Archivi tag: Pasquetta

Tra borghi suggestivi, mare cristallino e natura lussureggiante…TOUR DEL GARGANO: MATTINATA / VIESTE / PESCHICI

Tra borghi suggestivi, mare cristallino e natura lussureggiante…TOUR DEL GARGANO: MATTINATA / VIESTE / PESCHICI


1 giorno – PASQUETTA – in via di conferma
13 aprile 2020


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 04,00. Incontro con il pullman e partenza alla volta del GARGANO. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alla visita. Pranzo in ristorante. Il Gargano è uno sperone roccioso che si affaccia sull’Adriatico per circa 65 km di costa, dove la macchia mediterranea incontra il mare in scenari di inconfondibile bellezza. Le coste sono varie, sabbiose, caratterizzate da un continuo susseguirsi di piccole insenature, promontori, grotte e anfratti. Le acque che lo lambiscono sono limpide e trasparenti. I suoi modesti rilievi degradano dolcemente verso il mare, formando splendide spiagge e lidi sabbiosi, alte scogliere che si fratturano dando origine a insenature con pareti a picco sul mare, gole, piccoli anfratti, isole ed isolotti e grotte che ricamano la costa di fantastici merletti di roccia. Protagonista indiscusso delle coste del Gargano è il mare, pulito, terso e cristallino, che regala allo sguardo dei visitatori uno scenario incantevole. MATTINATA: case bianche che si affacciano su una costa ed un mare incantevoli, Ai piedi della bianca cittadina si stende una verdeggiante piana di ulivi e mandorli, che corrono verso il mare. La costa ghiaiosa di Mattinata, lunga diversi chilometri, non manca di riversare paesaggi unici: anfratti e calette, dove la natura conserva intatto il suo sapore incontaminato, strapiombanti falesie puntellate da acrobatici pini d’Aleppo e le seducenti grotte marine. VIESTE: è la città situata sulla punta più a levante del Gargano. Ha origini molto antiche, come testimoniano le necropoli del III secolo e i ritrovamenti archeologici di vasi greco-appuli e i resti di mura megalitiche. Vieste ha un aspetto affascinante e di gusto tipicamente mediterraneo. Numerosi eventi storici hanno avuto il loro teatro in un complesso architettonico quanto mai suggestivo: il borgo medievale con bianche case disposte ai lati dei vicoli e delle piazzette; poco lontano il castello, oggi sede della marina mercantile, e la Basilica dell’undicesimo secolo. PESCHICI: è la cittadina più pittoresca del Gargano, antico villaggio di pescatori, dall’alto di un promontorio, sporge sul mare dominando la spiaggia sottostante. Nel cuore di questo piccolo ma caratteristico borgo, sorge il Castello, un torrione del XVII sec., che divide la parte vecchia dell’abitato da quella nuova. La visita del centro consente di ammirare scorci panoramici in un dedalo di viuzze e in un groviglio di casette dal caratteristico tetto a cupola di origine orientale. Da vedere è anche la chiesa dedicata al Santo Patrono, Sant’Elia, a cui la comunità Peschiciana è devota in seguito all’intercessione del Santo nel liberare i terreni coltivati da una terribile invasione di cavallette. Il tratto costiero che da Peschici va verso Vieste è caratterizzato dalla presenza di numerosi trabocchi, suggestive strutture lignee adibite alla pesca. È possibile ammirare anche varie torrette di avvistamento, presenti su tutto il litorale pugliese, che gli Aragonesi fecero realizzare per difendere le coste dall’attacco dei Turchi. Ultimata la visita, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 90,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida per l’intera giornata – Pranzo in ristorante, bevande incluse – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

I CASTELLI ROMANI…s’annamo a divertì…Frascati / Grottaferrata / Lago di Nemi / Castelgandolfo

I CASTELLI ROMANI…s’annamo a divertì…Frascati / Grottaferrata / Lago di Nemi / Castelgandolfo

1 giorno – PASQUETTA – IN VIA DI CONFERMA
13 aprile 2020


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle 05,00. Incontro con il pullman e partenza alla volta dei CASTELLI ROMANI. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alla visita. Situata all’interno del grande Vulcano Laziale, questa zona è senz’altro la più nota e frequentata dai romani, non solo per le bellezze paesaggistiche, rappresentate dai due laghi vulcanici di Albano e di Nemi e dal Parco Regionale dei Castelli, che abbraccia tutto il territorio, ma anche per il patrimonio storico-culturale che comprende resti di ville romane, ville rinascimentali e borghi. Tale area è nota anche per la gastronomia e per le tradizioni locali. Si potranno ammirare: FRASCATI, il più noto e frequentato centro dei Castelli, celebre per il vino e per le sue ville patrizie; Importanti le vestigia romane sulla collina di Tuscolo e le ville rinascimentali, purtroppo non visitabili (ad eccezione di Villa Aldobrandini). Da non perdere la cattedrale di San Pietro e il parco di Villa Torlonia con lo scenografico Teatro delle Acque del Maderno. GROTTAFERRATA: la vera attrattiva, oltre al grazioso centro storico con il viale che conduce all’Abbazia, è naturalmente il complesso abbaziale di San Nilo stesso, fondata nel 1004 da San Nilo. Costruita sui resti di una villa romana e di proprietà dei monaci basiliani di rito greco ortodosso, che custodisce anche lo Scriptorium, un laboratorio di restauro del libro noto in tutta l’Europa medievale e ancora oggi in funzione. Qui fu restaurato il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci. CASTELGANDOLFO: posta sulla sponda occidentale del Lago di Albano e sorta secondo la tradizione sul sito dell’antica Alba Longa fondata dal figlio di Enea, è oggi forse più nota per essere la residenza estiva del papa. Vi fa spicco il palazzo Pontificio: iniziato nel 1624 sotto Urbano VIII da Carlo Maderno, fu successivamente ampliato e rimaneggiato. Nella piazza si può ammirare una bella fontana del Bernini, la chiesa di San Tommaso di Villanova realizzata sempre dal Bernini nel 1661 e Villa Torlonia, oggi monumento nazionale. NEMI: nota fin dall’antichità per il suo splendido lago sulle cui sponde si venerava Diana Nemorense, dea della caccia. Scendendo dal paese al lago, si raggiunge il museo delle Navi Romane, dove sono conservati i modelli e i pochi resti delle famose navi che l’imperatore Caligola utilizzava per le feste e le cerimonie in onore della dea. In paese notevole Palazzo Ruspoli, costruzione medioevale edificata dai Conti di Tuscolo; è uno tra i più belli del territorio, circondato da uno splendido giardino pensile e arricchito all’interno da magnifici affreschi che ne decorano le sale. Alle ore 18:30 inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 85,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida intera giornata – Pranzo in ristorante con bevande- Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

 

Week End in VAL DI FASSA: SANTUARIO MADONNA DELLA CORONA / MOENA / TREVISO

Week End in VAL DI FASSA: SANTUARIO MADONNA DELLA CORONA / MOENA / TREVISO


2 giorni – IN VIA DI CONFERMA
12 aprile 2020 – 13 aprile 2020


PROGRAMMA12/04/2020 – PARTENZA / SPIAZZI / MOENA /SORAGNA DI FASSA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SPIAZZI. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e visita al SANTUARIO MADONNA DELLA CORONA con bus navetta. E’ senz’altro uno dei luoghi più suggestivi e mistici di tutta la nostra penisola. Meta di pellegrinaggio ormai da secoli, fino a pochi anni fa era raggiungibile solo a piedi con un cammino di circa 2 ore in pellegrinaggio e in preghiera ma successivamente, con la costruzione della strada, è diventato tutto più semplice infatti ora si arriva in auto molto più velocemente. Un’atmosfera mistica, tra roccia e cielo, una chiesa che venne costruita nel cuore della montagna del Monte Baldo nel ‘500, in sito inaccessibile, per celebrare l’apparizione della statua dell’Addolorata mentre i turchi prendevano Rodi, dove l’effige era custodita. L’interno colpisce per la sua parete sinistra in roccia e per le numerose tavolette ex voto che i graziati offrivano come ringraziamento. Ne sono rimaste solo un centinaio. Ultimata la visita, partenza per Soraga. Arrivo in Hotel e pranzo. Pomeriggio passeggiata libera a MOENA. E’ una piccola perla incastonata tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa. Dal grazioso centro cittadino è possibile ammirare l’imponenza dei Monti Pallidi che l’abbracciano e i boschi e i prati dell’Alpe Lusia e della Val San Pellegrino che l’avvolgono. Il centro di Moena è molto grazioso, gli amanti dello shopping potranno divertirsi tra negozi di artigianato locale, di enogastronomia e botteghe tradizionali. Da non perdere l’assaggio del Puzzone di Moena, il tipico formaggio prodotto in questa zona. Da ammirare la Chiesa di San Vigilio, la Chiesa di San Volfango, il Museo della Prima Guerra Mondiale e la Fontana del Turco, quest’ultima ospitata nel rione dei Turchi, reso famoso dall’intrigante ricostruzione storica che vede protagonista un famoso personaggio turco che, a Moena, trovò rifugio e venne accolto dai suoi abitanti. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

13/04/2020 – TREVISO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza per TREVISO. Arrivo, incontro con la guida e visita. TREVISO: detta anche “Piccola Venezia”, completamente costruita sull’acqua attraversata da due fiumi: il Sile e il Botteniga, come citato da Dante nella Divina Commedia. Questi fiumi di risorgiva, quindi sempre con lo stesso livello e la stessa temperatura, hanno caratterizzato la vita degli abitanti: mulini, trasporti, attività commerciali e la produzione del famoso Radicchio Rosso di Treviso. Nel centro storico, circondato da una possente cinta muraria, si trova il Duomo magnifico esempio di una complessa stratificazione di stili architettonici dovuta alle numerose ristrutturazioni subite in epoche diverse. Percorrendo Borgo Cavour si arriva al Museo Civico Luigi Bailo dove è esposta una Collezione archeologica, una interessante Pinacoteca con opere di grandi artisti veneti e una Collezione d’Arte moderna. Al termine delle visite, pranzo al sacco. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo in sede.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 150,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dal pranzo del 12/4 al pranzo al sacco del 13/4 – Le bevande ai pasti – Guida per la visita di Treviso – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 13/4 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Navetta per il Santuario (costo € 3.00) – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio)

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

TRA CASTELLI E MARE…Alla scoperta delle fortezze federiciane, di cattedrali sull’acqua e spiagge da cartolina. Castel del Monte / Trani / Molfetta / Polignano a Mare / Bari

TRA CASTELLI E MARE…Alla scoperta delle fortezze federiciane, di cattedrali sull’acqua e spiagge da cartolina. Castel del Monte / Trani / Molfetta / Polignano a Mare / Bari


2 giorni – IN VIA DI CONFERMA
12 aprile 2020 – 13 aprile 2020


PROGRAMMA

12/04/2020 – PARTENZA / CASTEL DEL MONTE / TRANI / MOLFETTA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di CASTEL DEL MONTE. Sosta lungo il percorso per ristoro. PRANZO IN RISTORANTE. Arrivo a CASTEL DEL MONTE, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. Visita al famoso castello medioevale, situato in isolata campagna sopra un’altura delle Murge, Perla architettonica della Puglia, Castel del Monte è un edificio del XIII secolo a pianta ottagonale, iscritto nella lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1996. Il castello è opera dell’ingegno medievale e della volontà personale del celebre sovrano Federico II di Svevia, Imperatore del Sacro Romano Impero dal 1220 al 1250 e noto col nome di Stupor Mundi grazie alle sue elevate qualità intellettuali. Il castello è ideato sul concetto matematico della reiterazione del numero otto. Tutto al suo interno segue una logica ottagonale: la corte è ottagonale, come lo sono gli otto torrioni che da essa si sviluppano. La ripetizione numerica conferisce all’edificio un’aura esoterica e misteriosa che non smette di affascinare chiunque. TRANI: La cattedrale di Trani (ingresso alle ore 11:30) è forse l’edificio più bello e celebrato del romanico pugliese. A questa qualifica ha certamente contribuito lo splendido scenario in cui è inserita: una splendida e ampia piazza affacciata direttamente sul mare. La facciata guarda verso il bel Castello svevo, le absidi a vista sono rivolte verso il suggestivo porticciolo. Costruita tra il XII ed il XIII sec., è uno dei più raffinati esemplari di architettura romanico-pugliese. La facciata, elevata sulla cripta, è animata in alto da tre finestre ed un rosone ed in basso da una serie di arcate; il portale, riccamente scolpito, ha una preziosa porta in bronzo di Barisano da Trani (1180). Alla facciata si innesta l’altissimo campanile, sostenuto da possenti arconi. L’interno è a tre alte e luminose navate su coppie di colonne; al termine delle navatelle si scende nella cripta di SanNicola, sostenuta da una selva di colonne dai bellissimi capitelli; il Castello Svevo, probabilmente costruito nel ‘200 sul luogo di una fortificazione normanna, si presenta a pianta rettangolare con torri angolari di diversa grandezza. MOLFETTA: con il suo magico borgo antico e l’atmosfera marittima che si respira a ogni angolo. Il Torrione Passari, costruito nel mare, o il faro più antico della Puglia. Un capolavoro imperdibile è il Duomo di Molfetta, simbolo indiscusso della città. Non ci sono parole per descrivere questo gioiello, la più grande chiesa romanica pugliese a cupole in asse, coronata da due torri campanarie. Il Duomo è dedicato a San Corrado ed è stato edificato tra il XII e il XIII secolo. La sua facciata principale è rimasta incompiuta, ma trasmette un senso di solennità e imponenza con la sua pietra bianca, le bellissime torri e il panorama sul mare. La facciata che volge a Mezzogiorno invece è riccamente decorata, con le statue di San Corrado e San Nicola. Insomma, una bellezza che si nutre di contrasti e risulta ancora più intrigante. Il suo fascino è ancora più intenso con i colori del tramonto, sia in estate che in inverno. Una curiosità: il Duomo custodisce un’acquasantiera raffigurante un saraceno che tiene un bacile in cui nuota un pesce, simbolo cristiano. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

13/04/2020 – POLIGNANO A MARE / BARI / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata. POLIGNANO A MARE: offre tanto da vedere ai turisti in visita, di notevole interesse naturalistico sono le sue grotte marine, di rilevanza storica da non perdere il centro della città e i resti della dominazione romana come il ponte della via Traiana che attraversa Lama Monachile. Una piccola roccaforte che si svolge a picco sul mare, il Centro Storico porta delle perle nascoste perfette per gli amanti del turismo culturale: la chiesa Matrice intitolata a Santa Maria Assoluta che custodisce opere dello scultore Stefano de Putignano (XVI e XVII secolo) e il Polittico della Madonna con Bambini e Santi del XV secolo, di Bartolomeo Vivarini. Molto bella è la statua in bronzo di Domenico Modugno, rivolta verso il paese è un omaggio di Polignano al cantante che raggiunse l’apice del successo con “Volare” nel Sanremo del ’58, e che oggi sorride alla sua città natale. BARI, in passato ritenuta una città dalla vocazione solo commerciale e quindi fuori dai circuiti turistici, negli ultimi anni Bari ha sperimentato un deciso restyling in termini di immagine che nel giro di poco tempo l’ha trasformata in una delle città più frizzanti e vivaci del Sud. Metropoli del Mezzogiorno, conserva una miniera di tesori inaspettati. A partire dallo splendido Borgo Antico con le sue inconfondibili chiese medievali, per proseguire con gli eleganti teatri, il castello federiciano e un lungomare da Oscar. Si potranno ammirare: il Castello Normanno-Svevo, una delle più grandi costruzioni dell’intera regione, trasformato da Federico II in un grandioso edificio a pianta trapezoidale, il Castello un tempo si affacciava sul mare e sono ravvisabili le strutture medievali e quelle delle aggiunte rinascimentali ad opera della famiglia degli Aragonesi; Piazza Santa Maria del Buoncosiglio: con frammenti di colonne romane e paleocristiane e il pavimento appartenuti alla chiesa romanica che vi sorgeva; il Teatro Petruzzelli, deve il suo nome ai fratelli Petruzzelli, che lo progettarono; la Cattedrale (intitolata a San Savino) fu edificata tra il XII e il XIII secolo su ciò che restava dell’antico duomo bizantino ed è uno dei maggiori edifici romanici di tutta la Puglia. Bellissime da vedere la cripta che conserva i resti di San Savino e la trulla, una costruzione cilindrica che funse da battistero (oggi è una sacrestia); tra i più bei esempi di romanico pugliese, la basilica di San Nicola si presenta come un possente ma elegante edificio, con la semplice facciata coronata da bifore, l’interno è a tre navate separate da tre archi con colonne bizantine e sormontate da un matroneo e la volta della navata principale è barocca; nella monumentale cripta, che ha la volta sorretta da 28 colonnine con capitelli bizantini e romanici, sono ospitate sotto l’altare le reliquie di San Nicola. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 230,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dal pranzo di Pasqua del 12/04 al pranzo del 13/04 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 13/4 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
Quota di iscrizione € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio)
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.

La bellezza travolgente di TRIESTE e il CASTELLO DI MIRAMARE / CIVIDALE DEL FRIULI, atmosfere longobarde / UDINE…fascino veneziano

La bellezza travolgente di TRIESTE e il CASTELLO DI MIRAMARE / CIVIDALE DEL FRIULI, atmosfere longobarde / UDINE…fascino veneziano


2 giorni – IN VIA DI CONFERMA
12 aprile 2020 – 13 aprile 2020


PROGRAMMA

12/04/2020 – PARTENZA / CASTELLO DI MIRAMARE / TRIESTE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MIRAMARE. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e visita al castello: sorge in una suggestiva posizione all’estremità di un promontorio e, per il patrimonio di mobili, dipinti, porcellane, avori, costituisce uno dei più notevoli esempi di residenza principesca della seconda metà dell’800. Trasferimento a TRIESTE. PRANZO IN RISTORANTE. Visita con guida. Moderna, animata città, adagiata ai piedi dello spalto carsico che recinge l’arco del suo bel golfo TRIESTE è grande emporio commerciale e centro industriale. Come attestano i monumenti, fu già prospera sotto Roma e nel Medioevo, ma il suo sviluppo data dalla fine del ‘700 come porto dell’impero austro-ungarico. Si potranno ammirare: Piazza dell’Unità d’Italia, vasta, aperta sul mare, centro della vita cittadina; la chiesa di San Giusto, sorge sull’alto del colle, è il monumento massimo ed il simbolo della città; lo spazioso e caratteristico lungomare ed il Porto; il Molo Audace, tradizionale passeggiata dei triestini; ecc.. La Risiera di San Sabba, tristemente nota per essere stata, durante l’occupazione nazista, dapprima a centro di smistamento verso i campi di concentramento, poi a campo di sterminio, ecc.. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento

13/04/2020 – CIVIDALE DEL FRIULI / UDINE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata. Partenza per CIVIDALE DEL FRIULI: fortunatamente quasi tutto risparmiato dal terremoto, è sito storico e artistico di forte carattere e rilievo, specie per le vestigia dell’epoca longobarda. Visite: il Tempietto Longobardo, edificato nei secoli VIII-IX d.C., è uno dei capolavori dell’arte longobarda e che conserva al suo interno importantissime opere d’arte, tra cui la bellissima decorazione a stucco rappresentante Sei Sante; il Duomo di santa Maria Assunta, eretto nel XVI secolo sui resti di un preesistente edificio religioso, che vanta tra i suoi tesori due pale d’altare di Palma il Giovane (XVI secolo) e la famosa Pala d’argento di Pellegrino II, capolavoro dell’oreficeria medievale; il Museo Cristiano, attiguo al Duomo, in cui è possibile ammirare opere come l’Altare del duca Rachis, un unico blocca di pietra d’Istria interamente scolpito in epoca longobarda; l’Ipogeo Celtico, interamente scavato nel sottosuolo, di cui però si ignora la funzione originaria; il Ponte del Diavolo, simbolo della città, che la tradizione vuole sia stato costruito in una sola notte dal Diavolo, il quale aveva fatto un patto con i cividalesi. UDINE: tranquilla città con alcuni pregevoli monumenti romanico-gotici e veneti. Si potranno ammirare: Piazza della Libertà, monumentale centro cittadino, cinta da un armonioso complesso di edifici; il Palazzo del Comune, detto “Loggia del Lionello”; il porticato di S. Giovanni, sormontato dalla torre dell’Orologio con il leone marciano; il Duomo, con notevoli dipinti del Tiepolo; il Castello, grandioso edificio cinquecentesco; ecc. Al termine delle visite, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo in sede.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 240,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa DAL PRANZO DI PASQUA del 12/4 al pranzo del 13/4 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 13/4 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

IL VIAGGIO È SOGGETTO ALLE CONDIZIONI CONTRATTUALI CHE INVITIAMO A LEGGERE.