Archivi categoria: Escursioni nelle Marche 2016

Grotte di Frasassi

grotte3[1]

 

 

 

 

 

 

 

 

TUTTI I GIOVEDI’ DA PORTO SANT’ELPIDIO

dal 02.06.2016 al 08.09.2016

intera giornata

 

GROTTE DI FRASASSI

Genga è un piccolo comune medioevale a ridosso dei monti Giungono, Ercole e Gallo, sull’Appennino Marchigiano, che si alza quasi improvvisamente dai tortuosi percorsi del fiume Sentino. Pochi chilometri fuori dal nucleo originario, il Castello di Genga – di cui troviamo la prima documentazione storica nel 1090 – la montagna si spacca nella Gola di Frasassi: poco meno di tre chilometri di pareti pressochè verticali in cui è ben visibile la roccia calcarea.

E’ nella Gola di Frasassi che i gruppi di speleologi marchigiani il 27.settembre 1971 hanno scoperto la “ Grotta Grande del Vento”, un imponente complesso ipogeo che si estende per circa 30 chilometri.

Il complesso delle grotte di Frasassi rappresenta uno dei percorsi sotterranei più grandiosi e affascinanti del mondo. Splendide stalattiti e gigantesche stalagmiti si mescolano a colate di cristalli, un susseguirsi di forme armoniche. Un lungo itinerario in cui è fiorito un paesaggio surreale, un mondo incantato che ci riporta ai primordi della natura. Un ecosistema sotterraneo completo, in cui è ancora possibile osservare la formazione delle concrezioni, le gocce che scavano e costruiscono le proprie architetture e in cui la vita continua indisturbata da migliaia di anni: dai pipistrelli e geotritoni, più su, in prossimità delle aperture, fino ai gamberi e solfobatteri nelle profondità allagate del complesso, evolutisi in maniera completamente indipendente dall’esterno per oltre 500.000 anni.

Un ambiente incontaminato in cui il mondo appare rovesciato, nascosto e bellissimo, fatto di luoghi suggestivi e ricchi di straordinarie concrezioni, dove il silenzio è rotto solo dallo stillicidio delle gocce d’acqua.  

 

Programma

 

Appuntamento alle ore 08,30 presso l’ingresso del centro Turistico Holiday.

Assegnazione dei posti riservati in pullman e partenza per Genga.L’ arrivo a San Vittore alle Chiuse previsto per le ore 10,30, trasferimento all’ingresso delle Grotte, inzio della visita guidata della durata di circa 1 ora e 30.

Al termine della visita rientro al parcheggio, proseguimento e sosta per il pranzo, al termine vista del Museo di Genga e del Museo di San Vittore alle Chiuse.Alle ore 17,00 inizio del viaggio di rientro a Porto Sant’Elpidio.

Fine dei servizi.

 

      QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (min.35 pax) €.57,00

               QUOTA BAMBINI ( 6 anni non compiuti): €. 45,00

 

La quota comprende: viaggio in bus gt ar – accompagnatore/guida turistica e naturalistica – biglietto d’ingresso e visita guidata delle Grotte – pranzo in ristorante – assicurazione.

 

Bosco di Cugnolo e Torre di Palme

                       

                                          TUTTI I MARTEDI’ DA PORTO SANT’ELPIDIO

                                                  dal 07.06.2016 al 06.09.2016

                                                                mezza giornata

                                             BOSCO di CUGNOLO e TORRE di PALMEcugnolo-bosco2[1]

L’escursione nel Bosco di Cugnolo parte dal piccolo e panoramico borgo medievale di Torre di Palme, una vera “terrazza” che si affaccia sulla costa picena bagnata dall’Adriatico e cinta dalle verdi colline marchigiane. Raro esempio di Macchia Mediterranea integra, per la sua notevole importanza è tutelato dalla Regione come Area Floristica Protetta e attrezzato con un sentiero ad anello che permette di visitarne sia gli aspetti vegetazionali che geologici insieme a quelli storici. Infatti oltre ad alberi, cespugli e fiori si possono ammirare punti in cui “leggere” l’era Pliocenica a cui risale il sito fino alla Grotta degli Amanti con la vicenda dei due fidanzati e le ville settecentesche, un tempo residenze nobiliari. Il sentiero riporta quindi al paese dove passeggiare per i silenziosi vicoli e le graziose piazzette è come rivivere l’atmosfera del passato quando i monaci eressero le quattro chiese arricchite nel tempo da artisti che vi hanno lasciato splendide opere. Tra gli altri il veneto Vittore Crivelli con il maestoso polittico e il monterubbianese Vincenzo Pagani e la tavola da poco restaurata insieme a lavori di oreficeria e scultura. Ulteriore motivo per visitare la “Contrada di Fermo” è il tipico Mercatino dell’artigianato e dei prodotti tipici che i martedì di luglio e agosto anima il centro fino a mezzanotte.

Informazioni e livello difficoltà

La passeggiata non presenta particolari difficoltà .Si svolge in parte su un comodo sentiero in terra battuta e in parte su una strada, nel bosco si cammina sempre all’ombra.All’inizio del percorso esiste la possibilità di rifornirsi d’acqua in una fontana. Vanno bene calzature comode e abbigliamento adeguato alla facile e leggera attività sportiva. Consigliata la fotocamera.

 

programma

Appuntamento alle ore 15,00 presso l’ingresso del Centro Turistico Holiday. Assegnazione dei posti riservati in pullman e partenza per Torre di Palme.  Arrivo previsto per le ore 15,45. Inizio dell’escursione guidata della durata di circa 2 ore nel Bosco di Cugnolo. Rientro a Torre di Palme previsto per le ore 18,00.  Visita del Borgo e del Mercatino dell’Artigianato  e dei Prodotti Tipici (nei mesi di luglio ed agosto). Alle ore 19,15 appuntamento con il bus e rientro al Centro Turistico Holiday. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (min. 35 pax) €.17,00

 

La quota comprende: viaggio in bus gt ar – accompagnatore guida – assicurazione.

.

Inizio modulo

Fine modulo