Valdaso : incanto di paesaggio e storia

Risalendo il corso dell’Aso, di collina in collina, dai chiari borghi di Altidona e Lapedona alla farfense Montelparo, fino ai boschi del Vettore, il viaggio si snoda lungo un incredibile varietà di paesaggi e colori, di campi e di scorci urbani, di forme del presente di tracce del passato. La valle ubertosa offre perfette geometrie di orti e frutteti; le colline punteggiate di casolari si vestono di uliveti e vigneti ; i paesi, posti sulle balze e custoditi entro poderose mura medioevali, si stringono attorno ad abbazie e campanili.

Moresco e Monterubbiano sono nel novero dei più bei borghi d’Italia, Campofilone s’affaccia solenne sulla valle col suo complesso abbaziale e le sue porte, Monte Vidon Combatte regala vedute fino al Gran sasso, Petritoli, Ortezzano, Monte Rinaldo, S.Vittoria in Matenano, Montefalcone, disegnano l’antica via dei monaci farfensi, la cui memoria vive nei resti di castelli e monasteri e nei metodi agrari del territorio.