Archivi tag: Balcani

Serbia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Dalmazia. CROCEVIA DI CULTURE. Lubiana / Zagabria / Belgrado /Novi Said / Sarajevo Mostar / Dubrovnik /Bocche di Cattaro / Cascate KRKA/Spalato Sebenico/ Zara

Serbia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Dalmazia. CROCEVIA DI CULTURE. Lubiana / Zagabria / Belgrado /Novi Said / Sarajevo Mostar / Dubrovnik /Bocche di Cattaro / Cascate KRKA/Spalato Sebenico/ Zara

10 GIORNI
11 agosto 2019 – 20 agosto 2019


PROGRAMMA

11/08/2019 – PARTENZA / LUBIANA / ZAGABRIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 00:30. Incontro con il pullman e partenza alla volta di LUBIANA. Soste di ristoro lungo il percorso. Arrivo, incontro con la guida e mattinata dedicata alla visita di LUBIANA. Ljubljana (in sloveno) adagiata lungo il fiume fiume Ljubljanica, è la capitale della giovane Repubblica Slovena. Dinamica di giorno, effervescente di notte, negli ultimi anni ha cambiato totalmente il proprio volto. Un attento restauro ha riportato all’antico splendore i più importanti palazzi barocchi e liberty, le magnifiche fontane, i ponti, le chiese e l’imponente castello che domina la città. Nel centro storico, libero dal traffico, si passeggia in assoluta tranquillità, anche di notte quando le luci riflesse sulle acque della Ljubljanica stendono un velo romantico.. Trasferimento a ZAGABRIA (o immediate vicinanze). Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

12/08/2019 – ZAGABRIA / BELGRADO
Prima colazione in Hotel. Visita guidata di ZAGABRIA. Capitale e cuore della vita politica, economica e culturale del paese, Zagabria si estende tra il versante meridionale del monte Meduednica a nord e il fiume Sava a sud, in una verdissima cornice di parchi e boschi. Posta al centro dell’area continentale della Croazia e punto d’incontro fra l’Europa occidentale e quella dell’Est, la città conserva intatta la tipica atmosfera mitteleuropea. La città è divisa in due parti: Gornji Grad, la città alta e parte più antica e la Donji Grad, città alta con architetture del XIX-XX secolo. Si potranno ammirare: il Kaptol, la piazza davanti alla cattedrale ed uno dei nuclei originari della città; il suggestivo quartiere del Dolac, nelle vi adiacenti si affacciano case di stile barocco; la via Demetrova, una delle più belle della vecchia Zagabria, per i solenni palazzi neoclassici ed i raccolti e silenziosi giardini; la Matoševa, nobile strada dall’eleganza barocca; Markov trg, piazza San Marco, la più antica della città con la gotica chiesa di San Marco; ecc.. Nel pomeriggio trasferimento a BELGRADO (o vicinanze). Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

13/08/2019 – BELGRADO / NOVI SAD
Prima colazione in Hotel. Incontro con la guida per l’ intera giornata e visita della città. Capitale della Serbia, è una città che vale una visita accurata, classica e moderna vi lascerà stupiti per le sue non poche bellezze e per la vivacità culturale e artistica che vi si respira dopo anni difficili e luttuosi. Situata su due fiumi internazionali, alla confluenza del Sava nel Danubio ed è circondata dalle acque fluviali su tre lati. Proprio per questa sua posizione è stata giustamente chiamata “il cancello dei Balcani” e “la porta d’Europa”. Si potranno ammirare: la “Ulica Knez Mihailova”, la via della belle epoque della città, il Palazzo Reale nel complesso di Dedinje con i suoi saloni principeschi, il tempio di San Sava e la Cattedrale ortodossa di Saborna Crkva che conserva le tombe dei principi Obrenovic, la fortezza di Belgrado nel parco del Kalemegdan; Skadarlija, via dei bohemien serbi (e anche francesi, inglesi e persino americani), da cui prende vita un intero quartiere dai caratteristici vicoli acciottolati di stampo ottocentesco, ribattezzata “la Montmartre di Belgrado”; il mausoleo di Tito chiamato anche Casa dei Fiori. pomeriggio escursione a NOVI SAD: viene spesso comparata con Belgrado ma ha una sua bellezza propria che la distingue, più piccola e gradevole da viverci e da visitare, attraversata dal Danubio. Parliamo di una città ricca di arte e architettura, cultura e musica dove la storia, con i suoi momenti di passaggio fra culture e religioni, ha lasciato i suoi segni in monumenti medievali. E’ bello lasciarsi affascinare dalle viuzze medievali che la percorrono nel suo cuore storico. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

14/08/2019 – BELGRADO / SARAJEVO
Prima colazione in Hotel: Mattino continuazione delle visite di Belgrado con guida. Nel pomeriggio trasferimento a Sarajevo. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

15/08/2019 –SARAJEVO
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita guidata della città. E’ una delle città storicamente più importanti d’Europa, anche se la sua fama è stata diminuita dalle guerre che l’hanno devastata, come tutto il territorio della Bosnia di cui è capitale. Fu il punto di separazione fra l’impero d’occidente e quello d’oriente e per questo è sempre stata un coacervo di fedi e culture, cattolica, ortodossa e musulmana. Sarajevo ha rappresentato un simbolo di contrasti ma anche di speranze di pace e di una convivenza possibile. La città di oggi è quella che deriva dalla ricostruzione post bellica ed è tornata ad essere una città cosmopolita europea con quel tocco di oriente che la rende unica. In quanto città storica vi troverete resti del neolitico, del periodo romano e fortezze medievali, ma i segni della dominazione ottomana sono evidenti ed interessantissimi. Visite: la cinquecentesca moschea Gazi Husrev-Bey, distrutta e ricostruita varie volte, ma nonostante questo è uno tra i monumenti più maestosi della città, con il suo minareto alto 45 metri domina il mercato che si trova di fronte, il quartiere di Bascarsija, nella parte est del vecchio centro di Sarajevo, completamente restaurato ed oggi un’area bella e viva da scoprire, un labirinto di botteghe artigiane, caffetterie e piccoli ristoranti; la Ferhadija, la strada più elegante di Sarajevo, in stile mitteleuropeo, per incontrare i bar più eccentrici e i negozi alla moda più ricercati; il Ponte Latino, in origine realizzato in legno nel 1541, successivamente, nel 1565 è stato realizzato in pietra e collega il quartiere dei cristiani, chiamati Latinluk, che dà il nome al ponte; ecc.. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.
17/08/2017 – SARAJEVO / MOSTAR / MEDJUGORJE
Prima colazione in Hotel. Partenza per Neum. Sosta per la visita di MOSTAR con guida. Lo Stari Most, il Ponte Vecchio del XVI secolo distrutto durante la guerra tra i croati ed i bosniaci nel 1993 che venne poi ricostruito nel 2004 ed entrò a far parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Inoltre questa bellissima città possiede moschee, chiese cattoliche ed ortodosse, edifici, piazze ed angoli nascosti che meritano una visita. Partenza per MEDJUGORJE. Arrivo e e tempo a disposizione per le visite. Fin dal 24 Giugno 1981, quando i sei visionari (Mirjana, Vicka, Marija, Ivanka, Ivan e Jakov) insieme con l’allora pastore Jozo Zovko, per la prima volta diedero testimonianza dell’apparizione di Nostra Signora, MEDJUGORJE non ha mai cessato di attrarre pellegrini da tutte le parti del mondo. Milioni di credenti Cattolici, ma non solo Cattolici, hanno compiuto questo pellegrinaggio verso quello che è forse il più grande santuario Cattolico del mondo. Partenza per le zone limitrofe a DUBROVNIK. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento in Hotel.

17/08/2019 – DUBROVNIK / BOCCHE DI CATTARO
Prima colazione in Hotel. Partenza per Dubrovnik. Arrivo, incontro con la guida e visita. Il cuore antico di Dubrovnik, si allunga su una penisola a picco sul mare, racchiusa da un’alta e massiccia cerchia di mura. Il sisitema fortificato fu costruito a partire dal X sec. ma continuamente ampliato e rafforzato fino al XVII sec.. Il centro storico è diviso a metà da un lungo stradone lastricato, Placa, o anche detto lo Stradún, lungo tale strada si affacciano i palazzi più significativi della città, tutti edificati a seguito del terremoto del 1667, aperti sulla via da botteghe. Piazza della Loggia, centro di vita pubblica dell’antico stato, dove venivano proclamati gli editti, annunciate le feste ed eseguite le sentenze publiche. Al suo centro c’è la colonna di Orlando; Palazzo Sponza, edificato nel 1312 come sede della Zecca, poi della Dogana, e trasformato nel 1516 con l’aggiunta dell’armoniosa facciata e della loggia al pianterreno; uno degli edifici più belli della città, il Palazzo del Rettore; ecc..Nel pomeriggio visita delle BOCCHE DI CATTARO: si tratta di una baia splendida e spettacolare, caratterizzata da una serie di insenature che creano un suggestivo paesaggio costiero di grande impatto. La baia è detta anche “la sposa dell’Adriatico”, per la struggente bellezza che si presenta al visitatore quando ammira questo meraviglioso spettacolo naturale. Le Bocche di Cattaro sono considerate il più meridionale fiordo d’Europa Rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento

18/08/2019 – SPALATO / SEBENICO
Prima colazione in Hotel. Partenza per SPALATO. Arrivo , incontro con la guida e visita. Olivi secolari, erbe aromatiche, pietra bianca in contrasto con la macchia verde ed il monte Biokovo, le cui pendici raggiungono il mare…Questa è davvero una regione particolare alla cui bellezza contribuiscono tanti racconti storici e manifestazioni culturali che rendono questa terra ancora più interessante ed attraente. Quando nel 305 d.C. l’imperatore Diocleziano, al tramonto della sua esistenza, decise di far erigere la residenza estiva dove trascorrere il resto della propria vita, non ebbe dubbi sulla sua ubicazione. La sua scelta cadde sulla baia dell’Aspalathos (la futura Spalato) natia, sita nel cuore della Dalmazia e riparata dall’arcipelago spalatino verso il mare, e dalle montagne nell’entroterra. Ora quel palazzo è patrimonio UNESCO. La Cattedrale di San Doimo, tra le cattedrali europee, è quella che sorge nell’edificio certamente più antico, il mausoleo dell’imperatore romano Diocleziano, bellissimo il suo celebre campanile. In serata trasferimento a SEBENICO, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

19/08/2019 – SEBENICO / CASCATE KRKA
Prima colazione in hotel. Mattina dedicata alla visita guidata della città. Trasferimento alle cascate KRKA. Con le sue sette cascate è un fenomeno naturale e carsico che si trova all’interno del parco nazionale delle Cascate Krka nell’entroterra di Sibenik, nella Dalmazia settentrionale. Il parco è uno dei più belli della Croazia. Ogni anno migliaia di visitatori arrivano nel letto del fiume Krka per ammirare le sue cascate di travertino. Le acque del fiume Krka e del fiume Cikola riunite scivolano sui 17 gradini di Skradinski Buk e sopra questo tratto di fiume, è stato costruito un sentiero percorribile in 60 minuti che attraversa il bosco. Camminando incontrerete mulini ad acqua ristrutturati che sono stati trasformati in botteghe di souvenir, in ristoranti o in musei etnografici. Trasferimento a ZARA (o zone limitrofe), sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
20/08/2018 –ZARA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Breve visita della città con guida. Nel suo nucleo antico, serrato su una penisoletta ed ancora racchiuso tra possenti mura, si trovano i segni di un’antica storia, che avvicina resti di età romana e chiese medioevali, architetture barocche ed eleganti palazzi ottocenteschi. Inizio del viaggio di rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 Pax) € 1040,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati (9 notti) – Trattamento di mezza pensione dalla cena dell’ 11/8 alla prima colazione del 20/8 – Guida per le visite come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi e la cena del 20/8 – Eventuali tasse di soggiorno, da pagare in loco – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 270,00
DOCUMENTO: CARTA DI IDENTITA’ VALIDA PER L’ESPATRIO E SENZA TIMBRO DI RINNOVO
TASSA DI ISCRIZIONE: € 20,00 (include assicurazione medico e bagaglio)


ALBANIA, GRECIA E MACEDONIA… nel cuore dei Balcani

ALBANIA, GRECIA E MACEDONIA… nel cuore dei Balcani


8 GIORNI
20 aprile 2019 – 27 aprile 2019


DESCRIZIONEDall’Albania e prima di dirigersi in Macedonia, dopo aver visitato delle vere e proprie perle come Krujia, Berat, patrimonio Unesco simbolo della convivenza pacifica delle religioni con le sue “mille finestre”, Butrinti, ricca di vestigia greche, romane e bizantine, e dopo aver percorso strade pittoresche, tra valli e maestose montagne, si passerà in Grecia, nella Tessaglia, per visitare, vicino a Kalambaka, le Meteore, il più importante complesso monastico greco dopo il Monte Athos.
PROGRAMMA1° giorno – PARTENZA / TIRANA / KRUJIA
Appuntamento dei partecipanti all’Aeroporto di ROMA FIUMICINO. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con voli di linea per TIRANA. Arrivo all’aeroporto e trasferimento a Krujia. Pomeriggio dedicato alla visita alla città che vede nella sua Fortezza e nel Museo (ospitato all’interno della fortezza) dedicato al padre fondatore del sentimento nazionale Albanese, Giorgio Castriota Scanderbeg le sue maggiori attrazioni. La sosta al Museo Scanderbeg, oltre ad una più approfondita conoscenza della storia della resistenza in Europa all’espansionismo ottomano e ad avvicinare alle origini del sentimento nazionale albanese, permetterà di entrare in contatto con testimonianze ancora vive e attive della comunità “alberese” nel mondo. Cena in hotel. Pernottamento.

2° Giorno – KRUJIA / BERAT / VALONA
Prima colazione. Trasferimento alla volta di Valona. Lungo il tragitto sarà effettuata una deviazione per la visita di Berat, dichiarata patrimonio Unesco nel 2008 in quanto testimonianza della convivenza pacifica delle religioni nella storia. Il percorso stradale è piuttosto disagevole per cui sarà necessario un buon spirito di adattamento. La città è composta di tre parti: Gotica dalla parte più lontana del fiume che la attraversa, Mangalem situata dalla parte della fortezza ed il quartiere residenziale entro le mura della fortezza denominato Kalaja. In questa parte della città è sorprendente vedere un borgo medievale intatto che continua ad essere abitato e “affollato” di chiese bizantine e moschee. Pranzo nella zona di Mangalemi. Nel pomeriggio proseguimento per Valona. Arrivo in città e passeggiata nel centro cittadino ed alla Piazza dell’Indipendenza. Cena in hotel. Pernottamento.

3° Giorno – VALONA / BUTRINTI / IOANNINA
Prima colazione, partenza per Saranda situata lungo la riviera Albanese. Lungo il tragitto per percorrere i 175 km che separano Valona da Saranda sarà possibile ammirare lo splendido scenario delle montagne di roccia che discendono verso il mare e la Fortezza di Porto Palermo. Pranzo in un ristorante di Saranda. Nel pomeriggio, visita del Parco Archeologico di Butrinti, che nel 1992 venne dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco nel 1988. I resti dell’agorà e del teatro romano sono di grandissimo rilievo, così come il battistero di epoca bizantina. Al termine della visita, partenza per Ioannina. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

4° Giorno – IOANNINA / KALAMBAKA
Prima colazione. Al mattino visita a piedi della città, situata vicino al Lago di Pamvotid. Tra vicoli e piazze ci si immergerà nella calda atmosfera della città. Partenza per Kalambaka. Arrivo e pranzo. Partenza per la visita delle Meteore, centro religioso ricco di chiese e monasteri bizantini, entrato a far parte della famiglia del patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco. Si visiteranno i monasteri di Grande Meteora di Varlaam e di Santo Stefano. Trasferimento in hotel per la sistemazione. Cena e pernottamento.

