Archivi tag: Autunno

In navigazione lungo l’antico percorso del burchiello: LA RIVIERA DEL BRENTA E LE VILLE VENETE

In navigazione lungo l’antico percorso del burchiello: LA RIVIERA DEL BRENTA E LE VILLE VENETE

1 GIORNO
22 settembre 2019


DESCRIZIONEVILLA FOSCARI “LA MALCONTENTA”: progettata nel 1560 da Andrea Palladio, è l’unica dimora progettata dal celebre architetto vicentino in provincia di Venezia. L’architettura di Villa Foscari è un capolavoro di equilibrio formale: Palladio disegna un edificio a pianta centrale su tre piani, perfettamente simmetrico. Le forme sono ispirate a un tempio esastilo d’ordine ionico. Il piano nobile della Villa è decorato da un grandioso ciclo di affreschi di Gian Battista Zelotti con temi tratti principalmente dalle Metamorfosi di Ovidio.
VILLA BARCHESSA VALMARANA: Affacciato con grazia alla Riviera del Brenta, il complesso di Villa Valmarana saprà emozionarvi attraverso gli interni riccamente affrescati, le sculture e l’arredo d’epoca, la splendida barchessa, il parco, il giardino all’italiana dalle simmetrie classiche e aggraziate. La palazzina principale e la foresteria furono affrescate da Giambattista Tiepolo e dal figlio Giandomenico nel 1757, per volere di Giustino Valmarana. In particolare la palazzina principale ripercorre temi mitologici e classici, con scene dall’Iliade, dall’Eneide, dalla mitologia, dalla Gerusalemme liberata di Torquato Tasso e dall’Orlando furioso dell’Ariosto. Ai quattro lati della villa altrettante stanze rievocano l’epopea antica e moderna attraverso bellissime scene eroico-amorose: come in un percorso iniziatico i protagonisti dei quattro sommi poemi della storia d’Europa riflettono sulla necessità di superare le delizie e le pene d’amore per raggiungere la maturità e la solitudine eroiche.
VILLA WIDMANN: La Villa sorge sulle tranquille rive del Brenta, che come uno specchio riflette salici, tigli e patrizie dimore di campagna appartenute a patrizi Veneziani. Il complesso edilizio della villa, assieme alla barchessa e all’oratorio, fu costruito agli inizi del ‘700 degli Serriman, nobili di origine persiana dediti al commercio. Subito dopo la metà del Settecento la villa passò ai Widmann, i quali provvidero all’ammodernamento della casa padronale. Questa fu ampliata e ristrutturata secondo il gusto rococò francese, all’interno venne ricavata una importante sala delle feste. La sala delle feste si mostra con notevole ricchezza decorativa che ha pochi eguali lungo tutto il percorso del Brenta. Il ciclo pittorico è attribuito a Giuseppe Angeli e Girolamo Mengozzi Colonna. Il primo, allievo del Piazzetta, il secondo noto come maggior quadraturista, aiuto del Tiepolo.
VILLA PISANI: la più imponente dimora della Riviera del Brenta, ricca di saloni affrescati dai più grandi pittori del tempo e circondata da un magnifico parco che la fa definire “la Versailles del Brenta”. La maestosa villa dei nobili Pisani ha ospitato nelle sue 114 stanze dogi, re e imperatori, ed oggi è un museo nazionale che conserva arredi e opere d’arte del Settecento e dell’Ottocento, tra cui il capolavoro di Gianbattista Tiepolo “Gloria della famiglia Pisani”, affrescato sul soffitto della maestosa Sala da Ballo. E ieri come oggi il parco incanta per le scenografiche viste, le originali architetture, dalla Coffee House all’Esedra, il famoso labirinto di siepi, tra i più importanti d’Europa, la preziosa raccolta di agrumi nell’Orangerie e di piante e fiori nelle Serre Tropicali.
PROGRAMMAAppuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. Incontro con il pullman e partenza di MALCONTENTA (Venezia). Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo e alle 09.45 incontro con la guida e visita di VILLA FOSCARI “LA MALCONTENTA”.Imbarco a bordo della motonave e navigazione in risalita sulle tranquille acque del Naviglio del Brenta ammirando le innumerevoli e maestose ville della Riviera. Alle ore 12:00 arrivo a Mira e, a seconda della disponibilità dei siti, visita di VILLA BARCHESSA VALMARANA,oppure di VILLA WIDMANN. Pranzo a bordo con menù di pesce secondo tradizionali ricette venete. Alle ore 16:00 arrivo a Stra e visita di VILLA PISANI. Alle ore 17:45 sbarco. Ultimate le visite inizio del viaggio di ritorno. Arrivo.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 45 pax) € 120,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Accompagnatore/Guida per l’intera giornata – Servizio navigazione – Pranzo a bordo a base di pesce –Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: La cena – Gli ingressi nei luoghi di visita – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni

MENU’ A BORDO
APERITIVO Bellini alla frutta – ANTIPASTO Gamberetti al vapore, alici Marinate e Sarde in Saor alla Veneziana
PRIMO PIATTO Pasta alla Marinara – SECONDO PIATTO Frittura mista di pesce –
CONTORNO Verdure miste di Stagione – BEVANDE Vino e Acqua – FRUTTA – CAFFE’- COPERTO – SERVIZIO


MATERA / CISTERNINO / LOCOROTONDO / ALBEROBELLO

MATERA / CISTERNINO / LOCOROTONDO / ALBEROBELLO


2 giorni
21 settembre 2019 – 22 settembre 2019


PROGRAMMA21/09/2019 – PARTENZA / MATERA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 03:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MATERA. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a MATERA, incontro con la guida e visita. Con il passare degli anni la città continua a suscitare stupori e ad emergere per il suo paesaggio, a detta di tanti, incantato. Matera, dichiarata dal 1993 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e appena proclamata CAPITALE DELLA CULTURA EUROPEA DEL 2019, è stata definita unica al mondo per la sua configurazione ed i suoi paesaggi così contrastanti fra loro. E’ la città delle Caverne, dei Villaggi Trincerati, delle Case contadine scavate nella roccia, delle Chiese Rupestri affrescate, delle grandi Chiese Romanico – Pugliesi e Barocche e degli importanti Palazzotti nobiliari. E’ la città che ricorda geologicamente l’antica Gerusalemme e la Cappadocia. I Sassi rappresentano la parte antica della città di Matera. Sviluppatisi intorno alla Civita, costituiscono una intera città scavata nella roccia calcarenitica, chiamata localmente “tufo”, un sistema abitativo articolato, abbarbicato lungo i pendii di un profondo vallone dalle caratteristiche naturali singolari e sorprendenti: la Gravina. Strutture edificate, eleganti ed articolate si alternano a labirinti sotterranei e a meandri cavernosi, creando un unicum paesaggistico di grande effetto. Il sovrapporsi di diverse fasi di trasformazioni urbane sull’aspra morfologia murgica originaria, il raffinato dialogo tra rocce ed architettura, canyon e campanili, ha creato nel corso dei secoli uno scenario urbano di incomparabile bellezza e qualità. Un tempo cuore della civiltà contadina, oggi, ristrutturati e rinobilitati, i Sassi rivivono e lasciano senza fiato soprattutto di sera quando le piccole luci di residenze, botteghe di artigiani e ristoratori li rendono come un presepe di cartapesta. Visite: i Sassi dal Belvedere panoramico, suggestiva location cinematografica per la rappresentazione del Golgota e della passione di Cristo nel film di Mel Gibson “The Passion”. Piazzetta Pascoli che consente una panoramica mozzafiato sul Rione Sasso Caveoso e sul prospiciente altopiano murgico. Si prosegue attraverso le stradine e i vicoli del Sasso Caveoso dove sarà possibile osservare il raffinato restauro di alcuni palazzotti signorili e case contadine, sino a giungere alla splendida Piazza San Pietro Caveoso dominata dall’omonima chiesa. Si visita poi la “casa grotta”, abitazione tipica con struttura mista scavata e costruita e allestita con gli arredi e gli attrezzi tipici della civiltà contadina. La guida prosegue presso l’affascinante chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve, dove si potranno osservare alcuni degli affreschi più significativi del patrimonio iconografico locale e l’elaborato sistema di decorazioni architettoniche realizzate in rupe. La cattedrale, internamente ristrutturata nel periodo barocco, ospita interessanti opere lignee e pittoriche di artisti locali. Lungo la dorsale seicentesca del “Piano” si possono ammirare le costruzioni civili e religiose del periodo barocco. Tra le costruzioni che risaltano nelle vie del centro, oltre ai tanti palazzi nobiliari come il palazzo Firrao-Giudicepietro della fine del ‘400 o il Palazzo del Sedile del 1799, oggi sede del Conservatorio di musica, c’è il Castello Tramontano, eretto nel sec. XVI, fuori città, per volere del Conte Giancarlo Tramontano. Si presenta con maschio centrale e torri laterali ma a causa della morte prematura del conte – assassinato – è rimasto incompleto. In tarda serata, trasferimento in Hotel e pernottamento.22/09/2019 – CISTERNINO / LOCOROTONDO / ALBEROBELLO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattinata dedicata alla visita con guida. CISTERNINO con guida: è uno dei borghi più affascinanti d’Itala, in cui è un piacere perdersi tra i vicoli caratterizzati da case bianche e le piazzette dal fascino quasi all’orientale. Si potranno ammirare: Piazza Garibaldi su cui prospetta da un lato la Villa Comunale e dall’altro la Torre Grande, la Chiesa Madre intitolata a San Nicola che ospita all’interno il capolavoro della Madonna con bambino scolpita in pietra nel 1517, ecc. LOCOROTONDO: meravigliose ed incantevoli le stradine del centro storico, dai muri bianchi di calce e dai balconi in ferro battuto ricolmi di cascate di gerani dai variopinti colori; il tutto in uno scenario romantico e suggestivo. È caratterizzato da abitazioni rettangolari con tetti spioventi detti “cummerse” realizzati in chiancarelle, di cui è ricco il sottosuolo. Pranzo in ristorante. Partenza per ALBEROBELLO e visita libera. Alberobello rappresenta il cuore della Valle dei Trulli e fu fondata nel XV secolo dai conti Acquaviva; è un pittoresco centro agricolo e turistico formato in gran parte da trulli che gli conferiscono, oltre ad una vaga aria fiabesca, notevole interesse architettonico riconosciuto nel 1996 Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Nella sola Alberobello ci sono circa 1.500 trulli di vario tipo. Il centro storico, è uno dei più interessanti della Puglia, soprattutto perché permette di osservare la struttura dei trulli. Tali edifici si concentrano oggi soprattutto nei rioni Aia Piccola e Monti che accoglie la chiesa di S. Antonio disegnata nel 1926 riprendendo le forme del trullo. Fa da sfondo al corso Vittorio Emanuele il santuario dei Ss. Medici Cosma e Damiano, fondato a inizi del ‘600 su un più antico luogo di culto, dietro il quale è il “Trullo sovrano”, l’unico a due piani. dietro il quale è il “Trullo sovrano”, l’unico a due piani. Partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 205,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 21/09 al pranzo del 22/09 – Le bevande ai pasti – Guida per tutte le visite, come da programma –Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 21/09 e la cena del 22/09 – Eventuale tassa di soggiorno da pagare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)

COSTIERA AMALFITANA IN BARCA / PAESTUM / VIETRI SUL MARE

COSTIERA AMALFITANA IN BARCA / PAESTUM / VIETRI SUL MARE


2 GIORNI
21 settembre 2019 – 22 settembre 2019


PROGRAMMA21/09/2019 – PARTENZA / COSTIERA AMALFITANA / SALERNO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 02:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SALERNO. Sosta lungo il percorso per il ristoro. Arrivo, incontro con la guida e partenza in battello per la navigazione lungo la COSTIERA AMALFITANA. Pranzo in ristorante. E’ uno dei più famosi itinerari turistici d’Italia, fama ampiamente meritata per l’eccezionale bellezze delle vedute che si susseguono incessanti in un fantastico scenario di rocce precipiti, di dirupi e di valloni, di pittoreschi abitati, sempre contro l’azzurro sfondo del mare. Visita di: AMALFI, si affaccia dolcemente sul mare con il suo caratteristico insieme di casette bianche sulle rocce, di stradine strette tra gli archi, di torri antiche a guardia del paese. Il cuore della cittadina è dominata dall’imponente gradinata della Cattedrale di Sant’Andrea. Situata alle falde meridionali dei Monti Lattari. POSITANO, si sviluppa in senso verticale, seguendo il ripido pendìo delle colline che scendono verso il mare. Le abitazioni, addossate le une alle altre, sono tinte in sgargianti colori dando una immagine d’insieme come una pietra preziosa dalle mille sfaccettature, che causano mutevoli riflessi multicolori. Non a caso Positano viene chiamata “la gemma della divina costiera”. Le strette stradine, con le ricche boutiques ricavate negli scantinati, scendono velocemente tra le case come torrenti tra le gole rocciose. Positano è spesso richiamata alla memoria per la presenza di eleganti e raffinate ville rese celebri perché dimore di illustri personaggi. Rientro in barca a SALERNO, trasferimento nelle vicinanze, sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

22/09/2019 – PAESTUM / VIETRI SUL MARE / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Incontro con la guida e visita di PAESTUM. È il più importante sito archeologico greco a sud di Napoli. I Greci, che fondarono questa città all’estremità della piana del Sele nel VI secolo a.C., la conoscevano come Poseidonia, la città di Poseidone. I Romani la conquistarono cambiandole il nome nel 273 a.C. Nel IX secolo d.C., a causa di un’invasione saracena, cadde in declino e fu abbandonata. Fu riscoperta nel XVIII secolo. Oggi Paestum è visitata dai migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo per i suoi imponenti templi dorici quasi intatti e per e vestigia di importanti monumenti. La Basilica o Tempio di Era (metà Vi sec. A.C.) è il più antico dei templi di Paestum; il Tempio di Nettuno (V sec. A.C.) il più grande e meglio conservato di Paestum e forse il più bel tempio dorico del mondo greco; il Tempio di Cerere (presumibilmente databile tra gli altri due), dedicato ad Athena; le mura pentagonali, che delimitano il perimetro della città scomparsa, ecc.. Gli scavi hanno riportato alla luce i resti dell’antica città, con gli edifici pubblici e religiosi,le strade e le mura fortificate. Un Museo Archeologico Nazionale conserva tutti i reperti archeologici tra cui dipinti e tesori tombali, offerte votive in terracotta, frammenti architettonici e sculture rinvenuti nel corso degli scavi di Paestum e del Santuario di Hera Argiva nei pressi della foce del Sele. Pranzo in ristorante. Nel primo pomeriggio partenza per VIETRI SUL MARE. Arrivo e breve visita della cittadina, affacciata al golfo di Salerno e alla Costiera Amalfitana; è famosa per la produzione di maioliche. Verso le ore 16:30 partenza per il rientro. Soste per il ristoro e per la cena libera. Arrivo.
Nota: in alternativa a Vietri, si può effettuare la visita al Santuario della Madonna del Rosario, a Pompei, uno dei maggiori centri di devoazione mariana d’Italia.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 35 Pax) € 240,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle, in camere a doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dal pranzo del 21/9 al pranzo del 22/9 – Le bevande ai pasti – Battello per la visita della Costiera Amalfitana – Guida per tutte le visite, come da programma- Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – La cena del 22/9 – Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 25,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento)


L’OKTOBERFEST A MONACO DI BAVIERA

L’OKTOBERFEST A MONACO DI BAVIERA


3 GIORNI
20 settembre 2019 – 22 settembre 2019


DESCRIZIONEL’OKTOBERFEST: a chi sentendo la parola “Oktoberfest” non viene subito in mente la rinomata birra bavarese? Ma dietro questa famosissima festa si nasconde anche una lunga tradizione folcloristica, che fa dell’Oktoberfest la festa popolare più famosa al mondo. Nel 2019 la festa della birra si svolgerà dal 21/9 al 6/10!. Ogni anno, per due settimane, Monaco diventa la capitale mondiale della birra con l’Oktoberfest, nata nel 1810 per festeggiare le nozze del principe ereditario Ludwig (che nel 1825 salirà al trono col nome di Ludwig I) con la principessa Therese von Sachsen-Hildburghausen ed in seguito diventata la festa popolare più grande del mondo. Più di 6 milioni di persone affollano gli enormi stand situati a Theresienwiese, una grande zona all’aperto nella periferia di Monaco che da sempre ospita l’Oktoberfest. Per avere un’idea delle dimensioni della manifestazione basti sapere che negli ultimi anni vengono consumati 6 milioni di litri di birra, mangiati migliaia di manzi, 300.000 salsicce e mezzo milione di polli arrosto! I sei birrifici tradizionali di Monaco (Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu) ogni anno riforniscono di birra märzen i tendoni del festival. Il “principe” dell’Oktoberfest è il Maß, il boccale da birra da litro che vedrete in migliaia di esemplari all’interno dei singoli stand (festhalle). Ed inoltre in ogni fetshalle wurstel di tutti i tipi e piatti bavaresi a base di carne di maiale. La zona dell’Oktoberfest, oltre che dai tendoni delle birre, è composta da un vero e proprio Luna Park: sono presenti attrazioni per tutti i gusti: macchinine a scontro, trenino dei minatori, labirinto degli specchi, case dell’orrore, giostre, tazze, tagadà e un bellissimo ottovolante con 5 giri della morte !! L’atmosfera festosa, le orchestrine, la buona cucina bavarese, le giostre variopinte e le caratteristiche bancarelle regalano un evento indimenticabile a grandi e piccini. Il divertimento è assicurato!
EVENTO DI APERTURA:
Sabato, 21 settembre 2019 – Ingresso degli osti e dei birrai alla Wiesn. Inizio ore 10.45, durata ca. 1 ora, ca. 1000 partecipanti. Percorso: Josephspitalstrasse, Sonnenstrasse, Schwanthalerstrasse, Hermann-Ling-Strasse, Bavarianring, Wirtsbudenstrasse
Festa d’inaugurazione dell’Oktoberfest con le famiglie degli osti, carrozze decorate, carri delle fabbriche di birra monacensi tirati da file di cavalli o buoi, le cameriere su carri decorati e tutte le orchestrine dei tendoni.
PROGRAMMA20/09/2019 – PARTENZA / MONACO DI BAVIERA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 22:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MONACO DI BAVIERA. Notte in pullman.

21/09/2019 – MONACO DI BAVIERA
Proseguimento del viaggio. Soste lungo il percorso per il ristoro. Arrivo a MONACO e trasferimento alla zona dove si svolge l’OKTOBERFEST. Giornata libera per partecipare ai festeggiamenti. Nella tarda serata, trasferimento in Hotel nei dintorni di Monaco e pernottamento.

22/09/2019 – MONACO DI BAVIERA / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Mattinata libera all’OKTOBERFEST. Pranzo libero. Alle ore 14:00 partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo in tarda serata. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 175,00

LA QUOTA COMPRENDE: .Viaggio in pullman Gran Turismo con 2 autisti – Sistemazione in Hotel 3 stelle nei dintorni di Monaco, in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pernottamento e prima colazione – Capogruppo

LA QUOTA NON COMPRENDE: I pasti – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Tutto quanto non specificato alla voce “La quota comprende”
Supplemento camera singola: € 35,00

DOCUMENTO: Carta di identità valida per l’espatrio e senza timbro di rinnovo


NON SONO PRESENTI ULTERIORI IMMAGINI PER QUESTO VIAGGIO

 

ANTICHE VIE DEL MARMO E DEL LARDO DI COLONNATA / CARRARA, SARZANA, LUNI, FOSDINOVO

ANTICHE VIE DEL MARMO E DEL LARDO DI COLONNATA / CARRARA, SARZANA, LUNI, FOSDINOVO


2 giorni
28 settembre 2019 – 29 settembre 2019


PROGRAMMA28/09/2019 – PARTENZA / CARRARA / COLONNATA / VERSILIA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00, incontro con il pullman e partenza alla volta di CARRARA. Sosta di ristoro lungo il percorso. Arrivo e visita con guida. LE VIE DEL MARMO: la zona è la capitale mondiale del marmo. Qui ogni anno sono estratte, lavorate, movimentate e commerciate decine di milioni di tonnellate di marmo e altre pietre dure. Prima sosta al Museo del Cavatore, un museo all’aperto che racconta le varie fasi del lavoro dei cavatori prima dell’avvento della tecnologia e molte statue di marmo scolpite proprio da artisti. Proseguimento per una visita di alcune statue di marmo all’aperto, di un noto scultore. Proseguimento per la visita di una bellissima e suggestiva cava di marmo privata vicino a Colonnata (si raccomanda abbigliamento sportivo e scarpe comode), sarà un percorso emozionante all’interno dei giganti del marmo, dove verranno spiegate le tecniche dell’estrazione e della lavorazione del marmo. Proseguimento verso la stazione di Colonnata e breve sosta ad una larderia per una degustazione (a pagamento) del famoso lardo di colonnata. Partenza per Marina di Carrara e pranzo in un ristorante con vista sul mare. Nel pomeriggio partenza per CARRARA, la “città di marmo”, visita con guida: l’elegante piazza dell’Accademia; via Santa Maria, caratteristica strada di origine medievale che ci conduce fino in piazza del Duomo; il Duomo, iniziato nell’XI secolo ma venne completato soltanto tre secoli più tardi. Ovviamente rivestito di marmo, l’edificio segue lo stile romanico nella parte inferiore e quello gotico in quella superiore; ecc.. In serata, sistemazione in Hotel in zona Versilia, cena e pernottamento.

29/09/2019 – SARZANA / LUNI / FOSDINOVO / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Guida per le visite. Mattino SARZANA: ha origini antiche, già dal primo millennio, ed è stata dominata da più persone e città, come Castruccio Castracani, Spinetta Malaspina, i Pisani, i Visconti, i Genovesi e i Fiorentini. Anche Dante vi soggiornò. L’intero borgo murato cinquecetesco è ancora oggi ben conservato, con le mura e quattro torrioni. La Fortezza Firmafede: si erge maestosa fra le mura e le case del centro storico, fatta costruire da Lorenzo il Magnifico sulle mura di un precedente castello; l’imponente Pieve di San Andrea, la più antica della città (risale al X secolo); la Cattedrale di Santa Maria Assunta: edificata fra il Duecento e la seconda metà del Quattrocento, è in stile romanico-gotico e presenta degli interni riccamente decorati. Proprio all’interno si trova una delle attrazioni più curiose di Sarzana: la misteriosa spada conficcata nel marmo, che alcuni ritengono essere stata infilata dopo la Guerra di Serrezzana della seconda metà del Quattrocento. Particolarmente interessanti sono anche i dipinti dell’artista locale Domenico Fiasella e il crocifisso. LUNI: l’area archeologica della colonia romana, fondata nell’anno 177 a.C. dai romani dopo la vittoria sui Liguri Apuani, fu per secoli una città ricca e prospera grazie soprattutto alla posizione strategica del suo porto. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a FOSDINOVO per la visita del borgo medievale e del suo splendido Castello Malaspina dove soggiornò presumibilmente anche Dante Alighieri in esilio in Lunigiana nel 1306 e con magnifiche viste sul mare, Appennini e Alpi Apuane; il castello è considerato il più interessante della zona e il migliore esempio di architettura militare trecentesca della Lunigiana, la valle dei cento castelli. Al termine delle visite, inizio del viaggio di ritorno. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 40 pax) € 210,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman Gran Turismo – Sistemazione in Hotel tre stelle in camere doppie con servizi privati – Trattamento di pensione completa dalla cena del 28/9 al pranzo del 29/9 – Le bevande ai pasti – Guida per le visite, come da programma – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – Il pranzo del 28/9 e la cena del 29/9 – Eventuale tassa di soggiorno da saldare in loco – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”
Supplemento camera singola: € 20,00
TASSA DI ISCRIZIONE: € 10,00 (include assicurazione medico e bagaglio)

Le prenotazioni telefoniche si intendono valide solo se accompagnate dal versamento dell’acconto entro 4 giorni