UN TUFFO NEL MARE E NEL…. MEDIOEVO

UN  TUFFO NEL MARE E NEL…MEDIOEVO

week end 2 giorni 1 notte

1° giorno : SANT’ELPIDIO A MARE / PORTO SANT’ELPIDIO

Arrivo a Sant’Elpidio a Mare, incontro con la guida e visita della città: la Chiesa di San Filippo Neri XVIII sec, la Basilica Lateranense di Maria Santissima della Misericordia, la Perinsegne Collegiata XIII sec. dedicata al Santo Patrono Elpidio, la Pinacoteca  Civica con annessa  Sala Vittore Crivelli, il Museo della Calzature allestito all’interno del Palazzo Montalto-Nannerini dove è custodito l’enorme patrimonio produttivo, parte fondamentale della storia cittadina. Al termine della visita si scende verso il mare a Porto Sant’Elpidio, è il comune piu’ giovane della Provincia, autonomo solo dal 1952. Le sue origini si perdono in una antichità remota. Scavi archeologici hanno rilevato insediamenti villanoviani, e quindi la presenza di comunità proto-etrusche fin dal IX-X sec. a.C.

Vari storici collocano nella zona l’antica Cluana, la città romana perduta di cui parla Plinio. Da sempre fiorenti gli scambi con l’altra riva dell’Adriatico, a citare la prima volta il “porto” è un documento dell’886 d.C., dell’imperatore Carlo il grosso, riguardante la vicina Abbazia di Santa Croce. Al XIII sec risale un nuovo scalo marittimo, al XV sec. la dogana, mentre alla metà del XVI  la “ torre dell’orologio”, eretta contro le invasioni piratesche e ancora oggi storico simbolo della città.

In serata, incontro con la guida e ritorno a Sant’Elpidio a Mare per un tuffo nel medioevo.

Immaginate la macchina del tempo, immaginate di premere il tasto del ritorno al Medioevo, immaginate di riaprire gli occhi e di ritrovarvi davvero nel Medioevo. E’ quanto vi accadrà a Sant’Elpidio a Mare anche senza la macchina del tempo. Qui a premere il pulsante sono le donne e gli uomini di Contrada, coloro che, lavorando con passione, fedeltà alla storia, entusiasmo, riescono ad innestare la marcia indietro facendo tornare la città nel periodo piu’ affascinante della sua storia.

Per tre giorni, ogni sera dall’imbrunire fino a mezzanotte, rappresentazioni, scene, spettacoli di vita medievale. L’intero centro storico si trasforma in un grande mobile.ae.org palcoscenico dove si aprono centinaia di spettacoli e dove si muovono centinaia di figuranti in costume del tempo.

Nelle taverne, aperte nelle sedi delle quattro Contrade e nei ritrovi delle tre Delegazioni foranee sono a disposizione piatti della cucina tradizionale della nostra terra.

Al termine della visita, rientro in hotel e pernottamento.

2° giorno PORTO SANT’ELPIDIO / SPACCI AZIENDALI

Prima colazione in hotel e tempo a disposizione per immergersi in una passeggiata a piedi o in bicicletta, accarezzati  dalla brezza marina,  sul bellissimo, moderno ed attrezzatissimo lungomare di Porto Sant’Elpidio. La pista ciclabile di oltre 7 km,  porta in pochi minuti dalla foce del fiume Chienti alla foce del fiume Tenna, facendo assaporare al turista un ambiente cordiale ed accogliente unitamente ad un  clima di amicizia e simpatia, immersi nell’abbraccio tra l’azzurro del mare Adriatico ed il verde delle colline. Un territorio da cui lasciarsi conquistare e di cui portare dentro di se l’emozione e il ricordo. Pranzo libero.

Nel pomeriggio proseguimento con nostro accompagnatore alla volta  del comprensorio industriale di Sant’Elpidio a Mare, Montegranaro e Civitanova Marche. In questo territorio si trova una  delle più grosse concentrazioni di grandi firme del settore calzaturiero, accessori e borse con i loro outlet ed i loro  spacci aziendali:  Tod’s ,  Manas, Paciotti, Fabi Santoni, Hugo Boss Bikkembergs, Guardiani, Prada etc.  Rientro in serata, fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, la quota varia in base al numero di partecipanti e al periodo di effettuazione)

L’ITINERARIO DELLA FEDE

L’ITINERARIO DELLA FEDE

itinerario di 3 giorni

1° giorno PORTO SANT’ELPIDIO / TOUR ABBAZIE

Arrivo a Porto Sant’Elpidio, incontro con la guida e proseguimento per Casette d’Ete, frazione di Sant’Elpidio a Mare  dove si visiterà l’Abbazia di Santa Croce al Chienti.

Notizie non molto attendibili fanno risalire la sua fondazione  al IX sec, mentre è certo che 968 l’imperatore Ottone I sciolse il monastero dalla dipendenza del Vescovo di Fermo, prendendolo sotto la sua protezione.  L’istituzione monastica si radicò sempre piu’ nel territorio, fino all’ascesa della non lontana abbazia di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra che ne decretò una  progressiva decadenza economica e religiosa e la portò prima ad aderire alla riforma cistercense nel 1227 e successivamente a conferire definitivamente i propri beni al monastero fiastrense nel 1266.

Si prosegue verso Montecosaro per la visita dell’Abbazia di Santa Maria a piè di Chienti , vero gioiello di arte romanica, detta anche SS. Annunziata.

Le più antiche notizie non controverse su di essa e sull’annesso monastero sono di origine farfense e risalgono all’anno 936.

Proseguendo lungo la vallata del Chienti , sosta e visita dell’Abbazia di San Claudio al Chienti,

con le due caratteristiche torri cilindriche.  La chiesa è situata nel territorio in cui sorgeva la città romana di Pausulae, fu anche antica sede vescovile.L’edificio mantiene il suo aspetto originario la cui peculiarità è la presenza di due chiese sovrapposte.

Continuando in direzione monti si arriva all’Abbazia di S.Maria di Chiaravalle di Fiastra, inserita in un complesso monastico costruito dai Monaci Cistercensi nel XII secolo.  E’ considerata la più importante abbazia fiorita nel Piceno e rappresenta uno dei monumenti più pregiati e meglio conservati dell’architettura cistercense in Italia.

In serata cena e pernottamento in hotel.

2° giorno TOLENTINO / SAN SEVERINO / PORTO SANT’ELPIDIO

Prima colazione in hotel e partenza per Tolentino. Visita guidata della città: famosa per il trattato tra Napoleone ed il Papa. Si visiteranno: la Basilica di San Nicola con il notevole chiostro.

Ultimata la visita proseguimento alla volta di San Severino Marche e visita guidata. Il nucleo piu’ antico, detto, Castello, la Pinacoteca, la Piazza del  Popolo , il Palazzo Comunale, il Palazzo Gentili e il Museo Archeologico.

Ultimata la visita ridiscendendo in direzione mare, si arriva a Porto Sant’Elpidio, moderno centro turistico balneare con il suo lunghissimo ed attrezzato lungo mare. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno PORTO SANT’ELPIDIO / LORETO

Prima colazione in hotel e partenza per Loreto.

Visita guidata del Santuario della Madonna di Loreto che protegge la Santa Casa e del Museo Apostolico. Tempo a disposizione per attività religiose individuali. Pranzo libero.

Nel pomeriggio rientro a Porto Sant’Elpidio con  possibilità  di sosta negli spacci aziendali del  comprensorio.Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, la quota varia in base al numero dei partecipanti e al periodo di effettuazione)

CASTELLI E ROCCHE DEL MACERATESE

CASTELLI E ROCCHE DEL MACERATESE

week end 2 giorni

1° giorno CAMERINO / URBISAGLIA

Arrivo a Camerino, incontro con la guida. Si visiterà: la Rocca di Varano,       i cui resti sono stati restaurati e utilizzati come sede di mostre, la Rocca Borgesa di cui oggi restano solo i torrioni cilindrici e il grande mastio quadrato. Pranzo libero. Proseguimento per Urbisaglia, e proseguimento della visita guidata alla Rocca     con il suo imponente mastio. In serata cena e pernottamento in hotel.

2° giorno CASTELRAIMONDO / CALDAROLA / TOLENTINO

Prima colazione in hotel e partenza per Castelraimondo Arrivo e visita con guida: Castello di Lanciano, di grande interesse sono la galleria al primo piano e il Salone delle Feste.

Caldarola: Castello Pallotta con la raccolta di armi e alcune carrozze con relativi finimenti. Pranzo libero.

Tolentino, arrivo e visita guidata del Castello della Rancia:   reso celebre per la battaglia tra le truppe di Murat e l’esercito austriaco. In serata viaggio di rientro. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto, il prezzo varia in base al numero dei partecipanti e al periodo di effettuazione)

CULTURA, FEDE E … SHOPPING

CULTURA, FEDE E……SHOPPING

week end di 3 giorni

1° giorno ARRIVO / FERMO

Arrivo a Fermo, appuntamento con la guida e visita della città: Le Cisterne Romane, ampio complesso sotterraneo databile al I secolo d.C.,; Polo Museale e Palazzo dei Priori, edificato alla fine del duecento, Palazzo dei Priori è il piu’ antico palazzo della città; la Biblioteca  comunale e la Sala del Mappamondo; da Piazza del Popolo in pochi minuti si raggiunge il colle del Girifalco dal quale lo sguardo spazia dai monti Sibillini al mare.

Sul fondo del parco è possibile ammirare l’imponente mole della cattedrale dedicata all’Assunta. L’antico Duomo di Fermo, fondato su un tempio pagano di cui rimangono tracce nell’ipogeo; il Teatro dell’Aquila, da 200 anni uno dei poli principali dell’attività culturale delle Marche; i Musei Scientifici di Villa Vitali ; il Museo Diocesano. Pranzo libero. In serata,  al termine della visita, proseguimento per Porto San Giorgio, cena e pernottamento in hotel.

2° giorno PORTO SAN GIORGIO / RECANATI / LORETO

Prima colazione in hotel e partenza per Recanati.

Arrivo e visita con guida: Piazza Leopardi, il Palazzo Comunale, i luoghi di leopardiana memoria e Palazzo Leopardi. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento per Loreto.

Visita guidata: il Santuario della Madonna di Loreto e l’annesso Museo. In serata rientro in hotel a Porto San Giorgio, cena e pernottamento.

3° giorno PORTO SAN GIORGIO / SPACCI AZIENDALI

Prima colazione in hotel e partenza con un nostro accompagnatore  alla volta  del comprensorio industriale di Sant’Elpidio a Mare, Montegranaro e Civitanova Marche. In questo territorio si trova una  delle più grosse concentrazioni di grandi firme del settore calzaturiero, accessori e borse con i loro outlet ed i loro  spacci aziendali:  Tod’s ,  Walk Safari, Manas, Paciotti, Fabi Santoni, Hugo Boss Bikkembergs, Guardiani, Prada etc. Nel pomeriggio rientro e fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

( su richiesta, contattando direttamente l’agenzia, in quanto,  il prezzo individuale varia dal numero di partecipanti e dal periodo di effettuazione del week end )

LA VIA DELLA SCARPA

LA VIA DELLA SCARPA

week end 2 giorni 1 notte

La zona calzaturiera del fermano, i paesi delle calzature, il comprensorio della calzatura. Sono tante le denominazioni assunte negli anni da una vasta area delle Marche comprendente ben trentatrè comuni. L’area fermana si configura come uno dei distretti industriali di piccole e medie imprese più forti del Paese sia per la specializzazione nel comparto calzaturiero che per una concentrazione particolarmente elevata del numero di imprese di base ed indotte. Piccole, piccolissime aziende familiari operavano sin dal medioevo nei comuni storici della calzature: erano e sono Montegranaro con la propaggine di Monte S.Giusto, Sant’Elpidio a Mare, Monte Urano, Torre San Patrizio ed altri piccoli centri del comprensorio fermano.

1° giorno:  SANT’ELPIDIO A MARE

Incontro con la guida e visita del centro storico: Chiesa di San Filippo Neri XVIII sec., Basilica Lateranense di Maria Santissima della Misericordia, Perinsigne Collegiata XIII sec. dedicata al Santo Patrono Elpidio,  la Pinacoteca Civica, allestita all’interno di un palazzo sorto su un antico convento dell’ordine dei Filippini. Ebbe l’assetto attuale nella seconda metà del settecento ad opera del celebre architetto romano Giuseppe Valadier (1762-1839). Nella Pinacoteca nel dicembre 2001 è stata aperta la “ Sala Vittore Crivelli” dove sono state sistemate   opere del maestro veneto, il Polittico, il Trittico e la tavola più piccola raffigurante un Monaco Francescano, precedentemente esposte nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale. Pranzo in caratteristico ristorante del centro storico.

Nel pomeriggio visita al Museo della Calzatura, allestito all’interno del Palazzo Montalto-Nannerini. Nato dalla volontà di valorizzare l’enorme patrimonio produttivo e, quindi di custodire una parte fondamentale della storia cittadina. Il percorso espositivo è stato pensato per illustrare le trasformazioni che hanno subito le calzature, dai primi approcci medievali fino ad oggi. Il museo conserva migliaia di reperti tra scarpe, forme, macchine strumenti per la lavorazione, donati dalla aziende del settore o da privati ed esposti in aree tematiche in tre sezioni. La prima: “ Calzature di ogni tempo e ogni luogo”, è costituita quasi esclusivamente dalla collezione del Cav. Vincenzo Andolfi che comprende oltre 130 paia fra scarpe, stivali, sandali, zoccoli e pantofole provenienti da tutto il mondo. Completano la collezione antiche stampe, vecchi utensili etc.La seconda sezione “ Industria Calzaturiera Marchigiana”, oltre alle originali calzature realizzate da esclusivi studi stilistici degli studenti della Scuola Regionale per Calzaturieri, macchinari ed attrezzature usate nel corso di varie epoche. L’ultima sezione: “ Scarpe dei personaggi famosi”, in continua espansione, ospita le calzature appartenute ad importanti personalità   religiose, come quelle di Papa Giovanni XXIII, Papa Giovanni Paolo II, le scarpe di molti campioni sportivi: Gino Bartali, Frencesco Moser, Giovanni Trapattoni, Valentino Rossi etc. ed anche calzature donate da cantanti e personaggi dello spettacolo. Ultimata la visita, proseguimento per l’hotel, sistemazione, cena e pernottamento.

2° giorno: SANT’ELPIDIO A MARE – MONTEGRANARO

Prima colazione in hotel. Ritrovo con la guida/accompagnatore  e partenza per il giro dei tantissimi  outlet di aziende leader del Made in Italy del settore calzaturiero, sparsi in territorio di Montegranaro e contrada Brancadoro di Casette d’Ete. Le aziende vendono i propri prodotti a prezzi da fabbrica direttamente negli spazi espositivi, anche le più piccole  ne hanno uno. Si possono trovare calzature di tutti i generi per uomo, donna e bambino, dal classico elegante, allo sportivo ed allo stravagante di tendenza. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

(su richiesta, contattando direttamente l’agenzia di viaggi, in quanto, il prezzo varia dal numero dei partecipanti e dal periodo di effettuazione del wee-end

La quota comprende: n.1 pernottamento in hotel di 2^ cat. In camera doppia con servizi privati con trattamento di mezza pensione – pranzo in ristorante il primo giorno – ingressi – guide/accompagnatori come indicato nel programma.

La quota non comprende: l’assicurazione dei partecipanti – il trasporto tra i luoghi – tutto quanto non indicato nella “ quota comprende “.

"Per un vero viaggiatore la gioia non è arrivare alla meta, ma continuare a viaggiare…"