LA TRANSIBERIANA D’ITALIA. Un percorso su un treno storico lungo binari antichi che attraversano l’Appennino abruzzese e molisano, tra paesaggi innevati e panorami mozzafiato

LA TRANSIBERIANA D’ITALIA. Un percorso su un treno storico lungo binari antichi che attraversano l’Appennino abruzzese e molisano, tra paesaggi innevati e panorami mozzafiato


1 GIORNO
21 luglio 2019


DESCRIZIONETRANSIBERIANA D’ITALIA: è la linea ferroviaria panoramica che da Sulmona, in provincia dell’Aquila, passa per Roccaraso, una località della Comunità montana Alto Sangro, e che poi arriva a Campo di Giove, nel cuore del Parco Nazionale della Majella. Si tratta di una storica tratta ferroviaria, dismessa dalle corse ordinarie. Una ferrovia tortuosa e difficile che attraversa montagne e strette gole. Partendo da Sulmona a 328 metri di altitudine raggiunge la quota più alta dello stivale con i 1.268,82 metri. Percorre il cosiddetto Cammino del perdono. Il viaggio attraveso l’Abruzzo da Sulmona a Palena è un percorso esperienziale inedito, che conduce alla scoperta degli itinerari del gusto, della cultura, dell’arte, della vacanza attiva e del divertimento. Un tracciato spettacolare che da solo vale un viaggio, attraverso centri abitati grandi e piccoli, dove la storia ha lasciato numerose e pregevoli tracce insieme a tradizioni artigianali ancora oggi praticate. A bordo di un convoglio storico con carrozze “centoporte” e “terrazzini” realizzate tra il 1920 e 1930, trainate dal locomotore diesel D445.1145 per l’occasione colorato con la classica livrea FS verde e marrone, si può rivivere tutta l’atmosfera di quasi un secolo fa, quando i viaggiatori prendevano posto su quelle stesse panche di legno.
PROGRAMMAPROGRAMMA
Appuntamento dei partecipanti alle 06:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di SULMONA. Arrivo e alle ore 09.00 partenza con il treno storico, itinerario panoramico risalendo la Valle Peligna e il colle Mitra, entrando nel territorio del Parco Nazionale della Majella. Prima sosta a Cansano, immerso in uno scenario naturalistico d’eccezione. Un piccolo borgo della Valle Peligna, situato all’interno del Parco Nazionale della Majella, tra Sulmona e Campo di Giove e alle porte del Bosco di Sant’Antonio e Passo San Leonardo. Proseguimento con il treno e sosta a Campo di Giove e sosta per la visita. Arrampicato tra vette, gole e valichi, è un importante borgo di montagna inserito nella Comunità montana Peligna e nel Parco nazionale della Majella. Con la splendida Piazza Duval e palazzo Nanni, i vicoli del borgo antico che salgono fino al belvedere del paese, con un affaccio sui massicci del Morrone e della Majella. Partenza per Palena,sul pianoro del Quarto di Santa Chiara. Il paese, di origine medievale, che sorge fra i monti Porrara e Coccia e domina l’alta valle dell’ Aventino, nasconde ai più una sua storia ricca di tradizioni e di antichità e un contesto naturalistico di particolare bellezza. Partenza alla volta di Roccaraso, sosta per il pranzo. ROCCARASO appartiene alla Comunità Montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinque Miglia. La località è una rinomata stazione sciistica, nonché una delle mete turistiche montane più gettonate dell’intero Appennino. Alle 17.00 partenza del treno storico dalla stazione di Roccaraso, con successive fermate, e arrivo alla stazione di Sulmona alle ore 18:45. Al termine inizio del viaggio di ritorno. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (Min. 40 Pax) €. 80,00

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Biglietto treno storico –Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: – Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pasti – Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”