Archivi tag: Escursione in pullman

Grotte di Frasassi

grotte3[1]

 

 

 

 

 

 

 

 

TUTTI I GIOVEDI’ DA PORTO SANT’ELPIDIO

dal 02.06.2016 al 08.09.2016

intera giornata

 

GROTTE DI FRASASSI

Genga è un piccolo comune medioevale a ridosso dei monti Giungono, Ercole e Gallo, sull’Appennino Marchigiano, che si alza quasi improvvisamente dai tortuosi percorsi del fiume Sentino. Pochi chilometri fuori dal nucleo originario, il Castello di Genga – di cui troviamo la prima documentazione storica nel 1090 – la montagna si spacca nella Gola di Frasassi: poco meno di tre chilometri di pareti pressochè verticali in cui è ben visibile la roccia calcarea.

E’ nella Gola di Frasassi che i gruppi di speleologi marchigiani il 27.settembre 1971 hanno scoperto la “ Grotta Grande del Vento”, un imponente complesso ipogeo che si estende per circa 30 chilometri.

Il complesso delle grotte di Frasassi rappresenta uno dei percorsi sotterranei più grandiosi e affascinanti del mondo. Splendide stalattiti e gigantesche stalagmiti si mescolano a colate di cristalli, un susseguirsi di forme armoniche. Un lungo itinerario in cui è fiorito un paesaggio surreale, un mondo incantato che ci riporta ai primordi della natura. Un ecosistema sotterraneo completo, in cui è ancora possibile osservare la formazione delle concrezioni, le gocce che scavano e costruiscono le proprie architetture e in cui la vita continua indisturbata da migliaia di anni: dai pipistrelli e geotritoni, più su, in prossimità delle aperture, fino ai gamberi e solfobatteri nelle profondità allagate del complesso, evolutisi in maniera completamente indipendente dall’esterno per oltre 500.000 anni.

Un ambiente incontaminato in cui il mondo appare rovesciato, nascosto e bellissimo, fatto di luoghi suggestivi e ricchi di straordinarie concrezioni, dove il silenzio è rotto solo dallo stillicidio delle gocce d’acqua.  

 

Programma

 

Appuntamento alle ore 08,30 presso l’ingresso del centro Turistico Holiday.

Assegnazione dei posti riservati in pullman e partenza per Genga.L’ arrivo a San Vittore alle Chiuse previsto per le ore 10,30, trasferimento all’ingresso delle Grotte, inzio della visita guidata della durata di circa 1 ora e 30.

Al termine della visita rientro al parcheggio, proseguimento e sosta per il pranzo, al termine vista del Museo di Genga e del Museo di San Vittore alle Chiuse.Alle ore 17,00 inizio del viaggio di rientro a Porto Sant’Elpidio.

Fine dei servizi.

 

      QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (min.35 pax) €.57,00

               QUOTA BAMBINI ( 6 anni non compiuti): €. 45,00

 

La quota comprende: viaggio in bus gt ar – accompagnatore/guida turistica e naturalistica – biglietto d’ingresso e visita guidata delle Grotte – pranzo in ristorante – assicurazione.

 

Lame Rosse – Monti Sibillini

LameRosse2014_Alex_08[1]
          
                                TUTTI I MERCOLEDI DA PORTO SANT’ELPIDIO                                          
               dal 01.06.2016 al 07.09.2016  ad eccezione dei giorni: 29.06 – 06.07 – 13.07
                                                               intera giornata
Monti Sibillini rappresentano i 72.000 ettari dell’Appennino marchigiano tutelato dal 1993 come Parco Nazionale e suddiviso per le peculiarità che lo contraddistinguono nei “Quattro Versanti”. L’area a nord est del gruppo calcareo prende il nome di Versante Fiorito per la particolare conformazione dei rilievi, risultato dell’azione operata dagli agenti atmosferici che soprattutto a primavera produce spettacolari fioriture spontanee tra cui alcune specie endemiche. Ma l’erosione ha anche prodotto una fantastica “meraviglia geologica” incastonata in una valle dall’altissimo valore naturalistico con caratteristiche praticamente uniche: le Lame Rosse. L’anomala presenza di giovane roccia rossa nel compatto calcare del Monte Fiegni è stata lavorata da acqua, vento, sole e ghiaccio a formare uno scenario surreale che ricorda ambienti come la Cappadocia o il Gran Canyon con “sculture” a forma di pinnacoli, colonne, guglie e insolite forme che ricordano figure di animali o castelli. Effettuare l’escursione che attraverso la bella lecceta conduce alla gola vuol dire godere della fortuna di visitare un fenomeno in continua evoluzione che muta di anno in anno sfaldandosi nel fiume di ghiaia che riempie il Fosso della Regina fino a quando non rimarrà nulla di uno spettacolo che la Natura ha voluto realizzare sui Monti Azzurri.
                   Informazioni e livello difficoltà
La camminata ha un dislivello complessivo di 250 metri e difficoltà medio bassa. La prima parte si svolge su una carrareccia per gran parte all’ombra tranne il tratto finale dove si risale il ghiaione al sole. Occorrono calzature da escursionismo, abbigliamento sportivo, cappello e crema da sole, vestiario di ricambio, qualche snack e buona scorta d’acqua .Si consiglia la fotocamera.
Programma
Appuntamento alle ore 09,15 presso l’ingresso del Centro Turistico Holiday. Assegnazione dei posti riservati in pullman e partenza per il Lago di Fiastra. Arrivo a San Lorenzo al Lago previsto per le ore 11,15.
Inizio della escursione guidata della durata di circa 3 ore. Al rientro. proseguimento con il bus a Pian di Pieca. Sosta per una merenda a base di prodotti tipici locali. Alle ore 16,30 inizio del viaggio di rientro a Porto Sant’Elpidio. Fine dei servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (min.35 pax) €.37,00
La quota comprende: viaggio in bus gt ar – accompagnatore guida – merenda a Pian di Pieca con prodotti tipici locali – assicurazione.

Bosco di Cugnolo e Torre di Palme

                       

                                          TUTTI I MARTEDI’ DA PORTO SANT’ELPIDIO

                                                  dal 07.06.2016 al 06.09.2016

                                                                mezza giornata

                                             BOSCO di CUGNOLO e TORRE di PALMEcugnolo-bosco2[1]

L’escursione nel Bosco di Cugnolo parte dal piccolo e panoramico borgo medievale di Torre di Palme, una vera “terrazza” che si affaccia sulla costa picena bagnata dall’Adriatico e cinta dalle verdi colline marchigiane. Raro esempio di Macchia Mediterranea integra, per la sua notevole importanza è tutelato dalla Regione come Area Floristica Protetta e attrezzato con un sentiero ad anello che permette di visitarne sia gli aspetti vegetazionali che geologici insieme a quelli storici. Infatti oltre ad alberi, cespugli e fiori si possono ammirare punti in cui “leggere” l’era Pliocenica a cui risale il sito fino alla Grotta degli Amanti con la vicenda dei due fidanzati e le ville settecentesche, un tempo residenze nobiliari. Il sentiero riporta quindi al paese dove passeggiare per i silenziosi vicoli e le graziose piazzette è come rivivere l’atmosfera del passato quando i monaci eressero le quattro chiese arricchite nel tempo da artisti che vi hanno lasciato splendide opere. Tra gli altri il veneto Vittore Crivelli con il maestoso polittico e il monterubbianese Vincenzo Pagani e la tavola da poco restaurata insieme a lavori di oreficeria e scultura. Ulteriore motivo per visitare la “Contrada di Fermo” è il tipico Mercatino dell’artigianato e dei prodotti tipici che i martedì di luglio e agosto anima il centro fino a mezzanotte.

Informazioni e livello difficoltà

La passeggiata non presenta particolari difficoltà .Si svolge in parte su un comodo sentiero in terra battuta e in parte su una strada, nel bosco si cammina sempre all’ombra.All’inizio del percorso esiste la possibilità di rifornirsi d’acqua in una fontana. Vanno bene calzature comode e abbigliamento adeguato alla facile e leggera attività sportiva. Consigliata la fotocamera.

 

programma

Appuntamento alle ore 15,00 presso l’ingresso del Centro Turistico Holiday. Assegnazione dei posti riservati in pullman e partenza per Torre di Palme.  Arrivo previsto per le ore 15,45. Inizio dell’escursione guidata della durata di circa 2 ore nel Bosco di Cugnolo. Rientro a Torre di Palme previsto per le ore 18,00.  Visita del Borgo e del Mercatino dell’Artigianato  e dei Prodotti Tipici (nei mesi di luglio ed agosto). Alle ore 19,15 appuntamento con il bus e rientro al Centro Turistico Holiday. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (min. 35 pax) €.17,00

 

La quota comprende: viaggio in bus gt ar – accompagnatore guida – assicurazione.

.

Inizio modulo

Fine modulo