Archivi tag: Pasqua

MILANO, domenica delle palme in libertà

MILANO, domenica delle palme in libertà


1 GIORNO
14 aprile 2019


PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 04.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MILANO. Arrivo e trasferimento in zona Piazza Duomo. Giornata libera per visite individuali e shopping. Nella domenica delle Palme si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù nella città di Gerusalemme, sei giorni prima della sua passione: il suo ingresso nella città fu accolto dalla folla che salutava il suo passaggio con in mano palme e ulivi. Alle 10.30 circa l’arcivescovo di Milano guiderà la processione degli ulivi che partirà dalla chiesa di Santa Maria Annunciata in Camposanto (alle spalle dell’abside della Cattedrale) verso piazza Duomo. Il corteo entrerà poi in Duomo dalla porta centrale. A seguire, l’arcivescovo presiederà la messa solenne in cattedrale. Ad accompagnare la processione con i rami di ulivi i canonici del Capitolo metropolitano e i membri degli Ordini cavallereschi.. Milano è una città all’avanguardia e attivissima sotto il profilo economico e rientra a pieno diritto tra le metropoli più dinamiche del mondo. Si potranno ammirare: il Duomo è il simbolo per antonomasia, un capolavoro indiscusso dell’architettura gotica. A vederlo sembra quasi un enorme castello di sabbia, con le sue alte guglie in rame dorato in cima alle quali si stagliano ben 3.400 statue, tra cui l’amata Madonnina (Madunina); il Teatro alla Scala, il tempio della musica, costruito per volere dell’imperatrice austriaca Maria Teresa, rappresenta l’amore della città per la musica, l’Opera e il teatro; la vecchia Milano affascina ancora oggi con il suo elegante Palazzo Reale, che fu sede del governo e che oggi conosciamo come importante centro culturale; la Galleria Vittorio Emanuele II, in uno splendido stile architettonico del periodo della Belle Époque europea, in vetro e ferro battuto, è un altro simbolo dello shopping milanese; ecc.. Alle ore 18:00 circa, inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 60,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti –Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

 

TRA CASTELLI E MARE: alla scoperta delle fortezze federiciane, di cattedrali sull’acqua e spiagge da cartolina. CASTEL DEL MONTE, TRANI, MOLFETTA, POLIGNANO A MARE E BARI.

TRA CASTELLI E MARE: alla scoperta delle fortezze federiciane, di cattedrali sull’acqua e spiagge da cartolina. CASTEL DEL MONTE, TRANI, MOLFETTA, POLIGNANO A MARE E BARI.

2 GIORNI
21 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA21/04/2019 – PARTENZA / CASTEL DEL MONTE / TRANI / MOLFETTA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di CASTEL DEL MONTE. Sosta lungo il percorso per ristoro. PRANZO IN RISTORANTE. Arrivo a CASTEL DEL MONTE, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. Visita al famoso castello medioevale, situato in isolata campagna sopra un’altura delle Murge, Perla architettonica della Puglia, Castel del Monte è un edificio del XIII secolo a pianta ottagonale, iscritto nella lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1996. Il castello è opera dell’ingegno medievale e della volontà personale del celebre sovrano Federico II di Svevia, Imperatore del Sacro Romano Impero dal 1220 al 1250 e noto col nome di Stupor Mundi grazie alle sue elevate qualità intellettuali. Il castello è ideato sul concetto matematico della reiterazione del numero otto. Tutto al suo interno segue una logica ottagonale: la corte è ottagonale, come lo sono gli otto torrioni che da essa si sviluppano. La ripetizione numerica conferisce all’edificio un’aura esoterica e misteriosa che non smette di affascinare chiunque. TRANI: La cattedrale di Trani (ingresso alle ore 11:30) è forse l’edificio più bello e celebrato del romanico pugliese. A questa qualifica ha certamente contribuito lo splendido scenario in cui è inserita: una splendida e ampia piazza affacciata direttamente sul mare. La facciata guarda verso il bel Castello svevo, le absidi a vista sono rivolte verso il suggestivo porticciolo. Costruita tra il XII ed il XIII sec., è uno dei più raffinati esemplari di architettura romanico-pugliese. La facciata, elevata sulla cripta, è animata in alto da tre finestre ed un rosone ed in basso da una serie di arcate; il portale, riccamente scolpito, ha una preziosa porta in bronzo di Barisano da Trani (1180). Alla facciata si innesta l’altissimo campanile, sostenuto da possenti arconi. L’interno è a tre alte e luminose navate su coppie di colonne; al termine delle navatelle si scende nella cripta di SanNicola, sostenuta da una selva di colonne dai bellissimi capitelli; il Castello Svevo, probabilmente costruito nel ‘200 sul luogo di una fortificazione normanna, si presenta a pianta rettangolare con torri angolari di diversa grandezza. MOLFETTA: con il suo magico borgo antico e l’atmosfera marittima che si respira a ogni angolo. Il Torrione Passari, costruito nel mare, o il faro più antico della Puglia. Un capolavoro imperdibile è il Duomo di Molfetta, simbolo indiscusso della città. Non ci sono parole per descrivere questo gioiello, la più grande chiesa romanica pugliese a cupole in asse, coronata da due torri campanarie. Il Duomo è dedicato a San Corrado ed è stato edificato tra il XII e il XIII secolo. La sua facciata principale è rimasta incompiuta, ma trasmette un senso di solennità e imponenza con la sua pietra bianca, le bellissime torri e il panorama sul mare. La facciata che volge a Mezzogiorno invece è riccamente decorata, con le statue di San Corrado e San Nicola. Insomma, una bellezza che si nutre di contrasti e risulta ancora più intrigante. Il suo fascino è ancora più intenso con i colori del tramonto, sia in estate che in inverno. Una curiosità: il Duomo custodisce un’acquasantiera raffigurante un saraceno che tiene un bacile in cui nuota un pesce, simbolo cristiano. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

22/04/2019 – POLIGNANO A MARE / BARI / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata. POLIGNANO A MARE: offre tanto da vedere ai turisti in visita, di notevole interesse naturalistico sono le sue grotte marine, di rilevanza storica da non perdere il centro della città e i resti della dominazione romana come il ponte della via Traiana che attraversa Lama Monachile. Una piccola roccaforte che si svolge a picco sul mare, il Centro Storico porta delle perle nascoste perfette per gli amanti del turismo culturale: la chiesa Matrice intitolata a Santa Maria Assoluta che custodisce opere dello scultore Stefano de Putignano (XVI e XVII secolo) e il Polittico della Imadonna con Bambini e Santi del XV secolo, di Bartolomeo Vivarini. Molto bella è la statua in bronzo di Domenico Modugno, rivolta verso il paese è un omaggio di Polignano al cantante che raggiunse l’apice del successo con “Volare” nel Sanremo del ’58, e che oggi sorride alla sua città natale. BARI, in passato ritenuta una città dalla vocazione solo commerciale e quindi fuori dai circuiti turistici, negli ultimi anni Bari ha sperimentato un deciso restyling in termini di immagine che nel giro di poco tempo l’ha trasformata in una delle città più frizzanti e vivaci del Sud. Metropoli del Mezzogiorno, conserva una miniera di tesori inaspettati. A partire dallo splendido Borgo Antico con le sue inconfondibili chiese medievali, per proseguire con gli eleganti teatri, il castello federiciano e un lungomare da Oscar. Si potranno ammirare: il Castello Normanno-Svevo, una delle più grandi costruzioni dell’intera regione, trasformato da Federico II in un grandioso edificio a pianta trapezoidale, il Castello un tempo si affacciava sul mare e sono ravvisabili le strutture medievali e quelle delle aggiunte rinascimentali ad opera della famiglia degli Aragonesi; Piazza Santa Maria del Buoncosiglio: con frammenti di colonne romane e paleocristiane e il pavimento appartenuti alla chiesa romanica che vi sorgeva; il Teatro Petruzzelli, deve il suo nome ai fratelli Petruzzelli, che lo progettarono; la Cattedrale (intitolata a San Savino) fu edificata tra il XII e il XIII secolo su ciò che restava dell’antico duomo bizantino ed è uno dei maggiori edifici romanici di tutta la Puglia. Bellissime da vedere la cripta che conserva i resti di San Savino e la trulla, una costruzione cilindrica che funse da battistero (oggi è una sacrestia); tra i più bei esempi di romanico pugliese, la basilica di San Nicola si presenta come un possente ma elegante edificio, con la semplice facciata coronata da bifore, l’interno è a tre navate separate da tre archi con colonne bizantine e sormontate da un matroneo e la volta della navata principale è barocca; nella monumentale cripta, che ha la volta sorretta da 28 colonnine con capitelli bizantini e romanici, sono ospitate sotto l’altare le reliquie di San Nicola. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 225,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dal pranzo di Pasqua del 21/04 al pranzo del 22/04 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
Quota di iscrizione € 20,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

PERLE DI TOSCANA: PISTOIA, LUCCA, le ville della Lucchesia, Giardino Garzoni e Parco di Pinocchio

PERLE DI TOSCANA: PISTOIA, LUCCA, le ville della Lucchesia, Giardino Garzoni e Parco di Pinocchio

2 GIORNI
21 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA21/04/2019 – PARTENZA / PISTOIA /GIARDINO GARZONI / PARCO DI PINOCCHIO /MONTECATINI TERME
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05.00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di Pistoia. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alla visita. PRANZO IN RISTORANTE PISTOIA è una città a misura d’uomo che potrete scoprire lasciandovi guidare dal ritmo della sua vita piacevolmente provinciale. La severa ed elegante piazza del Duomo, è il cuore antico di questa città. Nella piazza si potranno ammirare: la Cattedrale e la sua poderosa Torre campanaria, alta 67 metri; il Battistero ottagonale, il Palazzo Comunale, in stile gotico, e l’austero Palazzo Pretorio, ora del Tribunale. In piazza della Scala, luogo di incontro per eccellenza, sorge il rinascimentale Pozzo del Leoncino, dono dei Medici alla città. Da ammirare sono anche: l’ospedale del Ceppo, l’edificio famoso soprattutto per il portico arricchito dal fregio in terracotta smaltata realizzato in parte da Giovanni della Robbia; ecc.. Pomeriggio visita: GIARDINO GARZONI: lo Storico Giardino Garzoni, uno dei più belli d’Italia, rappresenta la felice sintesi fra la geometricità rinascimentale e la spettacolarità del nascente barocco. È un’esperienza assolutamente indimenticabile perdersi fra le meraviglie di questo luogo della fantasia: grotte, teatri ricavati da siepi di bosso, statue rappresentanti esseri mitologici, satiri, figure femminili, serre con i pavoni, foreste di bambù. Appena si entra nel giardino si incontrano bellissime aiuole fiorite, statue e due grandi vasche circolari. Camminando si arriva davanti alle due maestose scalinate a doppia rampa caratterizzate da un complesso sistema idraulico che alimenta i giochi d’acqua. A fianco del percorso principale del giardino, ci si può addentrare in moltissimi altri viali e vialetti laterali per scoprirne le meraviglie tra i profumi delle essenze, i giochi di ombre e luci dati dalle vegetazioni, il mistero dei labirinti, il fascino delle sculture. La Collodi Butterfly House è abitata da centinaia di farfalle originarie delle zone tropicali o equatoriali – dove le farfalle sono le più grandi e colorate – attorno al mondo. Sono vive e libere di volare in un giardino tropicale, lussureggiante di piante, fiori e frutti grazie alla perfetta ricostruzione dell’ambiente di origine. COLLODI – il PARCO DI PINOCCHIO: è un parco nato da un libro e per un libro: LE AVVENTURE DI PINOCCHIO. Camminando, giocando, rilassandosi circondati dall’arte, dall’architettura, dal verde si possono rivivere le emozioni e le vicende del libro italiano più amato e conosciuto nel mondo, ed è stato realizzato tra il 1956 e il 1987. Entrando nel parco di Pinocchio si ha la sensazione di percorrere realmente una fiaba. Da vedere: il gruppo bronzeo alto cinque metri che raffigura simbolicamente il cammino di Pinocchio da burattino a ragazzo; nella piazzetta sono invece presenti i mosaici che narrano i principali episodi delle avventure fantastiche del burattino; a sud del parco sorse nel 1972 Il Paese dei Balocchi, dove una piccola galleria introduce nel Villaggio di Pinocchio da dove inizia un sentiero in pietra popolato dalle statue che rappresentano i personaggi del romanzo. In serata sistemazione in Hotel (Montecatini Terme o immediate vicinanze), cena e pernottamento.

22/04/2019 – LUCCA / VILLE DELLA LUCCHESIA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Giornata dedicata alle visite con guida. LUCCA: bella città, tutta chiusa entro la sua caratteristica cerchia bastionata che vanta monumenti di notevole interesse. Si potranno ammirare: Piazza Napoleone, vasta e ombreggiata da platani, è ornata del neoclassico monumento a Maria Luigia di Borbone; il Duomo, massimo monumento religioso della città, eretto in forme romaniche con interno gotico, con al centro il celeberrimo monumento funebre di Ilaria del Carretto, capolavoro di Jacopo della Quercia; via Guinigi, tra le più tipiche e suggestive, di intatto sapore medioevale, dove si prospettano le case dei Guinigi; Piazza San Michele, animato e pittoresco centro della vita cittadina; San Michele in Foro, uno degli esempi più tipici di architettura pisano-lucchese; una passeggiata per Via Fillungo, elegante e pittoresca via di carattere medioevale fiancheggiata da antiche case e torri, fino a Piazza del Mercato, aperta nel 1830 nell’area dell’anfiteatro romano. VILLA REALE DI MARLIA: le origini della Villa Reale di Marlia sono molto antiche: fu interamente ricostruita nel secolo XVII insieme al giardi¬no e all’adiacente Palazzina dell’Orologio. Visita al giardino, caratterizzato dall’ampio piazzale posto davanti al palazzo, mantiene, dietro la villa, lo spettacolare e scenografico Teatro d’acqua, disposto attorno alla vasca semicircolare arricchita da vasi di fiori, da statue di divinità (Giove, Saturno, Adone, Pomona), da getti e cascate d’acqua. Due assi paralleli a quello d’ingresso conducono uno alla Palazzina dell’Orologio, l’altro al giardino dei limoni. Perpendicolare a quest’ultimo è l’asse che conduce al vestibolo e al teatro di verzura per la commedia: realizzato nel 1652, comprende anche un vestibolo di pianta circolare disposto intorno ad una fontana. I sedili di pietra e i palchetti per gli spettatori, disposti a semicerchio, le quinte e le suppellettili dello spazio scenico sono delimitati da siepi di tasso in alcune parti alte 5,50 metri. VILLA TORRIGIANI: La Villa Torrigiani, ottimo esempio di architettura barocca in Toscana, fu costruita nella seconda metà del 1500 dai Buonvisi, una importante famiglia che vi abitò fino alla prima metà del 1600, quando venne acquistata dal marchese Nicolao Santini, ambasciatore della Repubblica di Lucca, che la ampliò e la tra-sformo completamente. La villa divenne così più ricca e fu circondata da bellis¬simi giardini con grandi vasche. Nella parte di parco a destra della villa sono dislocati la grande peschiera, il segreto “Giardino di Flora”, e il bellissimo Ninfeo, arricchito da giochi d’acqua. All’interno della villa sono conservati gli affreschi di Pietro Scorzini. Al termine delle visite partenza per il rientro. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 225,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle con camere con servizi privati – Trattamento di pensione completa dal pranzo di Pasqua del 21/4 al pranzo del 22/4 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: La cena del 22/4 – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
QUOTA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medica, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

La bellezza travolgente di TRIESTE e il castello di MIRAMARE. CIVIDALE DEL FRIULI, atmosfere longobarde. UDINE … fascino veneziano

La bellezza travolgente di TRIESTE e il castello di MIRAMARE. CIVIDALE DEL FRIULI, atmosfere longobarde. UDINE … fascino veneziano


2 GIORNI
21 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA21/04/2019 – PARTENZA / CASTELLO DI MIRAMARE / TRIESTE
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MIRAMARE. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e visita al castello: sorge in una suggestiva posizione all’estremità di un promontorio e, per il patrimonio di mobili, dipinti, porcellane, avori, costituisce uno dei più notevoli esempi di residenza principesca della seconda metà dell’800. Trasferimento a TRIESTE. PRANZO IN RISTORANTE. Visita con guida. Moderna, animata città, adagiata ai piedi dello spalto carsico che recinge l’arco del suo bel golfo TRIESTE è grande emporio commerciale e centro industriale. Come attestano i monumenti, fu già prospera sotto Roma e nel Medioevo, ma il suo sviluppo data dalla fine del ‘700 come porto dell’impero austro-ungarico. Si potranno ammirare: Piazza dell’Unità d’Italia, vasta, aperta sul mare, centro della vita cittadina; la chiesa di San Giusto, sorge sull’alto del colle, è il monumento massimo ed il simbolo della città; lo spazioso e caratteristico lungomare ed il Porto; il Molo Audace, tradizionale passeggiata dei triestini; ecc.. La Risiera di San Sabba, tristemente nota per essere stata, durante l’occupazione nazista, dapprima a centro di smistamento verso i campi di concentramento, poi a campo di sterminio, ecc.. In serata, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento

22/04/2019 – CIVIDALE DEL FRIULI / UDINE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Pranzo in ristorante. Guida per l’intera giornata. Partenza per CIVIDALE DEL FRIULI: fortunatamente quasi tutto risparmiato dal terremoto, è sito storico e artistico di forte carattere e rilievo, specie per le vestigia dell’epoca longobarda. Visite: il Tempietto Longobardo, edificato nei secoli VIII-IX d.C., è uno dei capolavori dell’arte longobarda e che conserva al suo interno importantissime opere d’arte, tra cui la bellissima decorazione a stucco rappresentante Sei Sante; il Duomo di santa Maria Assunta, eretto nel XVI secolo sui resti di un preesistente edificio religioso, che vanta tra i suoi tesori due pale d’altare di Palma il Giovane (XVI secolo) e la famosa Pala d’argento di Pellegrino II, capolavoro dell’oreficeria medievale; il Museo Cristiano, attiguo al Duomo, in cui è possibile ammirare opere come l’Altare del duca Rachis, un unico blocca di pietra d’Istria interamente scolpito in epoca longobarda; l’Ipogeo Celtico, interamente scavato nel sottosuolo, di cui però si ignora la funzione originaria; il Ponte del Diavolo, simbolo della città, che la tradizione vuole sia stato costruito in una sola notte dal Diavolo, il quale aveva fatto un patto con i cividalesi. UDINE: tranquilla città con alcuni pregevoli monumenti romanico-gotici e veneti. Si potranno ammirare: Piazza della Libertà, monumentale centro cittadino, cinta da un armonioso complesso di edifici; il Palazzo del Comune, detto “Loggia del Lionello”; il porticato di S. Giovanni, sormontato dalla torre dell’Orologio con il leone marciano; il Duomo, con notevoli dipinti del Tiepolo; il Castello, grandioso edificio cinquecentesco; ecc. Al termine delle visite, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo in sede.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 235,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa DAL PRANZO DI PASQUA del 21/4 al pranzo del 22/4 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

MAREMMA IN FATTORIA e SPETTACOLO DEI BUTTERI! MASSA MARITTIMA, splendido borgo. I BORGHI DEL TUFO: Sovana, Sorano, Pitigliano. MINICROCIERA alle isole GIGLIO e GIANNUTRI

MAREMMA IN FATTORIA e SPETTACOLO DEI BUTTERI! MASSA MARITTIMA, splendido borgo. I BORGHI DEL TUFO: Sovana, Sorano, Pitigliano. MINICROCIERA alle isole GIGLIO e GIANNUTRI


3 GIORNI
20 aprile 2019 – 22 aprile 2019


PROGRAMMA20/04/2019 – PARTENZA / MASSA MARITTIMA / GROSSETO / SPETTACOLO CON I BUTTERI
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MASSA MARITTIMA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e visita con guida. È una stupenda cittadina ricca di interessanti testimonianze artistiche medievali. Di probabile origine etrusca, la città conserva molti monumenti del suo periodo più florido, che può essere fatto iniziare dalla metà del IX secolo. Si potranno ammirare: il Palazzo dell’Abbondanza (1265) caratterizzato da tre arcate ogivali, esso era il deposito del grano della città, sotto è la fonte pubblica dove recentemente è stato riportato alla luce un affresco di cui si erano perse le tracce; una delle piazze più belle della Toscana, la piazza Garibaldi, dove si affacciano innumerevoli edifici medievali di pregio e dov’è il monumento in assoluto più bello e importante di Massa Marittima, il Duomo, dedicato a San Cerbone, è uno dei più belli esempi di architettura romanico-gotica, fu costruito a partire dalla prima metà del XIII secolo; l’edificio medievale della Zecca, dove nel XIV secolo il comune di Massa Marittima coniò le proprie monete; piazza Matteotti, centro della Città Nuova, qui sono alcune opere di fortificazione come la Torre del Candeliere; ecc.. Trasferimento in Fattoria dove uno dei titolari presenta l’azienda. Breve visita all’antico frantoio a macine, situato nella casa padronale, uno dei pochissimi ancora oggi funzionanti. Potrete conoscere gli antichi attrezzi agricoli aziendali esposti in un museo all’aperto. Farete conoscenza con i Butteri della Fattoria che vi racconteranno del loro antico mestiere, vi presenteranno i loro cavalli veri amici e compagni di vita, vi spiegheranno l’utilizzo dei loro attrezzi da lavoro, vi dimostreranno, nel “mandriolo” qualche attività con il bestiame (vacche maremmane) e vi accompagneranno in un a viista all’interno dell’azienda. Piccolo spettacolo con i Butteri. Pranzo in fattoria. In serata, sistemazione in Hotel nei dintorni. Cena e pernottamento

21/04/2019 – PORTO SANTO STEFANO / MINICROCIERA GIGLIO E GIANNUTRI
Prima colazione in Hotel e trasferimento a PORTO SANTO STEFANO. Alle ore 09:30 incontro con la guida, imbarco sul battello per una minicrociera alle ISOLE DEL GIGLIO e GIANNUTRI. Costeggiando il promontorio, si naviga verso Giannutri che si raggiunge dopo circa un’ora di navigazione. Sosta con tempo libero a disposizione e possibilità di bagno nelle incantevoli acque dell’isola. Pranzo a bordo, cucinato espresso e servito ai tavoli in vassoi, con bevande incluse. Partenza per l’isola del Giglio e attracco a Giglio Porto, con possibilità di bagno nelle vicine spiagge, passeggiata a Giglio Porto: unico Porto dell’isola, piccolo e pittoresco, dalle case multicolori ed il mare di una limpidezza impensabile per un porto riesce a conciliare, le esigenze commerciali con quelle turistiche. Costruito per la prima volta dai Romani, rimase tale per circa 18 secoli, poi ampliato nel 1796, e nel 1979 in seguito ad una mareggiata eccezionale. Sulla sua sinistra si trova la Torre del Saraceno costruita nel 1596 per volere di Ferdinando I di Toscana, e poco oltre, La Caletta del Saraceno, dove, a pelo d’acqua, si distinguono bene, le mura della cetaria per l’allevamento delle murene e parte dell’imponente Villa Romana (I-II sec. d.C.) dei Domizi Enobarbi, i cui resti sono stati, in passato, in gran parte inglobati nel centro abitato. Rientro a Porto Santo Stefano per le ore 18:30 circa. Tutti gli orari di rientro a bordo, saranno comunicati dal Comandante. Rientro a Porto Santo Stefano. Cena e pernottamento in Hotel.

22/04/2019 – PITIGLIANO / SOVANA / SORANO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Partenza alla volta della zona dei “borghi del tufo”: Pitigliano, Sovana e Sorano. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. Il pranzo sarà in ristorante. PITIGLIANO è un pò di tutto: Città del Tufo, Città del Vino e dell’ Olio, e pure uno deI “Borghi più belli d’ Italia”. Ogni vicolo del centro storico mostra chiaramente la struttura medioevale delle vie e delle case, ma a destare particolare interesse è il sottosuolo del paese, un’ autentica seconda città attraversata da vicoli intercomunicanti, pozzi su più livelli, tombe e colombari. Pitigliano è nota anche come la “Piccola Gerusalemme”, in quanto già in epoca feudale ha ospitato una rilevante comunità ebraica (attualmente composta da poche persone). A pochi chilometri da Pitigliano appare SOVANA, una piccola meraviglia architettonica. Sembra impossibile che un borgo così piccolo, attraversato da una sola strada, sia stato un tempo una città, sede principale di una vasta contea, luogo natale di un Papa. Poco distante le necropoli e le celebri tombe etrusche, come la Tomba di Ildebranda e la Tomba della Sirena. A chiudere il cerchio SORANO il più antico dei “borghi del tufo”: un nido d’ aquila arroccato su un alto sperone di roccia vulcanica chiamato Sasso Leopoldino, in precario equilibrio tra roccia e fitta vegetazione. Tutt’ intorno, tra Pitigliano, Sovana e Sorano, le vie cave: un labirinto di camminamenti rupestri tracciati dagli Etruschi scavando per circa venti metri la roccia, lunghi circa un chilometro e larghi tre metri. Verso le ore 18,30, inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 395,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa, dal pranzo del 20/4 al pranzo del 22/4– Le bevande ai pasti – Spettacolo con i Butteri – Pranzo in fattoria – Guida per le visite, come da programma – Minicrociera Giglio / Giannutri
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – La cena del 22/4 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: € 50,00
QUOTA D’ISCRIZIONE: €. 20.00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO