LAND OF CHARMS

LAND OF CHARMS

itinerario di 4 giorni

1° giorno ARRIVO / MACERATA

Arrivo a Macerata. Pranzo libero. Visita con guida: Basilica della Misericordia, Piazza della Libertà, chiesa di San Paolo, La Loggia dei Mercanti, il Teatro Lauro Rossi, la Torre dell’Orologio, la chiesa di San Filippo, il Museo delle Carrozze, la Pinacoteca Comunale, il Museo di Storia Naturale, la chiesa di San Giovanni e l’Atena Sferisterio. In serata cena e pernottamento in hotel.

2° giorno FABRIANO / GROTTE DI FRASASSI / SAN SEVERINO MARCHE

Prima colazione in hotel e partenza per Fabriano. Visita con guida: la Piazza del Comune, il Palazzo del Podestà,, il Duomo, la Pinacoteca Civica e il Museo della Carta e della Filigrana. Proseguimento per Genga per ammirare le grotte di frasassi. Pranzo libero. San Severino Marche, visita con guida. Da vedere: il nucleo piu’ antico del Castello, la Pinacoteca, la Piazza del Popolo, il Palazzo Comunale, il Palazzo Gentili e il Museo Archeologico. In serata cena e pernottamento in hotel.

3° giorno TOUR DELLE ABBAZIE / URBISAGLIA

Prima colazione in hotel e partenza per l’Abbadia di Chiaravalle di Fiastra. Visita con guida: dedicata a Santa Maria Annunziata la chiesa è inserita in un complesso monastico costruito dai Monaci Cistercensi. Pranzo libero. Urbisaglia. Visita con guida: il Parco Archeologico e il tipico centro storico impreziosito dalla Rocca. In serata cena e pernottamento in hotel.

4° giorno RECANATI / LORETO / PARTENZA

Prima colazione in hotel e partenza per Recanati. Visita con guida: Piazza Leopardi, il Palazzo Comunale, i luoghi di leopardiana memoria e Palazzo Leopardi. Pranzo libero.

Loreto. Visita con guida: il Santuario della Madonna di Loreto e l’annesso Museo. In serata inizio del viaggio di ritorno. Fine servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, la quota varia in base al numero di partecipanti e al periodo di effettuazione)

TRA STORIA, SPETTACOLO E TRADIZIONE

TRA STORIA, SPETTACOLO E TRADIZIONE

week end 2 giorni 1 notte

1° giorno SANT’ELPIDIO A MARE / PORTO SANT’ELPIDIO

Arrivo a Sant’Elpidio a Mare, incontro con la guida e visita della città: la Chiesa di San Filippo Neri XVIII sec, la Basilica Lateranense di Maria Santissima della Misericordia, la Perinsegne Collegiata XIII sec. dedicata al Santo Patrono Elpidio,la Torre Gerosolimitana,  la Pinacoteca  Civica con annessa  Sala Vittore Crivelli, il Museo della Calzature allestito all’interno del Palazzo Montalto-Nannerini dove è custodito l’enorme patrimonio produttivo, parte fondamentale della storia cittadina. Al termine della visita si scende verso il mare a Porto Sant’Elpidio, è il comune piu’ giovane della Provincia, autonomo solo dal 1952. Le sue origini si perdono in una antichità remota. Scavi archeologici hanno rilevato insediamenti villanoviani, e quindi la presenza di comunità proto-etrusche fin dal IX-X sec. a.C.

Vari storici collocano nella zona l’antica Cluana, la città romana perduta di cui parla Plinio. Da sempre fiorenti gli scambi con l’altra riva dell’Adriatico, a citare la prima volta il “porto” è un documento dell’886 d.C., dell’imperatore Carlo il grosso, riguardante la vicina Abbazia di Santa Croce. Al XIII sec risale un nuovo scalo marittimo, al XV sec. la dogana, mentre alla metà del XVI  la “ Torre dell’Orologio”, eretta contro le invasioni piratesche e ancora oggi storico simbolo della città. Cena e pernottamento in hotel.

2° giorno PORTO SANT’ELPIDIO / SANT’ELPIDIO A MARE

Prima colazione in hotel e tempo a disposizione per immergersi in una passeggiata a piedi o in bicicletta, accarezzati  dalla brezza marina,  sul bellissimo, moderno ed attrezzatissimo lungomare di Porto Sant’Elpidio. La pista ciclabile di oltre 7 km,  porta in pochi minuti dalla foce del fiume Chienti alla foce del fiume Tenna, facendo assaporare al turista un ambiente cordiale ed accogliente unitamente ad un  clima di amicizia e simpatia, immersi nell’abbraccio tra l’azzurro del mare Adriatico ed il verde delle colline. Un territorio da cui lasciarsi conquistare e di cui portare dentro di se l’emozione e il ricordo. Pranzo libero.

Nel primo pomeriggio ritorno a Sant’Elpidio a Mare per assistere alla spettacolare rievocazione storica chiamata “ Contesa del Secchio “.

E’ la prima Rievocazione storica delle Marche ( si svolge ogni anno la seconda domenica di agosto sin dal 1953), sicuramente una delle piu’ importanti e spettacolari d’Italia, soprattutto la piu’ originale. Secondo la leggenda, nel tardo Medioevo Sant’Elpidio a Mare soffriva penuria d’acqua e, per evitare la gazzarra quotidiana delle donne al pozzo della piazza del paese, si indisse un gioco fra le quattro Contrade della città ( San Giovanni,Sant’Elpidio,Santa Maria, San Martino), stabilendo così che chi avesse piu’ volte centrato il pozzo con una palla di cuoio e stoppa, avrebbe acquisito per tutto l’anno il diritto di attingere per prima. Nacque così il ….. nonno del basket, che oggi si rievoca con la Contesa del Secchio. Oltre 800 personaggi in splendidi e fedeli costumi medievali, un centro storico sapientemente riportato al tempo medievale, un corteggio spettacolare, un gioco avvincente ed appassionato: tutto questo è la Contesa “ Lu Jocu de lu Pozzu “, che si disputa ogni anno davanti a migliaia di spettatori e turisti entusiasti.

Al rientro del corteggio storico nel centro cittadino, nelle taverne, aperte nelle sedi delle quattro Contrade e nei ritrovi delle tre Delegazioni foranee sono a disposizione piatti della cucina tradizionale della nostra terra. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, la quota varia in base al numero di partecipanti e al periodo di effettuazione)

UN TUFFO NEL MARE E NEL…. MEDIOEVO

UN  TUFFO NEL MARE E NEL…MEDIOEVO

week end 2 giorni 1 notte

1° giorno : SANT’ELPIDIO A MARE / PORTO SANT’ELPIDIO

Arrivo a Sant’Elpidio a Mare, incontro con la guida e visita della città: la Chiesa di San Filippo Neri XVIII sec, la Basilica Lateranense di Maria Santissima della Misericordia, la Perinsegne Collegiata XIII sec. dedicata al Santo Patrono Elpidio, la Pinacoteca  Civica con annessa  Sala Vittore Crivelli, il Museo della Calzature allestito all’interno del Palazzo Montalto-Nannerini dove è custodito l’enorme patrimonio produttivo, parte fondamentale della storia cittadina. Al termine della visita si scende verso il mare a Porto Sant’Elpidio, è il comune piu’ giovane della Provincia, autonomo solo dal 1952. Le sue origini si perdono in una antichità remota. Scavi archeologici hanno rilevato insediamenti villanoviani, e quindi la presenza di comunità proto-etrusche fin dal IX-X sec. a.C.

Vari storici collocano nella zona l’antica Cluana, la città romana perduta di cui parla Plinio. Da sempre fiorenti gli scambi con l’altra riva dell’Adriatico, a citare la prima volta il “porto” è un documento dell’886 d.C., dell’imperatore Carlo il grosso, riguardante la vicina Abbazia di Santa Croce. Al XIII sec risale un nuovo scalo marittimo, al XV sec. la dogana, mentre alla metà del XVI  la “ torre dell’orologio”, eretta contro le invasioni piratesche e ancora oggi storico simbolo della città.

In serata, incontro con la guida e ritorno a Sant’Elpidio a Mare per un tuffo nel medioevo.

Immaginate la macchina del tempo, immaginate di premere il tasto del ritorno al Medioevo, immaginate di riaprire gli occhi e di ritrovarvi davvero nel Medioevo. E’ quanto vi accadrà a Sant’Elpidio a Mare anche senza la macchina del tempo. Qui a premere il pulsante sono le donne e gli uomini di Contrada, coloro che, lavorando con passione, fedeltà alla storia, entusiasmo, riescono ad innestare la marcia indietro facendo tornare la città nel periodo piu’ affascinante della sua storia.

Per tre giorni, ogni sera dall’imbrunire fino a mezzanotte, rappresentazioni, scene, spettacoli di vita medievale. L’intero centro storico si trasforma in un grande mobile.ae.org palcoscenico dove si aprono centinaia di spettacoli e dove si muovono centinaia di figuranti in costume del tempo.

Nelle taverne, aperte nelle sedi delle quattro Contrade e nei ritrovi delle tre Delegazioni foranee sono a disposizione piatti della cucina tradizionale della nostra terra.

Al termine della visita, rientro in hotel e pernottamento.

2° giorno PORTO SANT’ELPIDIO / SPACCI AZIENDALI

Prima colazione in hotel e tempo a disposizione per immergersi in una passeggiata a piedi o in bicicletta, accarezzati  dalla brezza marina,  sul bellissimo, moderno ed attrezzatissimo lungomare di Porto Sant’Elpidio. La pista ciclabile di oltre 7 km,  porta in pochi minuti dalla foce del fiume Chienti alla foce del fiume Tenna, facendo assaporare al turista un ambiente cordiale ed accogliente unitamente ad un  clima di amicizia e simpatia, immersi nell’abbraccio tra l’azzurro del mare Adriatico ed il verde delle colline. Un territorio da cui lasciarsi conquistare e di cui portare dentro di se l’emozione e il ricordo. Pranzo libero.

Nel pomeriggio proseguimento con nostro accompagnatore alla volta  del comprensorio industriale di Sant’Elpidio a Mare, Montegranaro e Civitanova Marche. In questo territorio si trova una  delle più grosse concentrazioni di grandi firme del settore calzaturiero, accessori e borse con i loro outlet ed i loro  spacci aziendali:  Tod’s ,  Manas, Paciotti, Fabi Santoni, Hugo Boss Bikkembergs, Guardiani, Prada etc.  Rientro in serata, fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, la quota varia in base al numero di partecipanti e al periodo di effettuazione)

L’ITINERARIO DELLA FEDE

L’ITINERARIO DELLA FEDE

itinerario di 3 giorni

1° giorno PORTO SANT’ELPIDIO / TOUR ABBAZIE

Arrivo a Porto Sant’Elpidio, incontro con la guida e proseguimento per Casette d’Ete, frazione di Sant’Elpidio a Mare  dove si visiterà l’Abbazia di Santa Croce al Chienti.

Notizie non molto attendibili fanno risalire la sua fondazione  al IX sec, mentre è certo che 968 l’imperatore Ottone I sciolse il monastero dalla dipendenza del Vescovo di Fermo, prendendolo sotto la sua protezione.  L’istituzione monastica si radicò sempre piu’ nel territorio, fino all’ascesa della non lontana abbazia di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra che ne decretò una  progressiva decadenza economica e religiosa e la portò prima ad aderire alla riforma cistercense nel 1227 e successivamente a conferire definitivamente i propri beni al monastero fiastrense nel 1266.

Si prosegue verso Montecosaro per la visita dell’Abbazia di Santa Maria a piè di Chienti , vero gioiello di arte romanica, detta anche SS. Annunziata.

Le più antiche notizie non controverse su di essa e sull’annesso monastero sono di origine farfense e risalgono all’anno 936.

Proseguendo lungo la vallata del Chienti , sosta e visita dell’Abbazia di San Claudio al Chienti,

con le due caratteristiche torri cilindriche.  La chiesa è situata nel territorio in cui sorgeva la città romana di Pausulae, fu anche antica sede vescovile.L’edificio mantiene il suo aspetto originario la cui peculiarità è la presenza di due chiese sovrapposte.

Continuando in direzione monti si arriva all’Abbazia di S.Maria di Chiaravalle di Fiastra, inserita in un complesso monastico costruito dai Monaci Cistercensi nel XII secolo.  E’ considerata la più importante abbazia fiorita nel Piceno e rappresenta uno dei monumenti più pregiati e meglio conservati dell’architettura cistercense in Italia.

In serata cena e pernottamento in hotel.

2° giorno TOLENTINO / SAN SEVERINO / PORTO SANT’ELPIDIO

Prima colazione in hotel e partenza per Tolentino. Visita guidata della città: famosa per il trattato tra Napoleone ed il Papa. Si visiteranno: la Basilica di San Nicola con il notevole chiostro.

Ultimata la visita proseguimento alla volta di San Severino Marche e visita guidata. Il nucleo piu’ antico, detto, Castello, la Pinacoteca, la Piazza del  Popolo , il Palazzo Comunale, il Palazzo Gentili e il Museo Archeologico.

Ultimata la visita ridiscendendo in direzione mare, si arriva a Porto Sant’Elpidio, moderno centro turistico balneare con il suo lunghissimo ed attrezzato lungo mare. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno PORTO SANT’ELPIDIO / LORETO

Prima colazione in hotel e partenza per Loreto.

Visita guidata del Santuario della Madonna di Loreto che protegge la Santa Casa e del Museo Apostolico. Tempo a disposizione per attività religiose individuali. Pranzo libero.

Nel pomeriggio rientro a Porto Sant’Elpidio con  possibilità  di sosta negli spacci aziendali del  comprensorio.Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, la quota varia in base al numero dei partecipanti e al periodo di effettuazione)

CASTELLI E ROCCHE DEL MACERATESE

CASTELLI E ROCCHE DEL MACERATESE

week end 2 giorni

1° giorno CAMERINO / URBISAGLIA

Arrivo a Camerino, incontro con la guida. Si visiterà: la Rocca di Varano,       i cui resti sono stati restaurati e utilizzati come sede di mostre, la Rocca Borgesa di cui oggi restano solo i torrioni cilindrici e il grande mastio quadrato. Pranzo libero. Proseguimento per Urbisaglia, e proseguimento della visita guidata alla Rocca     con il suo imponente mastio. In serata cena e pernottamento in hotel.

2° giorno CASTELRAIMONDO / CALDAROLA / TOLENTINO

Prima colazione in hotel e partenza per Castelraimondo Arrivo e visita con guida: Castello di Lanciano, di grande interesse sono la galleria al primo piano e il Salone delle Feste.

Caldarola: Castello Pallotta con la raccolta di armi e alcune carrozze con relativi finimenti. Pranzo libero.

Tolentino, arrivo e visita guidata del Castello della Rancia:   reso celebre per la battaglia tra le truppe di Murat e l’esercito austriaco. In serata viaggio di rientro. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, il prezzo varia in base al numero dei partecipanti e al periodo di effettuazione)

"Per un vero viaggiatore la gioia non è arrivare alla meta, ma continuare a viaggiare…"