Archivi tag: san pio

SAN PIO a San Giovanni Rotondo / San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo

SAN PIO a San Giovanni Rotondo / San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo


1 giorno
14 ottobre 2018


ProgrammaAppuntamento dei partecipanti alle ore 03:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di SAN GIOVANNI ROTONDO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo e visita. La chiesa Antica: costruita a metà del 1500 venne dedicata a Santa Maria delle Grazie nel 1600. Una scalinata, ai cui piedi è la statua di Padre Pio, porta alla Via Crucis, che sale al M. Castellano, con 14 edicole di granito e bronzi di F. Messina. Santuario di Santa Maria delle Grazie: negli anni 50 la fama di San Pio era già talmente diffusa tra i fedeli che si rese necessaria la costruzione di una nuova chiesa adiacente alla chiesa antica. Inaugurata nel 1959, è composta da una navata centrale e da due laterali, impreziosite da nove mosaici a parete. Chiesa di San Pio: un progetto imponente frutto della genialità e dell’inventiva del noto architetto Renzo Piano. Per le sue dimensioni è la seconda chiesa più grande d’Italia, dopo San Pietro in Roma. E’ dotata di ben 7.000 posti a sedere e di un suggestivo sagrato ornato da 12 fontane a velo e 21 alberi di ulivo secolare. E’ un chiesa imponente che la sintetizza la spiritualità e la funzionalità di un grande luogo di culto, essendo pensata per accogliere le migliaia di pellegrini devoti a San Pio. Costruita utilizzando la pietra locale di Apricena, è sorretta da 22 archi che creano un curioso gioco visivo di intrecci. Custodisce al suo interno numerose opere d’arte, tra cui il crocefisso di Arnaldo Pomodoro, l‘ambone monumentale di Giuliano Vangi, il tabernacolo di Floriano Bodini e infine il grande mosaico del padre gesuita Marko Ivan Rupnik, 2.000mq di piccole tessere che rappresentano le vite in parallelo di San Francesco d’Assisi e di San Pio da Pietrelcina. La cripta: collocata al piano inferiore è un’opera mastodontica, realizzata con l’oro regalato dai fedeli di tutto il mondo in 20 anni di pellegrinaggi, ore custodisce le spoglie di San Pio. Pranzo in ristorante. Trasferimento MONTE SANT’ANGELO. Si sviluppò a partire dal V secolo in relazione al culto per l’Arcangelo Michele che apparve, secondo la tradizione, all’interno di una grotta. Il paese sorge su uno sperone nel massiccio garganico è molto caratteristico il quartiere medievale dello Junno dalle tipiche case a schiera. Visite: ’interesse della cittadina è concentrato intorno al Santuario di San Michele Arcangelo, realizzato tra i secoli V e VI conserva all’interno pregevoli testimonianze artistiche; l’atrio della Basilica e’ delimitato da un colonnato e,sulla destra ,l’imponente Campanile ottagonale fatto costruire da Federico II come torre di avvistamento. La navata in stile gotico, che gli angioini vollero sorretta da tre costoloni con tre campate e volte a crociera, introduce nella Grotta. Tempo libero per shopping nei negozi di prodotti tipici. Verso le ore 18.00 inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 75,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo con 2 autisti – Pranzo in ristorante, bevande e caffè inclusi – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO