Renon”, giunto alla sua 12° edizione, vi aspetta nelle due località di Collalbo e Soprabolzano, nel celebre altopiano del Renon, con gustose specialità locali come panpepato, succo di mele caldo, vin brulé, zuppe tradizionali e prodotti fatti in casa e tanti prodotti di artigianato tradizionale di qualità. Due Mercatini di Natale collegati con il tipico trenino del Renon, raggiungibili in soli 12 minuti con la funivia da Bolzano. Gli originali chalet a forma di trenino storico, impreziositi da luci natalizie, accolgono i visitatori con lo straordinario artigianato locale, il tutto sullo sfondo di note e sulla scia dei profumi delle prelibatezze enogastronomiche. Visita delle “piramidi di terra del Renon”: rappresentano uno dei più singolari fenomeni geologici diffusi nella provincia di Bolzano. Le loro origini derivano dall’epoca glaciale, periodo in cui la forza esercitata dai ghiacciai causò l’assottigliarsi della roccia, dando vita a lunghe colonne verticali. Trasferimento a BOLZANO e pranzo libero. Visita dei Mercatini. Per l’appuntamento più atteso dell’anno Bolzano, da sempre punto di incontro della cultura mediterranea e mitteleuropea, si trasforma e si veste dei suoni e dei colori del Natale: centinaia di luci illuminano le vie del centro storico e nel sottofondo si odono le tradizionali melodie dell’Avvento. Piazza Walther ospita le caratteristiche casette in legno del “Christkindlmarkt”; 80 espositori propongono tipici addobbi in vetro, legno e ceramica, tante idee regalo all’insegna della più genuina tradizione artigianale, nonché specialità gastronomiche e deliziosi dolci natalizi come il famoso “Zelten”. Visitare il Mercatino di Natale di Bolzano significa tuffarsi nella magica tradizione dell’Avvento alpino. Verso le ore 16.00 Inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 30 Pax) € 195,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione del secondo – Bevande alla cena – Treno e funivia per la salita al Renon – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi e la cena del secondo giorno – Tassa di soggiorno, se prevista, da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.
Supplemento camera singola: € 25,00
Assicurazione medica e bagaglio € 10,00