5° Giorno – KALAMBAKA / BITOLA / OCRIDA
Prima colazione. Partenza in pullman per Bitola (in Macedonia). Il tragitto sarà piuttosto lungo. Arrivo e pranzo in ristorante. Proseguimento con la visita al sito archeologico di Heraklea Lyncestis. Famoso per i suoi mosaici, per l’antico teatro ed i bagni romani; può essere considerato la testimonianza viva nel paese degli antichi fasti dell’impero Macedone. Successivamente, rientro a Bitola conosciuta come “città delle chiese, delle moschee e delle campane”: città serba, città turca, città macedone. Visita della città. Al termine, proseguimento per Ocrida. Arrivo ad Ocrida per la cena ed il pernottamento.
6° Giorno – OCRIDA
Prima colazione. L’intera giornata sarà dedicata alla visita di questa bellissima città. Dichiarata anch’essa patrimonio Unesco fin dal 1979. Grazie ai Santi Clemente e Naum di Ocrida qui è stata fondata la prima Università pan-slava d’Europa. Visita alla Chiesa dedicata a Santa Sofia con i suoi meravigliosi affreschi bizantini e sosta alla chiesa di San Clemente, famosa per la sua icona dell’Annunciazione. Seconda colazione in ristorante locale. Pomeriggio gita in barca sul lago per la visita del Monastero di San Naum. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

7° Giorno – OCRIDA / ELBASAN / TIRANA
Prima colazione. Partenza in pullman per Tirana. Sosta a Elbasan, fu importante insediamento lungo la via Ignatia. Visita della città con le sue porte, la torre dell’orologio e il piccolo centro. Proseguimento per Tirana. L’arrivo è previsto per l’ora di pranzo. Pranzo in ristorante locale e pomeriggio dedicato alla visita alla città capitale dell’Albania: il museo Storico Nazionale, la Moschea di Haxhi Et’Hem Bey, il Palazzo della Cultura, la statua dedicata a Giorgio Castriota Scanderbeg e la Torre dell’Orologio. Cena e pernottamento in hotel.

8° Giorno – TIRANA / ROMA
Prima colazione. Tempo a disposizione. Trasferimento in aeroporto e partenza con voli di linea per ROMA. Arrivo, ritiro dei bagagli e fine dei nostri servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE €. 1190,00

La quota comprende: Trasporto aereo con voli di linea da Roma – Franchigia di 20 kg di bagaglio – Trasporti interni con pullman come indicato nel programma – Sistemazione in Hotels 3 stelle / 4 stelle (classificazione locale) in camere doppie con servizi privati – Pasti come da programma – Visite ed escursioni indicate nel programma (ingressi inclusi solo quando espressamente specificato) – Accompagnatore locale – Borsa da viaggio – Assicurazione medico e bagaglio
La quota non comprende: Tasse aeroportuali – Eventuali tasse di ingresso richieste in frontiera – Mance obbligatorie (€.4,00 al giorno) – Le bevande ai pasti – Tutto quanto non espressamente indicato nei programmi.

Documento: carta di identità, valida per l’espatrio e senza timbro di rinnovo.

Supplemento camera singola: € 200,00

Tasse aeroportuali: € 150,00 / 190,00 circa
(importo soggetto a riconferma al momento dell’emissione dei biglietti aerei)

TASSA DI ISCRIZIONE: € 50,00

Possibilità di organizzare i trasferimenti a/r in Aeroporto a Roma

NOTA: la quota di partecipazione è stata calcolata in base ai costi dei vettori ed ai cambi valutari in vigore al 01/01/2019. Eventuali adeguamenti tariffari / valutari verranno comunicati 20 giorni prima della partenza.


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO