Archivi tag: Primavera

TOUR DELL’ISTRIA, la penisola dai mille colori. PARENZO/ ROVIGNO / POLA / PIRANO / CAPODISTRIA / LAGHI DI PLITVICE

TOUR DELL’ISTRIA, la penisola dai mille colori. PARENZO/ ROVIGNO / POLA / PIRANO / CAPODISTRIA / LAGHI DI PLITVICE


3 GIORNI
23 aprile 2019 – 25 aprile 2019


PROGRAMMA23/04/2019 – PARTENZA / PARENZO / ROVIGNO / POLA / ABBAZIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00.30. Incontro con il pullman e partenza alla volta dell’Istria. Sosta di ristoro lungo il percorso. Incontro con la guida e visita dell’intera giornata dedicata al TOUR DELL’ISTRIA. Si visiteranno: PARENZO, incantevole cittadina, su di una penisoletta; conserva nel tessuto urbanistico la pianta romana e preziosi monumenti dell’epoca bizantina e veneziana. che testimoniano una storia ricchissima, la strada vi porterà sicuramente alla Basilica Eufrasiana appartenete al VI secolo – patrimonio mondiale culturale protetto dall’UNESCO. Il campanile della Basilica predomina il centro storico, offrendo un’affascinante e suntuosa vista di Parenzo e della “fetta” Istria. ROVIGNO, ovvero “la Piccola Venezia”, già in Croazia, importante centro peschereccio e notevole stazione balneare, costruita su un promontorio di forma ellittica, da dovunque la si guardi, sembra sempre sorgere dal mare; è infatti protesa sulle acque, incorniciata da decine di verdi isolotti, in ogni suo monumento rivela il suo storico legame con Venezia e conserva inalterato un fascino antico. POLA, città antica e ricca di storia della Repubblica Croata; si trovano reperti archeologici e monumenti di varie epoche, iniziando dal periodo romano, quali: l’Anfiteatro romano, il Tempio di Augusto con il famoso pavimento a mosaico; le numerose rovine romane presenti in città; la Cattedrale risalente al IV secolo e incendiata dai veneziani nel 1242; la Chiesa di San Nicola costruita con pietre calcaree; ecc.. In serata, sistemazione in Hotel ad ABBAZIA (o immediate vicinanze). Cena e pernottamento.

24/04/2019 – LAGHI PLITVICE
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Partenza per i LAGHI PLITVICE. Arrivo, incontro con la guida e visita: i laghi PLITVICE, una delle bellezze naturali più celebri della penisola balcanica, si estendono in magnifico paesaggio di boschi, scaglionati tra i 450 e 630 metri di altitudine. Proclamato parco nazionale nel 1949, è fra le più belle creazioni della natura nel mondo. Nella valle situata fra alte montagne boscose si susseguono sedici bellissimi laghetti di un verde azzurro-cristallino. Numerosi ruscelli e fiumiciattoli alimentano deliziosi laghi uniti fra loro da cascate più o meno intense. I 16 laghi, di grandezza diversa e profondità variabile da m 5 a 46, sono collegati tra di loro da una novantina di cascate alte da m 3 ai m 78 e occupano una valle di c. Km 8. Il particolarissimo fenomeno dei laghi e delle cascate di PLITVICE si è formato dal continuo depositarsi di ostacoli naturali (rami, alberi, pietre) su cui il lavoro perenne dei carbonati di calcio e del magnesio contenuti nell’acqua corrente e l’abbondanza di alghe e licheni, forma continuamente delle barriere più consistenti di pietra tufacea. In serata, rientro in Hotel, cena e pernottamento.

25/04/2019 – PIRANO / CAPODISTRIA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattinata dedicata alla visita, con guida, di: CAPODISTRIA, bella città, il cui centro è situato su un’isola, trasformata in penisola verso la metà del secolo scorso, ospita ogni estate, numerose manifestazioni e festival di canti e danze popolari. Si potrà visitare: piazza F. Preseren, il Palazzo Pretorio, la Cattedrale di S.Nazario, la piazza della Rivoluzione, ecc.. PIRANO, magnifica e antichissima città, perla della costa Slovena. Di particolare interesse è: il Duomo, la Chiesa di S.Francesco, Piazza Tartini, ecc.. Pranzo in ristorante. Nel primo pomeriggio inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 350,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa, dalla cena del 23/4 al pranzo del 25/4 – Guida in lingua italiana come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Le bevande ai pasti – Il pranzo del 23/4 e la cena del 25/4 – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 60,00
DOCUMENTO: Carta d’identità valida per l’espatrio o passaporto in corso di validità ed in regola con il bollo annuale
QUOTA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

CHIC-NIC! Village of Love a VILLA CONTARINI

CHIC-NIC! Village of Love a VILLA CONTARINI


1 GIORNO
22 aprile 2019


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle 06,00. Incontro con il pullman e partenza alla volta dei PIAZZOLA SUL BRENTA. Arrivo e giornata dedicata al divertimento e al relax dello CHIC-NIC. Che cos’è lo CHIC-NIC? E’ un format innovativo di avvicinamento al pubblico di patrimoni del territorio e principali tendenze contemporanee (design, food & green culture, relax e benessere).Un’esperienza immersiva in location di elevato pregio storico-Artistico, ricostruendo ambientazioni in chiave shabby e country chic. Un allestimento unico, in stile provenzale, fresco e naturale, contemporaneo ma dal sapore retrò. Un servizio curato nei minimi dettagli, dagli accessori al packaging originale, che nasce da una lunga ricerca di creazioni uniche, selezionate e restaurate da mani esperte. Un connubio raffinato tra storia, arte e natura, scenografie ed atmosfere indimenticabili. CHIC-NIC VILLAGE OF LOVE: fiori, ritmi, colori ed emozioni nella splendida cornice e nei 40 ettari del parco della “Versailles italiana”. Una primavera in stile bohémien per godersi al meglio i piaceri del relax, del benessere e della buona compagnia all’aria aperta. Quale miglior appuntamento se non il tradizionale lunedì di Pasquetta per conciliare musica, svago, shopping e sapori con la cultura dei fiori? Villa Contarini ospita il nuovo villaggio Chic Nic dove libertà, naturalezza e cornici bucoliche saranno le parole d’ordine per sposare al meglio il tema dell’edizione 2019. VILLA CONTARINI: a pochi km da Padova è una delle più grandi e splendide ville venete, la “Versailles italiana”, capolavoro del barocco cinquecentesco, sede dei più importanti eventi culturali e spettacoli del territorio. Un’inedita cornice che comprenderà la villa, che conta una superficie di oltre 6000 mq per un totale di 144 ambienti, circondata da un vasto parco dal grande impianto scenografico, con 40 ettari ricchi di vegetazione, tra piante secolari, giardini all’inglese, ombrosi viali alberati e piccoli laghetti ricchi di brulicanti specie animali. Novità evento 2019: area bio e green, area kids e aquiloni, area acconciature e trecce, mercato dei fiori, area garden design riciclo creativo, area meditazione, yoga e massaggi, mercatino dei freak e delle, nuova area Bohemian & Gipsy, beach volley. Inoltre una nuova ISOLA DEL GUSTO GOURMET, un intero villaggio attrezzatissimo con aree ristoro tematiche per tutti i gusti. Alle ore 18:30 inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.
IN CASO DI PIOGGIA L’EVENTO SARA’ RIMANDATO AL 1° MAGGIO
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 63,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Ingresso allo ChicNic – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
INGRESSO VILLA CONTARINI €. 5,00

I CAMPI FLEGREI, pozzuoli, Baia, Cuma. PROCIDA: incantevole set cinematografico

I CAMPI FLEGREI, pozzuoli, Baia, Cuma. PROCIDA: incantevole set cinematografico

2 GIORNI
27 aprile 2019 – 28 aprile 2019


PROGRAMMA27/04/2019 – PARTENZA / CAMPI FLEGREI / NAPOLI
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00, incontro con il pullman e partenza alla volta dei CAMPI FLEGREI. Visita con guida. Un territorio unico al mondo caratterizzato da un sistema vulcanico in piena attività, soggetto a fenomeni bradisismici e di erosione marina, Un terra antica e “dinamica” il cui paesaggio è disegnato da cinque laghi che si alternano ad insenature e promontori di roccia tufacea. L’itinerario si svolge nella fascinosa plaga vulcanica ad ovest di Napoli, dove vivi sono i ricordi mitici e numerosi i resti dell’antichità. Arrivo e visita. POZZUOLI, ove si visiterà l’Anfiteatro Flavio, fatto costruire da Vespasiano nel I sec. a.C. capace di contenere 40 mila persone, è uno dei più grandi anfiteatri dell’antichità; molto interessanti i sotterranei costituiti da tre corridoi, con un certo numero di aperture rettangolari, che fingevano da passaggio diretto con l’arena. Proseguendo nell’itinerario si potranno ammirare: CUMA, uno dei capisaldi dell’itinerario, in suggestiva solitudine, con l’Arco Felice, grandioso fornice di un viadotto in laterizi eretto al tempo di Domiziano. BAIA, con il bellissimo parco archeologico, uno dei più grandiosi e singolari complessi architettonici; visita al Castello edificato alla fine del ‘400 dagli Aragonesi, oggi sede del Museo dei Campi Flegrei. Trasferimento a NAPOLI e giro panoramico: il lungomare tra Castel dell’Ovo e Posillipo, con il panorama su tutto il Golfo, il Vesuvio e le isole, è l’immagine più famosa e suggestiva di Napoli; il profilo della costa è dominato dalle massicce mura tufacee di CASTEL DELL’OVO, il più antico della città, la famosissima VIA CARACCIOLO, si gode uno dei panorami più incantevoli di Napoli, dal Vesuvio fino alla collina di Posillipo punteggiata da case immerse nel verde, il tutto incorniciato dal blu intenso del mare. Il lungomare detto RIVIERA DI CHIAIA e la VILLA COMUNALE, (già Villa Reale), parco cittadino realizzato da Carlo Vanvitelli alla fine del ‘700. Passeggiata nella monumentale ed armoniosa Piazza del Plebiscito, senza dubbio la più nota di Napoli, ma anche la più grande e la più rappresentativa, vi prospetta il Palazzo Reale, ed è celebre per l’imponente colonnato; ecc.. Sistemazione in Hotel nei dintorni, cena e pernottamento.28/04/2019 – ISOLA DI PROCIDA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Trasferimento al porto di Pozzuoli. Partenza in traghetto per PROCIDA. Incontro con la guida ed i pullmini e visita dell’isola. Visite: Torre Murata, sorge sul promontorio più alto dell’isola a 90 metri d’altezza, ed è il nucleo storico di Procida, il vecchio “cuore” dell’isola, il centro abitativo più antico ed unico rifugio sicuro per gli isolani durante secoli di incertezze politiche. Oltre le due maestose porte d’ingresso, la Terra Murata premia il visitatore con la sua atmosfera medievale, vicoli strettissimi e le tipiche casette popolari, una brezza che spesso soffia qui sopra e alleggerisce i mesi caldi e – naturalmente – con una vista straordinaria su tutto il Golfo di Napoli; l’imponente Abbazia di San Michele Arcangelo, ad un’altezza di 90 metri a picco sul mare. fu costruita dai benedettini e, nella seconda metà del XV secolo. L’interno della chiesa accoglie tre navate di cui quella centrale è coperta da un soffitto a cassettoni in legno ed oro zecchino con al centro il dipinto raffigurante San Michele che sconfigge Satana, realizzato nel XVII secolo. Il Castello, costruito a picco sul mare da Innico d’Avalos d’Aragona per far fronte alla continue incursione saracena; la “Corricella”, il porto dei pescatori e location de IL POSTINO con Massimo Troisi, è uno degli insediamenti più antichi dell’isola, l’impressione che la Corricella dà è amabile, allegra (la parola “Corricella” viene dal greco “kora calè” – quartiere bello), le sue case colorate e terrazzi sono quasi sempre soleggiati; la Marina Grande, il porto principale di Procida, mostra a prima vista, quando ci si è ancora sul traghetto, i gioielli dell’architettura procidana che il visitatore potrà ammirare poi in numerose variazioni nelle altre Marine e nel centro storico: le case in pastello che si fiancheggiano, il “vefio” (la tipica apertura ad ampio arco), le scale esterne, i terrazzi ed i balconi; ecc.. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, rientro in traghetto a POZZUOLI. Sbarco e partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax ) € 240,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 27/4 al pranzo del 28/4 – Bevande ai pasti – Guida per tutte le visite – Traghetto A/R per Procida – Pulmini per Procida – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Il pranzo del 27/4 e la cena del 28/4 – Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
Tassa di iscrizione: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)

NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

LA COSTIERA AMALFITANA in barca da SALERNO / PAESTUM / VIETRI SUL MARE

LA COSTIERA AMALFITANA in barca da SALERNO / PAESTUM / VIETRI SUL MARE


2 GIORNI
27 aprile 2019 – 28 aprile 2019


PROGRAMMA27/04/2019 – PARTENZA / COSTIERA AMALFITANA / SALERNO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 02:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SALERNO. Sosta lungo il percorso per il ristoro. Arrivo, incontro con la guida e partenza in battello per la navigazione lungo la COSTIERA AMALFITANA. E’ uno dei più famosi itinerari turistici d’Italia, fama ampiamente meritata per l’eccezionale bellezze delle vedute che si susseguono incessanti in un fantastico scenario di rocce precipiti, di dirupi e di valloni, di pittoreschi abitati, sempre contro l’azzurro sfondo del mare. Visita di: AMALFI, si affaccia dolcemente sul mare con il suo caratteristico insieme di casette bianche sulle rocce, di stradine strette tra gli archi, di torri antiche a guardia del paese. Il cuore della cittadina è dominata dall’imponente gradinata della Cattedrale di Sant’Andrea. Situata alle falde meridionali dei Monti Lattari. POSITANO, si sviluppa in senso verticale, seguendo il ripido pendìo delle colline che scendono verso il mare. Le abitazioni, addossate le une alle altre, sono tinte in sgargianti colori dando una immagine d’insieme come una pietra preziosa dalle mille sfaccettature, che causano mutevoli riflessi multicolori. Non a caso Positano viene chiamata “la gemma della divina costiera”. Le strette stradine, con le ricche boutiques ricavate negli scantinati, scendono velocemente tra le case come torrenti tra le gole rocciose. Positano è spesso richiamata alla memoria per la presenza di eleganti e raffinate ville rese celebri perché dimore di illustri personaggi. Rientro in barca a SALERNO, trasferimento nelle vicinanze, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

28/04/2019 – PAESTUM / VIETRI SUL MARE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Incontro con la guida e visita di PAESTUM. È il più importante sito archeologico greco a sud di Napoli. I Greci, che fondarono questa città all’estremità della piana del Sele nel VI secolo a.C., la conoscevano come Poseidonia, la città di Poseidone. I Romani la conquistarono cambiandole il nome nel 273 a.C. Nel IX secolo d.C., a causa di un’invasione saracena, cadde in declino e fu abbandonata. Fu riscoperta nel XVIII secolo. Oggi Paestum è visitata dai migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo per i suoi imponenti templi dorici quasi intatti e per e vestigia di importanti monumenti. La Basilica o Tempio di Era (metà Vi sec. A.C.) è il più antico dei templi di Paestum; il Tempio di Nettuno (V sec. A.C.) il più grande e meglio conservato di Paestum e forse il più bel tempio dorico del mondo greco; il Tempio di Cerere (presumibilmente databile tra gli altri due), dedicato ad Athena; le mura pentagonali, che delimitano il perimetro della città scomparsa, ecc.. Gli scavi hanno riportato alla luce i resti dell’antica città, con gli edifici pubblici e religiosi,le strade e le mura fortificate. Un Museo Archeologico Nazionale conserva tutti i reperti archeologici tra cui dipinti e tesori tombali, offerte votive in terracotta, frammenti architettonici e sculture rinvenuti nel corso degli scavi di Paestum e del Santuario di Hera Argiva nei pressi della foce del Sele. Pranzo in ristorante. Nel primo pomeriggio partenza per VIETRI SUL MARE. Arrivo e breve visita della cittadina. È definita la “prima perla” della Costiera Amalfitana, nonché la città della ceramica. Quella dei maestri ceramisti è una tradizione che ancora continua e che viene tramandata scrupolosamente alle nuove generazioni. Le origini storiche della ceramica vietrese risalgono sicuramente al XV secolo. I capolavori di quest’arte sono visibili nel caratteristico Museo della Ceramica di Villa Guariglia a Raito o nel Museo Cargaleiro. Ma vi basterà passeggiare per i vicoletti del centro storico per rendersi conto che l’arte vasaia la fa da padrona: nelle mura delle case sono incastonate bellissime mattonelle e la Chiesa di San Giovanni Battista, fondata alla fine del X secolo e che sovrasta il centro, è sormontata da una favolosa cupola maiolicata Verso le ore 16:30 partenza per il rientro. Soste per il ristoro e per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 240,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle, in camere a doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 27/4 al pranzo del 28/4 – Le bevande ai pasti – Battello per la visita della Costiera Amalfitana – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 27/4 e la cena del 28/45 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
QUOTA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

Un viaggio tra natura, borghi, archeologia, mito e leggenda. LAGO DI VICO / RONCIGLIONE / SUTRI. BASSANO ROMANO, borgo amato da registi ed attori

Un viaggio tra natura, borghi, archeologia, mito e leggenda. LAGO DI VICO / RONCIGLIONE / SUTRI. BASSANO ROMANO, borgo amato da registi ed attori


1 GIORNO
25 aprile 2019


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 06:00. Incontro con il pullman e partenza. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. LAGO DI VICO, un lago di origine vulcanica in provincia di Viterbo che sorge a 507 metri di altitudine ed è completamente circondato dal Monti Cimini. Le boscose sponde del lago, le acque e le colline che lo circondano hanno un grande valore naturalistico. Questo è dovuto, soprattutto, all’integrità ambientale di tutto il comprensorio Vicano e dalla varietà di flora e fauna che vi risiede. Come ogni luogo caratterizzato da un grande passato anche per il Lago di Vico non poteva mancare la legenda riguardo le sue origini. Si racconta, infatti, che Ercole, trovandosi a passare in questi luoghi e volendo mettere alla prova la forza degli abitanti locali, conficcò la sua clava nel terreno sfidando i presenti ad estrarla: ovviamente nessuno riuscì nell’impresa e il Dio, fiero della sua forza, la estrasse violentemente con uno strattone causando la formazione di una voragine da cui scaturì una sorgente d’acqua che formò il lago. Il borgo di RONCIGLIONE è un meraviglioso borgo a pochi chilometri da Roma e Viterbo. Basterebbe citare il lungo elenco di film e spot pubblicitari che sono stati girati tra le mura del paese per capire da subito la bellezza scenografica di questo borgo arrampicato su uno sperone di tufo con vista panoramica sul vicino Lago di Vico. Nei dintorni c’è una natura straordinaria che offre a questo luogo prodotti tipici di eccellenza (castagne, nocciole, vino, funghi) che lo hanno reso meta di un turismo gastronomico che ama le cose buone di una volta, in un borgo che ancora si conserva “come una volta”. Si arriva al borgo dopo aver attraversato una natura rigogliosa. Ci si arrampica verso la rupe su cui da secoli resiste il centro storico formato da nuclei principali: la parte medievale e quella aggiunta tra il ‘500 e il ‘700 di stampo rinascimentale. Lungo la piacevole passeggiata in centro vi accompagna la sagoma del Castello della Rovere che qui chiamano “I Torrioni” una costruzione che è appartenuta a tutte le grandi famiglie romane (Anguillara, Farnese, della Rovere) e che da sempre ha difeso il borgo dagli attacchi esterni. Nel centro del borgo c’è la Fontana degli Unicorni (1581), attribuita al Vignola ma in realtà di Antonio Gentili da Faenza. Pranzo libero. Nel pomeriggio trasferimento a SUTRI. Arroccato lungo uno sperone tufaceo, con cui forma un tutt’uno, appare alla vista d’improvviso, con le sue torri e con le sue mura merlate. Tutto questo, tra i meandri di un paesaggio boscoso che rimanda agli scenari descritti dai viaggiatori del Grand Tour. Si trovano qui monumenti unici ed eccezionali, talvolta perfettamente conservati, quasi a voler sfidare il tempo, che tutta via inesorabilmente li corrode. Grazie alla sua bellezza e all’impegno verso la tutela del suo patrimonio architettonico e ambientale, nel 2003 Sutri ha ricevuto la Bandiera Arancione come attestato di qualità turistica e ambientale dal Touring Club Italia e dalla Regione Lazio. Le sue origini sono molto antiche e presenta evidenti testimonianze del suo passato: un meraviglioso anfiteatro romano, di forma ellittica e strutturato con tre ordini di gradinate, completamente scavato nella roccia, mura etrusche incorporate da quelle medievali, un mitreo anticamente tomba etrusca, divenne poi tempio dedicato al di Mitra, ecc.. Ci spostiamo poi a BASSANO ROMANO, talmente bello da essere stato scelto da diversi registi come set di film. Federico Fellini vi ha girato alcune scene della Dolce vita, Luchino Visconti vi ha ambientato scene del Gattopardo, Carlo Verdone lo ha immortalato in Bianco, Rosso e Verdone e pure Dario Argento ha trovato spunti per il suo Fantasma dell’opera. Scene che mostrano scorci del delizioso borgo medievale arroccato su una collina, delle piazze e dei vicoli del centro storico dove, lontani dalle macchine da presa, attori, registi e tanti personaggi del piccolo e grande schermo amano passeggiare . Tra i set dei film girati a Bassano Romano c’è una delle ville più belle d’Italia, Villa Giustiniani Odescalchi. All’interno del borgo vi sono numerosi altri edifici interessanti. Passeggiando si possono scorgere delle torri difensive, oggi trasformate in abitazioni, come quella situata nei pressi del Ponte delle Vaschie a metà del quale si trova incastonata una rappresentazione della Madonna col Bambino. Tante anche le chiese e chiesette del paese che si possono visitare. Ultimate le visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.
QUOTA NDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 65,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per intera giornata – Capogruppo.
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO