Archivi tag: Canova

CANOVA E PALLADIO. VILLAMSERA / ASOLO / POSSAGNO / BASSANO DEL GRAPPA / MAROSTICA / CITTADELLA

CANOVA E PALLADIO. VILLAMSERA / ASOLO / POSSAGNO / BASSANO DEL GRAPPA / MAROSTICA / CITTADELLA

2 GIORNI
1 giugno 2019 – 2 giugno 2019


PROGRAMMA01/06/2019 – PARTENZA / VILLA MASER / ASOLO / POSSAGNO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MASER. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alla visita. VILLA BARBARO di Maser: risplende del genio e della creatività di tre fra i più grandi protagonisti del Rinascimento italiano, la meravigliosa Villa Barbaro di Maser, a pochi chilometri da Asolo, nel trevigiano. All’estro del Palladio si aggiunse quello di Paolo Veronese, cui fu assegnato il compito di provvedere alle decorazioni pittoriche, e quello di Alessandro Vittoria, autore delle sculture e di tutte le decorazioni in stucco degli interni. La Villa nel 1996 è stata dichiarata dall’U.N.E.S.C.O. patrimonio dell’umanità. In asse con la strada pubblica, a pochi metri dalla Villa, fu edificato nel 1580, ultima opera del Palladio, il Tempietto. Costruito sul tema classico del Pantheon romano, fu la sola occasione offerta al Palladio di realizzare un chiesa in quella “forma rotonda” che egli riteneva ideale per gli edifici sacri. ASOLO: è spesso definito come la “Perla del Trevigiano” o la “città dai cento orizzonti”. Visibili da lontano, troneggiano i ruderi della fortezza Rocca a picco sulla pittoresca città collinare. Numerosi artisti, scrittori, attori e capi di stato usarono e usano ancora il piccolo paese come fonte d’ispirazione e di rilassamento. Non sorprende quindi che intorno alla città è pieno di ville storiche e sontuose tenute di campagna. Tutt’oggi la pittoresca cittadina con le sue favolose viuzze, i giardini profumati e lo scenario di montagna mozzafiato, è un paradiso per i romantici. Piazza Maggiore con la bella fontana rinascimentale, Via Robert Browning con lunghi porticati ed affreschi murali, risalenti al XV secolo, ed il Palazzo della Ragione con il museo della città meritano una visita, così come anche il Castello di Caterina Cornaro (oggi Teatro Eleonora Duse) ed il castello Rocca del XII secolo. Nella cattedrale di Santa Maria di Breda, costruita sulle fondamenta di un complesso termale romano, vi è un capolavoro di Lorenzo Lotto: la pala d’altare “L’apparizione della Vergine”. POSSAGNO: Il Canova, scultore e pittore, massimo interprete del neoclassicismo tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800 è nato a Possagno, e qui ebbe la sua prima formazione. Non dimenticò mai il suo paese di origine e volle edificare una nuova Chiesa nelle pure forme di un Tempio Greco dove ora è sepolto e conservare in una Gipsoteca appositamente costruita, tutti i bozzetti ed i modelli in gesso delle sue opere finite poi nel marmo. Per ospitare tutte queste collezioni, Sartori decise di edificare una Galleria, presso la Casa Natale dell’artista, per permettere a tutti i visitatori, gli studiosi e gli appassionati di arte di ammirare tutte assieme i capolavori di Antonio Canova. In serata, sistemazione in Hotel.

02/06/2019 – BASSANO DEL GRAPPA / CITTADELLA / MAROSTICA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Incontro con la guida e giornata dedicata alla visita. Partenza per BASSANO DEL GRAPPA. Il caratteristico Ponte degli Alpini e la fine produzione ceramica sono i simboli che le attribuiscono notorietà internazionale; il Ponte in legno, opera di Andrea Palladio, il Castello degli Ezzelini, e numerosi palazzi affrescati impreziosiscono il centro storico; le testimonianze medioevali si mescolano con l’architettura veneziana all’interno delle tre cinte di murarie, che segnano lo sviluppo urbano della città di origini romane. Trasferimento a CITTADELLA e tempo libero per le visita. È una splendida città murata di origine medioevale che si trova a pochi chilometri da importanti centri artistici ed è inserita nell’ampio contesto storico di altre città murate del Veneto. Le Mura di Cittadella presentano più di trenta torrioni (per l’esattezza 32) e ben quattro porte, distanziate l’una dall’altra della stessa lunghezza. Porta Bassano, è la più grande delle Mura di Cittadella in quanto in essa è contenuto il Cortile del Capitano della Guardia. MAROSTICA: i due Castelli, collegati da una cinta muraria che include anche il borgo, fanno da cornice alla città; dal Colle Pausolino il Castello Superiore domina il centro storico e con mura solide si allunga fino al, Castello Inferiore, affacciato sulla piazza principale, dove si disputa la celebre partita a scacchi con i personaggi viventi; il sentiero panoramico che collega le due roccaforti permette di godere appieno dello spettacolo architettonico e paesaggistico offerto dalla città. Verso le ore 17:30 partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 35 pax) € 210,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 1/6 al pranzo del 2/6 – Bevande ai pasti – Guida per tutte le visite – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 1/6 e la cena del 2/6 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
Tassa di iscrizione: € 10.00 (include assicurazione medico e bagaglio)
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni


Una passeggiata d’arte a Napoli. MUSEO ARCHEOLOGICO E LA MOSTRA “CANOVA E L’ANTICO” – IL CRISTO VELATO – IL CARAVAGGIO E IL PIO MONTE DELLA MISERICORDIA

Una passeggiata d’arte a Napoli. MUSEO ARCHEOLOGICO E LA MOSTRA “CANOVA E L’ANTICO” – IL CRISTO VELATO – IL CARAVAGGIO E IL PIO MONTE DELLA MISERICORDIA

1 GIORNO
23 giugno 2019


PROGRAMMA

Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di NAPOLI. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. PIO MONTE DELLA MISERICORDIA: luogo ricco di fascino, dove il legame con il passato è ancora molto sentito ma dove contemporaneamente si guarda al futuro, anche investendo sui giovani. Il motivo per cui il Pio Monte della Misericordia è tanto noto e amato dai turisti che visitano Napoli, è senza dubbio la sua splendida cappella. All’interno di questo piccolo gioiello barocco si trovano infatti opere di artisti come Luca Giordano e Battistello Caracciolo. Ma è soprattutto il celeberrimo dipinto del Caravaggio ad attirare l’interesse, “Le Sette Opere della Misericordia”, commissionato dai Governatori del Pio Monte della Misericordia, per esprimere l’amore e la carità verso il prossimo attraverso le opere di misericordia corporale. Passeggiando attraverso le sale, che oggi come nel ‘600 ospitano periodicamente le riunioni dei “Governatori” dell’istituzione, si possono ammirare anche splendidi arredi in legno originali del XVII secolo. Tra di essi ci sono anche stoffe pregiate e manufatti in argento della stessa epoca. Il CRISTO VELATO del Sanmartino, nella Cappella di San Severo: è uno dei più grandi capolavori della scultura di tutti i tempi. Fin dal ’700 viaggiatori più o meno illustri sono venuti a contemplare questo miracolo dell’arte, restandone sconcertati e rapiti. Passeggiata a Spaccanapoli e pranzo libero. Trasferimento al MUSEO ARCHEOLOGICO. Le opere del Museo Archeologico di Napoli sono varie e splendide, ti basti pensare che racchiude la collezione Farnese, reperti di Pompei ed Ercolano, una vasta sezione sull’antico Egitto e perfino una sulla numismatica. Ma ci sono moltissime curiosità interessanti su questa struttura. Prima di essere un Museo, il palazzo ospitava una scuola di equitazione e, in seguito, la sede dell’università. Solo nel 1816 il Museo Archeologico di Napoli venne inaugurato e arricchito con una delle più importanti collezioni del mondo sia per quantità che per qualità. Alle15.20 ingresso alla mostra “CANOVA E L’ANTICO” Una grande mostra evento su Antonio Canova che porta a Napoli ben sei prestiti eccezionali dal Museo di San Pietroburgo, dove sono conservati il maggior numero dei capolavori in marmo del maestro. L’evento, reso possibile grazie a una serie di collaborazioni avviate nel 2017 con il Museo Statale Ermitage, metterà in relazione, per la prima volta, l’arte sublime dello scultore con l’arte antica e con i modelli che lo seppero ispirare. Il percorso espositivo accompagnerà i visitatori tra marmi e gessi di Canova, bozzetti, disegni e tempere del grande artista, in prestito da musei internazionali, posti accanto a capolavori delle raccolte del Mann. L’elenco di opere esposte è incredibile, perché comprende non soltanto il busto marmoreo del Genio della morte ma anche la bellissima Danzatrice, Ebe stante , il famosissimo Amorino alato, il gruppo marmoreo di Amore e Psiche stanti e l’emozionante Le Tre Grazie simbolo universale di bellezza e icona del grande Canova nel mondo. Dall’Ermitage anche la grande statua romana dell’Ermafrodito dormiente del lll-l secolo a.C. e il gruppo bronzeo di Ercole e Lica. Al termine delle visite inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo e fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 35 pax) €. 70,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Guida intera giornata – auricolari – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti- Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
INGRESSO MUSEO ARCHEOLOGICO E MOSTRA CANOVA €. 15,00
INGRESSO PIO MONTE DELLA MISERICORDIA €. 7,00
INGRESSO CAPPELLA SAN SEVERO – CRISTO VELATO €. 7,00

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto di €. 40,00 entro 4 giorni